Sito ufficiale del Comune di Fucecchio




lunedì 14 ottobre 2019

Comunicati stampa settembre 2017

  • I giovani protagonisti dell’anniversario della Liberazione

    Fucecchio ha ricordato il 1° settembre 1944 e la fine dell’invasione nazista

    FUCECCHIO, 1° SETTEMBRE 2017. Tanti giovani, studenti delle scuole di Fucecchio di ogni ordine e grado, hanno contribuito a rendere particolarmente toccante la cerimonia con la quale l’amministrazione comunale ha ricordato questa mattina la Liberazione di Fucecchio avvenuta il 1° settembre 1944. In Piazza dei Seccatoi prima e in Via 1° Settembre poi, le associazioni di volontariato con i loro gonfaloni, i carabinieri della stazione di Fucecchio, gli insegnanti e gli studenti hanno reso omaggio ai caduti. I ragazzi hanno letto alcuni brani tratti da testi, diari e poesie riuscendo ad emozionare e ad emozionarsi e restituendo il giusto valore a parole come libertà, pace e rispetto, oggi spesso usate in maniera troppo superficiale, senza conoscerne il significato più profondo. “Un significato e un valore che invece conoscevano molto bene coloro che combatterono per liberare Fucecchio dai nazi-fascisti” ha sottolineato la vicesindaco Emma Donnini.
    Fucecchio pagò quell’estate un tributo di vite umane, in particolare con l’Eccidio del Padule, ma anche di terrore e di distruzione. Le sofferenze di chi visse quei tempi hanno dimostrato di conoscerle molto bene gli studenti, soprattutto quelli che sono stati in visita ai campi di sterminio e che stamani sono stati protagonisti della commemorazione.
    “E la dimostrazione - ha proseguito la vicesindaco - che questi ragazzi, troppo spesso bistrattati, hanno valori molto profondi, molto più di quanto si pensi. Hanno al loro interno sentimenti e passioni che dobbiamo tirar fuori. Ed è compito delle famiglie e della scuola farlo. La scuola, in particolare, deve recuperare il ruolo di educatore, per insegnare il valore del rispetto, anche a discapito di qualche ora di insegnamento delle materie tradizionali”.
    Dopo gli studenti e prima della commemorazione conclusiva, è intervenuto anche Jean-Baptiste Rieunier, vicesindaco di Nogent Sur Oise, città francese gemellata con Fucecchio, che ha sottolineato come l’amicizia tra i popoli sia alla base di quei valori di pace e fratellanza che hanno garantito all’Europa oltre 70 anni di pace.
    Di fronte agli intervenuti gli studenti delle scuole superiori hanno apposto il loro striscione bianco con la scritta #fucecchioèlibera, mentre ciascun bambino delle scuole elementari ha scritto un parola sui palloncini bianchi (libertà, pace e rispetto le più gettonate) prima di farlo volare in cielo. A conclusione della commemorazione è stata deposta dal vicesindaco Emma Donnini una corona di alloro sotto la targa che ricorda la data della Liberazione mentre risuonavano le note del silenzio e dell’inno nazionale.

  • Tutto esaurito per Gormenghast al Parco Corsini di Fucecchio

    FUCECCHIO, 1° SETTEMBRE 2017. Circo, teatro, canto, danza, acrobazie, proiezioni e poi canto e musica dal vivo: Gormenghast è film, è teatro, ed è performance. Un teatro tutto da vivere, pieno di energia, passione e immagini che rimangono impresse indelebilmente negli occhi. Divertente, sensuale e sovversivo in tutte le sfaccettature dell’umano, Gormenghast ha fatto registrare il tutto esaurito ad ogni spettacolo con un pubblico di tutte le età, affascinato e sempre attento. La compagnia internazionale che ogni anno si viene a creare a Fucecchio, grazie alla fama conquistata da Firenza Guidi e della sua scuola di performance, quest’anno aveva la presenza di attori e artisti di livello altissimo provenienti da Stati Uniti, Australia, Irlanda, Ucraina, Regno Unito, Uruguay oltre che da tante parti d’Italia.
    “Sono tornata a casa con la gioia nel cuore. Uno spettacolo diverso nella sua unicità. Ben plasmato e con ottimi artisti. Firenza sorprendentemente (ma mica poi tanto) ci rende tutti figli di una stessa storia. Amare è un’arte” - cosi scrive una spettatrice. Tanti sono stati i complimenti e i messaggi di ammirazione per tutta la compagnia.
    Mentre i partecipanti internazionali, un po’ tristi per la fine di questa emozione, si dirigono verso le stazioni e gli aeroporti per far ritorno a casa, la Guidi, inarrestabile, si prepara per il prossimo spettacolo: “Bordello”, che verrà presentato nel centro storico di Fucecchio durante la festa medievale Salamarzana, sabato 2 e domenica 3 settembre alle ore 20.30, 21.30 e 23.00.

  • Grande festa a Querce per la vittoria di Stefano Narducci ai campionati mondiali di Tiro a Volo

    Cena in piazza con la società La Valle per celebrare il successo ottenuto in Francia

    FUCECCHIO, 2 SETTEMBRE 2017. La piccola frazione di Querce ha accolto Stefano Narducci, fresco campione del mondo di tiro a volo nella specialità fossa universale, con una bella festa in piazza Magozzi.
    Narducci ha confermato la grande tradizione toscana del tiro a volo con una prestazione eccezionale ai campionati che si sono svolti a Megéve, in Francia, laureandosi campione del mondo sia nella prova individuale che in quella a squadre.
    Nell’individuale ha ottenuto il primo posto con la bellezza di 196 centri su 200; poi si è ripetuto nella prova a squadre trascinando al successo anche i compagni Gianluca Muoio e Alessandro Camisotti. La nazionale italiana di coach Sandro Polsinelli nella prova a squadre ha preceduto la Francia e l’Australia superate rispettivamente di 12 e 22 centri. A festeggiare Stefano Narducci nella sua Querce c’erano il campione olimpico di Rio de Janeiro Gabriele Rossetti, il delegato regionale della Federazione Italiana di Tiro a Volo Mario Nencioni, il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli, l’assessore Silvia Tarabugi e i compagni della società di Tiro a Volo La Valle di Querce con il presidente Osvaldo Monti. Si tratta di una società piccola ma estremamente competitiva tanto da essersi imposta ai recenti campionati italiani disputati ad Arezzo dove ha conquistato il titolo nazionale.
    “Stefano Narducci è un grandissimo campione – ha commentato Mario Nencioni, delegato della federazione di Tiro a Volo – . In Francia ha confermato tutte le proprie qualità. Ha un autocontrollo veramente impressionante e riesce a gestire la tensione come pochi altri. Oltre a questo ha un’altra dote fondamentale per il nostro sport che è quella di riuscire a superare gli errori con grandissima freddezza, senza perdere mai il controllo”.
    "Sono onorato - dice il sindaco Alessio Spinelli - di avere sul territorio una società sportiva capace di sfornare campioni come Stefano. Il tiro a volo è una disciplina sportiva molto radicata nella nostra zona perché nasce dalle tradizioni locali più antiche".

  • Maestri infioratori di Fucecchio: l’orgoglio di rappresentare l’Italia in un contesto internazionale

    Protagonisti a Santiago de Compostela all'evento organizzato dalla Commissione Internazionale di Arte Effimera

    FUCECCHIO, 4 SETTEMBRE 2017. Una vetrina internazionale. E’ quella conquistata dai maestri infioratori di Fucecchio che sabato e domenica scorsa sono stati protagonisti a Santiago di Compostela dove rappresentavano l’Italia e l’Associazione Nazionale Città dell’Infiorata al festival “Tappeti sul Cammino di Santiago, arte effimera per la pace nel mondo”, un evento organizzato dalla Commissione Internazionale di Arte Effimera.
    Quella di Fucecchio era una delle 18 delegazioni provenienti da 6 paesi (Spagna, Italia, Portogallo, Germania, Messico e Giappone) che attraverso l’antica arte dell’infiorata hanno lanciato un messaggio di pace, di rispetto e di umanità, portando in strada le proprie opere ricche di colore. Ad accompagnare la delegazione fucecchiese per l’amministrazione comunale c’era l’assessore alle politiche sociali e al volontariato Antonella Gorgerino.
    “Per la nostra città – ha dichiarato – questo evento ha rappresentato una vetrina veramente prestigiosa: ci siamo messi all’opera sabato per realizzare un quadro raffigurante le due grandi vie di pellegrinaggio la Via Francigena e il cammino di Santiago, unite nello spirito di vicinanza e di rispetto, come interpretazione del tema della pace. E abbiamo riscosso un grandissimo successo tra i tanti visitatori che hanno affollato la città galiziana”.
    Venti tappeti floreali sono stati integrati in un guscio gigante che ha simboleggiato l'importanza del pellegrinaggio e del messaggio di pace per tutto il mondo.
    La cerimonia ufficiale è stata presieduto dal direttore generale del turismo della Galizia, Nava Castro, dall'assessore al turismo di Santiago, Marta Lois, e dal presidente della Commissione Internazionale di Arti effimere, Vicenta Pallarés.
    L’arcivescovo di Santiago, Julian Barrio, ha proceduto poi alla benedizione di tappeti mentre il concerto della federazione delle Bande Gallegas di fronte alla cattedrale ha concluso la manifestazione.
    Si è trattato di un evento veramente molto bello ed emozionante – ha aggiunto l’assessore Gorgerino – caratterizzato da un grande successo organizzativo e di pubblico. La nostra presenza in rappresentanza di un’associazione nazionale come quella delle Città dell’Infiorata è stato motivo di grande orgoglio e dimostra che ai nostri volontari viene riconosciuta una capacità veramente notevole. Credo che tutto questo possa essere anche da stimolo per un’ulteriore crescita e per avvicinare altre persone all’Infiorata, alla Pro Loco di Fucecchio e più in generale al mondo del volontariato che a Fucecchio rappresenta già adesso un valore aggiunto veramente importante nella società”.

  • Gli appassionati di Burraco si sfidano nel suggestivo scenario del Chiostro del Convento della Vergine

    Sabato 9 settembre dalle 20,30 iniziativa della Pro Loco di Fucecchio

    FUCECCHIO, 6 SETTEMBRE 2017. Per gioco ma anche per scoprire gli angoli più suggestivi della città. Con questo scopo la Pro Loco di Fucecchio ha organizzato un Torneo di Burraco presso il Chiostro del Convento della Vergine. L'appuntamento è per sabato 9 settembre in Piazza La Vergine. Chi volesse partecipare deve contattare la Pro Loco al numero 0571 242717. La serata, prima del torneo che inizierà alle ore 21,15, prevede un momento conviviale alle 20,30 con un rinfresco ed un intervento del Prof. Alberto Malvolti, alle 20,45, chi illustrerà ai partecipanti e agli intervenuti la storia del Convento della Vergine.

  • Il sindaco denuncia nuovi abbandoni di rifiuti lungo le strade di campagna Sanzionata una cittadina grazie alla collaborazione di un residente

    FUCECCHIO, 6 SETTEMBRE 2017. La lotta continua. Da una parte cittadini incivili che continuano ad abbandonare rifiuti, incuranti dei danni e del degrado causato dal loro comportamento, dall’altra cittadini dotati di senso civico che segnalano gli abbandoni e, in alcuni casi, forniscono anche indicazioni per risalire ai colpevoli.
    E’ proprio grazie alla segnalazione di un cittadino che alcuni giorni fa la polizia municipale è risalita all’identità di una signora che senza alcun pudore ha lasciato per terra cinque sacchi di rifiuti prima di ripartire con la propria vettura. Il fatto è accaduto nella frazione di Galleno ma non è sfuggito ad un residente che lo ha prontamente segnalato al Comune. Grazie alla sua indicazione e alla foto fornita, nella quale era ben evidente il numero di targa della vettura, gli agenti della polizia municipale sono potuti risalire all’autore dell’abbandono multandolo come previsto dalle norme.
    “Voglio ringraziare pubblicamente questo cittadino che ha segnalato l’episodio – dice il sindaco Alessio Spinelli – perché se tutti avessero il senso civico che ha dimostrato lui avremmo sicuramente un ambiente più decoroso. Invito tutti a seguire il suo esempio, non c’è niente da temere la polizia municipale garantisce il totale anonimato delle persone che segnalano questi episodi. L’attenzione e gli occhi dei cittadini valgono più di mille telecamere. Se vedete persone che abbandonano rifiuti annotatevi il numero di targa della vettura e segnalatelo al Comune. Intanto questo ci consentirà di contattare immediatamente la società Alia affinché i rifiuti vengano rimossi in breve tempo e poi ci darà la possibilità di risalire all’autore dell’abbandono proprio come è avvenuto a Galleno. Sul sito del Comune c’è un apposito modulo per segnalare gli abbandoni ma è possibile farlo anche attraverso il numero dedicato alle segnalazioni 0571.268.268 e attraverso l’e-mail segnalazioni@comune.fucecchio.fi.it.”
    Purtroppo gli episodi di abbandoni di rifiuti sono proseguiti anche in quest’ultimi giorni, in particolare lungo le strade di campagna. Scarti di materiale edile ed altri rifiuti sono stati lasciati in via del Forrone, tra le frazioni di Torre e e Vedute, e in via della Querciola, a poche centinaia di metri dalla circonvallazione di Fucecchio. A scoprire questo secondo abbandono è stato il sindaco Alessio Spinelli proprio questa mattina (i rifiuti nel frattempo sono già stati rimossi con un intervento di ripulitura da parte di Alia).
    “Sono veramente indignato - dice il sindaco. E’ insopportabile dover vedere una strada come via della Querciola, dove soltanto lo scorso 10 agosto avevamo fatto un massiccio intervento di ripulitura, nuovamente in queste condizioni. Il livello di maleducazione di certe persone è veramente intollerabile. Nonostante la nostra azione continua nel pulire le banchine stradali, con una media di tre interventi a settimana, e l'aver messo in evidenza questa situazione anche con continue comunicazioni, gli abbandoni continuano. Chiedo a tutti di aiutarci perché questa battaglia di civiltà la possiamo vincere soltanto se tutti collaboriamo. Stiamo cercando di aumentare i controlli e di moltiplicare gli sforzi per combattere questa triste abitudine ma senza l’aiuto della gente dotata di senso civico non ce la possiamo fare. E’ impossibile controllare tutto il territorio in tempo reale strada per strada, soprattutto un territorio vasto come il nostro e dove sono presenti ampie aree di campagna e boschive”.

  • Un "Bordello" tra i vicoli del centro storico

    Grande successo per lo spettacolo di Firenza Guidi all'interno di Salamarzana

    FUCECCHIO, 7 SETTEMBRE 2017. Anche alla sua seconda edizione, "Bordello”, della regista Firenza Guidi alla festa medievale Salamarzana ha sfidato la pioggia riscuotendo il tutto esaurito. Lo spettacolo prende spunto dalla storia vera di Donna Lucia, vedova, che apre nella propria casa in Via Borgo Valori, all'interno del Castello di Fucecchio, un bordello. Qui si trovano meretrici e si gioca d'azzardo. La prostituzione è tollerata, nel Medioevo, ma distante dalle case oneste, lontano dalla vista della gente per bene, fuori dalle mura cittadine, non certo nel centro del paese. Il 10 luglio 1346, viene condannata per aver perpetrato tale crimine “con dolo e malizia e con anima di trarne guadagno”; viene condotta nella piazza del Comune e per le strade del paese, e fustigata in pubblico. La storia di Donna Lucia ha ispirato un percorso scenografico e Via del Cassero è diventata un vero e proprio bordello in cui immergersi per vivere la sua storia. Il pubblico pigiato nel piccolo Sdrucciolo del Cassero si è trovato protagonista in mezzo alla scena che accadeva davanti ai propri occhi. Il linguaggio teatrale di Firenza Guidi ha anche questa volta divertito, commosso e affascinato creando un’atmosfera elettrizzante. Una spettatrice è uscita gridando: "è fantastico, è come se fossi in un film. Non so cosa è verità e cosa è finzione!”
    “La compagnia che si è venuta a creare al Frantoio - dice la regista Firenza Guidi - è una risorsa artistica e umana incredibile. Gli attori hanno accettato il mio tipo di teatro che è vero e immediato ed entra subito nella carne. Certo, ci sono i contenuti e l’impianto razionale della storia, ma ciò che rimane agli spettatori è una presenza scenica totale che non ammette finzioni o compromessi.” Preparando progetti futuri con la compagnia oramai consolidata, la Guidi ringrazia gli organizzatori di Salamarzana e il Comune di Fucecchio per la fiducia e la collaborazione.

  • Richiedenti asilo, prosegue l’azione di monitoraggio dell’amministrazione comunale

    Riscontri positivi dalle verifiche svolte sulle attività dalla cooperativa La Pietra d’Angolo

    FUCECCHIO, 7 SETTEMBRE 2017. Proseguono le verifiche dell’amministrazione comunale nei confronti delle cooperative che gestiscono i richiedenti asilo presenti sul territorio. L’azione di monitoraggio intende verificare che venga rispettato il protocollo sottoscritto dai comuni dell’Unione dell’Empolese Valdelsa e da tutti i soggetti privati che operano su questo territorio in materia di accoglienza dei profughi.
    L’ultima verifica effettuata dal Comune di Fucecchio riguarda le attività della cooperativa La Pietra d’Angolo che sul territorio fucecchiese ospita 37 richiedenti asilo nei CAS (Centri di Accoglienza Straordinaria) di Botteghe, Ponte a Cappiano e San Pierino e 12 con lo SPRAR (il Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) nei locali di Fucecchio di Via Cammullia e via della Ferruzza (dove sono ospiti due famiglie). Lo SPRAR rappresenta un sistema avanzato per un’accoglienza di secondo livello che interessa persone che hanno già completato un percorso di integrazione. Si tratta di una conquista perché accedendo a questo sistema, e di conseguenza al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo, è possibile realizzare progetti di accoglienza integrata che gli enti locali coniugano con le caratteristiche e gli interessi del territorio. “Quello che chiediamo a La Pietra d’Angolo, come agli altri soggetti gestori dell’accoglienza – dice il sindaco Alessio Spinelli – è di impiegare questi ragazzi in attività utili alla loro formazione e utili al territorio che li ospita perché possano sentirsi sempre più parte di questa realtà. Inoltre chiediamo che venga verificato il più assoluto rispetto delle regole perché accogliere non vuol dire accettare qualunque comportamento. Ci sono regole da rispettare e se questo non avviene dobbiamo immediatamente segnalare gli individui che non le rispettano per le adeguate conseguenze disciplinari. Se applichiamo i protocolli che abbiamo sottoscritto come Unione dei Comuni l’accoglienza sarà sempre meno un problema. Se la situazione rimane quella attuale il numero di profughi che la nostra comunità ospita non rappresenta un problema. Tutti quelli che accoglie la Pietra d’Angolo, ad esempio, hanno già espletato le pratiche per la richiesta di asilo anche grazie alla collaborazione di molti studi legali della zona”.
    Le verifiche. I sopralluoghi e i controlli hanno dato esito positivo e al di là della situazione degli immobili, rispondente agli standard richiesti, si è verificato in particolare che la Pietra d’Angolo, in una gestione per molti versi simile a quella delle altre cooperative e associazioni del territorio, è fortemente impegnata per far svolgere ai richiedenti asilo tutta una serie di attività mirate all’integrazione nel contesto sociale e culturale del territorio e svolte col decisivo supporto delle associazioni di Fucecchio. Molto importante anche la collaborazione con le scuole grazie alle quali alcuni i richiedenti asilo stanno frequentando corsi serali per la licenza media, già conseguita da 4 persone, e corsi di formazione professionale. In collaborazione con l’Informagiovani poi vengono realizzati i cosiddetti tandem linguistici, incontri durante i quali i richiedenti asilo si confrontano con cittadini italiani per imparare la nostra lingua restituendo le loro conoscenze di inglese e di francese.
    Lunedì 11 settembre, tra l’altro, nella sala consiliare del Comune si svolgerà un corso di lingua italiana e di educazione civica al quale interverranno anche il sindaco e alcuni assessori.
    Elenco delle associazioni impegnate:
    Pubblica Assistenza
    Croce Rossa
    Auser
    Io Amo Fucecchio
    Circolo del Cinema Amarcord
    Comitato Marea
    Ortolani Coraggiosi
    Fondazione I Care
    Ce.T.R.A.S
    Scout-Agesci
    Altre associazioni sportive e culturali inizieranno a breve la collaborazione
    Elenco della attività svolte:
    Corsi di italiano
    Corsi di primo soccorso
    Corsi antincendio boschivo
    Interventi di ripulitura di banchine stradali e giardini (dall’inizio dell’anno circa 70 interventi con una media di 10 sacchi di spazzatura raccolti ad ogni intervento)
    Sorveglianza
    Corsi di formazione professionale (un richiedente asilo ha completato un laboratorio di cucito realizzando addirittura alcuni abiti storici per la festa medievale di Staffoli di domenica scorsa)
    Laboratori artistici (musica, teatro, ecc)
    Sostegno alle associazioni in occasioni di eventi (festival, rassegne cinematografiche, ecc)
    Sostegno alle associazioni per l’attività ordinaria.

  • Contributi per nuove attività commerciali, il Comune estende il bando a tutto il territorio

    Sarà ancora premiante aprire nuove attività nel centro storico ma sono previsti finanziamenti anche per le altre zone del capoluogo e per le frazioni

    FUCECCHIO, 12 SETTEMBRE 2017. Non solo centro storico. Il nuovo bando del Comune di Fucecchio per l’assegnazione di contributi a fondo perduto diretti a finanziare interventi di sviluppo e riqualificazione di impresa, sarà esteso a tutto il territorio comunale.
    L’amministrazione comunale ha stanziato 60 mila euro che saranno suddivisi tra centro storico (40 mila) e resto del territorio (20 mila) per finanziare nuove iniziative imprenditoriali ma che, in subordine, potranno essere destinati anche al finanziamento di progetti di riqualificazione di attività esistenti o al finanziamento di attività già aperte nel corso del 2017.
    Rimarrà quindi premiante aprire un’attività commerciale o artigianale nel centro storico a conferma che l’obiettivo di riqualificazione della parte alta del capoluogo resta uno degli obiettivi strategici della giunta comunale.
    Area di intervento
    L’area di riferimento ai fini della concessione dei contributi è individuata nell'intero territorio comunale. Una specifica premialità è prevista per le attività localizzate nel centro storico, come delimitato dalla vigente pianificazione urbanistica.
    Contributi
    La somma complessiva che l’amministrazione comunale mette a disposizione è pari a 60 mila euro di cui 40 mila per gli interventi ricadenti nel centro storico e 20 mila per il resto del territorio. Qualora lo stanziamento previsto per una delle due aree di insediamento non venga, in tutto o in parte, utilizzato sarà destinato ad implementare lo stanziamento per l'altra area di insediamento.
    La tipologia dei contributi è quella del finanziamento a fondo perduto in conto capitale da concedere fino al 60% delle spese ammissibili. Il contributo erogabile sarà, comunque, non superiore all’importo di 6 mila euro per ogni attività.
    Beneficiari
    I beneficiari sono individuati nelle microimprese (come definite dal Decreto del Ministero delle Attività Produttive del 18.04.2005) commerciali e dell'artigianato di servizio alla persona, costituite nelle forme di legge, già iscritte nel registro delle imprese nonché i soggetti che si impegnino ad effettuare l’iscrizione al massimo entro 30 giorni dalla data di scadenza del bando. Nel caso di imprese non ancora costituite, può presentare domanda una persona fisica individualmente o per conto di un gruppo di potenziali soci, che si dovrà impegnare a iscrivere l'impresa al registro delle imprese al massimo entro 30 giorni dalla data di scadenza del bando e ad avviare l'attività entro tre mesi dalla comunicazione di ammissione al finanziamento e ad esserne legale rappresentante e unico referente nei confronti dell’amministrazione comunale I beneficiari devono inoltre mantenere in esercizio l’attività per un periodo di almeno 3 anni decorrenti dal momento di avvio della stessa; nel caso di imprese già in esercizio il termine di tre anni decorre dal momento dell'erogazione del contributo.
    Esclusioni
    Per quanto riguarda la tipologia di attività ammissibili sono escluse le imprese aventi ad oggetto l’esercizio dell’attività di sala giochi e/o agenzia di scommesse. In ogni caso l’amministrazione, si riserva la possibilità di non ammettere a contributo attività che per motivate ragioni siano ritenute non compatibili con le strategie di sviluppo e i programmi adottati dall’amministrazione comunale.
    Sono escluse dal presente bando le attività ubicate nelle aree commerciali ricomprese nei centri commerciali della grande e media distribuzione, comprese le strutture stesse e le grandi e medie strutture di vendita, come definite all'Art. 15 della L.R. n. 28/2005, ubicate in qualsiasi zona del territorio comunale. Spese ammissibili e non ammissibili
    Sono ammissibili a contributo le spese riguardanti:
    • l’acquisto di beni, materiali ed immateriali, ad utilità pluriennale collegati direttamente al
    ciclo produttivo aziendale a condizione che non siano stati oggetto di precedenti
    agevolazioni pubbliche e che siano nuovi;
    • le spese per opere edilizie necessarie per l’adeguamento funzionale dell’immobile alle
    esigenze produttive e, comunque, strettamente funzionali all’attività di impresa;
    • le spese per interventi di efficientamento energetico dell'azienda;
    Non sono, invece, ammissibili:
    • le spese relative ad acquisto di terreni e fabbricati;
    • le spese di consulenza;
    • le spese per acquisto beni di rappresentanza e/o ad uso promiscuo;
    • l'acquisto di beni o servizi resi direttamente dal titolare;
    • le spese per canoni leasing;
    • le spese di manutenzione e gestione degli impianti nonché eventuali canoni;
    • le spese sostenute senza un idoneo documento giustificativo.
    Termini per la presentazione e valutazione delle domande
    Le domande dovranno pervenire entro il 31 ottobre 2017. Le istanze depositate saranno valutate da una Commissione di valutazione, nominata con specifico provvedimento, ai fini della redazione di una graduatoria di merito in base alla quale saranno adottati gli atti di concessione dei contributi fino all’esaurimento delle risorse disponibili.
    Le istanze saranno esaminate sulla base di un’istruttoria effettuata in due fasi: la prima sarà una verifica formale, per accertare la sussistenza dei seguenti presupposti di ammissibilità, nella seconda verranno valutate anche sotto il profilo qualitativo, assegnando a ciascuna di esse un punteggio sulla base dei criteri individuati.
    Criteri per la selezione delle domande
    Avranno premialità i progetti con le seguenti caratteristiche:
    - Carenza del servizio oggetto dell’iniziativa
    - Innovatività del progetto proposto per le caratteristiche organizzative o di processo
    - Progetti proposti da imprese femminili
    - Progetti proposti da imprese giovanili sotto i 40 anni
    - Microimprese con numero di addetti non superiore a 5
    - Localizzazione dell’iniziativa nel centro storico
    - Qualità progettuale intesa come organicità, dettaglio e completezza della proposta
    - Dimensione economica dell’investimento

  • Nuove scoperte al Museo civico di Fucecchio: le allegorie di Giovanni Maria Tamburini, pittore bolognese del Seicento

    FUCECCHIO, 13 SETTEMBRE 2017. Un museo piccolo ma sempre ricco di sorprese quello di Fucecchio. Due allegorie del seicento, recentemente restaurate, hanno destato l’interesse di molti studiosi. Venerdì 15 settembre si terrà un incontro monografico dedicato alla scoperta di due opere sconosciute del pittore bolognese Giovanni Maria Tamburini che vanno così ad aggiungersi al corpus della sua produzione.
    Le tele sono giunte in proprietà del Comune di Fucecchio attraverso l’eredità di Carlo Landini-Marchiani e fino a 2016 sono state conservate, in attesa di restauro, nei magazzini del Museo. Il lavoro di restauro, reso possibile dal finanziamento del Rotary Club Fucecchio-Santa Croce sull’Arno, è stato diretto da Cristina Gnoni Mavarelli, funzionario della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Firenze, e eseguito dalla restauratrice Sandra Pucci. Mentre procedeva il restauro, sulla base della provenienza bolognese delle opere contenuta in una iscrizione sul retro di una di esse, il Direttore del Museo civico, Andrea Vanni Desideri, e gli storici dell’arte Cristina Gnoni e Andrea De Marchi (Università di Firenze) hanno coinvolto Daniele Benati, storico dell’arte presso l’Università di Bologna che, in quanto maggior conoscitore dell’artista, ha immediatamente riconosciuto la mano del Tamburini.
    Lo stesso Daniele Benati illustrerà la personalità, le opere e la fortuna dell’artista bolognese nel corso di un incontro di grande interesse che si terrà presso il Museo civico di Fucecchio venerdì 15 settembre, alle ore 18.

  • Fucecchio per le popolazioni terremotate: un impegno costante

    Il sindaco Spinelli: “Oltre alla solidarietà è nata una bella amicizia”

    FUCECCHIO, 13 SETTEMBRE 2017. La solidarietà verso le popolazioni terremotate del centro Italia non si esaurisce. A Fucecchio gli aiuti verso i paesi colpiti dal sisma non si sono fermati alla fase iniziale, quella alimentata dalle terribili immagini dei danni e della sofferenza di tante persone. Con alcune cittadine è nato col tempo un vero e proprio rapporto di amicizia che ha portato alla nascita di alcuni progetti e al continuo scambio di visite.
    Nei giorni scorsi una delegazione di Amatrice, guidata dal funzionario dei servizi bibliotecari Sergio Serafini, è stata in visita a Fucecchio dove ha incontrato il sindaco Alessio Spinelli e la presidente della Consulta del Volontariato Rossella Costante.
    Serafini coltiva da sempre una forte passione per le opere di Indro Montanelli tanto da esser già stato a Fucecchio in occasione del novantesimo compleanno del famoso giornalista. Per questo durante l’incontro non ha mancato di visitare la sede della Fondazione Montanelli Bassi dove ha ritrovato anche una sua corrispondenza con Indro Montanelli che fu pubblicata dal Corriere della Sera nella rubrica La Stanza.
    La delegazione di Amatrice ha poi proseguito la sua visita in Toscana partecipando ad eventi dedicati come quello di Forte Belvedere a Firenze dove l’iniziativa “Amatrice più forte” ha coinvolto anche sedici chef di fama nazionale.
    Un altro progetto al quale Fucecchio ha fornito un importante contributo è stato il festival per bambini Favolà che si è da poco concluso con lo spettacolo finale di Norcia, dopo quelli di Amatrice e Arquata del Tronto. Fucecchio a questa importante iniziativa ha destinato un’ingente somma raccolta grazie al progetto “Fucecchio AMAtrice", promosso e coordinato dalla Consulta del Volontariato di Fucecchio e sostenuto dall'amministrazione comunale, e alle donazioni dei singoli cittadini e delle aziende. Con il contributo è stato possibile anche realizzare un libro con tema la favola di Pinocchio distribuito gratuitamente a tutti i bambini che hanno partecipato festival Favolà.
    Anche il mondo produttivo si è segnalato per moltissime iniziative di solidarietà: ricordiamo quella dell’azienda Palagina di Fucecchio e dei suoi dipendenti che hanno consegnato beni di prima necessità ai cittadini di Amatrice e la grande donazione fatta dall’UNIC, l’Unione Nazionale Industria Conciaria, della quale fanno parte a pieno titolo le associazioni e le aziende del Comprensorio del Cuoio, che ha donato alcuni moduli abitativi e alcune stalle prefabbricate agli allevatori di quei paesi.
    Un’attenzione particolare è stata poi dedicata alla città di Norcia, un paese ricco di storia e con un patrimonio artistico immenso, purtroppo, gravemente danneggiato dal terremoto. Già nella scorsa primavera furono raccolti fondi per la città umbra grazie allo spettacolo "Pensione 'o Marechiaro", e all’impegno della compagnia teatrale "Amici del Poggio" che portò al Teatro Pacini di Fucecchio 200 spettatori per la serata di beneficenza.
    Più recentemente invece è stata l’associazione Palio delle Contrade ha realizzare una raccolta fondi grazie al quale nei prossimi giorni verranno donati ad una società calcistica di Norcia 20 palloni in cuoio con lo stemma del Palio di Fucecchio che potranno essere utilizzati anche in gare ufficiali.
    “Tutte queste belle iniziative - commenta il sindaco Alessio Spinelli – ci dicono quanto sia forte la generosità dei fucecchiesi e soprattutto dimostrano come Fucecchio, a distanza di molti mesi, non si sia assolutamente dimenticata di quelle persone che vivono nei paesi terremotati. La nostra non è soltanto una solidarietà fatta di donazioni ma è la volontà di tener viva un’amicizia con queste persone per farle sentire meno sole. Non a caso ci rechiamo spesso a trovarle e quando possibile le ospitiamo anche nella nostra città per condividere momenti fatti di solidarietà ma anche di scambi culturali.

  • Il Teatro Pacini presenta il cartellone della stagione 2017/2018

    Sabato 16 settembre apertura al pubblico e trailer degli spettacoli

    FUCECCHIO, 14 SETTEMBRE 2017. Il Teatro Pacini di Fucecchio presenta il cartellone della stagione teatrale e per l’occasione invita tutti i cittadini a partecipare all’evento che si terrà sabato 16 settembre alle ore 11. Nell’occasione verranno anche proiettati alcuni trailer degli spettacoli che prenderanno il via dalla metà di ottobre. Sarà così possibile scoprire in anteprima i nomi dei più importanti artisti che saliranno sul palco del Teatro Pacini di Fucecchio durante la stagione teatrale che si appresta a iniziare.
    Alla presentazione interverranno Enrico Falaschi, direttore artistico del Teatro Pacini, il vicesindaco Emma Donnini e l’assessore alla cultura Daniele Cei.
    Da sabato mattina, inoltre, ci sarà la possibilità per i vecchi abbonati di rinnovare il loro abbonamento (i nuovi abbonamenti invece potranno essere sottoscritti a partire dal 25 settembre).

  • Premio Leone Rampante, ultimi giorni per segnalare cittadini meritevoli

    FUCECCHIO, 15 SETTEMBRE 2017. Si avvicina il 3 ottobre, giorno di San Candido, patrono di Fucecchio. Giorno nel quale l’amministrazione comunale, dal 2004, conferisce il premio “Leone Rampante” a uno o più cittadini che attraverso la loro opera nel campo della cultura, delle arti, delle scienze, del lavoro, della politica, della filantropia, dello sport, delle attività nel campo sociale, della cooperazione internazionale e nella tutela dei diritti umani, si siano particolarmente distinti, dando lustro a Fucecchio. C’è ancora qualche giorno di tempo – fino a sabato 23 settembre - per proporre nuovi candidati: chi volesse inviare la propria segnalazione per evidenziare i meriti di un concittadino può farlo, sia individualmente che in forma associata, scrivendo al Sindaco del Comune di Fucecchio (Via La Marmora 34 - 50054 Fucecchio oppure per email a sindaco@comune.fucecchio.fi.it) e indicando il nome e cognome del candidato e i meriti per i quali si intende proporlo. I vincitori delle precedenti edizioni
    2016 - Federico Scavo
    2015 - Riccardo Cardellicchio e Simone Buti
    2014 - Cooperativa di consumo di Fucecchio e Mario Catastini
    2013 - Alberto Malvolti e Alessandro Nieri
    2012 - Stefano Nesi e Aldemaro Toni
    2011 - Corpo Musicale “A. Mariotti – La Primula”
    2010 - Norico Soldaini
    2009 - Paolo Aglietti e Fabio Bagnoli
    2008 - Alessandro Lambruschini e Giovanni Moriani
    2007 - Giovanni Settesoldi e Riccardo Donati
    2006 - Luigi Cardini e Alessandra Lucci
    2005 - Idilio Lazzeri e Andrea Tafi
    2004 - Fulvio Gini e Giuseppe Catastini

  • La Scuola alla scoperta di Fucecchio

    Incontro al Teatro Pacini per presentare le proposte didattiche del Comune per conoscere il territorio e i servizi

    FUCECCHIO, 15 SETTEMBRE 2017. Si è svolta al Teatro Pacini l’iniziativa “La Scuola scopre Fucecchio”, una giornata informativa rivolta agli insegnanti per promuovere le attività didattiche proposte dal Comune di Fucecchio attraverso i propri servizi e in collaborazione con le associazioni del territorio. Hanno partecipato tutti i docenti, circa 180, delle scuole dell’infanzia, delle scuole primarie e delle scuole secondarie di primo grado presenti sul territorio comunale.
    Lo scopo di questa iniziativa è quello di creare un’occasione per illustrare la panoramica dei percorsi didattici offerti per l’anno scolastico 2017/2018 e, approfondendo i diversi aspetti dei percorsi e dei laboratori, stabilire un proficuo confronto con gli insegnanti. I temi sui quali gli insegnanti potranno far cadere la loro scelta, con proposte adeguate ai vari cicli scolastici, sono quelle dedicate al mondo della natura attraverso la conoscenza del territorio, alle collezioni archeologiche, artistiche e naturalistiche presenti nel museo, alla promozione della lettura e del gioco, all'uso dei servizi della biblioteca, agli spettacoli teatrali e alla conoscenza dell’amministrazione comunale con i suoi servizi e gli organi istituzionali.
    All’incontro sono intervenute anche la vicesindaco e assessore alla scuola Emma Donnini e la responsabile della biblioteca comunale Lisa Sciagrà.
    “Anche quest’anno – ha spiegato la vicesindaco – abbiamo scelto di dedicare una giornata specifica alla presentazione dei progetti con un incontro molto partecipato al teatro Pacini. L’offerta presentata è molto ampia ed eterogenea. Abbiamo avuto modo di illustrare le proposte grazie alla partecipazione degli operatori e dei responsabili dei servizi che hanno spiegato come si svilupperanno i percorsi e i laboratori. Attraverso la conoscenza del territorio investiamo sulle giovani generazioni per far crescere il senso civico dei nostri ragazzi”.

  • Grandi nomi sul palco del Teatro Pacini di Fucecchio

    Presentata questa mattina la stagione che si apre Il 14 ottobre con Sabina Guzzanti

    FUCECCHIO, 16 SETTEMBRE 2017. Alla presenza del vicesindaco del Comune di Fucecchio, Emma Donnini, dell’assessore alla cultura Daniele Cei e del direttore artistico Enrico Falaschi, è stata presentata la nuova stagione teatrale del Teatro Pacini di Fucecchio, gestito dalla compagnia Teatrino dei Fondi. La IV edizione di “Sipario Blu – tradizione e innovazione” propone un calendario con grandi protagonisti del teatro italiano, un’offerta culturale di grande pregio, degna dei principali palcoscenici metropolitani, in cui albergano tutte le anime del teatro, sospeso tra tradizione e innovazione, per riflettere, stupire ed emozionare.
    Apre la stagione Sabina Guzzanti, sabato 14 ottobre, con il suo "Come ne venimmo fuori", monologo satirico ed esilarante, uno spettacolo essenziale ed incisivo nel quale affronta questioni complesse e importanti attraverso la comicità e la satira, mettendo il pubblico nella condizione di divertirsi e riflettere. Il 10 novembre, segue la commedia, nata dalla penna di Alberto Severi, "Marziani al mare", prodotta dalla compagnia toscana Teatri d’imbarco. Lo spettacolo narra le smanie della villeggiatura di una coppia fiorentina di lungo corso, Mara e Alvaro, alle prese con una vacanza da sogno: in scena due grandi interpreti come, Beatrice Visibelli e Marco Natalucci, pronti a disegnare due personaggi sempre in bilico tra maschera e comica e verità umana, risate e tenerezza. Anna Mazzamauro il 7 dicembre veste i panni di "Divina", conduttrice televisiva protagonista della divertente commedia di Jean Robert-Carrier. Il suo show è il più popolare della tv fino a quando una mattina, il suo devoto assistente, apprende dai giornali che il programma verrà chiuso per dare spazio ad una conduttrice più giovane. Il 2018 riparte venerdì 19 gennaio, con lo spettacolo di e con Giobbe Covatta, "6 gradi", in cui comicità, ecologia e coscienza globale, sono gli ingredienti fondamentali. L’artista napoletano ancora una volta utilizza il linguaggio della commedia per portare meritoriamente alla ribalta temi di grande attualità legati alla sostenibilità ambientale, ai cambiamenti climatici e alla situazione dei paesi del terzo mondo. "Come ogni anno – dichiara l’assessore alla cultura Daniele Cei - il Teatro Pacini si presenta con una programmazione di alto livello tanto da essere diventato un punto di riferimento nel panorama culturale non solo di Fucecchio ma di tutto il territorio. Questo grazie non solo ad una stagione di prosa di tutto rispetto ma anche a quella serie di attività collaterali e corsi che hanno permesso ad adulti e bambini di avvicinarsi al mondo del teatro”. Il 9 febbraio, Teresa Ludovico, direttrice artistica e regista dei Teatri di Bari, propone una personale riscrittura della tragicommedia di Plauto, "Anfitrione", per interrogarsi sui concetti di identità e di doppio. Il 21 febbraio in scena "Rosalyn", spettacolo firmato da Edoardo Erba con Marina Massironi e Alessandra Faiella. Storia dell’incontro tra una scrittrice americana e una donna delle pulizie invischiata in una relazione sentimentale con un uomo bugiardo e perverso. Il 21 marzo il calendario si conclude con "Pueblo" il nuovo spettacolo di Ascanio Celestini, artista romano che da sempre coniuga ironia ed impegno civile.
    Presso la biglietteria del Nuovo Teatro Pacini sarà possibile rinnovare l’abbonamento alla stagione fino al 24 settembre, dopodiché fino al 1 ottobre si potranno sottoscrivere i nuovi abbonamenti. Dal 2 ottobre, invece, partirà la vendita dei biglietti per i singoli spettacoli. Il Teatrino dei Fondi, attento anche alle nuove generazioni, propone anche un calendario, riservato alle scuole, composto da 12 titoli per un totale di 19 mattine di spettacolo. Ambarabà, la Scuola va a teatro, è una rassegna che abbraccia tutte le fasce di età a partire dai 3 anni, fino ai ragazzi delle scuole superiori.
    “L’amministrazione comunale – dichiara la vicesindaco Emma Donnini - è orgogliosa di poter offrire a studenti e istituzioni scolastiche una proposta teatrale dal grande valore artistico ed educativo, che agli spettacoli affianca corsi di teatro nelle scuole e il progetto di Educazione alla Visione, vero e proprio valore aggiunto per i ragazzi rispetto all’esperienza teatrale”.
    Infine, il Nuovo Teatro Pacini propone ben 5 laboratori e corsi di teatro rivolti a bambini e ragazzi, dai 4 ai 18 anni: “un modo ludico – come sostengono i due docenti, Claudio Benvenuti e Sergio Bulleri - per avvicinarsi al teatro e sviluppare la propria creatività relazionandosi positivamente con gli altri”. I corsi inizieranno lunedì 2 ottobre presso il teatro.
    Biglietti:
    Intero: Settore 1 € 18,00 / Settore 2 € 15,00
    Ridotto: (over65 / soci Unicoop) Settore 1 € 15,00 / Settore 2 € 12,00
    Abbonamenti:
    Intero: € 100,00
    Ridotto (soci Unicoop): € 90,00
    Per info: 0571-261151 Teatro Pacini - 0571-462825 Ass. Teatrino dei Fondi
    info@teatrinodeifondi.it
    info@nuovoteatropacini.it

  • Finanziamento agevolato per le imprese colpite dagli eventi calamitosi 2013-2015, a Fucecchio sono 15 le aziende interessate

    FUCECCHIO, 20 SETTEMBRE 2017. E’ aperto fino al 9 ottobre il bando rivolto alle imprese che subirono danni a causa degli eccezionali eventi atmosferici verificatisi negli anni 2013, 2014 e 2015. Si tratta di contributi sotto forma di finanziamento agevolato, di durata massima venticinquennale, assistito da garanzie dello Stato. Il bando è rivolto esclusivamente alle aziende che a suo tempo presentarono al Comune la scheda C di accertamento dei danni.
    A Fucecchio, dove i danni maggiori furono causati dal downburst del 19 settembre 2014, le imprese interessate sono 15 (i privati furono invece circa 170).
    La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha assegnato alla Toscana le risorse per 22,2 milioni di euro per far fronte alle richieste delle imprese.
    Le informazioni sono disponibili su www.comune.fucecchio.fi.it e su www.regione.toscana.it
    “Invitiamo tutte le imprese – dice il sindaco Alessio Spinelli – a prendere visione del bando che permette di completare quel percorso iniziato con la ricognizione dei danni successivi al maltempo. L’impegno delle istituzioni è un messaggio di fiducia molto importante perché dimostra vicinanza a quei cittadini e a quelle aziende che con forza d’animo si sono rimboccate le maniche e sono ripartite dopo i danni subiti”.

  • Associazioni, contrade e studenti protagonisti dell’iniziativa Puliamo il Mondo

    FUCECCHIO, 20 SETTEMBRE 2017. Il prossimo weekend torna come da tradizione a Fucecchio l’evento Puliamo il Mondo, le giornate dedicate all’ambiente e alla pulizia degli spazi pubblici. Venerdì 22 sarà l’iniziativa sarà dedicata agli studenti: gli alunni delle scuole primarie Pascoli e Fucini (nel 2017 è il loro turno) puliranno la Buca del Palio, mentre nei giorni di sabato 23 e domenica 24 saranno protagoniste le associazioni e le contrade che hanno aderito all’invito dell’amministrazione comunale. Saranno tanti i volontari che con guanti e sacchi puliranno lungo le strade e nei giardini su tutto il territorio comunale.
    “Anche stavolta – spiega l’assessore all’ambiente Silvia Tarabugi – abbiamo coinvolto le associazioni del territorio, lasciandole però libere di individuare le zone da pulire. L’amministrazione comunale coordina la kermesse fornendo il materiale necessario. D’altra parte l’impegno del Comune negli interventi di pulizia delle aree a verde e nella lotta al degrado è costante e quotidiano. L’iniziativa di Legambiente Puliamo il Mondo, aggiunge alla nostra azione un indiscusso valore pedagogico, facendo recuperare ai cittadini partecipanti un senso di appartenenza al proprio territorio. Per questo motivo invito tutti i cittadini che volessero partecipare ad affiancarsi ai volontari delle associazioni. Chiediamo soltanto di dotarsi di idonei guanti per raccogliere i rifiuti, il Comune poi provvederà a fornire i sacchi per la raccolta e le bandiere per segnalare i punti di conferimento dei rifiuti a fine pulizia. Per aderire all’iniziativa i cittadini possono consultare l’elenco delle associazioni impegnate e i luoghi degli interventi sul sito www.comune.fucecchio.fi.it oppure contattare l’ufficio ambiente del Comune (dalle 9 alle 13) allo 0571.268.227/6”
    L’amministrazione comunale invita inoltre tutti i cittadini e le associazioni che parteciperanno ad inviare le foto dei loro interventi all’indirizzo urp@comune.fucecchio.fi.it. Le immagini verranno pubblicate nei giorni seguenti sulla pagina Facebook del Comune.

  • PARLACI DI TE 1.3

    All'Informagiovani di Fucecchio torna la campagna di ascolto e raccolta di idee rivolta ai giovani tra i 13 e i 30 anni

    FUCECCHIO, 21 SETTEMBRE 2017. All'Informagiovani del Comune di Fucecchio, ad un anno di distanza dalla seconda edizione, torna il prossimo 28 settembre alle ore 16 la versione 1.3 di Parlaci di Te, la campagna di ascolto e raccolta di idee rivolta ai giovani tra i 13 e i 30 anni.
    L’assessorato alle politiche giovanili del Comune di Fucecchio, visto il grande successo dello scorso anno, continua a cercare giovani che vogliono proporre idee per provare a realizzarle.
    Le idee possono spaziare dalle rassegna culturali alla creazione di spazi dove sviluppare varie forme di arte, come i graffiti, fino a aree dove fare sport o acrobazie con uno skate. La manifestazione si inserisce a ridosso della prossima apertura dello Spazio Giovani di Fucecchio, di cui a breve sarà svelata la data di inaugurazione, e del contest di idee DAGLI IL NOME che mira a coinvolgere il numero maggiore di ragazzi perchè siano loro a trovare il nome del futuro spazio a loro dedicato.
    L’incontro ha lo scopo di rendere il territorio consapevole, partecipe e attore informato degli strumenti e delle risorse che l’assessorato regionale alle Politiche Giovanili mette in campo.
    L’invito è rivolto agli amministratori, a tutti i rappresentanti delle associazioni giovanili e a tutti coloro che sono interessati ai progetti rivolti ai giovani.
    Per informazioni sull’iniziativa è possibile contattare il Centro InformaGiovani & Servizi per l’Impiego (Piazza La Vergine, 21 – Fucecchio; lun. mar. gio. ven. ore 10-13 - mar. gio. ore 15,30-18) allo 0571.268410 oppure all’e-mail politichegiovanili@comune.fucecchio.fi.it.

  • Festa dello Sport a Galleno in ricordo di Alessandro Castiro

    Sabato 23 settembre dalle 16 alle 20 esibizioni nella palestra di Staffoli e a seguire cena nei locali della Pro loco di Galleno

    FUCECCHIO, 22 SETTEMBRE 2017. Se lo sport è un formidabile veicolo di socializzazione e uno strumento per stare insieme, non c’è una frazione più adatta di Galleno a rappresentarlo. Divisa tra due province, Firenze e Pisa, e tre Comuni, Castelfranco di Sotto, Fucecchio e Santa Croce sull’Arno, la piccola frazione posta lungo la via Francigena sabato 23 settembre sarà teatro della seconda edizione della Festa dello Sport, promossa dal Circolo Parrocchiale Sporting Galleno in memoria di Alessandro Castiro, un giovane gallenese, collaboratore della società presieduta da Monica Bini, prematuramente scomparso alcuni anni fa all’età di 21 anni.
    Lo Sporting Galleno è una giovane polisportiva che in pochi anni ha visto crescere in maniera esponenziale il numero e la qualità dei suoi atleti. La squadra giovanile di ginnastica ritmica conta oggi 22 atlete e quest’anno ha addirittura preso parte ai campionati italiani a squadre disputatisi a Rimini. Da quest’anno, poi, l’attività sportiva della società si è estesa anche alla scherma con squadre giovanili, di categoria e anche disabili. Per sostenere queste attività la società Sporting Galleno, in collaborazione con la locale Pro Loco, ha deciso di ripetere anche in questa edizione una Festa dello Sport che vedrà coinvolte anche altre società del territorio come l’Asd ritmica Montecarlo e la Ginnastica Ritmica Stella Rossa Castelfranco, l’ASD Aquarius Galleno per il pattinaggio artistico, il Vertical Monkey Galleno per la ginnastica acrobatica, l’Asd Spas Staffoli per il calcio e il Gs Folgore Fucecchio per il basket.
    Le esibizioni degli atleti e delle squadre, dalle ore 16 alle ore 20, si terranno nella palestra comunale della vicina frazione di Staffoli (nel Comune di Santa Croce sull’Arno) mentre a seguire nei locali della Pro Loco a Galleno in via della Colonna si terrà la cena (15 euro gli adulti, 10 i bambini) che servirà per finanziare le attività dello Sporting Galleno.
    All’iniziativa interverranno anche i sindaci dei comuni di Castelfranco di Sotto, Fucecchio e Santa Croce sull’Arno.
    “Abbiamo aderito con molto piacere a questa iniziativa – ha spiegato il sindaco di Fucecchio, Alessio Spinelli – perché crediamo nei valori dello sport e nell’impegno che società come lo Sporting Galleno profondono per far crescere i ragazzi con i valori dell’amicizia, della lealtà e del rispetto riuscendo contemporaneamente a tenerli lontani dalla strada e dalle troppe tentazioni negative che la società di oggi propone”. “Lo sport è un aggregante sociale per la comunità e un'occasione di crescita e maturazione per i bambini e i ragazzi – ha aggiunto il sindaco di Castelfranco di Sotto, Gabriele Toti - . Non mancheremo quindi nel presenziare a questa bella festa che unisce diverse realtà locali grazie all'entusiasmo e alla buona volontà delle associazioni e società sportive. È tra le nostre priorità sostenere l'impegno dell'associazionismo e delle attività che nel nostro territorio dallo il loro contributo attivo nel promuovere uno stile di vita sano e partecipato”.
    “Investire nello sport significa investire sul futuro dei nostri giovani e quindi su quello di tutta la società – ha sottolineato Giulia Deidda, sindaco di Santa Croce sull’Arno - educare allo sport e al rispetto delle regole contribuisce a formare cittadini migliori e più consapevoli, lo sport ha un importante valenza sociale, è un valido veicolo di inclusione ed uno strumento di integrazione. Per questo motivo sosteniamo volentieri l’iniziativa che lo Sporting Galleno ha organizzato con cura insieme a tutte le altre associazioni.”

  • Puliamo il Mondo, grande partecipazione a Fucecchio con associazioni, contrade e scuole

    Oggi parte anche il nuovo servizio di pulizia delle strade provinciali che l’amministrazione comunale ha concordato con Alia

    FUCECCHIO, 25 SETTEMBRE 2017. Grande partecipazione dei cittadini fucecchiesi all’iniziativa “Puliamo il Mondo” che per tre giorni ha visto protagoniste le associazioni, le contrade e le scuole del territorio. Dopo il prologo di venerdì scorso, con gli alunni delle scuole primarie Fucini e Pascoli impegnati nella Buca del Palio, il weekend ha visto tanti cittadini armati di guanti e sacchi per ripulire strade, aree a verde e tante banchine stradali dove altri cittadini, totalmente privi dello stesso spirito senso civico e di coscienza ambientalista, abbandonano quotidianamente ogni genere di rifiuto. Sono state tante le associazioni che hanno aderito all’appello del Comune per partecipare all’iniziativa promossa da Legambiente: Arciconfraternita Misericordia, Banca del Tempo, Club Alpino Italiano, Comitato Via Francigena, Cooperativa Pietra d’Angolo, Contrada Massarella, Contrada Porta Raimonda, Contrada Samo, Ecoistituto delle Cerbaie, Gruppo Spontaneo d’Iniziativa, Io Amo Fucecchio, Movimento Shalom. Sono stati veramente tanti i sacchi della spazzatura riempiti e consegnati al centro di raccolta per lo smaltimento. Non sono mancati rifiuti di ogni genere e materiale, dai soliti pneumatici fino a giochi in plastica anche di grandi dimensioni. Non tutti coloro che li hanno abbandonati però la faranno franca. Tra i rifiuti sono stati rinvenuti anche alcuni dati personali che sono stati consegnati alla polizia municipale che adesso potrà provvedere a sanzionare i responsabili degli abbandoni.
    “Fucecchio– ha commentato il sindaco Alessio Spinelli – ha dato prova ancora una volta di essere un luogo dove tanti cittadini hanno un forte senso civico e sono molto sensibili al rispetto dell’ambiente. Purtroppo ci scontriamo con una parte della cittadinanza che invece continua ad assumere comportamenti veramente indecenti andando a sporcare strade, fossi e boschi con rifiuti di ogni genere. Noi non ci arrendiamo e continuiamo a potenziare gli interventi e le azioni volte al miglioramento del decoro. Anche ieri mi ha fatto molto piacere vedere i richiedenti asilo, ospiti del Movimento Shalom e della Cooperativa Pietra d’Angolo, impegnati nell’opera di pulizia. Con loro è dall’inizio del 2017 che stiamo lavorando in varie zone del territorio comunale per pulire le banchine stradali e i giardini. Credo che un impegno massiccio come quello messo in campo dalla nostra amministrazione pochi altri comuni possano vantarlo. Oggi proprio in questo senso abbiamo dato il via ad un nuovo servizio concordato con la società Alia. Riguarda la pulizia delle strade provinciali, in particolare la Sp 15 Romana Lucchese da Ponte a Cappiano fino al confine con la Provincia di Lucca, la Sp 63 Pesciatina da Vedute fino a Biagioni e la SP 111 dall’incrocio con la Pesciatina fino al confine con il Comune di Cerreto Guidi. Si tratta di una pulizia realizzata manualmente, direi praticamente a passo d’uomo, che vuol dare una risposta concreta al problema dei rifiuti lanciati dalle auto in corsa. Un’altra pessima abitudine di alcune persone difficile da contrastare. Intanto però voglio ringraziare tutti i cittadini, le associazioni e le contrade che hanno partecipato a “Puliamo Il Mondo” fornendo un importante contributo al miglioramento del nostro bel territorio. Inoltre invito nuovamente tutti coloro che vedono comportamenti incivili e persone che abbandonano rifiuti a segnalarli alla polizia municipale oppure attraverso i nostri canali dedicati che sono il numero 0571.268.268 e l’email segnalazioni@comune.fucecchio.fi.it”.

Segue >>


Comune di Fucecchio - Via Lamarmora, 34 - 50054 FUCECCHIO (FI) - P.IVA 01252100480 - Codici IBAN
Cod.Istat 048019 - Cod.Catasto D815 -

Tel. 0571 2681 - Fax 0571 268246 - Skype

PEC - Posta Elettronica Certificata

Redazione: URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico