Sito ufficiale del Comune di Fucecchio




domenica 22 settembre 2019

Comunicati stampa febbraio 2018

  • Bilancio 2018, il Comune di Fucecchio recupererà 900 mila euro di evasione fiscale

    Dati incoraggianti sul lavoro arrivano dal tributo relativo all’addizionale Irpef

    FUCECCHIO, 1° FEBBRAIO 2018. Novecentomila euro. E’ la cifra che il Comune di Fucecchio ha messo nel bilancio di previsione 2018 alla voce “entrate da recupero evasione sui tributi comunali”. Il dato è in linea con le previsioni 2017, quando a bilancio andarono 977 mila euro, ed è riferito per 200 mila euro all'avvio delle attività di verifica sulla TASI, con riferimento all'annualità 2014, e per 700 mila al recupero di evasione IMU.
    Questi importanti risultati, in termini di contrasto all’evasione fiscale, sono il frutto del lavoro che l’amministrazione comunale ha intensificato recentemente attraverso il servizio Gestione Entrate.
    Una notizia che appare confortante sul fronte dell’occupazione arriva, invece, dalle entrate da addizionale comunale Irpef. Lo stanziamento per il 2018 è stimato in 1 milione e 690 mila euro, in aumento rispetto al 2017. La stima è fondata sui dati relativi agli incassi realizzati a saldo 2016 e in acconto 2017: nel 2016 si registra un incremento di circa 180 mila euro che appare confermato anche dai versamenti in acconto 2017.
    L’aumento delle entrate derivanti dalla tassazione sul lavoro dipendente è particolarmente significativo perché i maggiori versamenti possono essere dovuti esclusivamente o ad un aumento del numero di lavoratori oppure ad un aumento delle retribuzioni. In un caso o nell’altro si tratta comunque di una buona notizia sul fronte del lavoro.
    Le altre principali voci di entrata del bilancio di previsione 2018 sono:
    - IMU per un gettito stimato in 5 milioni e 138 mila euro
    - trasferimenti statali per 210 mila euro
    - contributi dalla Regione per 240 mila euro
    - proventi per violazioni al codice della strada stimati in 125 mila euro
    - utili da aziende partecipate per 42 mila euro

  • Andare a teatro non è mai stato così facile

    Bus Navetta, baby sitting e molto altro al Nuovo Teatro Pacini di Fucecchio

    FUCECCHIO, 2 FEBBRAIO 2018. Open Theatre è un progetto di audience development culturale, ideato dall'associazione Teatrino dei Fondi per il Nuovo Teatro Pacini, che la Fondazione CR Firenze ha scelto di sostenere nell'ambito del bando tematico Nuovo Pubblico e che vede attivamente coinvolto anche il Comune di Fucecchio. Il progetto consta di un ventaglio di azioni atte a facilitare, stimolare e accompagnare la partecipazione alle iniziative teatrali del Pacini da parte di diverse tipologie di pubblico: giovani, adulti, adulti in età avanzata, handicap. Alla presentazione, questa mattina in Comune, sono intervenuti Enrico Falaschi, direttore artistico del Teatro Pacini, e Barbara Tosti, responsabile beni culturali e gestione patrimonio artistico della Fondazione CR Firenze. Numerose sono le azioni per l'inclusione, la partecipazione e la crescita del pubblico messe in campo: il servizio di bus navetta andata e ritorno dalle frazioni al teatro per gli appuntamenti della stagione di prosa; il servizio di baby sitting durante gli spettacoli della stagione di prosa; una facilitazione economica per i giovani fino a 25 anni; il percorso “Educare alla visione” ed i percorsi di “Avvicinamento alla pratica teatrale” per giovani; una serie di incontri con artisti.
    Una progettualità nuova che vede nei servizi di bus navetta e di baby sitting, due servizi decisamente innovativi, in generale e ancor più per il territorio dell'Empolese Valdelsa. Del resto anche la progettualità legata alla partecipazione giovani consta di due linee dai tratti chiaramente innovativi quali Educare alla Visione (che prima prepara e poi rielabora insieme ai ragazzi l'esperienza della visione) e Avvicinamento alla pratica teatrale. Per gli appuntamenti della stagione di prosa, quindi, mostrando il biglietto dello spettacolo al conducente sarà possibile usufruire gratuitamente del bus navetta che partirà da Ponte a Cappiano alle ore 20.30 e farà il giro delle frazioni collinari, Vedute (20.40), Galleno (20.45), Pinete (20.52), Querce (20.58), Massarella (21.07) e Torre (20.15) con arrivo al Teatro Pacini intorno alle 21.20 e ritorno alla termine dello spettacolo seguendo lo stesso percorso. Allo stesso modo per gli spettatori della stagione di prosa sarà possibile recarsi al Pacini con i propri figli o nipoti di età compresa tra i 4 e i 10 anni e, mentre i genitori saranno in sala a vedere lo spettacolo, i bambini parteciperanno, nei locali del foyer e del caffé del teatro, ad un laboratorio teatrale, seguito da un operatore qualificato, in cui potranno sperimentare e misurarsi con la pratica del fare teatro. Oltre a divertirsi sarà anche un’occasione per discutere e scambiare in famiglia le proprie reciproche esperienze svolte durante la serata. Il servizio di baby sitting, in grado di accogliere fino ad un massimo di 15 bambini, è gratuito e per usufruirne è sufficiente che lo spettatore comunichi anticipatamente la presenza dei propri figli presso la biglietteria.
    Per informazioni o approfondimenti consultare il sito del teatro www.nuovoteatropacini.it oppure rivolgersi al personale info@nuvoteatropacini.it tel. 0571/462835.

  • Tante iniziative in programma allo Sportello Donna di Fucecchio

    FUCECCHIO, 3 FEBBRAIO 2018. Dopo l’inaugurazione avvenuta lo scorso 20 gennaio, lo Sportello Donna di Fucecchio intensifica la propria attività dedicata all’orientamento lavorativo, all’ascolto e alle attività di informazione e di accompagnamento ai servizi socio-sanitari del territorio.
    Promosso dall’assessorato alle pari opportunità del Comune di Fucecchio, lo Sportello Donna è un punto di ascolto, aiuto e sostegno che si rivolge a cittadine sia straniere che italiane; è gestito da “Nosotras”, associazione interculturale di donne, e dal Movimento Shalom. Lo sportello si trova in Via Donateschi 33 ed è aperto il giovedì dalle 9,30 alle 12,30. Tra le varie attività in programmazione c’è anche l’attivazione di gruppi di mutuo aiuto con l’obiettivo di sostenere le donne nel superare le situazioni di disagio, nel trovare fiducia in sé, rafforzare la capacità decisionale, ritrovare la propria autonomia di scelta. Lo Sportello Donna, inoltre sarà impegnato attivamente nella promozione della cultura di genere e nel contrasto ad ogni forma di violenza, grazie a iniziative di sensibilizzazione e di raccordo con associazioni e centri antiviolenza del territorio. Lo sportello DONNA ed inizio verso una nuova vita.

  • Giornata nazionale contro bullismo e cyber bullismo, il Comune di Fucecchio coinvolge tutte le scuole

    Iniziativa degli assessorati alla scuola e alle politiche giovanili

    FUCECCHIO, 5 FEBBRAIO 2018. Martedì 6 febbraio, in concomitanza con il SID (safer internet day), si terrà la giornata nazionale contro il bullismo e il cyber bullismo denominata “Il Nodo Blu – le scuole unite contro il bullismo”, lanciata lo scorso anno dal Miur.
    Il Comune di Fucecchio, con gli assessorati alla scuola e alle politiche giovanili, ha voluto contribuire alla giornata di sensibilizzazione coinvolgendo tutti gli istituti scolastici.
    L’assessore alla scuola ha scritto una lettera a tutte le scuole del territorio, di ogni ordine e grado, e a tutti gli insegnanti invitandoli ad organizzare eventi e attività di formazione e informazione destinate agli alunni e alle famiglie, al fine di favorire una maggiore conoscenza delle tematiche relative al bullismo e al cyber bullismo.
    Il Comune di Fucecchio, attraverso i propri canali di informazione, contribuirà poi a diffondere ciò che le insegnanti produrranno con gli studenti. Giovani e famiglie sono i target principali di un’iniziativa voluta dall’amministrazione comunale per dare una visione complessiva del fenomeno. Fenomeno che per essere contrastato efficacemente necessita innanzitutto di educazione e sensibilizzazione. Per farlo occorre, quindi, una politica integrata di prevenzione condivisa con le scuole del territorio.
    Quello del bullismo è un tema che è da tempo al centro dell’attenzione dell’amministrazione comunale: ne sono esempi la giornata di formazione e il convegno “Bulli di Sapone” del 14 ottobre scorso, con la partecipazione di noti esperti del settore.
    Come ha ricordato anche l’assessore alla scuola, l’obiettivo è quello di dare ai giovani strumenti adeguati per comprendere la complessità del problema e anche le conseguenze di certi comportamenti, per sé stessi e per gli altri.

  • Padule di Fucecchio, presentazione della nuova guida e del sistema cartografico interattivo

    Sabato 10 febbraio alle ore 16 nella sala consiliare del Comune di Fucecchio

    FUCECCHIO, 7 FEBBRAIO 2018. Storia, natura, tradizioni e itinerari del Padule di Fucecchio. Se ne parlerà sabato prossimo 10 febbraio alle ore 16 nella sala consiliare del Comune di Fucecchio in occasione della presentazione della nuova guida del Padule e del sistema cartografico interattivo. A raccontare i vari aspetti che caratterizzano questa particolare area umida della Toscana centrale saranno vari esperti che si occupano di ricerca e divulgazione e che, a titolo gratuito, hanno curato le diverse parti del volume scritto a più mani: Alberto Malvolti (storia antica e recente del Padule), Alessandra Lucci (le erbe palustri), Laura Candiani (i lavori femminili nell’economia dell’incolto palustre), Marco de Martin Mazzalon (inquadramento territoriale e idrogeologico), Alessio Bartolini (sezione naturalistica), Giuliano Calvetti (tradizioni alimentari), Enrico Zarri (gli itinerari, i luoghi della storia, i musei). Saranno presentate anche alcune belle immagini, di diversi autori, che arricchiscono il volume e i disegni originali del pittore naturalistico Alessandro Sacchetti che ha curato la grafica della pubblicazione.
    La nuova guida è stata realizzata dal Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio Onlus con il contributo di CMSA - Montecatini Terme.
    Sempre sabato prossimo sarà poi presentato il sistema cartografico interattivo “Alla scoperta della Valdinievole”, uno strumento che consente un aggiornamento e una implementazione dei percorsi in tempo reale. Realizzato dal Centro per conto della Regione Toscana e della Provincia di Pistoia, è consultabile su www.paduledifucecchio.eu; si accede cliccando sul tasto in alto a destra “cartografia”.
    Tutti i cittadini sono invitati alla presentazione di questi nuovi e importanti strumenti che permetteranno di conoscere sempre più e valorizzare il Padule di Fucecchio.
    Per informazioni è possibile contattare il Centro RDP Padule di Fucecchio Onlus (tel. 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it) o visitare le pagine web www.paduledifucecchio.eu

  • “Primavera nelle Cerbaie”, parte da Fucecchio il programma escursionistico del Consorzio Forestale alla scoperta di scorci imprevedibili e paesaggi mozzafiato

    Primo appuntamento domenica 11 febbraio alle ore 9

    FUCECCHIO, 7 FEBBRAIO 2018. Domenica 11 febbraio con "Dalla foresta ai torrenti, al Padule" si apre il calendario escursionistico proposto dal Consorzio Forestale delle Cerbaie con il supporto attivo delle amministrazioni comunali socie (Fucecchio, Castelfranco di Sotto, Santa Croce sull'Arno e Calcinaia) e la collaborazione della Riserva Naturale Statale di Montefalcone. Il primo appuntamento è un viaggio nel profondo dei boschi dell’ex Opera Pia Landini Marchiani fino poi, dopo pranzo, a terminare ai bordi del Padule di Fucecchio. E’ la prima di una serie di 5 passeggiate in alcuni degli angoli più remoti del territorio delle Cerbaie. Un viaggio lungo la rete dei sentieri alla scoperta di ambienti pregiati, paesaggi mozzafiato e scorci imprevedibili per un'area così prossima a zone altamente antropizzate.
    Un'esperienza, quella di quest'anno, anche di carattere intellettualmente "materiale" con l'esplorazione peculiare del mondo "alimentare" di erbe, frutti e fiori spontanei che andranno a comporre le proposte gastronomiche di metà percorso con la collaborazione di agriturismi, fattorie e aree protette.
    Il "pranzo selvatico", a base di erbe, frutti e fiori, è presso l'Agriturismo "Il Poggetto" a Massarella. Il ritrovo è alle ore 9 presso il parcheggio della Villa ex Opera Pia sopra Ponte a Cappiano. L’escursione è condotta da una Guida Ambientale Escursionistica ed è rivolta a tutti (adulti e bambini); il percorso è lungo 11 km.
    Per informazioni e prenotazioni: info@consorzioforestalecerbaie.it – tel. 340.9847686

  • Giorno del Ricordo, il Comune di Fucecchio ricorda le vittime delle Foibe

    FUCECCHIO, 9 FEBBRAIO 2018. In occasione del Giorno del Ricordo, sabato 10 febbraio alle ore 10.30, il Comune di Fucecchio ricorda la tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe e dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra con una deposizione di una corona di alloro al Monumento ai Caduti in Piazza XX Settembre. All’iniziativa, alla quale parteciperà una rappresentanza di studenti della scuola media Montanelli-Petrarca, sono invitati tutti i cittadini e le associazioni del territorio.

  • Vittime delle Foibe, a Fucecchio la commemorazione con associazioni e studenti

    FUCECCHIO, 10 FEBBRAIO 2018. In occasione del Giorno del Ricordo, questa mattina a Fucecchio l'amministrazione comunale ha ricordato le vittime delle Foibe e dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra. In Piazza XX Settembre è stata deposta una corona di alloro al Monumento ai Caduti alla presenza del sindaco e delle autorità militari, civili e molte associazioni, ma soprattutto la commemorazione è stata un'occasione per coinvolgere una rappresentanza degli studenti della scuola media Montanelli-Petrarca in una discussione su una triste pagina della storia italiana. Una pagina che per decenni fu "cancellata" dalla memoria nazionale e che fu riportata alla luce anche grazie all'istituzione del Giorno del Ricordo dalla legge 92 del 30 marzo 2004. Una legge che al fine di conservare e rinnovare la memoria di quella tragedia e della più complessa vicenda del confine orientale invita le istituzioni a promuovere iniziative per diffondere la conoscenza di quegli eventi presso i giovani delle scuole di ogni ordine e grado.

  • Fucecchio, libri e autori protagonisti nei luoghi della cultura

    Al Parco Corsini una mini rassegna con Marco Vichi, Emiliano Gucci e Francesco Ciaponi

    FUCECCHIO, 12 FEBBRAIO 2018. Tre incontri, tre autori, tre libri da presentare, tre luoghi della cultura, tre mesi, tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. Al Parco Corsini di Fucecchio tornano protagonisti gli scrittori toscani. Quelli noti al grande pubblico, come Marco Vichi, col suo nuovo romanzo del commissario Bordelli, o come il fiorentino Emiliano Gucci, e quelli che presentano un volume ispirato ad un film cult, come il santacrocese Francesco Ciaponi.
    “Scrittori nel Parco. Incontri con gli autori a Parco Corsini” vuol avvicinare i lettori a coloro che sono capaci di coinvolgerli con le loro storie e i loro romanzi e lo vuol fare nei luoghi della cultura. In quelli classici, come la biblioteca comunale, ma anche in quelli che abitualmente ospitano eventi giovanili di tutt’altro genere, come il Music Live Pub La Limonaia.
    La rassegna, promossa dagli assessorati alla cultura e alle politiche giovanili del Comune di Fucecchio, è organizzata dalla Biblioteca comunale “Indro Montanelli”, dall’Informagiovani, dal Centro Giovani “Sottosopra” e dal collettivo Cani Bastardi, in collaborazione con le cooperative PromoCultura, Sintesi e La Giostra.
    Questa serie di incontri va ad aggiungersi alle tante iniziative di promozione della lettura e della letteratura che l’assessorato alla cultura e la biblioteca comunale hanno messo in cantiere negli ultimi anni. Alcune, come questa, che vede protagonisti anche autori affermati, altre, come ad esempio il festival Affabula, promosso dall’assessorato alla cultura, che invece rappresentano uno strumento per scoprire e promuovere giovani talenti. Il primo appuntamento con “Scrittori nel Parco. Incontri con gli autori a Parco Corsini” è in programma giovedì 22 febbraio presso La Limonaia, e il protagonista sarà Francesco Ciaponi, che presenterà la sua opera “The big Lebowski art collection”. Il libro, uscito lo scorso 29 settembre – pubblicato da Edizioni del Frisco – raccoglie 68 illustrazioni ispirate al film del 1998 di Ethan e Joel Coen divenuto un autentico cult. Artisti da tutto il mondo hanno inviato la propria opera rispondendo all’invito di Francesco Ciaponi, fondatore della casa editrice e art director.
    Il secondo incontro, giovedì 1° marzo, vedrà protagonista lo scrittore Emiliano Gucci che presenterà, presso la biblioteca comunale, il suo ultimo libro “Voi due senza di me” edito da Feltrinelli. L’autore narra una storia d’amore che va oltre le parole, raccontandoci un sentimento estremo, incontrollabile ed elevatissimo.
    Il terzo incontro, martedì 24 aprile, presso l’auditorium La Tinaia, avrà come ospite Marco Vichi, che presenterà il nuovo romanzo del commissario Bordelli, “Nel più bel sogno” - edito da Guanda -, ultimo atto della serie ambientata nella Firenze degli anni ’60.
    Gli incontri, tutti ad ingresso gratuito, sono in programma alle 21,30.

  • Fucecchio, scende il numero complessivo dei residenti

    La popolazione nel corso del 2017 è passata da 23.403 a 23.275

    FUCECCHIO, 13 FEBBRAIO 2018. Scende ancora il numero di cittadini residenti a Fucecchio. E’ il terzo anno consecutivo che si verifica questo fenomeno dopo che per oltre 15 anni il trend era stato positivo, portando il territorio comunale a sfiorare i 24 mila abitanti.
    Nel corso del 2017 la perdita è stata di 128 residenti; se si sommano anche i dati del 2016 e del 2015 il calo è stato di 457 unità. Questa flessione ha fatto scendere il numero totale dei residenti a 23.275 (dato aggiornato al 31 dicembre 2017).
    Anche nel 2017 sono risultati negativi sia il saldo naturale, con 188 nascite a fronte di 255 decessi, sia il saldo migratorio con 944 nuovi residenti a fronte di 1005 cittadini che hanno lasciato il territorio comunale.
    Si mantiene pressoché stazionario il numero di cittadini stranieri che vive a Fucecchio: nel 2016 erano 4116, nel 2017 il dato si è assestato sui 4089 (-27). La percentuale sul totale dei residenti è del 17,57%, un dato leggermente inferiore rispetto al passato quando si era superato anche il 18% (18,22% nel 2015).
    La comunità più numerosa rimane di gran lunga quella cinese con 1812 cittadini (-17 rispetto al 2016), seguita da quella albanese con 785 (-31), poi marocchina con 383 (+1) , senegalese con 260 (-16), romena con 237 (+1), georgiana con 114 (-1) fino a scendere sotto le 100 unita per quella filippina, con 70 residenti, e quella indiana con 69. In totale sono 64 le nazioni presenti con almeno un residente. Un dato particolarmente significativo nella presenza degli stranieri è quello relativo al genere con una suddivisione praticamente paritaria tra uomini (2044) e donne (2045), in questo senso nel corso degli anni si è verificata una profonda trasformazione nelle comunità straniere che nel decennio scorso erano a larghissima maggioranza maschile.

  • Un nuovo accesso al centro storico e il recupero di Palazzo Pretorio La Fucecchio di domani nella tesi di laurea di Gianmarco Baldi

    Sabato 17 febbraio alle ore 16 presentazione nella sala consiliare del Comune di Fucecchio

    FUCECCHIO, 14 FEBBRAIO 2018. Un nuovo accesso al centro storico di Fucecchio da Vicolo delle Carbonaie e nuovi spazi, con il recupero del Palazzo Pretorio, le ex carceri, per ricreare il collegamento tra Poggio Alberighi e Piazza Vittorio Veneto.
    Questi originali progetti sono contenuti nella tesi di Gianmarco Baldi, un giovane fucecchiese appena laureatosi alla triennale di Architettura all’Università di Firenze.
    Un progetto futuristico che prevede, tra le altre, la creazione di un ascensore a fianco delle storiche scarelle, e che darebbe ancor più respiro al centro di Fucecchio facilitandone l’accesso dal versante di Viale Buozzi, riservando parte di Palazzo Pretorio a foresteria per i pellegrini della Via Francigena e dotando l’edificio anche di nuovi suggestivi spazi nel giardino retrostante da destinare a start up e co-working.
    La tesi di laurea sarà presentata al pubblico sabato 17 febbraio alle ore 16 nella sala consiliare del Comune di Fucecchio. Oltre all’autore, Gianmarco Baldi, interverranno il relatore, l’architetto Prof. Paolo Di Nardo, e l’assessore all’urbanistica del Comune di Fucecchio. Cittadini e associazioni sono invitate a partecipare.

  • Scrittori tra la gente: presentazioni di libri e di scrittori del territorio

    Mercoledì 21 febbraio ore 18 allo Spazio soci Coop di Fucecchio

    FUCECCHIO, 19 FEBBRAIO 2018. Nuovo appuntamento con gli scrittori e i loro libri "a chilometro 0" o quasi che si svolge allo Spazio Soci Coop IN VIA Fucecchiello dove si trova anche il Punto prestito gestito in collaborazione con la Biblioteca comunale di Fucecchio.
    L'appuntamento di febbraio è con Tamara Morelli, una insegnante di Lettere della scuola media di Vinci, vincitrice di alcuni premi di scrittura tra cui il Premio Città di Empoli-Domenico Rea.
    Verrà presentato il libro di favole “Prunalba e il mistero del castello dorato”, un libro per ragazzi che anche gli adulti potranno apprezzare. Racconti ricchi di sorprese, scritti con un linguaggio scorrevole, adatto anche a lettori ancora non esperti.
    Sarà presente anche l'attore Andrea Giuntini che leggerà brani del libro. Al termine delle letture e della presentazione la sezione Soci offrirà anche un assaggio di cenci. A presentare questo incontro sarà l'editrice Alessandra Ulivieri.
    Il ciclo di incontri “Scrittori tra la gente” proseguirà poi con un incontro mensile fino a maggio.

  • Servizio Civile, all’Informagiovani di Fucecchio un incontro di approfondimento

    Il 2 marzo scade il bando regionale

    FUCECCHIO, 20 FEBBRAIO 2018. Giovedì 22 febbraio alle ore 15,30 presso il centro Informagiovani e Servizi per l'impiego del Comune di Fucecchio si terrà un incontro di approfondimento sul bando del Servizio Civile Regionale che scadrà il 2 marzo.
    Il bando è rivolto ai giovani in età compresa fra i 18 e 29 anni compiuti che potranno svolgere un’importante esperienza formativa attraverso un periodo di Servizio Civile della durata di 8 mesi presso enti come associazioni del terzo settore, amministrazioni pubbliche, cooperative, con un contributo mensile di 433,80 euro.
    Possono presentare la propria candidatura i giovani che, alla data di presentazione della domanda siano regolarmente residenti o domiciliati in Toscana per motivi di studio propri o per motivi di studio o di lavoro di almeno uno dei genitori, siano non occupati, disoccupati o studenti e siano in possesso di idoneità fisica e chi sta frequentando un corso di studi di qualunque tipologia. Tutti i requisiti, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti sino al termine del servizio.
    Non possono presentare domanda coloro che abbiano già svolto o stiano svolgendo il servizio civile regionale o nazionale o che abbiano avuto nell’ultimo anno e per almeno sei mesi rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo con l’ente che realizza il progetto.
    Per informazioni e per la documentazione da

  • The Big Lebowski Art Collection inaugura la rassegna “Scrittori nel Parco”

    Al Parco Corsini di Fucecchio giovedì prossimo appuntamento con Francesco Ciaponi e il suo volume dedicato al film dei fratelli Coen

    FUCECCHIO, 20 FEBBRAIO 2018. Francesco Ciaponi inaugura “Scrittori nel Parco. Incontri con gli autori a Parco Corsini” presentando il suo libro "The big Lebowski art collection".
    Giovedì 22 febbraio alle ore 21,30 negli spazi della Limonaia primo appuntamento con la rassegna fucecchiese promossa da Biblioteca comunale, Informagiovani, centro giovani “Sottosopra” e collettivo Cani Bastardi, in collaborazione con le cooperative PromoCultura, Sintesi e La Giostra.
    Se il tappeto di Drugo “dava decisamente un tono all’ambiente”, il libro The Big Lebowski Art Collection non potrà mancare tra gli scaffali di cinefili e appassionati di una delle pellicole più esilaranti della storia del cinema, Il Grande Lebowski. Nonostante l’insuccesso nelle sale cinematografiche al momento dell’uscita, questo film è diventato successivamente un cult in tutto il mondo ed ha ispirato numerosi artisti.
    Anche se sono molte le illustrazioni e le opere di artisti ispirate a questa pellicola, non esisteva, fino ad oggi, un volume che le raccogliesse. È stata questa la sfida di Francesco Ciaponi, editorial designer, artista e titolare di Edizioni del Frisco, casa editrice indipendente che promuove le arti grafiche in Italia e all’estero. The Big Lebowski Art Collection è infatti un progetto di raccolta delle illustrazioni ispirate al film e ha visto coinvolti ben 68 artisti da tutto il mondo (USA, Italia, Brasile, Canada, Francia, Belgio, Germania, Spagna, Inghilterra, Algeria, Australia, Grecia, Olanda, Islanda, Libano, Nuova Zelanda, Polonia, Russia, Sud Africa e Turchia). La pubblicazione, arrivata a 152 pagine totali, rappresenta perfettamente l’incredibile attaccamento che questo film ha saputo generare in tutto il mondo. La maggior parte dei contributi sono illustrazioni e opere grafiche dedicate ai protagonisti o alle scene del film, ma non mancano le creazioni più fantasiose, come il flipper interamente ispirato alla pellicola. In questa summa si riordinano così, in forma grafica, onirica o esplicita che sia, tutti gli elementi del film: una raccolta che farà gola ai collezionisti del genere.
    Per informazioni contattare la Biblioteca comunale al numero 0571 268229.
    La rassegna “Scrittori nel Parco. Incontri con gli autori a Parco Corsini” proseguirà poi giovedì 1° marzo con lo scrittore Emiliano Gucci e il suo ultimo libro "Voi due senza di me" (Feltrinelli).

  • Il Comune di Fucecchio aderisce a “M’illumino di meno”, la campagna di sensibilizzazione per il risparmio energetico

    FUCECCHIO, 21 FEBBRAIO 2018. Il Comune di Fucecchio anche quest’anno aderisce alla campagna di sensibilizzazione per il risparmio energetico “M’illumino di meno”. Lo farà spegnendo le luci sui propri monumenti, come atto simbolico, dalle ore 18 di venerdì 23 febbraio per tutta la notte. Niente illuminazione quindi, per una sera, sul bianco marmo di Eloisa, sulle torri medievali di Parco Corsini, sulla fontana di Piazza La Vergine, e su Poggio Alberighi.
    Si tratta ovviamente di un’azione simbolica ma che vuol richiamare l’attenzione su un tema, quello del consumo energetico, sempre più attuale.
    “M’illumino di meno” è un’iniziativa nata nel 2005 da una trasmissione di Radio2, Caterpillar, che chiede ai suoi ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono proprio indispensabili alle 18 di un pomeriggio di febbraio. Quest’anno è stato scelto venerdì 23. E’ anche un modo per festeggiare il compleanno del Protocollo di Kyoto, l’importante accordo internazionale legato ai cambiamenti climatici.

  • Puliamo il Padule, l’amministrazione comunale aderisce all’iniziativa delle associazioni Il Padule e Terra Nostra Unita

    Domenica 25 febbraio una giornata dedicata all’ecologia

    FUCECCHIO, 21 FEBBRAIO 2018. Il Padule di Fucecchio al centro di una giornata ecologica. Domenica 25 febbraio torna l’iniziativa “Puliamo il Padule e le sue gronde” promossa dalle associazioni Il Padule e Terra Nostra Unita. Come avvenuto per le precedenti edizioni, anche quest’anno all’evento ha aderito l’amministrazione comunale che sarà presente anche con il sindaco e con l’assessore all’ambiente.
    Armati di guanti e sacchi di immondizia, i volontari, a piedi e con i tradizionali barchini di legno, percorreranno l’area umida per ripulire un’ampia fascia di territorio. Tutti i cittadini potranno partecipare presentandosi alle ore 8,30 nei punti di ritrovo fissati dagli organizzatori: Porto Casin del Lillo (Anchione), Casotto del Sordo (Massarella), Ponte di Cavallaia. Alle 8,45 verrà distribuito il materiale per la raccolta dei rifiuti mentre dalle ore 9 partiranno le imbarcazioni private e i volontari a piedi per iniziare l’opera di pulizia. L’intervento dovrebbe avere una durata di circa 2 ore.
    L’amministrazione comunale e le associazioni organizzatrici invitano tutti a partecipare a questa giornata ecologica finalizzata alla tutela del patrimonio naturalistico e a migliorare l’immagine del Padule di Fucecchio anche in vista delle visite guidate che inizieranno a primavera.

  • “Delitti a Fucecchio”, un corso di scrittura creativa tra giallo, noir e thriller

    Giovedì 1° marzo la presentazione alla Biblioteca Comunale

    FUCECCHIO, 24 FEBBRAIO 2018. Nasce dalla collaborazione tra l’associazione Iter Mentis e l’assessorato alla cultura del Comune di Fucecchio il corso di scrittura creativa incentrato sui generi letterari “giallo”, “noir” e “thriller”.
    “Delitti a Fucecchio”, questo il nome del laboratorio, verrà presentato alla Biblioteca Comunale giovedì 1° marzo alle ore 21,15 in occasione della rassegna "Scrittori nel Parco".
    Il laboratorio, che prevede 8 lezioni di due ore a partire dal giovedì successivo, si inserisce in quel circuito culturale fatto di formazione, promozione e eventi-contenitore che è iniziato recentemente con il premio letterario “Affabula – l’arte di raccontare storie” e il relativo festival, le iniziative promosse dall’assessorato alla cultura con la volontà di scoprire nuovi talenti, anche attraverso nuove forme espressive, nel mondo della poesia e del racconto.
    Il corso di scrittura creativa avrà un taglio molto pratico: si faranno esercizi di scrittura durante gli incontri ma si scriverà anche a casa commentando poi, tutti insieme, gli esercizi svolti, in modo da avvicinarsi anche a una prima pratica di editing dei testi. Si leggeranno e commenteranno esempi tratti da libri, pièce teatrali o film di diversi autori, partendo dagli esponenti del cosiddetto “giallo classico” per arrivare ai più moderni thriller del panorama italiano e internazionale passando attraverso il “noir” metropolitano, americano e non. Così, analizzando gli scritti di celebri autori, si cercherà di comprendere quali sono i meccanismi più importanti della scrittura e dei suoi processi, con particolare attinenza ai generi letterari prescelti. La situazione che si creerà durante il laboratorio (spazio ristretto, vicinanza “forzata” dei partecipanti, conoscenza reciproca che si “svela” a poco a poco) sarà molto simile a quella tipica della cosiddetta “camera chiusa”, un artificio usato da molti giallisti “classici” per creare le trame dei propri scritti: romanzi in cui tutti i potenziali assassini si trovano nello stesso luogo, tutti potrebbero avere un movente e tutti sono sospettati fino alla fine, quando si scopre il colpevole mediante un procedimento logico-deduttivo che mette alla prova il lettore. Nella prima parte del laboratorio, i partecipanti saranno invogliati a gettarsi in questa atmosfera, interagendo tra loro in modo che, divertendosi, possano ragionare sui diversi elementi della scrittura di genere. Alla fine di questa prima parte, dovranno produrre un racconto di massimo 10 mila battute (spazi compresi) ispirato al giallo classico “della camera chiusa” ma con ambientazione tipicamente fucecchiese.
    Nella seconda parte del laboratorio, in una naturale evoluzione, si passerà dal giallo “classico” alle atmosfere del poliziesco e del “noir” metropolitano, concentrandosi poi sul “thriller”. Con un approccio pratico, durante tutto il laboratorio saranno affrontati i temi “fondanti” della narrazione, in particolare di quella di genere: la trama, il conflitto, i personaggi, il dialogo, il punto di vista, l’incipit e l’ambientazione, la suspense e la tensione, la dilatazione temporale, il colpo di scena, il mistero. Alla fine di tutto il percorso, ciascun partecipante dovrà cimentarsi nella scrittura di un elaborato finale, un racconto breve (massimo 20 mila battute, spazi compresi) di genere giallo/noir/thriller ambientato in ambito locale e ispirato alla storia e ai personaggi del territorio. Indagare i meccanismi del giallo sarà così anche un modo per indagare e riscoprire le specificità di una comunità attraverso un lavoro di produzione letteraria fatto dai suoi stessi componenti.
    Il tutor del corso sarà il giornalista Andrea Marchetti. Collaboratore di diverse testate, tra cui “La Nazione”, ha frequentato il “Master Biennale in Scrittura e Storytelling” alla Scuola Holden di Torino, dove si è diplomato nel 2012 specializzandosi nella docenza. Ama il cinema, la lettura e scrivere racconti. E’ ideatore di “Parole Guardate”, evento culturale che si svolge a Peccioli (Pi), quest’anno alla sua terza edizione, nell’ambito del quale è il docente dei corsi di scrittura creativa.

  • Dopo il grande successo della prima edizione torna il corso di Storia dell’Arte

    Al Palazzo delle Arti in Piazza Vittorio Veneto a partire da lunedì 5 marzo

    FUCECCHIO, 26 FEBBRAIO 2018. Dopo il successo della scorsa edizione, torna a grande richiesta il corso di avvicinamento alla Storia dell’Arte organizzato dall’associazione culturale Iter Mentis e dall’assessorato alla cultura del Comune di Fucecchio.
    Il Palazzo delle Arti, in Piazza Vittorio Veneto, sarà teatro di questo corso finalizzato a creare momenti di formazione attraverso le principali nozioni della storia dell’arte italiana su pittura, scultura, architettura e sulle arti minori. Un percorso che parte dalle origini per arrivare fino ai giorni nostri durante il quale, in base all’epoca e alla corrente stilistica trattata di volta in volta, saranno creati collegamenti con le opere d’arte di maggior richiamo presenti a Fucecchio, sia all’interno di edifici d’interesse storico artistico (chiese, palazzi) sia al Museo Civico.
    Il corso prenderà il via lunedì 5 marzo, per iscriversi occorre contattare entro venerdì 2 marzo l’associazione Iter Mentis (www.itermentis.it) al numero tel.3281289087 oppure scrivendo a info@itermentis.it.
    Il corso di storia dell'arte è aperto a tutti: non sono richiesti requisiti o conoscenze specifiche per la partecipazione.
    L’amministrazione comunale, attraverso l’assessorato alla cultura, sostiene questa iniziativa mettendo a disposizione spazi (il Palazzo delle Arti) e risorse con la ferma convinzione che sia fondamentale sostenere l’impegno di quelle associazioni che contribuiscono alla crescita culturale e alla promozione del territorio attraverso la diffusione della conoscenza delle tante risorse storico-artistiche presenti a Fucecchio, a partire dal museo civico, un piccolo scrigno custode di opere particolarmente originali.

  • Incontri con gli autori, a Fucecchio arriva Emiliano Gucci

    Giovedì 1° marzo alle 21,30 appuntamento con la rassegna "Scrittori nel Parco"

    Secondo appuntamento con “Scrittori nel Parco. Incontri con gli autori a Parco Corsini”, la rassegna promossa dagli assessorati alla cultura e alle politiche giovanili del Comune di Fucecchio e organizzata dalla Biblioteca comunale “Indro Montanelli”, dall’Informagiovani, dal Centro Giovani “Sottosopra” e dal collettivo Cani Bastardi, in collaborazione con le cooperative PromoCultura, Sintesi e La Giostra.
    Giovedì 1° marzo, alle 21,30, nella splendida cornice della Biblioteca comunale di Fucecchio, Emiliano Gucci presenterà il suo ultimo libro intitolato “Voi due senza me” (Feltrinelli, 2017).
    Il libro racconta una grande storia d'amore ma anche di "perdita", un viaggio nell'anima dei due protagonisti, Marta e Michele. A fare da sfondo alle loro vite c'è una Firenze surreale, quasi metafisica. In questo perfetto ritratto dell’amore, così profondo ed accurato, i due protagonisti espongono soprattutto il loro dolore e, chiamandolo finalmente per nome, ne rivelano la stretta corrispondenza con la parte più sconvolgente e drammatica della loro vita.
    Tra reticenze e cose non dette, Emiliano Gucci tiene ben teso il filo della narrazione trascinando il lettore in uno stato di inquietudine mista a curiosità – quello di chi vuol comprendere, oltre a ciò che accadrà, ciò che è già accaduto. La rassegna “Scrittori nel Parco. Incontri con gli autori a Parco Corsini” rappresenta una delle tante iniziative di promozione della lettura, di avvicinamento alla letteratura, alla poesia e alle arti in genere che l’assessorato alla cultura del Comune di Fucecchio ha messo in campo negli ultimi anni con nuove proposte e iniziative. Alcune di queste, come la rassegna che si tiene a Parco Corsini, vedono protagonisti autori affermati, altre, come ad esempio il festival Affabula, rappresentano invece uno strumento per scoprire e dare nuovi spazi alle capacità espressive di giovani talenti.
    L’incontro di giovedì prossimo alla Biblioteca comunale sarà preceduto, alle ore 21, dalla presentazione del corso di scrittura creativa “Delitti a Fucecchio”, promosso dall’associazione culturale Iter Mentis e dall’assessorato alla cultura del Comune di Fucecchio.

  • La Chiesa della Vergine riscopre i suoi tesori

    Grazie al contributo del Governo di 320 mila euro il Comune di Fucecchio completerà il restauro

    FUCECCHIO, 28 FEBBRAIO 2018. Dopo l’affresco della Madonna, emerso dalla rimozione di un controsoffitto durante i lavori di ristrutturazione del tetto, riaffiorano altre opere e “segni” del passato dalle pareti della Chiesa della Vergine, il santuario che sorge a pochi passi dal centro di Fucecchio, a fianco dell’omonimo convento.
    L’amministrazione comunale, proprietaria dell’edificio, aveva iniziato gli interventi di ristrutturazione della copertura grazie al contributo economico della Fondazione Carismi (83 mila euro) e ai fondi raccolti dalle donazioni private con l’Art Bonus (48 mila euro), peraltro uno dei pochi Comuni che ha centrato l’obiettivo del finanziamento con questa modalità. E’ stato proprio durante i lavori che sono stati scoperti i dipinti di pregio che hanno portato il Comune di Fucecchio a rivedere il programma dell’intervento e a procedere ad un’indagine stratigrafica per ricostruire tutte le fasi decorative della chiesa in modo da avviare interventi di scopritura e di riproposizione delle decorazioni per il restauro.
    Restauro che adesso sarà realizzabile grazie al contributo di 320 mila euro che il Mibact, il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, ha erogato al Comune di Fucecchio.
    Grazie a questa cifra sarà possibile completare tutti i lavori necessari come il consolidamento di alcune capriate, il recupero del controsoffitto ligneo e la ricostruzione di uno strato decorativo che andrà ad abbellire la chiesa riportando in vita il suo passato artistico. Oltre a questo, l’amministrazione comunale sta anche valutando la possibilità di intervenire con un’opera di restauro anche sull’attiguo chiostro del Convento della Vergine, un altro pezzo di storia di Fucecchio con le sue opere che rappresentano un elemento di grande valore del complesso religioso.
    Questo importante lavoro di restauro conservativo della chiesa e di altri locali di proprietà del Comune sarà l’avvio di un percorso per riportare in vita l’intero “Convento dei Frati”, luogo simbolo e centro di aggregazione per l’intera comunità della città di Fucecchio.


Comune di Fucecchio - Via Lamarmora, 34 - 50054 FUCECCHIO (FI) - P.IVA 01252100480 - Codici IBAN
Cod.Istat 048019 - Cod.Catasto D815 -

Tel. 0571 2681 - Fax 0571 268246 - Skype

PEC - Posta Elettronica Certificata

Redazione: URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico