Sito ufficiale del Comune di Fucecchio




venerdì 15 novembre 2019

Comunicati stampa settembre 2018

  • Fucecchio, il ricordo della Liberazione grazie al contributo di tanti ragazzi

    Toccante cerimonia questa mattina in Piazza dei Seccatoi e in Via 1° Settembre

    FUCECCHIO, 1° SETTEMBRE 2018. Tanti giovani e tante associazioni hanno preso parte questa mattina in Piazza dei Seccatoi alle celebrazioni per il 74esimo anniversario della Liberazione di Fucecchio.
    Gli interventi, con letture tratte da racconti e da testimonianze sui giorni della Liberazione ma anche da riflessioni sul presente e sul futuro, sono stati curati dai ragazzi del gruppo #fucecchioèlibera che sono stati tra i principali protagonisti della celebrazione. Dopo di loro è intervenuto il sindaco Spinelli ha ricordato i tragici fatti dell’occupazione nazista e i momenti gioiosi della Liberazione, con l’arrivo degli eserciti alleati e il ritorno delle istituzioni democratiche soppresse dal fascismo: "Il 2 settembre il Comitato di Liberazione di Fucecchio nominò sindaco Angiolo Cecconi, non per uno speciale privilegio, ma perché, tornando dopo ben 23 anni l’auspicata democrazia non poteva che riprendere il suo vecchio posto a capo del Comune, dal quale venne allontanato forzatamente nel marzo 1921 dai fasci di combattimento. La giunta municipale venne composta da Guido Morelli, Piero Malvolti, Duilio Cicalini, Guido Toncelli, Giuseppe Cambi e Egisto Lotti".
    Poi Spinelli ha sottolineato quanto sia importante e lodevole che queste ricorrenze siano arricchite dalla partecipazione di giovani che si fanno portatori dei valori della libertà e della democrazia tra i loro coetanei. E proprio il 1° settembre di tre anni fa, in occasione dell’anniversario della Liberazione, nacque il gruppo #fucecchioèlibera.
    “Non credo – ha detto il sindaco rivolgendosi agli intervenuti - che ci siano in giro molte realtà ‘fertili’ come la nostra, realtà nelle quali i protagonisti del ricordo di fatti storici siano ragazzi non ancora maggiorenni che si interessano alla storia per trarne preziosi insegnamenti. E sono veramente felice che siano loro i protagonisti di giornate come quella del 1° settembre”.
    Oltre ai ragazzi è stato preziosa anche la partecipazione di tanti cittadini e di numerose associazioni che hanno presenziato anche con il proprio gonfalone come nel caso dell’Anpi, dell’Anmil, dell’Auser, dei Fratres, della Misericordia, della Pubblica Assistenza e dello Spi-Cgil. La cerimonia si è conclusa in Via 1° settembre di fronte alla targa che ricorda la Liberazione di Fucecchio con la deposizione della corona di alloro, il ricordo dei caduti e le note dell’inno nazionale con il trombettista della Filarmonica Mariotti.

  • Calcio e solidarietà, a Fucecchio sfida tra la Nazionale Trapiantati e il Movimento Shalom

    Un evento per promuovere la cultura della donazione e per dimostrare come dopo un trapianto si possa tornare ad una vita normale

    FUCECCHIO, 5 SETTEMBRE 2018. Una partita di calcio per promuovere la cultura della donazione, una partita di calcio per dire a tutti che dopo un trapianto si può tornare ad una vita normale. Allo stadio “Corsini” di Fucecchio sabato 8 settembre alle ore 17,30 (ma l’evento inizierà già alle 15,30 con un ricco programma) si sfideranno la Nazionale di calcio Trapiantati e la squadra del Movimento Shalom. Si tratta di un’iniziativa promossa in collaborazione con l’associazione Vite onlus che vuol così celebrare i 30 anni dal trapianto del suo presidente onorario, il fucecchiese Lillo Di Puma.
    All’iniziativa contribuisce una delle più importanti associazioni del territorio, come il Movimento Shalom, ma parteciperanno anche altre associazioni come l’Aido di Firenze e la Fratres di Fucecchio.
    L’evento è patrocinato dal Comune di Fucecchio e sostenuto dalla Scuola privata Leonardo Da Vinci (con sedi a Empoli e Pontedera).
    Allo stadio “Corsini” arriveranno i calciatori della Nazionale Trapiantati, tra i quali anche l’ex calciatore professionista Giorgio Enzo (ha vestito, tra le altre, le maglie del Torino, del Lecce e dell’Ascoli tra gli anni ’80 e ’90) per una sfida che ha il sapore della festa e dell’impegno.
    “Con questo evento sportivo – dice Lillo Di Puma – vogliamo lanciare un messaggio, un messaggio di speranza del quale io sono un testimone. E cioè che dopo il trapianto si può tornare ad una vita normale, in alcuni casi anche ad una vita migliore. L’impegno dell’associazione di cui sono presidente e della Nazionale Trapiantati è proprio questo, oltre a quello di promuovere tra la gente la cultura della donazione. Sono sicuro che Fucecchio risponderà in maniera molto positiva a questa iniziativa per la quale ringrazio il Movimento Shalom che ha sposato la nostra causa”. Un evento per promuovere la cultura della donazione e per dimostrare come dopo un trapianto si possa tornare ad una vita normale.

  • “Fucecchio città amica degli animali” In Comune apre uno sportello dedicato agli amici a quattro zampe

    Tutti i sabati dalle 9 alle 12 attivo un punto di primo ascolto e prima informazione

    FUCECCHIO, 6 SETTEMBRE 2018. E’ in arrivo a Fucecchio un’interessante novità per tutte le persone che possiedono o che vorrebbero possedere un amico a quattro zampe: da sabato prossimo 8 settembre negli spazi dell’Urp del Comune (servizio accoglienza – piano terra) aprirà uno sportello dedicato agli animali d’affezione. Sarà attivo tutti i sabati mattina (in via sperimentale fino a dicembre) dalle ore 9 alle ore 12.
    Si tratta di uno sportello di primo ascolto e prima informazione gestito dalla onlus “Amici degli Animali a 4 zampe”, convenzionata con il Comune di Fucecchio. I volontari dell’associazione saranno a disposizione dei cittadini per fornire informazioni su adozioni di cani e gatti, animali abbandonati, assistenza e monitoraggio delle colonie feline, area di sgambatura, servizi presenti sul territorio (associazioni volontariato, Azienda Usl Toscana Centro e relative competenze), disposizioni e norme sulla detenzione degli animali come ad esempio quelle contenute nel regolamento comunale. Lo sportello si pone l'obiettivo di collaborare con l'Urp e con il Servizio Ambiente per fornire un servizio aggiuntivo di informazione su tutte le necessità che riguardano gli animali domestici.
    “Si tratta di un servizio innovativo – spiega l’assessore all’ambiente Silvia Tarabugi – che siamo sicuri incontrerà il favore e l’interesse di molti cittadini. Sono tante le persone che posseggono e si prendono cura quotidianamente di un animale d’affezione e avere un punto informativo sul quale poter contare credo sia senza dubbio un supporto molto importante. A gestire questo servizio saranno i volontari dell'Associazione Animali a 4 zampe che sapranno fornire le indicazioni più utili anche per le pratiche da espletare e i servizi presenti sul territorio. Inaugureremo lo sportello sabato prossimo e fino a dicembre sarà aperto in via sperimentale anche per capire quale potrà essere il gradimento che incontrerà. Sono felice di dare avvio a questo nuovo servizio che pone ancora una volta il nostro Comune all’avanguardia sul tema degli animali d’affezione. Siamo stati tra i primi, infatti, a dotarci di un apposito regolamento (nel 2006) e tra i primissimi in Italia a promuovere le adozioni dei cani quasi 20 anni fa. Rispetto a quel periodo le cose sono migliorate in maniera sensibile: oggi abbiamo servizi efficienti e innovativi, come l’ambulanza veterinaria da poco inaugurata, e a costi decisamente più contenuti. Per tutti questi motivi possiamo certamente affermare che Fucecchio è una città amica degli animali”.

  • “Insieme bonificatori”, migranti impegnati nella pulizia del Padule di Fucecchio

    L’assessore Gorgerino: “Il coinvolgimento di questi ragazzi in attività utili alla collettività è molto importante per le politiche di gestione dell’immigrazione”

    FUCECCHIO, 6 SETTEMBRE 2018. Parte da Fucecchio, dalla pulizia di alcune aree del Padule, il progetto “Insieme Bonificatori”, finanziato dalla Regione Toscana e portato avanti dai Consorzi di Bonifica in collaborazione con Anci Toscana. L’appuntamento è al Casotto del Sordo (Via Porto allo Stillo - Massarella) sabato 8 settembre alle ore 10.
    “Condividiamo il progetto – spiega l’assessore alle politiche sociali del Comune di Fucecchio, Antonella Gorgerino – che intende rendere partecipi le comunità nel coinvolgimento dei migranti nelle attività per il bene comune. A Fucecchio abbiamo sempre cercato di impegnare i richiedenti asilo in attività che li potessero aprire al territorio per rendersi utili alla collettività. Per questo motivo abbiamo coinvolto il mondo delle associazioni e anche sabato prossimo in Padule con noi ci saranno la Cooperativa Pietra d’Angolo, l’associazione Io Amo Fucecchio, il Movimento Shalom e l’Associazione Il Padule che ci ospiterà e che offrirà un aperitivo a tutti gli intervenuti. Impegnare questi giovani è una questione di dignità che li rende più integrati e che ci aiuta a tenerli lontani da situazioni illegalità che purtroppo ci sono. Il fenomeno immigratorio non dobbiamo subirlo ma gestirlo nel miglior modo possibile perché non crei difficoltà alle nostre comunità. L’iniziativa della Regione, dell’Anci e dei consorzi di bonifica mi sembra sia decisamente utile in questo senso”.
    Il Commissario Straordinario del Consorzio 4 Basso Valdarno Fabio Zappalorti aggiunge: “Questo progetto della Regione Toscana che vede l'adesione anche del Consorzio 4 Basso Valdarno in qualità di supporto tecnico-organizzativo rappresenta un momento significativo per il Padule di Fucecchio. Queste iniziative sono la testimonianza dell'efficacia della collaborazione tra gli enti e le associazioni di volontariato e del territorio, un coordinamento condiviso che porta beneficio a tutta l'area sia dal punto di vista ambientale che di partecipazione attiva della cittadinanza al mantenimento dell'ambiente”.

  • E’ partito dal Padule di Fucecchio il progetto regionale “Insieme Bonificatori”

    I richiedenti asilo dei centri di accoglienza impegnati questa mattina nella pulizia dei terreni lungo i canali

    FUCECCHIO, 8 SETTEMBRE 2018. Ha preso il via questa mattina dal Casotto del Sordo, nel cuore della riserva naturale del Padule di Fucecchio, la terza edizione di “Insieme Bonificatori”, l’iniziativa promossa da Anci Toscana, Regione Toscana e Consorzi di Bonifica che vede i richiedenti asilo ospiti dei centri di accoglienza impegnati nella pulizia del territorio.
    “L’edizione di quest’anno – ha dichiarato l’assessore regionale Vittorio Bugli – ha compiuto un deciso salto di qualità perché abbiamo scelto di coinvolgere nel progetto anche i Comuni, le associazioni e i cittadini. La partecipazione che vediamo questa mattina a Fucecchio ci conferma che la scelta è stata giusta: questa apertura ai territori consente uno scambio e una conoscenza tra migranti e cittadini impegnati fianco a fianco nella pulizia delle nostre bellissime terre”. “L’adesione all’iniziativa del Comune di Fucecchio – ha aggiunto il sindaco Alessio Spinelli, intervenuto anche in rappresentanza dell’Anci Toscana – è la naturale prosecuzione delle nostre politiche di inclusione sociale. Da sempre l’amministrazione comunale è impegnata nel coinvolgimento dei migranti in azioni di pulizia e miglioramento del territorio a fianco di cooperative e associazioni. Crediamo che una gestione dell’accoglienza fatta con questi strumenti consenta di organizzare il fenomeno migratorio e di non subirlo passivamente”.
    “Quest’anno – ha commentato Marco Bottino, presidente del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno e ANBI Toscana – l’iniziativa che ci vede protagonisti dal 2016 ha compiuto un ulteriore salto di qualità da un punto di vista ambientale e della formazione. Finora ci eravamo limitati a intervenire lungo gli argini dei fiumi e in aree verdi mentre da quest’anno, e iniziamo proprio oggi, andiamo ad operare anche all’interno di aree protette che richiedono sicuramente una maggiore attenzione proprio per il pregio ambientale che le caratterizza. Per questo motivo anche la formazione che abbiamo messo in campo per istruire questi giovani è di livello decisamente superiore”. Dopo la presentazione della giornata, i richiedenti asilo e i volontari delle associazioni coinvolte nell’iniziativa - Associazione Il Padule, Movimento Shalom, Io Amo Fucecchio e Cooperativa La Pietra D’Angolo - si sono armati di guanti e sacchetti per iniziare l’intervento di pulizia lungo i canali. Il progetto, che rientra nelle azioni di follow up del Libro Bianco sulle politiche di accoglienza promosso da Regione Toscana e Anci Toscana, proseguirà il 15 settembre a San Miniato, il 22 a Firenze con il Quartiere 4, per poi coinvolgere altri territori toscani, tra i quali Figline-Incisa, Lastra a Signa, Rosignano Marittimo e Lucca.

  • "La Scuola in Comune", oltre 40 associazioni hanno aderito al progetto

    Appuntamento all'auditorium “La Tinaia” il 12 e 13 settembre dalle 9 alle 13

    FUCECCHIO, 10 SETTEMBRE 2018. Mercoledì 12 e giovedì 13 settembre a Fucecchio torna “La Scuola in Comune”, il progetto dell'Assessorato all'Educazione e alla Formazione del Comune di Fucecchio che unisce il mondo associativo e quello della scuola.
    Un progetto per promuovere lo scambio fra scuola e associazioni, per formare le nuove generazioni, in un'ottica di continuità tra educazione formale e non formale, una due giorni in cui le associazioni insieme a Informagiovani, Biblioteca, Museo e Centro Giovani SottoSopra, presenteranno agli insegnanti di ogni ordine e grado i propri progetti rivolti alle classi del territorio.
    Il bagaglio di esperienze che uffici comunali e associazioni portano con sé completa e arricchisce il percorso formativo delle scuole attraverso numerosi progetti educativi pensati per educare i giovani al rispetto per se stessi e per gli altri, all’importanza delle relazioni col prossimo, ai valori della solidarietà e dell’altruismo, dell'ambiente, dello sport e alla responsabilità del vivere civile. Nelle due giornate, oltre alla presentazione di tutti i progetti delle oltre quaranta associazioni che hanno aderito all'iniziativa, sono previsti per i docenti momenti formativi che spaziano dal tema dell'orientamento a quello della dispersione scolastica tenuti dalla Cooperativa Sintesi e dal Consorzio Co&So, da quello sulla lettura a quello sulla didattica museale tenuti dalla cooperativa Promocultura.
    Le due giornate si terranno presso l'auditorium La Tinaia di Fucecchio dalle ore 9 alle ore 13.
    Per tutte le informazioni rivolgersi al Centro Informagiovani e Servizi per l’impiego di Fucecchio in Piazza La Vergine 21 o contattare lo 0571.23331.

  • “Venerdì al Museo”, nuovi appuntamenti di storia e d’arte al Museo Civico di Fucecchio

    FUCECCHIO, 11 SETTEMBRE 2018. Dopo la pausa estiva riprendono le attività del Museo civico di Fucecchio con un nuovo ciclo di appuntamenti. Il programma dei Venerdì al Museo propone temi di storia, arte e archeologia del Valdarno, pensati per avvicinare il grande pubblico al nostro patrimonio culturale attraverso l’incontro con studiosi e alla luce delle più recenti ricerche.
    Il primo appuntamento è per il 14 settembre, alle ore 17,30, quando Nicoletta Matteuzzi, storica dell’arte e coordinatore scientifico del Sistema Museale del Chianti e del Valdarno Fiorentino, terrà una conferenza dal titolo Sacri simboli di luce. Tarsie marmoree romaniche a Firenze e in Toscana, un tema cui la studiosa ha dedicato un recente volume che per la prima volta ne cataloga l’intero corpus. La decorazione con marmi pregiati, giocata sul contrasto essenziale del bianco e del verde, rappresenta una delle principali espressioni del romanico fiorentino caratterizzando alcuni dei suoi maggiori monumenti, come il Battistero di San Giovanni e San Miniato al Monte, e fu usata lungo tutto il XII secolo per abbellire anche gli interni degli edifici religiosi di Firenze e del suo contado, con opere che raggiungono esiti di grande raffinatezza. Gli incontri proseguiranno venerdì 19 ottobre, sempre alle 17,30, con una conferenza in occasione della mostra diffusa Un fiume di ceramiche, dedicata alle produzioni ceramiche del Valdarno dal Medioevo all’età contemporanea. Il direttore del Museo civico di Fucecchio, Andrea Vanni Desideri, parlerà sul tema Un’economia scomparsa. Fornaci e vasai nel Medio Valdarno Inferiore. Alla luce delle ultime ricerche verrà illustrato un importante comparto dell’economia valdarnese che per tre secoli costituì una delle maggiori attività produttive di Fucecchio, per poi scomparire del tutto. Sarà un’occasione per commentare con i presenti la saletta dedicata alle ceramiche fucecchiesi.
    Il programma si chiuderà venerdì 26 ottobre, alle ore 17,30, con la conferenza Acque amiche, acque nemiche. Pistoia e le sue acque nell’età della Francigena, tenuta da Silvia Leporatti dell’Università di Firenze, in occasione della mostra Disegni d’acqua. Acque e trasformazioni del territorio, ospitata presso il Museo civico di Fucecchio fino al 4 novembre. Sarà un’occasione per mettere a fuoco la relazione dinamica tra una città medievale, le sue acque e il modo di governarle. Daniele Cei (assessore alla cultura del Comune di Fucecchio): “Grazie alle tante iniziative che si stanno mettendo in piedi, vogliamo raggiungere un duplice obiettivo: da un lato offrire un programma variegato di incontri culturali che esprimano le potenzialità del museo e della sua funzione all'interno della nostra città, dall'altro avvicinarlo sempre di più alla gente, con appuntamenti dedicati ad ogni fascia di età, in modo da coinvolgere anche chi non è un frequentatore abituale di questi luoghi. Gli apprezzamenti ci confermano che il percorso intrapreso è quello giusto”.

  • Piazza Montanelli, lavori interrotti per alcuni giorni per consentire la sostituzione di una conduttura dell’acqua

    Il Comune per agevolare le attività commerciali delle vie limitrofe ha apportato alcune modifiche alla viabilità

    FUCECCHIO, 13 SETTEMBRE 2018. Sono iniziati questa mattina a Fucecchio i lavori per la sostituzione di una conduttura dell’acquedotto pubblico in Piazza Montanelli. L’operazione si è resa necessaria in quanto una delle tubature sottostanti l’area oggetto dell’intervento è stata trovata in condizioni non ottimali. Da qui la decisione di sostituirla.
    “Abbiamo preso questa decisione – spiega il sindaco Alessio Spinelli – perché ci sembrava necessario sostituire una vecchia condotta sotto una piazza che sarà completamente riqualificata. L’intervento, d’altronde, si esaurirà in breve tempo (previsti dai dieci ai quindici giorni) e poi riprenderanno i normali lavori sulla pavimentazione che la ditta Colibazzi stava portando avanti. La sostituzione non comporterà alcun disagio aggiuntivo per residenti e commercianti, anzi intendo smentire le voci che sono emerse riguardo a complicazioni sui lavori. Non c’è nessuna difficoltà particolare, abbiamo solo deciso di aggiungere un intervento migliorativo ai servizi che si trovano nel sottosuolo. E proprio per evitare che in futuro si diffondano notizie prive di fondamento, istituiremo un servizio informativo sui lavori della piazza: una sorta di bollettino che invieremo tramite whatsapp a tutti i commercianti che hanno attività sulla piazza o nelle immediate vicinanze, oltre alle comunicazioni che l’amministrazione comunale fornirà ai cittadini tramite gli organi di informazione. Così le notizie saranno provenienti da fonti certe e gli esercenti avranno anche la possibilità di inviare al Comune le loro richieste”.
    Sempre nell’ottica di una collaborazione tra comune e commercianti, la giunta guidata dal sindaco Spinelli ha deciso di apportare alcune modifiche alla viabilità della zona per favorire l’afflusso di cittadini e clienti e mitigare, per quanto possibile, i disagi dovuti alla presenza del cantiere. Le principali novità saranno l’ampliamento dell’orario di libero accesso dal varco di Via Lamarmora che con le modifiche rimarrà aperto al transito dalle 7 alle 10,30, l’ampliamento dell’orario di libero accesso dal varco di Via delle Carbonaie che, oltre a quello già stabilito dalle ore 7 alle 8.30, sarà aperto dal lunedì al venerdì anche dalle 14,15 alle 19,15 (consentendo la sosta in Via delle Carbonaie agli utenti del Centro aggregativo presente) e la sospensione della ZTL del sabato pomeriggio in Via Sauro e Corso Matteotti (dove si potrà anche sostare a pagamento con le tariffe stabilite negli altri giorni).
    “Crediamo – conclude il sindaco – che queste novità possano in qualche modo aiutare le persone, e i commercianti in particolare, nel periodo dei lavori in Piazza Montanelli. Questi disagi nascono dalla volontà di creare una piazza e un centro più bello e attrattivo ma comprendiamo le difficoltà delle persone che vivono e lavorano in questa zona”.

  • “Portiamo avanti i lavori che abbiamo indicato nel programma, gli spot elettorali li fanno gli altri”

    Il sindaco Spinelli interviene per difendere l’operato dell’amministrazione comunale che sta investendo milioni di euro su manutenzioni e lavori pubblici

    FUCECCHIO, 17 SETTEMBRE 2018. “Vorrà dire che per fare contento Testai l’amministrazione comunale fermerà tutti i lavori nell’ultimo anno di mandato”. Risponde con una battuta il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli al capogruppo di Forza Italia che aveva etichettato come uno spot elettorale i tanti lavori pubblici e le manutenzioni previste dal Comune di Fucecchio nei prossimi mesi.
    “L’ultimo anno di mandato – prosegue Spinelli - le amministrazioni secondo Testai cosa dovrebbero fare? Fermare i lavori perché altrimenti sembrano uno spot elettorale? Se invece di continuare a fare polemiche strumentali Forza Italia avesse dato il proprio contributo, di lavori ne avremmo fatti anche di più. Invece dedicano gran parte del loro tempo a questioni di lana caprina. Noi continuiamo a portare avanti il nostro programma e a dare avvio a tutti i lavori che abbiamo previsto e per i quali abbiamo lavorato nella prima metà della legislatura, con buona pace di Testai. Lavoreremo fino all’ultimo giorno su strade, marciapiedi e piazze, come abbiamo indicato quando ci siamo presentati ai cittadini. Il nostro obiettivo è quello di remare tutti nella stessa direzione per il bene di Fucecchio.”. L’ultima stoccata del sindaco poi è sui lavori per la riqualificazione della strada provinciale 60, la via Pesciatina. “Anche i lavori che con grande insistenza abbiamo chiesto di fare alla Città Metropolitana sul nostro territorio, e che stiamo ottenendo, sono uno spot elettorale? Se Testai crede che a Firenze investano centinaia di migliaia di euro per gli spot elettorali di Fucecchio lo può anche dire. Magari trova pure qualcuno che ci crede”.

  • Il meglio del cinema, tutto in una sera

    Al Teatro Pacini di Fucecchio sette proiezioni selezionate tra i finalisti del 5° FIRENZE FILMCORTI FESTIVAL

    FUCECCHIO, 18 SETTEMBRE 2018. Per gli appassionati di cinema è in arrivo un’occasione da non perdere assolutamente. Giovedì 20 settembre alle ore 21 al Nuovo Cinema Teatro Pacini di Fucecchio, con INGRESSO GRATUITO, verranno proiettati sette cortometraggi selezionati tra i finalisti della quinta edizione del FIRENZE FILMCORTI FESTIVAL.
    Sette pellicole, sette cortometraggi che variano come durata tra i 7 e i 23 minuti, tra i quali Cubeman (Ungheria, 2017) di Linda Dombrovsky, vincitrice dell’ultima edizione del FFF.
    L’evento, patrocinato dal Comune di Fucecchio, è promosso dall’associazione Rive Gauche di Firenze e da Diari di Cineclub, periodico di cultura e informazione cinematografica. Il Firenze Filmcorti Festival, è più in generale l’attività dell’associazione Rive Gauche, si è particolarmente specializzata nella ricerca di film di grande qualità mai proiettati in Italia, per offrirli in anteprima al proprio pubblico. Inoltre, nella scelta dei film da offrire in visione, si predilige la scelta di film indipendenti, oppure rari o dimenticati o sperimentali.
    “Nella serata di Fucecchio – spiega il prof. Marino Demata, presidente dei circoli del cinema di Firenze - abbiamo cercato non solo di presentare film premiati, ma anche altri film finalisti che, per le tematiche trattate e per le tendenze innovative nei linguaggi, hanno suscitato molto interesse. La scelta tende ad esaltare alcuni elementi che hanno caratterizzato la nostra rassegna. Perché è tradizione del festival privilegiare quelle pellicole che si segnalano per l’innovazione nei linguaggi cinematografici, nei contenuti e nei messaggi, anche al fine di fare avanzare il discorso sulla contemporaneità del cinema e delle arti in generale. Lo spettatore troverà innanzitutto tematiche di grande attualità. Tra i film programmati ci sarà spazio non soltanto il film vincitore del nostro Festival del 2018, ma anche per il film vincitori delle edizioni 2016: Lulù and the right words, un film prodotto e girato a Los Angeles dal bravo regista italiano Enrico Le Pera, rivelazione del 3° Firenze FilmCorti Festival”. "Abbiamo il piacere di ospitare questo evento - aggiunge l'assessore alla cultura Daniele Cei - per poter dare il via ad un progetto di promozione e valorizzazione delle nuove produzioni cinematografiche, che permetta a giovani e meno giovani di intraprendere un percorso per la crescita di nuove realtà anche nel nostro territorio".

  • A Fucecchio si accende la passione per i motori

    Motor Show 2018: domenica 23 settembre un’intera giornata dedicata agli appassionati delle due e delle quattro ruote

    FUCECCHIO, 22 SETTEMBRE 2018. Un’intera giornata dedicata agli appassionati di motori, dalle 10 della mattina fino al tramonto. Domani (domenica 23 settembre) si rinnova l’appuntamento annuale con il Fucecchio Motor Show, la manifestazione motoristica ideata da Dino Ringressi e dedicata agli appassionati di auto e moto, ma anche di cross, di off road, di tuning e di tutto ciò che ruota intorno al mondo dei motori.
    Sulle piste realizzate per l’occasione in Via Da Verrazzano (zona Casina Rossa) si alterneranno prove dimostrative e di intrattenimento, parate ed esibizioni con fuoristrada, drifting, kart, auto da rally ’80-’90 ma anche mountain bike. Inoltre raduni di auto storiche e moto, esposizione di camion, gare di impianti audio e molto altro. Saranno presenti le auto del Club Abarth e quelle del Team Lippi che collabora alla realizzazione dell’evento.
    Non mancheranno i punti ristoro per tutti gli appassionati che vorranno trascorrere una bella giornata all’insegna della passione motoristica e si potrà assistere anche ad alcune dimostrazione pratiche di pronto soccorso realizzate dalla Pubblica Assistenza di Fucecchio.
    L’ingresso alla manifestazione sarà completamente GRATUITO, nell’occasione verranno raccolti fondi per l’Associazione La Calamita onlus che organizza l’evento.

  • Palio di Fucecchio, il Collegio dei Probiviri conferma squalifiche e sanzioni

    FUCECCHIO, 22 SETTEMBRE 2018. Il Collegio dei Probiviri del Palio di Fucecchio ha confermato le squalifiche e le sanzioni irrogate alle contrade dal Consiglio d’Amministrazione dell’Associazione Palio per l’edizione 2018.
    I Probiviri, dopo aver esaminato i verbali delle sanzioni, i ricorsi delle Contrade e i video relativi ai fatti avvenuti dopo la corsa, hanno ritenuto legittime e conformi al Regolamento le penalità inflitte.
    L’unica eccezione riguarda la Contrada Porta Bernarda alla quale è stata confermata la squalifica (con relativa sanzione economica) ma è stata tolta l’ulteriore ammonizione in quanto il Collegio ha ritenuto che il comportamento contestato fosse già stato sanzionato con l’esclusione della contrada rosso-nera dal Palio 2019.
    In pratica quindi sono stati tutti respinti i ricorsi delle quattro Contrade che si erano opposte alle sanzioni. Sono state confermate l’ammonizione, oltre alla sanzione economica, per le contrade Borgonovo e Porta Raimonda, le due ammonizioni e le due sanzioni economiche per la Contrada Ferruzza, la sanzione economica, due diffide e la squalifica per un Palio per la Contrada Porta Bernarda. L’edizione 2019 del Palio di Fucecchio vedrà quindi ai nastri di partenza dieci contrade, anziché dodici, perché, oltre alla Contrada Porta Bernarda, è stata squalificata per un anno anche Cappiano, la cui posizione non è stata esaminata dal Collegio dei Probiviri in quanto la contrada non ha presentato alcun ricorso avverso alle decisioni del CdA.
    Anche la Contrada Botteghe, alla quale è stata comminata un’ammonizione e una sanzione economica, non ha presentato ricorso.

  • Anche Fucecchio ha portato il proprio contributo alla Giornata Internazionale della Pace di Sant’Anna di Stazzema

    FUCECCHIO, 24 SETTEMBRE 2018. E’ stato il sindaco di Fucecchio, Alessio Spinelli, con i ragazzi del gruppo “Fucecchio è libera”, a salire sul palco per trarre le conclusioni con un proprio intervento, in ricordo dei Martiri del Padule di Fucecchio, durante la Giornata Internazionale della Pace venerdì scorso a Sant’Anna di Stazzema, luogo simbolo delle atrocità compiute dai nazifascisti durante la seconda guerra mondiale. Una manifestazione indetta per promuovere i valori della pace, dell’uguaglianza, della Costituzione Italiana, nata dalla resistenza e dall’antifascismo.
    “Valori – ha sottolineato Spinelli – che dovrebbero essere un patrimonio condiviso da tutti i rappresentanti delle istituzioni. Chi giura sulla Costituzione della Repubblica Italiana giura su un testo nato dal rifiuto del fascismo e della dittatura e che poggia le propria fondamenta sui valori dell’uguaglianza e della pace, con la volontà di evitare espressamente il ritorno di uno dei periodi più bui dell’umanità. E devo dire che, in mezzo alla grande partecipazione di sindaci, di comuni provenienti da tutta Italia, di associazioni, delle sezioni dell’ANPI, come quella di Fucecchio, di tanti movimenti e di tanti giovani, strideva l’assenza di alcuni comuni toscani, in particolar modo di quelli amministrati dal centro-destra. Personalmente lo ritengo un grave errore”. Alla manifestazione sono intervenuti anche molti esponenti della Regione Toscana, come gli assessori Vincenzo Ceccarelli e Federica Fratoni, i consiglieri Serena Spinelli, Alessandra Nardini e Francesco Garzetti, ed esponenti della politica nazionale, tra i quali l’ex sottosegretario alla giustizia Cosimo Maria Ferri. Sul palco è salito anche Don Armando Zappolini, parroco e presidente del coordinamento nazionale Comunità di Accoglienza,
    “Colgo l’occasione – conclude Spinelli – per ringraziare personalmente il sindaco di Stazzema, Maurizio Verona, per l’opportunità che inaspettatamente mi ha concesso invitandomi a salire sul palco per concludere la manifestazione. Con lui voglio ringraziare anche Enrico Pieri, uno dei superstiti, e le sorelle di Anna Pardini, la più piccola (20 giorni di vita) tra le vittime della terribile strage di Sant’Anna di Stazzema. Dobbiamo continuare tutti insieme a essere presenti a queste manifestazioni per tenere alta la bandiera della Pace. E per questo motivo invito tutti alla tradizionale Marcia Perugia-Assisi del 7 ottobre”.

  • Un confronto tra comuni e terzo settore per sostenere i giovani

    Le 15 amministrazioni dell’Empolese Valdelsa e del Valdarno Inferiore si incontrano all’auditorium La Tinaia di Fucecchio. Interverrà l’assessore regionale Cristina Grieco

    FUCECCHIO, 25 SETTEMBRE 2018. Sabato 29 settembre a partire dalle ore 8,30, all’auditorium La Tinaia di Fucecchio, si terrà l’iniziativa Società in Azione, un momento di confronto tra gli amministratori dei 15 comuni dell’Empolese Valdelsa e del Valdarno Inferiore con il Terzo Settore sul tema “Giovani e Società”, alla presenza dell’assessore regionale all’istruzione, formazione e lavoro, Cristina Grieco, e della responsabile dell’ufficio Giovanisì della Regione Toscana, Chiara Criscuoli.
    Era il 2 ottobre 2017 quando i presidenti e gli assessori delle Conferenze per l’Istruzione delle due zone, alla presenza dell’assessore regionale, firmarono il protocollo d’intesa per l’istituzione di un Tavolo di Coordinamento delle azioni inerenti gli adolescenti e i giovani del territorio.
    I componenti del tavolo in questi mesi hanno rilevato i bisogni espressi dai responsabili dei servizi, dagli amministratori e anche dalle associazioni e dalle cooperative sociali che lavorano nei servizi pubblici rivolti ai giovani. Il 29 settembre sarà l’occasione di un confronto allargato a tutto il terzo settore sui risultati di queste indagini, per individuare insieme le priorità e le modalità di azione che possano mettere in rete e valorizzare le attività presenti sul territorio e, al contempo, favorire lo sviluppo e la crescita di una società educante, che sa accogliere, coinvolgere e sostenere i giovani nelle loro scelte di vita. L’iniziativa rappresenta la prima tappa del Progetto CartaGiovani per un Territorio di Qualità, un nome e un logo che hanno unito per tanti anni i Comuni delle due zone e che oggi vuole riconoscere e valorizzare tutti i soggetti che, a vario titolo, operano con e per i giovani, per migliorare la loro qualità di vita. Una tappa che si ricollega al percorso di riflessione sul tema dello “Youth Worker di nuova generazione” fatto in questi anni da Giovanisì della Regione Toscana, al quale hanno partecipato anche molte associazioni e cooperative del nostro territorio e di cui ci parlerà direttamente Chiara Criscuoli, responsabile dell’ufficio regionale.
    Società in Azione è la società che osserva ponendosi le domande e trovando le risposte nel confronto e nell’azione con gli altri.

  • Sicurezza sul lavoro e nella scuola, il convegno dell’Anmil provinciale di Firenze a Ponte a Cappiano (Fucecchio) con centinaia di studenti

    FUCECCHIO, 26 SETTEMBRE 2018. Torna l’annuale convegno dell’Anmil sul tema della sicurezza sui luoghi di lavoro e nella scuola.
    Sabato 29 settembre a partire dalle ore 9 a Ponte a Cappiano (Fucecchio), nella sede della Contrada (Viale Colombo, 288), centinaia di studenti, dalle scuole elementari fino alle superiori, saranno coinvolti sui temi della sicurezza e della prevenzione.
    A partire dalle ore 9 interverranno Marinella De Maffutiis, della presidenza nazionale Anmil, il senatore Dario Parrini, l’assessore regionale alla formazione e al lavoro, Cristina Grieco, il sindaco di Fucecchio, Alessio Spinelli, il presidente provinciale dell’Anmil di Firenze, Evaretto Niccolai, e la coordinatrice del progetto nelle scuole, Grazia Focardi.
    I ragazzi saranno assoluti protagonisti della giornata: durante il convegno, infatti, verranno presentati gli elaborati da loro realizzati per il concorso “Le immagini dell’In-Sicurezza” e saranno premiati i vincitori. Al concorso partecipano gli studenti dell’Istituto superiore “A. Checchi”, gli studenti delle classi terze della scuola media “Montanelli-Petrarca” e gli studenti delle classi quinte di tutte le scuole elementari di Fucecchio. Gli elaborati saranno valutati da una giuria composta da rappresentanti dell’Anmil, del Comune di Fucecchio e da esperti del settore. L’iniziativa è promossa dall’Anmil Provinciale di Firenze e dalla sezione territoriale di Fucecchio, in collaborazione con il Comune di Fucecchio, l’Istituto Superiore “A. Checchi”, l’Istituto Comprensivo “Montanelli-Petrarca”, la Direzione Didattica di Fucecchio e con l’Inail.
    Il progetto si concluderà con la partecipazione degli studenti alla 68esima Giornata Nazionale delle Vittime del Lavoro che si terrà in Palazzo Vecchio a Firenze domenica 14 ottobre.

  • Il festival "Contemporanei Scenari" sbarca a Fucecchio

    Appuntamenti venerdì 28 e sabato 29 settembre al Nuovo Teatro Pacini

    FUCECCHIO, 26 SETTEMBRE 2018. L'edizione 2018 del festival Contemporanei Scenari, firmata dal direttore artistico Enrico Falaschi e organizzato dalla compagnia Teatrino dei Fondi con il sostegno di Comune di San Miniato, Comune di Fucecchio, Regione Toscana e MiBAC, ha concluso la prima parte in vari spazi del centro storico a San Miniato, ma la grande novità di quest’anno è la presenza di Fucecchio, presso il Nuovo Teatro Pacini, nelle giornate di venerdì 28 e sabato 29 settembre.
    “E’ un piacere essere inseriti all’interno di questo festival – dichiara Daniele Cei, assessore alla cultura del Comune di Fucecchio - vista la centralità del teatro Pacini per la promozione degli eventi culturali nel territorio fucecchiese. A conferma di questo, a breve, proprio al teatro Pacini presenteremo la stagione di prosa che da quattro anni porta nella nostra città i più grandi interpreti del panorama teatrale nazionale” Il Festival come detto da quest'anno abbraccia anche Fucecchio, dove all'interno del Nuovo Teatro Pacini, lo stabile comunale restituito a nuova vita nel 2014, sono stati inseriti nella giornata di venerdì 28 settembre alle ore 18,30 l'incontro (ingresso libero) con aperitivo con Pilade Cantini, autore del volume Carlo Monni: Balenando in Burrasca, edito da Edizioni Clichy, a cui seguiranno interessanti letture di alcuni estratti del libro che ci aiuteranno a ricomporre un ritratto errante e strampalato del Monni artista e amico, il Monni di Dante e di Bukoski, il Monni Bozzone e Vitellozzo con Benigni il Monni protagonista di mille spettacoli e commensale di altrettante cene. La stessa sera alle ore 21.00 in scena lo spettacolo Cosa Losca del Teatrino dei Fondi (biglietto unico € 5,00), un lavoro sulla legalità dedicato ai ragazzi dagli 8 anni, liberamente ispirato a La Mafia spiegata ai ragazzi di Antonio Nicaso, diretto e interpretato da Claudio Benvenuti e Marco Sacchetti. Sabato 29 settembre, invece alle ore 18.30 in occasione dell'uscita del volume Monologhi, edito da Titivillus Mostre Editoria, il programma del festival propone un incontro (ingresso libero) con la drammaturga fiorentina Chiara Guarducci, a cui intervengono anche Francesco Vasarri, Enrico Falaschi e l'attrice Laura Cioni, che interpreterà alcuni brani dei monologhi della Guarducci. Alle ore 21.00 sempre al Nuovo Teatro Pacini il festival si conclude con uno spettacolo dedicato alle nuove generazioni prodotto dal Teatrino dei Fondi: Il Pesciolino d'oro (biglietto unico € 5,00), spettacolo tratto dalla fiaba Il vecchio pescatore di Aleksander Puskin, scritto e diretto da Enrico Falaschi, con Ilaria Gozzini ed Alberto Ierardi e le scenografie di Federico Biancalani, pensato per i bimbi dai 4 anni.
    Per info e prenotazioni: 0571-462835 info@teatrinodeifondi.it

  • Una mostra fotografica senza foto? “Qualcosa non quadra”

    Inaugurazione sabato 29 settembre alle 18 al Palazzo delle Arti di Fucecchio

    FUCECCHIO, 28 SETTEMBRE 2018. Con la mostra “Qualcosa non quadra”, patrocinata dal Comune di Fucecchio, il Fotoclub Fucecchio torna ad esporre i propri lavori.
    Con la presentazione dei progetti fotografici realizzati dai soci del Fotoclub, il visitatore sarà accompagnato attraverso un percorso che lo inviterà a mettere tra parentesi il consueto ruolo di spettatore. La mostra è infatti stata progettata per offrire la possibilità di riflettere e interagire con i progetti esposti, esprimendo preferenze e considerazioni personali.
    Una mostra fotografica senza fotografie, dove qualcosa non quadra appunto, con un interrogativo finale aperto e rivolto a tutti quanti.
    L’esposizione sarà inaugurata sabato 29 settembre alle ore 18 al Palazzo delle Arti di Fucecchio (Piazza Vittorio Veneto, 27). Sarà possibile visitare la mostra anche domenica 30 settembre e i due weekend successivi (6/7 e 13/14 ottobre), dalle ore 16 alle ore 20.

  • A Monsignor Andrea Pio Cristiani, fondatore del Movimento Shalom, il Premio Leone Rampante 2018

    Il riconoscimento più importante della Città di Fucecchio verrà consegnato mercoledì 3 ottobre alle ore 11

    FUCECCHIO, 28 SETTEMBRE 2018. Il simbolo della Città di Fucecchio va ad un uomo di pace. L’amministrazione comunale ha deciso di assegnare il premio Leone Rampante 2018 a Mons. Andrea Pio Cristiani “per il suo impegno e per la diffusione di una cultura di pace, tolleranza, giustizia e uguaglianza, per l’opera di solidarietà verso gli ultimi della Terra attuata attraverso il Movimento Shalom che ha fondato nel 1974”.
    Cristiani, arciprete della Collegiata di Fucecchio, riceverà il premio mercoledì 3 ottobre, giorno di San Candido, patrono della città, dal sindaco Alessio Spinelli durante la cerimonia che prenderà il via alle ore 11 nella sala del consiglio comunale.
    “Dopo aver premiato scienziati, artisti, imprenditori, medici, scrittori, campioni dello sport - ha dichiarato il sindaco - è arrivato il momento di consegnare il nostro premio ad un uomo di fede che da sempre è impegnato in favore dei più deboli e in favore della pace e della fratellanza tra i popoli. Lo farò con particolare orgoglio perché Don Andrea è una figura centrale della vita di Fucecchio, un uomo impegnato per gli ultimi nella nostra città e impegnato per gli ultimi nei paesi più poveri del pianeta, attraverso il Movimento Shalom. Credo che sia la figura più glocal, locale e globale contemporaneamente, più moderna e più attuale che la nostra realtà abbia conosciuto in questi anni”.

  • Sicurezza sul lavoro e nella scuola, studenti protagonisti al convegno dell’ANMIL

    Questa mattina a Ponte a Cappiano (Fucecchio) premiati i lavori degli alunni

    FUCECCHIO, 29 SETTEMBRE 2018. Da nove anni a Fucecchio si parla di sicurezza con il coinvolgimento degli studenti. Grazie all’ANMIL (associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro), grazie alle scuole del territorio (Istituto Superiore “A. Checchi”, Istituto Comprensivo “Montanelli-Petrarca” e Direzione Didattica), al Comune di Fucecchio e all’Inail che ogni anno organizzano un convegno con ospiti di caratura regionale e nazionale e coinvolgono gli studenti in progetti dedicati al tema della sicurezza.
    Questa mattina a Ponte a Cappiano, nel salone sede della contrada, centinaia di studenti sono stati protagonisti del convegno: hanno illustrato alla giuria i loro progetti realizzati a scuola attraverso disegni, foto e video. L’incontro è stato aperto dall’assessore regionale alla formazione e lavoro, Cristina Grieco, che si è soffermata sull’importanza del coinvolgimento delle scuole e dei giovani su un tema così rilevante come la sicurezza. Dopo di lei, è intervenuto il sindaco di Fucecchio, Alessio Spinelli, che si è confrontato con gli studenti stimolandone la partecipazione e cercando si attirare la loro attenzione sui pericoli che quotidianamente ci circondano e sull’importanza di avere comportamenti attenti e sicuri. Per l’Anmil sono intervenuti il presidente nazionale Franco Bettoni, il presidente regionale Vincenzo Municchi e il presidente territoriale Evaretto Niccolai. Il progetto è stato descritto nel dettaglio dalla professoressa Grazia Focardi che da nove anni coordina il lavoro nelle scuole in collaborazione con l’Anmil. A premiare le classi vincitrici del concorso, invece, è stato il senatore Dario Parrini che anche quest’anno ha portato il proprio saluto agli organizzatori, ai dirigenti scolastici, agli insegnanti e agli studenti, complimentandosi per il lavoro svolto e per l’impegno profuso.
    In platea presente anche un’ampia rappresentanza dell’amministrazione comunale con gli assessori Antonella Gorgerino, Daniele Cei, Alessio Sabatini, Emma Donnini e Silvia Tarabugi e il presidente del consiglio comunale Francesco Bonfantoni.
    “Per migliorare la situazione della sicurezza sui luoghi di lavoro ed evitare morti e infortuni – ha commentato in chiusura il sindaco Spinelli - non c’è alcun dubbio che lo Stato debba fare degli investimenti per lavorare sulla cultura della sicurezza e aumentare il numero dei controlli che ad oggi risulta largamente insufficiente. Basti pensare che sul territorio nazionale attualmente la media è di un ispettore ogni mille aziende”.


Comune di Fucecchio - Via Lamarmora, 34 - 50054 FUCECCHIO (FI) - P.IVA 01252100480 - Codici IBAN
Cod.Istat 048019 - Cod.Catasto D815 -

Tel. 0571 2681 - Fax 0571 268246 - Skype

PEC - Posta Elettronica Certificata

Redazione: URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico