Sito ufficiale del Comune di Fucecchio




martedì 10 dicembre 2019

Comunicati stampa dicembre 2017

  • Sette borse di studio ai bambini salvati dai Vigili del Fuoco Bella cerimonia al Teatro Pacini di Fucecchio

    Tra gli ospiti anche il Capo del Corpo dei Vigili del Fuoco Ing. Gioacchino Giomi

    FUCECCHIO, 4 DICEMBRE 2017. Una cerimonia festosa, grazie alla presenza di tanti bambini, ma allo stesso tempo toccante. E’ quella andata in scena sabato scorso al Teatro Pacini di Fucecchio dove l’amministrazione comunale e l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, col patrocinio della Regione Toscana, hanno assegnato sette borse di studio ad altrettanti bambini coinvolti nei tragici eventi calamitosi di Ischia e Rigopiano. Una borsa di studio è stata assegnata anche al figlio di Daniele Pucci, un valoroso Vigile del Fuoco di Limite sull’Arno, prematuramente scomparso.
    All'evento, presentato con straordinaria partecipazione dal noto conduttore Gaetano Gennai, sono intervenuti il Capo del Corpo dei Vigili del Fuoco Ing. Gioacchino Giomi, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Firenze, Ing. Claudio Chiavacci, il Direttore Regione Toscana dei Vigili del Fuoco, Ing. Gregorio Agresta, il Presidente dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, Roberto Pecchioli, il tesoriere Mario Sparnacci, il Presidente del Consiglio Regionale, Eugenio Giani, l’Arciprete della Collegiata di Fucecchio, Mons. Andrea Pio Cristiani, e il sindaco di Fucecchio, Alessio Spinelli.
    Erano presenti anche l’on. Dario Parrini, il consigliere regionale Enrico Sostegni, tutti i comandanti provinciali della Toscana del Corpo dei Vigili del Fuoco e, sul palco, sono saliti i rappresentanti di tutte le varie specializzazioni. Ai bambini assegnatari delle borse di studio è stata anche donata una pergamena in ricordo della giornata e una statuetta raffigurante un vigile del fuoco con un bambino in braccio.
    L’iniziativa è stata anche l’occasione per rendere omaggio al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, protagonista in questi ultimi anni in molte eventi calamitosi oltre che nei consueti interventi quotidiani. L’iniziativa è stata possibile grazie alla sensibilità di alcune importanti aziende del territorio che hanno contributo alle borse di studio: Conad, Banca di Cambiano, Sammontana, Industrie Bitossi, Oleificio Montalbano, Gruppo Sesa, Hotel Da Vinci, Ristorante Pizzeria ViVa.
    La cerimonia è stata allietata dalla presenza dei figuranti e degli sbandieratori della Contrada Porta Bernarda mentre la sera le famiglie sono state ospiti della Contrada Sant’Andrea.

  • Presepi sulla Francigena, presentato a Roma il progetto che vede Fucecchio come comune capofila

    FUCECCHIO, 6 DICEMBRE 2017. Si arricchisce di contenuti il progetto “Terre di Presepi” che ieri è stato presentato alla Camera dei Deputati in una conferenza stampa presieduta dall'on. Ermete Realacci, affiancato da alcuni amministratori locali giunti dalla Toscana tra i quali i sindaci di Cerreto Guidi, Simona Rossetti, e di Castelfiorentino, Alessio Falorni, e l’assessore alla cultura del Comune di Fucecchio, Daniele Cei. Nell’occasione l’assessore Cei ha illustrato “Presepi sulla Francigena”, la novità di quest’anno che arricchisce “Terre di Presepi”, la rete delle realtà presepiali ideata da Fabrizio Mandorlini che in pochi anni ha raccolto oltre un milione di visitatori.
    “Siamo molto soddisfatti – ha commentato Cei - di aver potuto presentare questo progetto su scala nazionale. Fucecchio ha un ruolo centrale essendo un crocevia tra la via Francigena e le vie romee e per questo abbiamo creduto fin da subito in un evento che anima questi tracciati in un periodo dell’anno diverso da quello estivo. Per questo Fucecchio si è proposto fin da subito in qualità di comune capofila. Le persone che visitano i presepi, come i pellegrini della via Francigena, sono spinti da motivazioni spirituali e religiose ma non solo. Dietro a questa iniziativa ci sono rivolti culturali, artistici ed economici vista la qualità artigianale dei presepi italiani”.
    “Questa idea di valorizzare e proiettare nel futuro i propri borghi – ha aggiunto l’on. Ermete Realacci – rappresenta un modello per uno sviluppo sostenibile e un’economia più a misura d’uomo che punta sulle comunità e i territori, sull’intreccio fra tradizione e innovazione, vecchi e nuovi saperi”.
    Il progetto “Presepi sulla Francigena” consiste nel dotare il presepista pellegrino di una apposita credenziale su cui apporre i timbri dei vari presepi man mano che questi vengono visitati, proprio come avviene per i pellegrini della via Francigena.
    Per conoscere tutte le località e i presepi che fanno parte del circuito è possibile consultare il sito www.terredipresepi.blogspot.it

  • Fucecchio, si riaccendono le luci sulla Galleria delle Contrade

    Giochi per bambini, esposizione di quadri e un bellissimo presepe artistico per ridar vita agli spazi commerciali tra Via Landini Marchiani e Piazza XX Settembre

    FUCECCHIO, 6 DICEMBRE 2017. Molte vetrine si stanno riaccendendo nella Galleria delle Contrade di Fucecchio, lo spazio commerciale che mette in comunicazione via Landini Marchiani con Piazza XX Settembre. In occasione delle festività natalizie, l’amministrazione comunale si è prodigata per fare in modo che questo passaggio verso il centro cittadino fosse abbellito con verde, addobbi e illuminazioni natalizie. Alcuni spazi, inoltre, sono stati richiesti da aziende e associazioni che con le loro iniziative contribuiscono a ridare vita ad uno spazio che negli ultimi anni è rimasto pressoché deserto a causa della crisi che ha portato alla chiusura di molte delle attività un tempo presenti.
    Tra le attrazioni merita di essere sottolineata la presenza del bellissimo presepe elettromeccanico costituito da duecento personaggi e realizzato da Mauro Mercuri: verrà inaugurato venerdì 8 dicembre e sarà aperto il sabato, la domenica e i giorni festivi dalle 9 alle 12,30 e dalle 15 alle 19,30 mentre dal martedì al venerdì sarà aperto solo in orario pomeridiano, dalle 15 alle 19,30. La realizzazione di Mercuri fa parte anche del circuito “Terre di Presepi”, un percorso in oltre 50 tappe alla scoperta delle rappresentazioni della Natività lungo la via Francigena e la Romea Strata. Si tratta di un’iniziativa patrocinata dalla Regione Toscana che vede Fucecchio come Comune capofila del progetto.
    La Galleria delle Contrade, per tutto il periodo natalizio e fino al 31 gennaio, vedrà anche la presenza di uno spazio-giochi dedicato ai bambini e denominato “Galleria dei Balocchi”: un’attrazione che, secondo quanto dichiarato dal gestore, in caso di successo potrebbe anche rimanere successivamente con l’intento di contribuire alla rinascita della galleria.
    Con lo stesso scopo sono presenti anche una bella esposizione di quadri curata da Alfredo Giannoni e un mercatino realizzato dalla sezione Soci Coop di Fucecchio.
    “Vedere questo spazio commerciale illuminato a festa e pieno di belle iniziative – commenta il sindaco Alessio Spinelli – ci fa enormemente piacere. Intanto tutto questo contribuisce a rendere più bello il centro cittadino nel periodo natalizio. Non nascondo che noi vorremmo che la nostra speranza è che la Galleria delle Contrade riprenda vita durante tutto l’anno. Ovviamente essendo uno spazio privato l’amministrazione comunale non può determinare direttamente il futuro di quest’area ma l’interesse mostrato da alcune persone verso questa galleria commerciale ci fa sperare in un futuro migliore: la speranza, non lo nascondo, è quella di vedere la vetrine accese tutto l’anno”.

  • La magia del Natale abbraccia Fucecchio. Arriva un weekend ricchissimo di appuntamenti

    Trenino natalizio, pista del ghiaccio, spettacoli, concerti, giochi e tante altre iniziative per grandi e piccini

    FUCECCHIO, 7 DICEMBRE 2017. Tre giorni di festa a Fucecchio. Si entra nel vivo delle festività natalizie e la città di Montanelli si colora grazie all’impegno di associazioni, contrade e commercianti che, col supporto dell’amministrazione comunale, hanno organizzato una miriade di eventi e appuntamenti per tutti i gusti. Per questo fine settimana, “allungato” dal venerdì dell’Immacolata Concezione, saranno tantissime le occasioni di intrattenimento dedicate a grandi e piccini. Due delle principali attrazioni saranno sempre in funzione: il trenino natalizio e la pista di pattinaggio su ghiaccio. A questo si aggiungeranno l’ inaugurazione del presepe artistico alla Galleria delle Contrade, l’accensione dell’albero di Natale a Botteghe, gli spettacoli delle Renne Pazze, i concerti della Filarmonica Mariotti, della Large Street Band e de I Mal Viventi e tanti altri appuntamenti. Evento nell’evento è Natalia Magic Christmas, l’iniziativa della Contrada Porta Raimonda che in questo weekend avrà un doppio appuntamento venerdì 8 e domenica 10 dicembre: in programma giochi, laboratori, degustazioni, pranzo nella taverna e la splendida parata per le vie del centro con il carro di Babbo Natale e 100 figuranti in costume.
    Tante occasioni di acquisto poi con l’apertura dei negozi del Centro Commerciale Naturale e con i mercatini natalizi della Pro Loco e dei bambini della scuola primaria Pascoli.
    “Abbiamo lavorato con grandissimo impegno – spiega Patricia Giannoni, presidente del CCN di Fucecchio – per rendere la nostra città molto attrattiva in questo periodo. C’è la volontà di portare quante più persone possibile e di far conoscere Fucecchio anche a chi vive in altre zone. Domenica scorsa abbiamo avuto una grandissima risposta, il centro cittadino era gremitissimo e questo ha avuto un’ottima ricaduta anche sui negozi. Con la proposta del trenino natalizio, poi, oltre a dare la possibilità di vedere Fucecchio comodamente seduti, abbiamo risolto anche il problema del parcheggio perché le persone lasciano l’auto nelle aree di sosta gratuite e arrivano in centro col trenino spendendo soltanto 1 euro di biglietto”.
    “In questi ultimi anni – aggiunge il sindaco Alessio Spinelli – l’amministrazione comunale, in collaborazione con il CCN, la Pro Loco, le associazioni e le contrade, sta investendo in azioni di marketing territoriale che stanno portando a risultati importanti. I tanti eventi che vengono organizzati nel capoluogo e nelle frazioni coinvolgono tutta la cittadinanza e attraggono dai paesi vicini molti curiosi. Questi visitatori scoprono tante realtà fucecchiesi e tante iniziative che vanno ben al di là di quelle ordinarie. Tutto ciò che realizziamo rappresenta un invito a visitare il nostro territorio”.

  • Il Comune di Fucecchio al convegno sulle risorse naturali del Sahara occidentale e sugli accordi commerciali dopo la sentenza della Corte di giustizia europea

    FUCECCHIO, 13 DICEMBRE 2017. “Annullando una precedente sentenza del Tribunale dell’Unione, la Corte di giustizia europea ha recentemente riconosciuto il Sahara occidentale come un territorio “separato e distinto” dal Marocco e di conseguenza non validi, per quel territorio, gli accordi commerciali stipulati dal Marocco. Tutto questo rappresenta una bellissima vittoria per il popolo Saharawi che per decenni ha visto sfruttate le risorse presenti nel suo territorio”. E’ quanto ha dichiarato l’assessore alla cooperazione internazionale del Comune di Fucecchio, Antonella Gorgerino, intervenendo a Roma al convegno “Le risorse naturali del Sahara Occidentale e gli accordi commerciali dopo la sentenza della Corte di giustizia europea”, promosso dall’intergruppo parlamentare d’amicizia con il popolo Saharawi.
    La vicinanza di Fucecchio al popolo Saharawi si è così manifestata nuovamente, un’amicizia che prosegue da tantissimi anni e che è sfociata anche con il gemellaggio con la tendopoli di Bir Enzaran. A Roma l’assessore Gorgerino era a fianco di numerosi enti e associazioni di sostegno e solidarietà al popolo saharawi. In particolare era a fianco dell’associazione Hurria, con il presidente Giorgio Savini, che si occupa dell’accoglienza dei bambini saharawi in Toscana.
    “In molte città, proprio come a Fucecchio – spiega l’assessore Gorgerino - questi bambini trascorrono una parte dell’estate, ospiti di associazioni e cittadini. Qui hanno l’occasione di conoscere i loro coetanei toscani e di essere sottoposti a quelle visite mediche che nelle loro tendopoli, dove vivono e studiano con grande dignità, non sarebbero possibili”. L’interpretazione della Corte di giustizia europea ha, di fatto, escluso il territorio del Sahara occidentale dall’Accordo di liberalizzazione concluso tra l’Unione Europea e il Marocco.
    “Questa vittoria – conclude l’assessore – è del popolo Saharawi, di tutti coloro che sostengono la loro battaglia ma dovrebbe essere anche la vittoria di tutti coloro che credono nell’autodeterminazione dei popoli”.

  • La Vergine Maria Ferruccia: nuovi documenti sull’affresco di Filippino Lippi

    Presentazione sabato 16 dicembre nella chiesa della Ferruzza a Fucecchio

    FUCECCHIO, 13 DICEMBRE 2017. Sabato 16 dicembre alle 10,30 nella chiesa della Ferruzza a Fucecchio saranno presentati da Aurora Del Rosso i nuovi documenti relativi all’affresco di Filippino Lippi che integrano i risultati della pubblicazione “La Vergine Maria Ferruccia di Filippino Lippi e altro nella Fucecchio di Lorenzo il Magnifico”. Interverranno il sindaco di Fucecchio, Alessio Spinelli, il vescovo di San Miniato, Mons. Andrea Migliavacca, l’Arciprete della Collegiata, Mons. Andrea Pio Cristiani, l’editore della rivista “Erba d’Arno”, Aldemaro Toni, e l’autrice, Prof.ssa Aurora Del Rosso.
    La ricerca è stata effettuata nei vari archivi della Sovrintendenza di Firenze, nell’Archivio dell’Opificio delle Pietre Dure, oltre all’Archivio Storico del Comune di Fucecchio e all’Archivio Storico Vescovile di San Miniato.
    Fondamentali per la comprensione della storia dell’affresco sono le immagini fotografiche che l’Opificio delle Pietre Dure ha messo a disposizione e di cui, il Ministero dei beni culturali, ha consentito la pubblicazione. Raccontano dei danni provocati dalla guerra e dell’aspetto originario del tabernacolo. Risulta evidente che l’affresco fu eseguito a diretto contatto con l’edificio adiacente, una falegnameria in disuso a cui lo unisce una sottilissima parete. Un tempo quell’edificio era probabilmente destinato a luogo di culto.
    Nel tabernacolo dove si inserisce l’affresco “pregevole, pieno, sagomato, a porzione di cerchio nella parte superiore, con figure poco sotto il vero” (Ferdinando Rondoni, 1864) sono evidenti i cardini dell’ ”uscio” che protesse l’opera fin dalla data dell’esecuzione (1473).
    Aurora del Rosso: “Il parere dell’ispettore Rondoni che attribuì l’affresco alla scuola di Fra Filippo Lippi, aggiunge una nota che conforta e completa sul piano stilistico le mie conclusioni dettate dall’analisi dei documenti e degli stilemi dell’arte fiorentina in quell’anno. Filippino Lippi era, infatti, nel 1473, insieme a Sandro Botticelli di cui frequentava la bottega, non avendone una propria, l’erede del padre e il più vicino, da giovanissimo, alla sua maniera”. Il tema dell’attribuzione delle opere di Filippo Lippi e dei suoi allievi, Sandro Botticelli e Filippino Lippi, fu oggetto della discussione di fine ‘800 e della prima metà del ‘900 tra gli storici dell’arte, da Cavalcaselle a Berenson, a Longhi tanto che Berenson assegnò ad una figura di comodo da lui evocata, l’ “Amico di Sandro (Botticelli)”, alcune opere che vennero alla fine della sua vita da lui stesso attribuite a Filippino Lippi.
    “Credo che la Vergine Ferruccia – prosegue l’autrice - meriti una particolare attenzione da parte degli studiosi perché si inserisce a pieno titolo in quella discussione a cui può portare i nuovi elementi di una certezza nella datazione e di una ulteriore conoscenza di quanto si stava elaborando nelle botteghe di Verrocchio e Botticelli in quel periodo e dell’attribuzione al giovanissimo Filippino”. Per la comprensione dell’affresco risultano fondamentali due immagini: quella che documenta la situazione precedente al restauro e quella che rappresenta il risultato finale dell’intervento ponendo sotto una luce nuova le immagini di San Giovanni Battista e di Sant’Antonio Abate, le quali sono maggiormente leggibili grazie al restauro recente rispetto alla situazione attuale. L’osservazione di questi personaggi ha permesso nuovi raffronti con le opere di Filippino Lippi, in particolare con il San Giovanni Battista della Galleria dell’Accademia di Firenze e con lo Studio per “figura intarsiata di Petrarca” realizzata da Giuliano da Maiano.
    I documenti dell’Archivio Storico di Fucecchio, citati nello studio, confermano la committenza di Antonio Ferrucci e l’importanza che i fucecchiesi attribuirono fin da subito all’affresco e all’immagine della Vergine Ferruccia che fu ritenuta miracolosa e divenne oggetto di culto.
    Nel dopoguerra fu essenziale per il salvataggio dell’opera e per i successivi interventi l’interesse dell’ispettore onorario Egisto Lotti e dell’Arciprete della Collegiata, Mons. Pietro Stacchini, come risulta dalla documentazione epistolare con la Soprintendenza ai monumenti conservata negli archivi. Recentemente l’interessamento di Mons. Andrea Pio Cristiani ha permesso il restauro del campanile della chiesetta colpito da un fulmine.

  • Il sindaco Spinelli a Material Preview incontra le aziende leader del settore chimico-conciario

    FUCECCHIO, 13 DICEMBRE 2017. Questa mattina il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli e l'assessore alle attività produttive Silvia Tarabugi sono intervenuti a Santa Croce sull’Arno a Material Preview, un evento di settore rivolto alle aziende conciarie organizzato dall’European Fashion Designers Center, diretto da Paolo Cipriani.
    A questa edizione partecipano oltre 30 aziende leader nei settore chimico-conciario e di rifinizione: presentano i materiali più innovativi e le proprie collezioni autunno/inverno 2018/2019, ispirate alle sei tendenze proposte dall’EFD Center: Bisanzio, Pureness, Studying, Archaic, Caliente e Disorder

  • Il progetto educativo “Un cane per amico” coinvolge 14 classi delle scuole d’infanzia, elementari e medie di Fucecchio

    L’impegno degli “Amici degli Animali a 4 zampe” e del Comune contro l’abbandono dei cani

    FUCECCHIO, 14 DICEMBRE 2017. Il cane amico dei bambini e dei ragazzi. Per promuovere un corretto rapporto tra persone e animali e prevenire il fenomeno del randagismo dei cani, l’associazione onlus “Amici degli Animali a 4 zampe”, in collaborazione con il Comune di Fucecchio, ha organizzato nelle scuole d'infanzia, primarie e medie del territorio comunale il progetto “Un cane per Amico”.
    Partecipano al progetto due classi quarte delle scuole elementari “Pascoli”, due classi quarte delle scuole elementari “Carducci”, sei classi delle scuole medie “Montanelli – Petrarca” e quattro classi della scuola d'infanzia "C'era una volta" di San Pierino.
    Il progetto prevede da un minimo di 4 ore ad un massimo di 8 ore di lezione in classe, alle quali si aggiungerà poi una giornata conclusiva da svolgersi presso il canile “La Valle Incantata” di Lajatico, convenzionato con il Comune di Fucecchio. In quell’occasione, le classi che partecipano al progetto potranno svolgere una lezione speciale che comprenderà anche la visita della struttura. Le lezioni, tenute da educatori cinofili e operatori pet-therapy, oltre a descrivere il cane e a spiegarne i processi di addestramento e di individuazione dei comportamenti hanno tra gli obiettivi quello di facilitare l’incontro bambino-cane attraverso la scoperta di nuove e corrette strategie comunicative che aiutino ad approcciarsi all’altro in modo più consapevole e responsabile. Il cane, mediatore emozionale e facilitatore delle relazioni sociali, offre ai bambini la possibilità di proiettare le proprie sensazioni interiori e costituisce un’occasione di scambio affettivo e di gioco.
    In aula, in presenza dei cani, avvengono dimostrazioni pratiche di come avvicinarsi, farsi conoscere, eventualmente accarezzare l’animale, cogliendone i segnali di stress. L’interazione con il cane avviene attraverso spazzole, palline, ciotole con acqua. Ai bambini che mostrano paura, non viene sollecitato alcun comportamento se non da spettatori.
    L’impegno del Comune di Fucecchio in favore degli animali domestici prosegue oramai da molti anni. Nel 2006 l’amministrazione comunale si è dotata di uno specifico “Regolamento per la tutela degli animali domestici e d’affezione”, poi rinnovato nel 2014 e, dal 2009, ha attivato una serie di collaborazioni con volontari delle associazioni di protezione degli animali per migliorare le condizioni dei cani randagi, per incentivare le adozioni dei cani che erano ricoverati nel canile convenzionato, per promuovere una cultura di rispetto e tutela degli animali e azioni di sensibilizzazione per un corretto rapporto tra persone e cani. Le collaborazioni attivate hanno permesso a moltissimi cani che avevano sempre vissuto chiusi all’interno del canile convenzionato di trovare una famiglia che potesse accoglierli.
    Dal 2012 l’associazione “Amici degli animali a 4 zampe” svolge sul territorio un’importante funzione di controllo e sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza per prevenire gli abbandoni, per migliorare le condizioni di benessere e custodia dei cani, per promuovere le adozioni, le attività di ricerca dei proprietari quando si rinviene un cane che non risulta registrato all’anagrafe canina, le attività di controllo delle adozioni.
    Negli anni 2012-2013 tutti i cani rinvenuti sul territorio senza proprietario sono stati adottati, o presi in affidamento dall’associazione “Amici degli animali a 4 zampe”. Si deve inoltre considerare che più del 50% dei cani rinvenuti sul territorio comunale, vengono restituiti al rispettivo proprietario e spesso grazie all’intenso lavoro di ricerca svolto dall’Associazione, tramite annunci e social network, perché purtroppo ancora non è debellata, nonostante gli obblighi di legge e le sanzioni previste, il cattivo costume di non dotare di microchip i propri animali.
    Silvia Tarabugi (assessore all’ambiente): “Il problema del randagismo e della crudeltà di coloro che abbandonano i cani può essere risolto solo se insegniamo alle nuove generazioni la cultura dell'amore per gli animali. In questo senso ritengo che il progetto “Un Cane per Amico” sia particolarmente importante. Rivolgo quindi un particolare ringraziamento all'associazione “Amici degli Animali a 4 zampe” per questa lodevole iniziativa e per la collaborazione sempre più proficua con l’amministrazione comunale”.
    Emma Donnini (assessore alla pubblica istruzione): “Il Comune di Fucecchio ogni anno propone alle scuole percorsi educativi e di conoscenza delle realtà che operano sul territorio. Quest’anno abbiamo proposto questo progetto incentrato sul rapporto tra bambini e animali domestici ottenendo una grandissima risposta di partecipazione da parte degli istituti. A conferma della sensibilità che c’è verso questo tema basti pensare che quanto verrà ricavato dal mercatino organizzato dalla scuola media domani e dopodomani (15 e 16 dicembre) sarà devoluto all’associazione “Amici degli Animali a 4 zampe”.

  • Mercatini, presepi, concerti: le iniziative natalizie della Scuola media Montanelli Petrarca

    FUCECCHIO, 14 DICEMBRE 2017. Nell'ambito dell'iniziativa "Natale a Fucecchio", promossa dal Comune di Fucecchio, la scuola secondaria di primo grado “Montanelli Petrarca” parteciperà con la presentazione di attività progettuali predisposte e realizzate da alunni e docenti, in collaborazione con i genitori.
    Durante il pomeriggio di venerdì 15 dicembre dalle ore 15 alle ore 19 e di sabato 16 dicembre dalle ore 10,30 alle ore 12,30 verrà organizzato un mercatino all'interno dei locali della scuola media, in via della Repubblica, 2. Il ricavato sarà destinato ad attività didattiche e all'acquisto di materiali. Sempre nelle stesse giornate sarà presente anche un mercatino a favore dell'Associazione "Amici animali a 4 zampe".
    Altra importante iniziativa è l'allestimento del Presepe nella Loggia del Palazzo Pretorio, in Piazza Vittorio Veneto. I professori Angelantonio Barbaro, Annalisa Betella, Paolo Giusti e Maria Grazia Morini hanno realizzato, insieme all'Associazione "Amici del centro storico" e coadiuvati da alcuni alunni della scuola, un bellissimo e suggestivo Presepe che verrà inaugurato sabato 16 dicembre alle ore 17 alla presenza di Don Andrea Cristiani, del dirigente scolastico Tommaso Bertelli, del presidente dell'Associazione "Amici del centro storico" Marco Zucchi e del sindaco Alessio Spinelli.
    In tale occasione un gruppo di alunni della scuola media, chiamati "I musici di strada", diretti dai professori Giovanni Iacobelli, Aleandro Pucci, Germana Romano Tindara eseguiranno canti e suoni strumentali di Natale, in un percorso itinerante attraverso le vie del centro di Fucecchio. Il concerto si concluderà in piazza Vittorio Veneto di fronte alla Loggia del Palazzo Pretorio.
    Lunedì 18 dicembre, infine, alle ore 21.15 presso il Palazzetto dello Sport di via Fucecchiello, avrà luogo il consueto scambio di auguri nell'ambito del CONCERTO di NATALE. Tale iniziativa, ormai consolidata negli anni, costituisce un momento forte del Progetto Continuità tra i vari ordini di scuole del territorio, in quanto prevede la partecipazione, nell'esecuzione di canti e parti strumentali, sia degli studenti dell'Istituto Superiore "Checchi" che di quelli della Scuola Secondaria di I grado e delle classi quinte della Scuola Primaria (Istituto Comprensivo e Direzione Didattica).
    La serata si svolgerà sotto la direzione dei professori Giovanni Iacobelli, Germana Romano Tindara e Aleandro Pucci. Saranno presenti i dirigenti scolastici, Tommaso Bertelli, Maria Elena Colombai, il vescovo Don Andrea Migliavacca, don Andrea Cristiani e gli amministratori del comune di Fucecchio.

  • Un nido sull’albero (di Natale): favole e folletti

    Biblioteca comunale e nidi d’infanzia insieme per una mattina dedicata ai bambini da 0 a 6 anni

    FUCECCHIO, 15 DICEMBRE 2017. Terzo appuntamento stagionale per l’iniziativa promossa dalla Biblioteca Comunale di Fucecchio insieme ai nidi d’infanzia del territorio e dedicata ai bambini da 0 a 6 anni. Sabato 16 dicembre alle ore 10,30, alla Biblioteca ragazzi e Ludoteca “Albero fatato”, le educatrici del nido d’infanzia “Marameo” di Fucecchio racconteranno a modo loro la storia di Benvenuto pomodoro, della scrittrice Anna Lavatelli. Non sarà però la sola fiaba raccontata ai più piccoli perché altre se ne aggiungeranno nel corso dell’incontro.
    La mattina sarà piena di sorprese, compresa una particolarissima decorazione di un albero di Natale affidata ai presenti sotto la guida delle educatrici.
    Raccontare (e ascoltare) fiabe non solo è divertente, ma utile per i piccoli per scoprire ed imparare, attraverso l’identificazione con il protagonista della storia, a gestire le situazioni della vita con intelligenza e creatività. Info 0571-268229 e 0571-268265.

  • "Affabula", la scadenza per partecipare al premio letterario fucecchiese è stata prorogata al 15 gennaio

    FUCECCHIO, 18 DICEMBRE 2017. E' stato prorogata al 15 gennaio la scadenza per la partecipazione alla seconda edizione del premio letterario "Affabula – L’arte di raccontare storie”, promosso dall’assessorato alla cultura del Comune di Fucecchio e dall’associazione Pro Loco. Il premio è inserito all’interno dell’omonimo festival, organizzato per rappresentare e valorizzare nuove forme espressive legate alla poesia e alle arti: un premio dedicato al racconto breve, alla performance poetica, intesa come rappresentazione della poesia nell’arte. Al premio letterario possono partecipare poeti, scrittori, performer ovunque residenti con poesie, racconti brevi, performance poetiche (reading poetici, performance artistiche, poesie scritte e presentate in stretta relazione con danze, fotografie, dipinti, sculture ecc) con opere in lingua italiana e a tema libero. Il primo classificato riceverà un premio in denaro di 300 euro. Tutti gli elaborati dovranno essere consegnati entro lunedì 15 gennaio 2018.

  • Attività commerciali, Fucecchio risponde alla crisi con nuove aperture

    Pubblicata dal Comune la graduatoria per i contributi a fondo perduto: dodici imprese beneficeranno del finanziamento

    FUCECCHIO, 19 DICEMBRE 2017. Fucecchio è ancora un luogo vitale per il commercio di vicinato. La crisi non ha scoraggiato tanti imprenditori che vedono nella città di Montanelli un luogo dove investire. La riprova si è avuta con il bando del Comune che, anche nel 2017, ha assegnato contributi a fondo perduto a chi apre un nuovo negozio o a chi realizza progetti di sviluppo su quelli esistenti. Sono stati ben 33 gli imprenditori che hanno presentato domanda e, tra questi, 12 hanno dimostrato di avere i requisiti in regola per essere inseriti nella graduatoria dall’apposita commissione.
    Il finanziamento. E così, con una determinazione della giunta comunale del 14 dicembre scorso, sono stati assegnati interamente i 60 mila euro stanziati dall’amministrazione comunale per il 2017. Circa 49 mila euro sono andati alle nuove aperture che hanno interessato 9 attività commerciali. Per i progetti di sviluppo e riqualificazione sono stati finanziati invece tre progetti per un totale di 11 mila euro.
    Le attività. I beneficiari dei contributi sono attività commerciali delle più svariate tipologie: si va dalla ristorazione alla vendita al dettaglio, da agenzie pubblicitarie a quelle di pratiche automobilistiche passando per parrucchieri, gelaterie, macellerie fino ad attività innovative come un birrificio artigianale o un caseificio con vendita al dettaglio.
    Dove. A differenza degli anni passati, il bando del 2017 non limitava i finanziamenti alle attività collocate nel centro storico ma, seppur con un fondo minore, li estendeva a tutto il territorio comunale. L’opportunità è stata colta dagli imprenditori del territorio e tre dei finanziamenti sono andati ad attività situate in altrettante frazioni come San Pierino, Torre e Massarella. Le altre attività si collocano invece nel centro storico o in zone limitrofe al centro, sempre a vocazione commerciale, come Via Roma, Viale Buozzi o Piazza della Ferruzza. “Il contributo del Comune – spiega il sindaco Alessio Spinelli – rappresenta uno sforzo che mettiamo in campo e che vuol essere anche di incoraggiamento a coloro che decidono di investire sul nostro territorio. La cosa che mi preme sottolineare, invece, è che ci sono ancora tanti imprenditori che vedono in Fucecchio una realtà viva e commercialmente fertile dove investire le proprie risorse e le proprie capacità professionali. Sta a noi, come amministrazione comunale, fare in modo che la città mantenga, e possibilmente accresca ulteriormente, questa sua capacità attrattiva”.
    “E’ stata un successo – ha aggiunto l’assessore allo sviluppo economico Silvia Tarabugi - la scelta di estendere il bando a tutto il territorio. Abbiamo dato così la possibilità a tutti di partecipare e richiedere il contributo per la propria attività. Una nuova opportunità che si è andata ad aggiungere a quelle già messe in campo gli anni scorsi”.

  • Poeti e scrittori a Fucecchio per il concorso letterario “Messaggi di Natale”

    L’iniziativa della LAPS si è svolta nella sala consiliare del Comune

    FUCECCHIO, 20 DICEMBRE 2017. Si è svolta domenica scorsa nella sala consiliare del Comune di la venticinquesima edizione del Concorso Letterario “Messaggi di Natale” promossa dalla Laps (Libera associazione poeti e scrittori) di Fucecchio. Alla manifestazione, oltre agli organizzatori e ai rappresentanti della giuria del premio, sono intervenuti l'assessore alla Cultura Daniele Cei e l'assessore alle politiche sociali e pari opportunità Antonella Gorgerino.
    La Presidente della LAPS, Giuseppina Morelli, ha consegnato all'assessore Cei il volume donato dalla Comunità italiana di Spalato in ricordo dell'ambasceria di Pace LAPS da Fucecchio a Spalato.
    In sala consiliare poeti e scrittori provenienti da tutta Italia hanno letto le loro opere dedicate al Natale. La manifestazione si è conclusa davanti la sede della LAPS, in via Nelli, dove è stato allestito l'Albero dei Desideri al quale, nel periodo natalizio, vengono appesi messaggi per l’anno che verrà.
    “Far conoscere la poesia e le attività culturali, attraverso iniziative di grande rilievo e valore come quelle promosse dalla LAPS, - hanno dichiarato gli assessori presenti all’iniziativa - rappresenta una ricchezza per il tessuto culturale, vivissimo e fertile, di questa città”.

  • Trenta mila euro raccolti per le borse di studio ai bambini di Rigopiano e Ischia grazie alle aziende del territorio

    Grande successo per l’iniziativa promossa dal Comune di Fucecchio e dall’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco

    FUCECCHIO, 20 DICEMBRE 2017. Dopo la bella e toccante cerimonia al Teatro Pacini di Fucecchio dello scorso 2 dicembre, per i bambini che hanno vissuto i terribili eventi calamitosi di Rigopiano e Ischia è arrivato anche il momento di raccogliere la generosità delle aziende del territorio che, grazie al lavoro e all’interessamento dell’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, hanno devoluto circa 30 mila euro a questa iniziativa del Comune di Fucecchio.
    Con questa cifra, tolte alcune spese per l’organizzazione, sono state finanziate sette borse di studio che sono andate a Mathias a Ciro Marmolo (di Ischia), a Gianfilippo e Ludovica Parete, a Edoardo Di Carlo, a Samuel Di Michelangelo e a Filippo Pucci (figlio del vigile del fuoco Daniele Pucci, scomparso recentemente).
    Per questo bellissimo gesto di solidarietà il Comune di Fucecchio e l’associazione Nazionale Vigili del Fuoco ringraziano la Conad, la Banca di Cambiano, la Sammontana, le Industrie Bitossi, l’Oleificio Montalbano, il Gruppo Sesa e la Metal Plus di Scarperia che hanno contribuito, con le loro donazioni, a regalare un sorriso e un Natale più bello a questi bambini.
    Un ringraziamento particolare va poi a tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione dell’evento, alla generosità del volto noto della tv Gaetano Gennai che ha presentato e condotto la cerimonia del 2 dicembre, e a tutti i Vigili del Fuoco che, rappresentati dal Capo del Corpo Nazionale, Ing. Gioacchino Giomi, e dal Comandante Provinciale, Ing. Claudio Chiavacci, hanno presenziato alla consegna delle borse di studio. La visita a Fucecchio di queste famiglie e dei bambini tra l’altro ha contributo a far nascere alcuni bellissimi rapporti di amicizia e corrispondenza. E’ proprio di questi giorni la bella notizia che riguarda Riccardo e Piergiovanni Di Carlo, i fratelli maggiori di Edoardo e figli dei coniugi Di Carlo scomparsi nella valanga di neve che travolse l’albergo a Rigopiano: i due ragazzi, 18 e 20 anni, hanno riaperto la pizzeria gestita dai loro genitori per la gioia di tutta la comunità di Loreto Aprutino.
    I contatti sono rimasti anche con gli altri ospiti: la famiglia Parete ha omaggiato il Comune di Fucecchio di una targa in ricordo dell’iniziativa, la famiglia Toscano ha inviato una foto-cartolina del loro Albero di Natale con a fianco i foulard della Contrada Sant’Andrea, ricevuti in occasione della Cena al Palazzo della Volta.
    Tutto questo testimonia che la visita a Fucecchio e la cerimonia al Teatro Pacini hanno lasciato un bel ricordo nei bambini e nelle famiglie protagoniste di quei terribili eventi ma soprattutto testimonia che l’umanità di questi ospiti ha toccato il cuore di coloro che li hanno accompagnati e ospitati a Fucecchio.

  • Banchine stradali e fossi, a Fucecchio e nelle frazioni ancora interventi di pulizia

    FUCECCHIO, 21 DICEMBRE 2017. E’ in corso il secondo ciclo di interventi di pulizia lungo le banchine stradali e i fossi, sia a Fucecchio che nelle frazioni. Grazie al nuovo servizio che il Comune ha concordato con Alia, sono stati già raccolti oltre 100 m3 di rifiuti. Sono infatti veramente tanti i rifiuti lasciati da automobilisti e cittadini poco attenti all’ambiente e al decoro del territorio che, con il loro comportamento, arrecano un grave danno inquinando le falde acquifere, intasando le fosse di scolo e aggravando i costi di smaltimento a carico dell'intera comunità.
    “Purtroppo – spiega il sindaco Alessio Spinelli – il comportamento di una minoranza incivile si ripercuote sull’intera comunità. Ritengo che questo servizio concordato con Alia Spa sia determinante per dare alle nostre strade un aspetto più decoroso. Fucecchio e le sue belle campagne non meritano un’immagine di degrado come quella causata dall’inciviltà di automobilisti che lanciano qualsiasi oggetto dalle proprie vetture.”

  • Fucecchio Infanzia: firmato il Codice Etico degli educatori e degli insegnanti

    FUCECCHIO, 21 DICEMBRE 2017. Questa mattina nella sala consiliare del Comune di Fucecchio è stato sottoscritto il Codice Etico degli educatori e degli insegnanti dei Nidi e delle Scuole d’Infanzia: alla firma sono intervenuti l’assessore alla pubblica istruzione Emma Donnini, la coordinatrice pedagogica Roberta Baldini, i dirigenti scolastici Tommaso Bertelli (Istituto Comprensivo Montanelli-Petrarca) e Maria Elena Colombai (Direzione Didattica), le insegnanti e le educatrici di Fucecchio.

  • ZTL, un punto informativo al comando territoriale della Polizia Municipale in Via Battisti

    FUCECCHIO, 22 DICEMBRE 2017. Un punto informativo sarà aperto tutti i venerdì dalle 9 alle 12 (attivo fino alla fine di gennaio 2018, salvo proroghe necessarie) per aiutare i cittadini che necessitano di informazioni sulla nuova ZTL del centro storico di Fucecchio.
    Presso il comando territoriale della Polizia Municipale, in Via Battisti, un agente sarà a disposizione per fornire indicazioni utili e per chiarire tutte quelle situazioni particolari, anche personali, relative all’accesso alla nuova ZTL. I cittadini che hanno particolari esigenze o problemi potranno essere consigliati ed aiutati anche nella richiesta di eventuali permessi. “L'Info Point ZTL - spiegano il sindaco Alessio Spinelli e l'assessore al traffico Alessio Sabatini - rappresenta un servizio aggiuntivo rispetto a quelli che già vengono svolti ordinariamente dalla polizia municipale per informare sulle modalità di accesso alla ZTL e alle risposte che possiamo dare anche noi amministratori che siamo a disposizione dei cittadini per qualsiasi chiarimento in merito".
    La prossima settimana, inoltre, la giunta comunale è intenzionata ad approvare alcune modifiche alla delibera che ha istituito la zona a traffico limitato per recepire ulteriori istanze arrivate dai cittadini e andare così sempre più incontro alle esigenze di tutti.
    In vista della conclusione della fase sperimentale, prossimamente verrà anche attivato il servizio che permette di richiedere i permessi di accesso tramite il sito internet del Comune.

  • L’abete della gentilezza, un albero di Natale realizzato dai bambini per riflettere “sul dilagare di parole e di gesti che feriscono le persone”

    L’iniziativa è nata da una lettera che l'assessore alla scuola Emma Donnini ha inviato a tutti gli insegnanti

    FUCECCHIO, 23 DICEMBRE 2017. L’abete della gentilezza è l'albero di Natale che risplende a Fucecchio in Piazza Montanelli. I suoi addobbi sono tutti unici e originali, realizzati dalle bambine e dai bambini della scuola dell'infanzia e della scuola primaria del Comune di Fucecchio.
    L'iniziativa nasce da una lettera che l'assessore alla scuola Emma Donnini anche quest'anno ha inviato a tutte le insegnanti, scegliendo come tema la gentilezza: "un valore di cui tutti noi sentiamo un disperato bisogno” afferma lo stesso assessore.
    L’assessore ha scelto, ancora, l'autore Gianni Rodari e una bellissima storia “Il paese senza punta” tratto da Favole al telefono.
    “La storia descrive un luogo apparentemente strano e immaginario, dove le persone si sono date delle regole contrarie alle leggi della convivenza civile tanto da provocare la reazione opposta: tutti rispettano le regole civili. Talvolta viene da pensare come faremo a fermare il dilagare di parole, di gesti che feriscono la nostra Umanità...” è questo un altro passaggio della lettera che aveva l'intento di invitare le insegnanti a far esprimere ai bambini emozioni e sentimenti che permettano la riflessione. “Voglio esprimere tutta la mia gratitudine – ha detto Emma Donnini - a tutte le bambine, a tutti bambini e a tutte le insegnanti e gli insegnanti che hanno risposto con grandissimo entusiasmo all'iniziativa. Vi faccio tanti auguri sperando che la gentilezza riesca a pervadere la nostra vita, staremo tutti meglio. Invito tutti i cittadini che ancora non l'avessero fatto a raggiungere il nostro abete e a leggere e osservare le splendide decorazioni. Grazie di nuovo!”.

  • Palazzetto dello sport esaurito per il concerto di fine anno delle scuole di Fucecchio

    FUCECCHIO, 28 DICEMBRE 2017. Grande entusiasmo e palazzetto dello sport esaurito per il tradizionale appuntamento con il concerto di Natale delle scuole di Fucecchio: un’iniziativa giunta alla diciannovesima edizione e un progetto, quello della continuità scolastica, che crescono di anno in anno. Lo spettacolo proposto dagli studenti delle classi quinte elementari e da quelli delle scuole medie e dell’istituto superiore Checchi ha raccolto un grandissimo successo grazie all’impegno degli studenti e al lavoro degli insegnanti, in particolare, dei professori di musica Iacobelli e Pucci.
    Ad assistere alla festosa esibizione c’erano, tra gli altri, il vescovo di San Miniato, Mons. Andrea Migliavacca, l’arciprete della Collegiata di Fucecchio, Mons. Andrea Pio Cristiani, il sindaco Alessio Spinelli, l’assessore alla scuola Emma Donnini e i dirigenti scolastici Tommaso Bertelli e Maria Elena Colombai.

  • ZTL, domani dalle 9 alle 12 sarà aperto il punto informativo al comando della Polizia Municipale

    FUCECCHIO, 28 DICEMBRE 2017. Un punto informativo sulla nuova ZTL del centro storico di Fucecchio è attivo tutti i venerdì dalle 9 alle 12 (fino alla fine di gennaio 2018, salvo proroghe) per aiutare i cittadini che necessitano di informazioni.
    Presso il comando territoriale della Polizia Municipale, in Via Battisti, un agente sarà a disposizione per fornire indicazioni utili e per chiarire tutte quelle situazioni particolari, anche personali, relative all’accesso alla nuova ZTL. I cittadini che hanno particolari esigenze o problemi potranno essere consigliati ed aiutati anche nella richiesta di eventuali permessi.


Comune di Fucecchio - Via Lamarmora, 34 - 50054 FUCECCHIO (FI) - P.IVA 01252100480 - Codici IBAN
Cod.Istat 048019 - Cod.Catasto D815 -

Tel. 0571 2681 - Fax 0571 268246 - Skype

PEC - Posta Elettronica Certificata

Redazione: URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico