Sito ufficiale del Comune di Fucecchio




venerdì 15 novembre 2019

Comunicati stampa gennaio 2018

  • “Non è colpa dei bambini”, a Fucecchio incontro con il celebre pedagogista Daniele Novara

    FUCECCHIO, 18 GENNAIO 2018. Sabato 20 gennaio alle ore 10 al Teatro Pacini di Fucecchio è in programma un incontro con quello che molti reputano il più celebre pedagogista italiano: Daniele Novara.
    L’appuntamento è di particolare interesse perché sarà presentato il suo ultimo libro dal titolo "Non è colpa dei bambini", un testo nel quale Novara spiega perché il nostro sistema troppo spesso preferisce la terapia all’educazione e illustra come ridare ai bambini la scuola e la società di cui hanno bisogno. L’evento, ad ingresso gratuito, è promosso dalla Biblioteca Comunale “Indro Montanelli”, da Blume Libreria, e da Scuola in Natura. Per informazioni: 377.1575781 o 347.8323057.

  • Scrittori tra la gente: presentazioni di libri e autori del territorio Nuovo appuntamento venerdì 19 gennaio alle ore 18

    FUCECCHIO, 18 GENNAIO 2018. Venerdì 19 gennaio alle ore 18 nuovo appuntamento con “Scrittori tra la gente”, il ciclo di incontri mensili con gli scrittori e i loro libri a chilometro zero, o quasi, che si svolge allo Spazio Soci Coop in via Fucecchiello, dove si trova anche il Punto prestito gestito in collaborazione con la Biblioteca comunale di Fucecchio.
    L'appuntamento di gennaio è con Franca Matteoni, una fucecchiese che si autodefinisce grafomane fin dalla giovinezza. Solo dopo essere andata in pensione ha finalmente trovato il tempo di scrivere il romanzo che da sempre aveva in mente, La valigia di cartone, dove racconta le vicende di Lea una ragazza che negli anni trenta del secolo scorso, per scampare ad un matrimonio imposto, raggiunge in Etiopia Guido, l'uomo che ama.
    A presentare questo incontro sarà un'altra scrittrice: Cinzia Giuntoli.
    Il ciclo di incontri Scrittori tra la gente proseguirà poi con un incontro mensile fino a maggio.

  • Oltre 1500 km per visitare le Terre di Presepi

    Carla Lilli e Calogero Urso di Prato hanno concluso per primi il pellegrinaggio tra le natività

    FUCECCHIO, 18 GENNAIO 2018. Si è concluso domenica scorsa, in occasione della rassegna regionale delle corali di Terre di Presepi, il progetto dei presepi sulla via Francigena e sulle vie romee, di cui Fucecchio è comune capofila. Dopo aver ideato e realizzato la credenziale del pellegrino presepista, e fornito i presepi che hanno fatto da "magione" dei rispettivi timbri, si è svolta anche la premiazione di coloro che hanno completato la credenziale con tutti i timbri, avendo visitato tutti i presepi. E’ stato questo un altro modo per valorizzare le antiche vie romee, in un periodo - quello natalizio - meno battuto dai pellegrini "tradizionali".
    Carla Lilli e Calogero Urso, di Prato, hanno concluso per primi il pellegrinaggio tra le natività: hanno fatto più di 1500 km in poche settimane, partendo da Oste di Montemurlo nel pratese e girando la Toscana per visitare i presepi nei vari paesi che le proponevano. Dotati della Credenziale del Pellegrino Presepista, hanno iniziato il loro viaggio che li ha portati in Garfagnana, nel Fiorentino, lungo la Francigena fino a Siena, nella valle dell'Arno. Non sono mancate anche le escursioni fuori regione, a Montefiorino e a Gazzano, sull'Appennino Emiliano.
    “Era l'ultimo giorno dell'anno - ricordano - ne è valsa la pena, ma abbiamo dovuto rinunciare alla festa a mezzanotte. La mattina però eravamo già pronti per ripartire a vedere altre Natività. E' stato faticoso, ma bello. Siamo pronti a ripartire. Abbiamo scoperto e conosciuto tante località di cui non sapevamo l'esistenza. La Toscana dei presepi è una bella ed emozionante esperienza”.
    Catia e Calogero non si sono limitati alle trenta visite previste per completare la credenziale ma sono andati oltre, fino ad arrivare a trentacinque "imprimatum", tutti puntualmente realizzati con i timbri i cui disegni sono stati realizzati per l'occasione dal pittore Sauro Mori.
    “Abbiamo pensato che fosse giusto che la consegna del Testimonium, ovvero la pergamena che attesta il completamento del pellegrinaggio, fosse fatto pubblicamente. Ecco che durante la Rassegna regionale delle Corali di Terre di Presepi a Pescia, ho invitato il vescovo mons. Roberto Filippini ad autenticarla con la propria firma e a consegnarla a Catia e Calogero" – spiega Fabrizio Mandorlini, portavoce di Terre di Presepi.

  • Sportello donna, a Fucecchio un nuovo spazio per promuovere le pari opportunità

    FUCECCHIO, 18 GENNAIO 2018. Come annunciato nello scorso mese di novembre, in occasione della presentazione delle iniziative del Comune per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, aprirà anche a Fucecchio lo Sportello Donna dell’associazione Nosotras, la onlus fiorentina che si adopera per fare informazione e sostegno alle donne straniere.
    Sabato prossimo 20 gennaio alle ore 18 in via Donateschi 33, nei locali di proprietà comunale, oggi sede del Movimento Shalom, verrà aperta la nuova sede di Fucecchio.
    L’apertura dello sportello è stata fortemente voluta dall’assessorato alle pari opportunità del Comune di Fucecchio che vede in questo progetto un nuovo strumento per aiutare e sostenere le donne straniere attraverso spazi di ascolto. L’obiettivo è quello di garantire pari opportunità e dignità a tutte le donne straniere attraverso il sostegno all’autonomia puntando sulla costituzione di gruppi di socializzazione ed eventi di sensibilizzazione.
    All’inaugurazione interverranno il sindaco di Fucecchio, l’assessore alle pari opportunità, la presidente di Nosotras, Laila Abi Ahmed e il fondatore del Movimento Shalom, Don Andrea Pio Cristiani.
    Lo sportello sarà aperto ogni giovedì mattina dalle 9,30 alle 12,30. per informazioni: fucecchiosportellodonna@gmail.com – cell. 392.3509627

  • Incontri sul Servizio Civile Nazionale con la Rete InformaGiovani Valdarno

    FUCECCHIO, 19 GENNAIO 2018. Giovedì 25 Gennaio alle ore 15.30 presso l’Informagiovani del Comune di Fucecchio (Piazza La Vergine, 21) e giovedì 1° febbraio alle ore 10 presso l’Informagiovani del Comune di Castelfranco di Sotto (Piazza Bertoncini, 1), saranno organizzati due incontri informativi sul nuovo bando per il Servizio Civile Nazionale, che vedrà impegnati 1830 volontari, in particolar modo giovani NEET, cioè giovani non occupati e non inseriti in percorsi di istruzione e formazione. L'iniziativa si inserisce nelle strategie di contrasto alla disoccupazione giovanile tracciate a livello europeo. I progetti riguardano sia il settore dell’educazione e promozione culturale, dai temi alimentari a quelli ambientali e della biodiversità, sia il settore dell’assistenza, per favorire l’inserimento lavorativo dei giovani nell’agricoltura.
    Le domande di partecipazione, redatte secondo le indicazioni contenute nei due bandi, devono essere indirizzate direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto e devono pervenire allo stesso entro e non oltre le ore 14 del 5 febbraio 2018.
    L’incontro sarà l’occasione per conoscere con gli operatori i progetti in essere e avere indicazioni specifiche sui requisiti di candidatura.
    Per informazioni contattare l’Informagiovani del Comune di Fucecchio al numero 0571.23331 e/o quello di Castelfranco di Sotto al numero 0571.487250.

  • Politiche abitative nell’Empolese Valdelsa, rinasce il Comitato di Indirizzo per volontà dell’Unione dei Comuni e delle parti sociali

    FUCECCHIO, 19 GENNAIO 2018. L’Unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa e le associazioni di categoria e sindacali dei lavoratori e degli inquilini hanno recentemente riavviato l’attività del Comitato di Indirizzo per le politiche abitative.
    Ieri, giovedì 18 gennaio, presso la sede di Publicasa SpA, la società che gestisce gli alloggi di edilizia popolare nell’Empolese Valdelsa, il sindaco delegato alle politiche abitative dell’Unione e i rappresentanti delle associazioni sindacali, in particolare Franco Belli del SUNIA e Sergio Luschi della CGIL, hanno presenziato alla riunione del Comitato in un incontro finalizzato ad approfondire le politiche inerenti il comparto abitativo del territorio.
    L’incontro è stato anche l’occasione per affrontare le tematiche relative all’organizzazione del settore politiche abitative dell’Unione dei Comuni e agli interventi di nuova costruzione e manutenzione degli alloggi programmati dall’azienda Publicasa.
    Il Comitato di Indirizzo, infatti, vuol essere uno strumento di programmazione negoziata e partecipata sulle politiche abitative al quale faranno riferimento gli 11 comuni dell’Unione anche nell’ottica di un utilizzo sempre più fruttuoso delle risorse a livello territoriale. Potrà essere, inoltre, il luogo della consultazione preventiva per le caratteristiche dei nuovi insediamenti e per l’attuazione di accordi territoriali che oggi appaiono sempre più necessari per stimolare un mercato privato degli affitti che nell’Empolese Valdelsa necessita di maggiore dinamicità visto che il numero di case di proprietà sfitte supera di gran lunga il numero delle richieste di alloggi.
    Appare quindi necessario mettere in moto meccanismi che stimolino il mercato per dare risposte concrete all’esigenza di maggiore mobilità delle persone. Un’esigenza che nasce anche da un mercato del lavoro decisamente più flessibile rispetto al passato.
    L’altra necessità che appare sempre più evidente è quella di stipulare appositi accordi territoriali per invogliare i privati a mettere sul mercato i propri immobili in modo tale da avere un numero di alloggi disponibili maggiore e conseguentemente calmierare i prezzi.
    Nell’Empolese Valdelsa, come un po’ in tutta Italia, la presenza di un grande numero di proprietari di abitazione da un lato ha favorito la stabilità familiare ma di contro ha reso il mercato degli affitti decisamente meno dinamico rispetto ad altri paesi europei.
    Altro tema affrontato dal Comitato di Indirizzo è stato quello dell’Edilizia Residenziale Pubblica nell’ottica di un confronto con la Regione Toscana con l’obiettivo di poter finanziare nuove progettazioni e realizzazioni potenziando così il patrimonio ERP che, attualmente, negli 11 comuni dell’Empolese Valdelsa è composto da 1544 alloggi con una media mensile del canone di locazione di poco superiore ai 100 euro (103,84 per la precisione). A contribuire a rendere bassa la cifra media dei canoni di locazione è soprattutto l’attenzione che l’Unione dei Comuni ha rivolto alle fasce più deboli. La media del canone della prima fascia (dove è collocato il 30% degli assegnatari) è addirittura inferiore ai 50 euro. C’è poi la seconda fascia, che comprende il 54% degli assegnatari, che si attesta su una media mensile di 100 euro. Le altre fasce hanno prezzi più alti ma interessano un numero decisamente inferiore di inquilini.
    Sempre in tema di case popolari, poi, è da evidenziare come Publicasa e l’Unione dei Comuni abbiano in previsione la realizzazione di 64 nuovi alloggi (alcuni sono praticamente già pronti, come quelli dell’ex scuola elementare di Cambiano) attraverso la costruzione di nuovi edifici o il recupero di quelli nella disponibilità dei Comuni (18 a Montaione, 16 a Fucecchio

  • Tutto esaurito al Teatro Pacini di Fucecchio per lo spettacolo di Giobbe Covatta

    FUCECCHIO, 20 GENNAIO 2018. E’ ripartita col botto la stagione di prosa del Nuovo Teatro Pacini di Fucecchio. Tutto esaurito e ottimi consensi da parte del pubblico per Giobbe Covatta e il suo "Sei Gradi", uno spettacolo che affronta le problematiche dell'innalzamento della temperatura del Pianeta Terra: vedremo il futuro dei nostri discendenti in periodi nei quali la temperatura media della terra sarà aumentata di uno, due, tre, quattro, cinque e sei gradi. Come sarà il mondo la cui temperatura media sarà più alta di un grado rispetto ad oggi? Quali gravi conseguenze dovranno affrontare i nostri eredi? Queste tante altre le domande portate in scena al Nuovo Teatro Pacini ieri sera dall’attore napoletano.
    Il prossimo appuntamento del ricco cartellone fucecchiese sarà venerdì 9 febbraio con Anfitrione, commedia di Plauto, che vede in scena i Teatri di Bari.

  • Palio di Fucecchio: fissate le date delle Corse di Primavera

    Cavalli nella “Buca” il 2 e il 29 aprile

    FUCECCHIO, 20 GENNAIO 2018. Il CdA dell’Associazione Palio di Fucecchio ha fissato le date per le Corse di primavera. I cavalli saranno nella Buca del Palio nel giorno di pasquetta, lunedì 2 aprile, e domenica 29 aprile.
    Come lo scorso anno sono state concordate in alternanza a quelle che vengono corse a Pian delle Fornaci (Siena) per evitare sovrapposizioni di date e dare, così, la possibilità agli stessi cavalli di correre in entrambe le manifestazioni.
    In base al numero dei cavalli iscritti, l’associazione Palio deciderà se far svolgere le corse nell’arco dell’intera giornata oppure soltanto nel pomeriggio.
    Ricordiamo che le Corse di Primavera rappresentano un significativo banco di prova in vista del Palio di Fucecchio che si correrà domenica 20 maggio.
    “La macchina organizzativa – spiega il presidente dell’associazione Palio, Massimo Billi - è già al lavoro da tempo per preparare al meglio le Corse di primavera e il Palio 2018 che si terrà il 20 maggio. Nei prossimi giorni verrà presentata ufficialmente la nuova commissione veterinaria che è già al lavoro insieme all’associazione Palio per garantire il massimo della tutela ai cavalli anche attraverso importanti novità in materia di sicurezza”.

  • Ztl e nuovo assetto viario del centro storico, tre incontri informativi a Fucecchio

    Primo appuntamento martedì 23 gennaio

    FUCECCHIO, 22 GENNAIO 2018. In vista della conclusione della fase sperimentale della nuova ZTL del centro di Fucecchio e dell’attivazione delle fotocamere ai varchi di accesso, previsti per il prossimo 29 gennaio, l’amministrazione comunale ha organizzato tre incontri informativi con cittadini, associazioni e operatori commerciali per illustrare il nuovo assetto viario del Centro Storico.
    Il primo incontro, rivolto principalmente ai cittadini, si terrà martedì 23 gennaio alle ore 21,15 presso l'auditorium della Fondazione Montanelli Bassi (Palazzo della Volta, Via G. di San Giorgio). Gli altri incontri sono in programma nella sala del consiglio comunale (inizio ore 21,30) giovedì 25 e mercoledì 31 gennaio e saranno rivolti principalmente a associazioni e operatori commerciali. Interverranno il sindaco e la giunta comunale.

  • Le iniziative a Fucecchio per il Giorno della Memoria

    Sabato 27 gennaio si ricordano i deportati nei lager nazisti

    FUCECCHIO, 23 GENNAIO 2018. In occasione del Giorno della Memoria, la ricorrenza istituita in Italia per ricordare le sofferenze di coloro che subirono le persecuzioni e le deportazioni naziste, il Comune di Fucecchio ha previsto un ricco programma con commemorazioni, incontri e spettacoli.
    Alle ore 9 presso il Teatro Pacini si terrà lo spettacolo “Gente Morta”, uno spettacolo a cura del gruppo teatrale Open Doors tratto dall’omonimo racconto di (1967) di Giangiacomo Micheletti. A seguire le testimonianze di familiari dei deportati a cura dell’Aned - Associazione Nazionale ex Deportati nei Campi nazisti. Lo spettacolo verrà replicato alle 21 presso la Fondazione Montanelli-Bassi. Per info e prenotazioni: 348.4998804 – open_doors@libero.it
    Gli studenti delle scuole di Fucecchio potranno vedere lo spettacolo in anteprima venerdì 26 alle ore 10,30 presso l’istituto superiore “A. Checchi” in via Padre Checchi. Sempre sabato 27 gennaio, ma alle ore 11, verrà deposta una corona commemorativa in via Giuseppe e Nedo Nencioni, padre e figlio deportati nei lager nazisti nel 1944, ai quali il Comune di Fucecchio, dopo un lungo iter burocratico, è riuscito ad intitolare una strada nella zona di Samo. Il padre Giuseppe morì in un campo di concentramento mentre Nedo, finita la guerra, fece ritorno a casa e dedicò gran parte della propria vita, trascorsa anche a Fucecchio, incontrando i giovani e raccontando loro gli orrori della deportazione e dei lager.
    Ricordiamo, infine, che per tutta questa settimana, fino a sabato 27 gennaio, presso il Palazzo delle Arti (ingresso a fianco del Museo civico) in Piazza Vittorio Veneto sarà possibile assistere allo spettacolo “A casa di Anna Frank (2018)”, performance ideata e diretta da Firenza Guidi, realizzata con la compagnia permanente del Frantoio. I prossimi spettacoli sono in programma mercoledì 24 alle ore 9,30, 10,30 e 11,30, giovedì 25 alle ore 8,30 e alle 10, venerdì 26 alle 8,30 e alle 10,30 e sabato 27 alle ore 10. Per informazioni e prenotazioni: 324 0736742 - info@elanfrantoio.org.

  • Presentazione della nuova “Guida del Padule di Fucecchio”

    Sabato 10 febbraio alle ore 16 nella sala consiliare del Comune di Fucecchio

    FUCECCHIO, 24 GENNAIO 2018. Sabato 10 febbraio alle ore 16 nella sala consiliare del Comune di Fucecchio è in programma la presentazione del libro "Guida del Padule di Fucecchio - natura, storia, tradizioni, itinerari" e del sistema cartografico interattivo “Alla scoperta della Valdinievole”.
    Dopo i saluti di Alessio Spinelli, sindaco di Fucecchio, e Rinaldo Vanni, Presidente del Centro RDP Padule di Fucecchio Onlus, sono previsti gli interventi di alcuni degli autori della pubblicazione.
    La nuova Guida, inserita nella collana "Quaderni del Padule di Fucecchio", è stata realizzata dal Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio Onlus con il contributo di CMSA - Montecatini Terme. A raccontare di storia, natura, tradizioni e itinerari sono vari esperti che si occupano di ricerca e divulgazione in stretta collaborazione con il Centro, e che a titolo gratuito hanno curato le diverse parti del volume scritto a più mani.
    I testi, che comprendono anche diversi box di approfondimento, sono arricchiti dalle belle immagini di diversi autori e soprattutto dai disegni originali del pittore naturalistico Alessandro Sacchetti, che ha curato anche la grafica della pubblicazione.
    Si inizia dalla storia antica e recente del Padule, riassunta da Alberto Malvolti, e dalle attività tradizionali, illustrate nei capitoli di Alessandra Lucci (le erbe palustri) e Laura Candiani (i lavori femminili nell’economia dell’incolto palustre).
    Dopo un inquadramento territoriale e idrogeologico a cura di Marco de Martin Mazzalon si passa alla sezione naturalistica, con i capitoli di Alessio Bartolini su flora e vegetazione, fauna invertebrata e vertebrata, sulla Riserva Naturale e le sue strutture. La parte turistica della guida inizia con un capitolo sulla cucina della Valdinievole scritto Giuliano Calvetti, uno dei fondatori della locale sezione di Slowfood, che dopo aver parlato delle tradizioni alimentari dell’area riporta anche alcune ricette “dei nonni”.
    Segue una vera e propria guida alla visita a cura di Enrico Zarri, che propone le varie possibilità di fruizione del Padule: gli itinerari ma anche una serie di schede sui luoghi della storia e sulle strutture museali che offrono sezioni sul Padule.
    Per quel che riguarda i percorsi sul territorio, sono stati indicati quelli già esistenti nel bacino palustre, con le diverse modalità di accesso, allargandosi verso i percorsi trekking ai margini dell’area umida e quelli cicloturistici da Montecatini Terme.
    Visto che la situazione della sentieristica è in continua evoluzione, la Guida fa riferimento al sistema cartografico interattivo “Alla scoperta della Valdinievole”, strumento complementare che consente un aggiornamento e una implementazione dei percorsi.
    Il sistema cartografico interattivo, realizzato dal Centro per conto della Regione Toscana e della Provincia di Pistoia, è già on line sul sito del Centro www.paduledifucecchio.eu; si accede cliccando sul tasto in alto a destra “cartografia”.
    La presentazione è ad ingresso libero: per informazioni è possibile contattare il Centro RDP Padule di Fucecchio Onlus (tel. 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it) o visitare le pagine web www.paduledifucecchio.eu

  • Contenimento degli ungulati nella riserva naturale del Padule

    A Fucecchio oltre 40 cacciatori presenti al corso di formazione

    FUCECCHIO, 25 GENNAIO 2018. Si è svolto ieri sera (mercoledì 24 gennaio) nella sala consiliare del Comune di Fucecchio il corso della Regione Toscana rivolto ai cacciatori per il contenimento degli ungulati nella riserva naturale del Padule di Fucecchio.
    La riserva naturale dell’area umida compresa tra i territori della Provincia di Pistoia e della Città Metropolitana di Firenze è una di quelle interessate dal piano di abbattimento degli ungulati previsti dalla Regione Toscana al fine di proteggere le biodiversità e scongiurare una pericolosa alterazione degli habitat naturali nelle aree protette, aree che come ha recentemente dichiarato anche il presidente dell’Atc 5 Firenze Sud, Giovanni Doddoli, “sono messe sempre più a rischio da una massiccia presenza di cinghiali”.
    Il corso di formazione, al quale ieri sera a Fucecchio hanno partecipato circa 40 cacciatori, era riservato a persone in possesso dell’abilitazione all’attività di controllo e alla caccia di selezione al cinghiale. Si tratta quindi di cacciatori esperti, che potranno essere chiamati in causa per contribuire a contenere le specie attraverso piani di abbattimento programmati dalla Regione sotto il controllo delle guardie volontarie incaricate dalla polizia provinciale.
    La massiccia presenza di ungulati, oltre a creare danni a coltivazioni di particolare pregio nell’area naturale del Padule di Fucecchio, come in altre aree naturali in Toscana, rischia di alterare gli habitat naturali e di modificare il prezioso patrimonio di biodiversità presente in queste zone. Per questo motivo, la Regione Toscana ha ritenuto opportuno pianificare un’attività che limiti localmente la presenza di cinghiali per tutelare l’attività agricola e le specie di interesse conservazionistico all’interno delle riserve naturali.

  • Consiglio comunale, anche nel 2017 presenze superiori all’80%

    FUCECCHIO, 26 GENNAIO 2018. Anche nel 2017, come era avvenuto negli anni precedenti, l’attuale consiglio comunale di Fucecchio si è confermata un’assemblea particolarmente partecipata. Nella relazione annuale presentata dal presidente del consiglio comunale, si può vedere come il tasso di presenza dei consiglieri sia dell’84%, con 5 consiglieri, tra i quali il sindaco e lo stesso presidente dell’assemblea, che sono risultati presenti a tutte le 12 sedute dello scorso anno.
    L’ammontare dei gettoni di presenza erogati per la partecipazione alle sedute del consiglio è stata di 2.658,57 euro, a cui vanno aggiunti quelli per le commissioni (Affari generali, bilancio e tributi – Politiche sociali, lavoro, scuola, cultura e sport – Lavori pubblici ed urbanistica – Commissione comunale delle elette e nominate), portando la spesa complessiva a 5313,33 euro. A questo, poi, si somma l’indennità del presidente del consiglio comunale, ridotta del 25% rispetto alle passate legislature. Lo stesso presidente del consiglio comunale ha espresso piena soddisfazione per la partecipazione mostrata dai consiglieri e per come sono stati affrontati i vari temi nel corso dell’anno. Temi che hanno toccato tanti aspetti della vita cittadina, partendo dalla riqualificazione del centro, con il finanziamento per il rifacimento di Piazza Montanelli e Piazza Amendola, passando per la sicurezza, con i lavori per la realizzazione di quella che sarà la sede della nuova tenenza dei carabinieri, fino ai temi ambientali come il progetto per il miglioramento dell’ecosistema del Padule di Fucecchio e delle colline delle Cerbaie che si è classificato al terzo posto tra quelli presentati alla Regione Toscana superando anche realtà più importanti di quella costituita da Fucecchio e dal Consorzio Forestale delle Cerbaie insieme ai comuni di Altopascio, Castelfranco di Sotto, Cerreto Guidi, Larciano, Monsummano Terme, Pieve a Nievole, Ponte Buggianese e Santa Croce sull'Arno e da soggetti privati.
    E’ da ricordare, inoltre, anche il consiglio comunale aperto sul tema dell’accoglienza dei profughi che, nello scorso mese di novembre, vide una grande partecipazione in sala consiliare.

  • Sicurezza, il sindaco di Fucecchio ringrazia la polizia e sollecita l’ANCI a farsi promotrice del corso di alta formazione dell’Università di Padova

    FUCECCHIO, 29 GENNAIO 2018. Dopo il recente arresto dei due pericolosi rapinatori dei supermercati che hanno colpito anche nel circondario Empolese Valdelsa, il sindaco di Fucecchio torna a parlare di sicurezza urbana. E lo fa, in primis, per ringraziare gli uomini del Commissariato di Empoli che ha portato a termine l’operazione confermando quanto sia determinante la professionalità degli agenti che operano sul territorio per garantire alla giustizia i delinquenti.
    Proprio quella stessa professionalità che il Comune di Fucecchio sostiene attraverso la partecipazione al Corso di Alta Formazione in Sicurezza delle Aree Urbane per Dirigente Delegato alla Sicurezza Urbana (DDSU) della Facoltà di psicologia dell’Università di Padova. Un corso che si è appena concluso con un grande risultato tanto da convincere l’Università stessa a trasformarlo in Master già a partire dal prossimo anno accademico. Il corso serve a formare una nuova figura professionale, quella del Dirigente Delegato per la Sicurezza Urbana, e rappresenta un’opportunità di crescita nelle operazioni di contrasto alla criminalità che gli enti locali potranno mettere in campo a supporto dell’azione dello Stato.
    Il corso, diretto dalla Prof.ssa Ines Testoni, ha sviscerato molti aspetti legati alla sicurezza urbana, da quelli sociali a quelli ambientali passando per le procedure penali e la criminologia. Tutto questo per strutturare al meglio l’azione preventiva e rafforzare quel patto democratico che le istituzioni firmano con i cittadini e che si basa anche sul rispetto della legalità.
    Il sindaco di Fucecchio ritiene opportuno che l’Anci si faccia promotore verso le varie amministrazioni comunali di questa iniziativa sul tema della sicurezza che, adesso, con il supporto dell’Università di Padova va ad assumere un peso decisamente maggiore.
    Sempre sul tema della sicurezza, poi, il Comune di Fucecchio nel mese di febbraio andrà a sottoscrivere con la Prefettura di Firenze un protocollo che consoliderà e ufficializzerà il Controllo di Vicinato, un sistema già attivo sul territorio fucecchiese grazie a gruppi di cittadini in contatto tra loro attraverso la messaggistica dei social network.
    Altra nota positiva é rappresentata dai lavori per la realizzazione della Tenenza dei Carabinieri a Fucecchio. Sono partiti i primi carotaggi del terreno per le indagine geologiche mentre l’amministrazione comunale ha condiviso con l'Arma dei Carabinieri un primo progetto di massima per la suddivisione degli

  • Le attività turistico-ricettive spingono la ripresa del commercio

    A Fucecchio nel 2017 aperti anche 21 nuovi negozi

    FUCECCHIO, 30 GENNAIO 2018. I segnali di una ripresa delle attività commerciali si fanno più concreti. I numeri relativi al 2017, forniti dallo sportello attività produttive del Comune di Fucecchio, indicano che sul territorio comunale c’è fermento per quanto riguarda il settore del commercio.
    Al di là delle statistiche, quello che colpisce è come il settore si stia pian piano riassestando con spostamenti da alcune tipologie di attività e servizi ad altre. Il dato più evidente è il netto incremento, nell’ultimo anno, di imprese turistico-ricettive: sono ben 8 quelle che hanno avviato l’attività nel corso del 2017 a fronte di una sola chiusura. Seppur in maniera meno evidente, arrivano segnali incoraggianti anche da altri settori: quello della ristorazione in particolare con tre nuove aperture e quello del commercio al dettaglio, con 13 nuovi negozi che hanno aperto a fronte di 10 chiusure. Stabile la situazione per quanto riguarda acconciatori, estetisti e lavanderie.
    Il totale delle aperture nei precedenti dodici mesi è di 29 nuove attività commerciali, mentre le chiusure comunicate al Suap del Comune sono state 14 (nel conteggio non rientrano alcune sospensioni di attività).
    Anche l’amministrazione comunale sta cercando di sostenere e di dare un impulso alla ripresa attraverso i bandi per la concessione di finanziamenti a fondo perduto, fino a 6 mila euro, a chi apre una nuova attività o a chi ristruttura quella esistente. Nell’ultimo bando, scaduto a dicembre 2017, sono state 12 le domande accolte per progetti di sviluppo commerciale: 9 di queste riguardavano nuove attività. Una buona parte aprirà nel corso del 2018.


Comune di Fucecchio - Via Lamarmora, 34 - 50054 FUCECCHIO (FI) - P.IVA 01252100480 - Codici IBAN
Cod.Istat 048019 - Cod.Catasto D815 -

Tel. 0571 2681 - Fax 0571 268246 - Skype

PEC - Posta Elettronica Certificata

Redazione: URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico