Sito ufficiale del Comune di Fucecchio




lunedì 14 ottobre 2019

Comunicati stampa luglio 2017

  • La professoressa Pace saluta l’istituto Checchi con una sfilata di moda

    FUCECCHIO, 3 LUGLIO 2017. Con una bella sfilata di moda dedicata al mondo del cinema, la professoressa Nefert Pace ha salutato la scuola di moda dell’Istituto Checchi di Fucecchio dove ha insegnato per molti anni. Lo spettacolo si è tenuto nei giorni scorsi nella splendida cornice medioevale del Poggio Salamartano, proprio a pochi passi dalla sede della scuola. A sfilare con i capi realizzati e dipinti a mano dalla professoressa Pace sono state le alunne, le insegnanti e anche la mamma di un’alunna. Gli abiti, unici ed originali, sono stati indossati anche dalla professoressa Pace che ha sfilato interpretando alcuni personaggi mitici del cinema mondiale. All'evento, svolto in collaborazione con il Movimento Shalom, erano presenti Don Andrea Cristiani e l'assessore alla cultura del Comune di Fucecchio Daniele Cei. Don Andrea Cristiani, fondatore del Movimento Shalom e Arciprete della Collegiata di Fucecchio, ha sottolineato la positività di un evento che ha unito professori, genitori e alunni in una grande festa di fine anno.

  • Fucecchio, grandi numeri per “E...state in comune”

    Anche quest’anno ragazzi ed associazioni hanno aderito al progetto sempre con maggior entusiasmo e partecipazione

    FUCECCHIO, 3 LUGLIO 2017. E’ partita alla grande l’edizione 2017 di E…state in Comune, il progetto di continuità educativa del periodo estivo, rivolto ai ragazzi residenti nel Comune di Fucecchio di età compresa tra i 15 ed i 25 anni.
    La richiesta di partecipazione è stata molto forte, tanto da superare i numeri delle precedenti edizioni: sono state ben 122 le domande pervenute. L’ufficio politiche giovanili grazie ai fondi stanziati dal Comune è riuscito a permettere a ben 81 ragazzi di prender parte alle attività estive.
    Il progetto prevede esperienze di tirocinio, di attività educative e di volontariato in vari servizi comunali, come quelli educativi, culturali, amministrativi, e nelle associazioni del territorio.
    Questa crescita è stata possibile anche e soprattutto grazie alle associazioni del territorio, che sono aumentate notevolmente rispetto agli anni precedenti. Nello specifico quest’anno partecipano al progetto la Folgore Basket, l’associazione Hurria, il Comitato Marea, la Pubblica Assistenza, la Misericordia, la Banca del Tempo, l’associazione Griot, Birimbao, Semplicemente Onlus, San Pierino Junior Tennis School e il Centro Commerciale Naturale. I ragazzi selezionati, per partecipare al progetto, hanno prima preso parte ad alcune ore di formazione svolte dagli operatori dell’Informagiovani e dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune, fatte con l'intento di dare il giusto incipit all'inserimento lavorativo.
    Come da consuetudine il Comune di Fucecchio ha previsto un rimborso spese per tutti i partecipanti, rispettivamente di 130 euro per i minorenni che svolgono un periodo di stage di due settimane e di 300 euro per i maggiorenni il cui impegno è di durata mensile.
    Ai ragazzi di E…state in Comune, quest’anno si sono poi aggiunti a supporto delle attività comunali e associative gli oltre quindici ragazzi dell'alternanza scuola lavoro che, in accordo con le proprie scuole superiori, hanno svolto lo stage formativo negli uffici comunali per un periodo di due settimane.
    Il vero intento di questi percorsi formativi è perciò quello di unire vicendevolmente scuole, associazioni e amministrazione comunale in progetti condivisi realizzati come occasione diretta per confrontarsi con le nuove generazioni, per identificarne i bisogni e per far sì che i giovani riescano a trovare all'interno della città di Fucecchio le risposte che cercano, con spirito di crescita e di scambio reciproco.

  • A Fucecchio cena a sostegno dello sportello antiviolenza dell’associazione Frida

    Mercoledì 12 luglio in Piazza La Vergine un evento per sensibilizzare la cittadinanza su un tema sempre attuale

    FUCECCHIO, 4 LUGLIO 2017. Mercoledì 12 luglio alle ore 20 Piazza la Vergine ospiterà una serata all'insegna del sostegno e della solidarietà a favore dello sportello antiviolenza di Fucecchio gestito dall'Associazione Frida. Un evento importante per sensibilizzare ed avvicinare ancora di più la cittadinanza ad un tema purtroppo sempre attuale ed al centro dei fatti di cronaca che ogni giorno colpiscono il nostro Paese. I dati Istat parlano chiaro, quasi 7 milioni di donne hanno subito nella loro vita una forma di abuso o di violenza; solo nel 2016 in Italia sono state uccise 120 donne e dall'inizio del 2017 siamo già a più di 20 femminicidi compiuti prevalentemente all'interno delle mura domestiche.
    Un fenomeno che mette i brividi e che deve far riflettere. Ecco che la cena organizzata il prossimo 12 luglio nel piazzale della Chiesa della Vergine diventa l'occasione giusta per unire la comunità nella lotta contro ogni tipo di maltrattamento, sfruttamento, discriminazione o emarginazione sociale. Il ricavato andrà a sostegno e supporto dell'Associazione Frida, la quale lavora sul territorio dal 2012 attraverso gli sportelli antiviolenza che agiscono sulla prevenzione ed il contrasto della violenza contro le donne, realizzando azioni di sensibilizzazione e formazione sulle tematiche del genere.
    “L’obiettivo della cena – afferma l'assessore Antonella Gorgerino – è quello di potenziare la rete associativa, arricchendo l'azione locale di nuove e preziose energie, così da promuovere una sensibilizzazione capillare e sempre più efficace. Contro la violenza ce la facciamo se siamo uniti, per questo la presenza delle associazioni alla cena sarebbe fondamentale per dare il giusto peso e la giusta importanza ad un servizio così essenziale per il nostro territorio.”
    Una cena a sostegno dello sportello, affinché le donne vittime di maltrattamenti e discriminazioni possano continuare ad avere uno spazio strutturato di incontro, dove ricevere sostegno specializzato nel loro percorso di fuoriuscita dalla violenza e per far sì che lo sportello diventi un luogo di speranza per tutte coloro che ancora si nascondono e non trovano la forza di difendersi e denunciare. Per info e prenotazioni 339 4703653.

  • Centri estivi, un esercito di bambini e ragazzi impegnati nelle attività proposte dal Comune di Fucecchio

    Tutti assegnati i 366 posti disponibili nelle scuole e alla piscina intercomunale

    FUCECCHIO, 4 LUGLIO 2017. Le attività estive proposte dal Comune di Fucecchio per bambini e ragazzi delle scuole d'infanzia, primarie e secondarie di primo grado hanno riscosso un grandissimo successo. Sono state tutti assegnati, infatti, i 366 posti che l’amministrazione comunale aveva messo a disposizione nel periodo compreso tra il 12 giugno e il 28 luglio.
    Le attività sono diverse, ovviamente, a seconda dell’età dei bambini alle quali sono indirizzate. Per i più piccoli le attività ludiche partono dalle lettura dal libro di Leo Lionni intitolato “Pezzettino” (ed Babalibri), con un viaggio in un mondo di fantasia che porta i bambini a confrontarsi tra loro, ha scoprire i propri gusti e quelli dei propri compagni, ad immaginare il futuro lasciandosi trasportare dalla fantasia per svagarsi, divertirsi e incuriosirsi grazie a questo breve racconto pieno di poesia.
    Le attività si svolgono nelle scuole d’infanzia "Il Girotondo" e "Il Pesciolino Arcobaleno" a Fucecchio e nella scuola d’infanzia "Il Paese dei Balocchi" a Pinete.
    Ai bambini dai 6 ai 12 anni, invece, è dedicato il progetto “G come Giocare”: il gioco infatti è un mezzo semplice per relazionarsi agli altri, si condividono particolari situazioni, si fanno delle scelte, si soffre, si gioisce, si è spontanei, si finge, si piange, si ride. Un progetto che permette anche di riscoprire giochi tradizionali, quelli tramandati di generazione in generazione e che oggi rischiamo di perdere. La varietà dei giochi tradizionali consente di far vivere al giocatore un’ampia varietà di situazioni, pensieri, emozioni e relazioni che fanno crescere la persona. I giochi di gruppo, con le loro regole, costituiscono un forte incentivo per lo sviluppo intellettivo, affettivo e relazionale dei bambini/ragazzi, inoltre il gioco diventa uno strumento che li aiuta a sviluppare la creatività, li aiuta a sperimentare le capacità cognitive, hanno modo di poter entrare in relazione tra pari, dà vita allo sviluppo della loro personalità.
    In questo caso le attività si svolgono alla scuola primaria Carducci e alla scuola media Montanelli-Petrarca a Fucecchio e alla scuola d'infanzia "Il Paese dei Balocchi" a Pinete.
    Sempre di giochi si parla anche per le Vacanze in Piscina, rivolto ai bambini dai 6 agli 11 anni. Giochi, in questo caso che si svolgono anche in acqua e che permettono di migliorare le proprie capacità per coloro che sanno già nuotare o di prendere confidenza con l’acqua per coloro che ancora sono un po’ “diffidenti”. Per 115 ragazzi fino a 14 anni si sono svolti invece dei veri e propri corsi di nuoto che si sono da poco conclusi dopo 3 settimane all’insegna del divertimento e dello sport sempre all’interno della piscina intercomunale di Fucecchio e Santa Croce sull’Arno.
    "La giunta comunale - sottolinea il sindaco Alessio Spinelli - è sempre molto attenta alle politiche giovanili e anche in questo caso ha investito risorse per iniziative che hanno una valenza educativa per i giovani ma che sono anche di supporto alle famiglie durante il periodo estivo. Continuiamo il nostro sforzo per stare vicini ai ragazzi e in questo senso il prossimo passo sarà l'inaugurazione del nuovo Centro Giovani per il quale sono attualmente in corso i lavori nei locali del Complesso Corsini".

  • “Notti di Mezza Estate”, rassegna estiva dedicata alla lettura alla biblioteca comunale di Fucecchio

    Quattro appuntamenti da non perdere: si inizia con “Una notte al Museo”

    FUCECCHIO, 5 LUGLIO 2017. Cosa succede in un museo quanto le porte si chiudono e le luci si spengono? I reperti esposti prendono vita oppure le sale rimangono immerse nel silenzio? A lume di torcia, grandi, piccoli e famiglie giovedì 6 luglio alle ore 21,30 saranno coinvolti nella ricerca e nella comprensione di alcuni dettagli che si nascondono nelle collezioni del Museo civico di Fucecchio.
    “Una notte al museo” è il primo dei quattro appuntamenti di “Notti di mezza estate”, la rassegna estiva dedicata alla lettura che si terrà alla biblioteca comunale “Indro Montanelli” di Fucecchio in Piazza Vittorio Veneto.
    In contemporanea che gli eventi della rassegna si svolgerà un mercatino del libro usato per adulti e bambini a cura del Circolo di lettura della biblioteca.
    Gli altri appuntamenti della rassegna sono in programma per giovedì 13, giovedì 20 e mercoledì 26 luglio.
    Info e prenotazioni: tel. 0571 268229, biblioteca@comune.fucecchio.fi.it
    Ciascun partecipante giovedì 6 luglio potrà munirsi della propria torcia “di fiducia”.

  • Nuova ZTL a Fucecchio, da lunedì 10 luglio via ai lavori per la nuova segnaletica

    Intanto l’avvio della fase sperimentale è posticipato al 4 settembre per evitare la contemporaneità con un importante lavoro alle rete elettrica in via Castruccio

    FUCECCHIO, 7 LUGLIO 2017. Lunedì prossimo 10 luglio prenderanno il via i lavori di inserimento della segnaletica stradale propedeutici alla definizione della nuova Zona a Traffico Limitato, che regolerà gli accessi dei veicoli nel centro storico di Fucecchio. In realtà i lavori prenderanno il via da un luogo, Piazza Vittorio Veneto, che è esterno alla ZTL ma che sarà comunque una sorta di crocevia per la nuova viabilità, e che vedrà al proprio interno anche molti cambiamenti, tra i quali l’inserimento di nuovi arredi urbani, con l’obiettivo di rendere più fruibile e più bella la principale piazza di Fucecchio alto. Nei giorni seguenti i lavori proseguiranno in Piazza Cavour, Piazza Niccolini e Via La Marmora.
    “Ridurre l’afflusso dei veicoli e valorizzare quegli scorci unici che caratterizzano Fucecchio, come Piazza Vittorio Veneto o il Poggio Salamartano, è uno degli obiettivi che intendiamo perseguire con questi lavori - dichiara l’assessore alla Polizia Municipale e al Traffico Alessio Sabatini. “In più, tutte le sistemazioni sono state progettate per garantire maggior sicurezza ai cosiddetti utenti deboli della strada, nonché per assicurare il passaggio ai mezzi di soccorso in caso di urgenze. Con l’attivazione dei varchi elettronici di accesso alla ZTL, inoltre, avremo anche un maggior controllo dell’area e verrà eliminato il fenomeno della sosta selvaggia”.
    Sempre lunedì prossimo 10 luglio, poi, l’amministrazione comunale inizierà ad inviare le lettere ai cittadini per informarli dei cambiamenti che andranno in vigore con la nuova ZTL e delle modalità di accreditamento per l’accesso dei mezzi dei residenti e di quelli autorizzati. Le informazioni saranno disponibili anche su un apposito focus realizzato sul sito dell’amministrazione comunale, www.comune.fucecchio.fi.it, nonché in uno specifico opuscolo in distribuzione all’Urp. La novità di questi giorni, invece, è la decisione da parte della Giunta comunale di posticipare la fase di sperimentazione inizialmente prevista a partire dal 20 luglio. La fase transitoria è stata riprogrammata per il periodo compreso tra il 4 settembre il 19 ottobre. La scelta si è resa necessaria per evitare che la fase sperimentale della nuova ZTL coincidesse con un importante lavoro di potenziamento della rete elettrica che di fatto, nel mese di agosto, chiuderà al transito Via Castruccio, una delle principali strade del centro storico.
    Terminata la fase sperimentale, il sistema di sorveglianza dei varchi con telecamere (in via Porta Raimonda, in via La Marmora e in vicolo delle Carbonaie) andrà a regime segnalando automaticamente tutti i mezzi non autorizzati che accederanno all’area delimitata dai divieti di accesso.

  • Fucecchio-Amatrice, un nuovo viaggio della solidarietà

    Due giorni nei paesi terremotati grazie all’azienda Palagina e alle “Donne indipendenti in aiuto degli animali”

    FUCECCHIO, 10 LUGLIO 2017. Un nuovo carico di “solidarietà” sulla rotta Fucecchio-Amatrice. Ad organizzarlo sono state le “Donne indipendenti in aiuto degli animali”, un gruppo nato su Facebook e capitanato da Katia Baicchi, volontaria del canile Arca di Empoli, e un’azienda di Ponte a Cappiano (Fucecchio), la Palagina, che, oltre a mettere a disposizione i mezzi per il trasporto dei viveri, ha donato anche un contributo significativo al paese laziale colpito dal sisma. A questa catena di solidarietà hanno partecipato anche alcuni dipendenti dell’azienda che si sono uniti facendo altre donazioni. Quattro di loro addirittura l’ultimo weekend lo hanno trascorso proprio ad Amatrice, insieme a Katia Baicchi, per distribuire i prodotti raccolti a Fucecchio anche grazie al contributo di alcuni commercianti locali.
    La consegna non è avvenuta, come in passato, in un centro di smistamento ma direttamente alle famiglie che hanno apprezzato e ringraziato la comitiva partita da Fucecchio.
    “Abbiamo consegnato soprattutto prodotti freschi – dicono gli organizzatori della carovana- quelli che mancano in questi piccoli centri. Le donazioni, infatti, nei mesi hanno portato in queste zone dell’Italia centrale molti prodotti a lunga conservazione e in scatola. Per tante famiglie di Amatrice veder arrivare furgoni carichi di frutta, verdura, latte e pane sfornato la mattina stessa a Fucecchio è stata una graditissima sorpresa”. Ovviamente, vista la passione per gli animali degli organizzatori, tra il materiale consegnato, non potevano mancare anche prodotti destinati agli amici a quattro zampe.
    L’impegno di organizzare e trasportare questo materiale è stato notevole ma è stato ampiamente ripagato dalla gratitudine dei cittadini di Amatrice che hanno ringraziato i volontari e l’azienda Palagina per il loro impegno e la loro generosità.

  • Le società sportive di Fucecchio protagoniste a “Sere d’Estate”

    Grande folla ieri sera in Piazza Montanelli e 350 partecipanti alla staffetta in notturna

    FUCECCHIO, 13 LUGLIO 2017. Atleti e società sportive protagoniste ieri sera a Fucecchio grazie all’iniziativa “Sere d’Estate”, la rassegna promossa dal Centro Commerciale Naturale, e alla corsa podistica a staffetta organizzata dall’Atletica Fucecchio e dal G.S. Pieve a Ripoli. La corsa in notturna per le vie di Fucecchio ha visto una grandissima partecipazione di atleti con 116 staffette per un totale di 348 podisti ai nastri di partenza.
    In contemporanea poi in piazza Montanelli la serata dedicata allo sport ha visto premiate otto società sportive fucecchiesi che nella passata stagione si sono distinte raggiungendo importanti risultati. Presentate dal giornalista Maurizio Bolognesi, sono salite sul palco le formazioni per ritirare i premi dalle mani del sindaco Alessio Spinelli e del consigliere delegato allo sport Fabio Gargani. I premi sono andati all’AC Fucecchio Calcio per la vittoria nel campionato di promozione e il consegnate passaggio in Eccellenza, all’Ac Giovani Fucecchio che quest’anno ha ricevuto il riconoscimento di miglior società giovanile calcistica a livello regionale, alla Pallavolo Fucecchio maschile per la salvezza ottenuta nel campionato di serie B1, al Volley Fucecchio femminile vincitrice del campionato di serie B2 e promossa in B1, all’U.S. Querce per la vittoria nel campionato di calcio amatori Uisp, alla Ferruzza per la vittoria della coppa sempre nella categoria amatori Uisp del calcio, alla Polisportiva Omega pallavolo femminile per la vittoria di campionato e coppa Uisp e, dopo una splendida esibizione che ha intrattenuto il numeroso pubblico, al gruppo di cheerleader guidate dal tecnico della nazionale italiana Alessandro Stecchi per il 10° posto ottenuto dalle azzurre ai campionati mondiali disputati in Florida.

  • Una cena sul Poggio Salamartano per festeggiare i 30 anni di attività della Pro Loco di Fucecchio

    FUCECCHIO, 13 LUGLIO 2017. Una cena sul poggio Salamartano, un luogo simbolo di Fucecchio da dove lo sguardo domina la valle dell’Arno. E qui che domani sera alle 20,30 la Pro Loco festeggerà insieme a tanti amici e a tanti cittadini i 30 anni di attività. Quella della Pro Loco è una storia nata agli inizi degli anni ’80 quando un gruppo di cittadini sentì forte l’esigenza di promuovere il territorio con le proprie tradizioni, anche con quelle per molto tempo dimenticate ma che stavano rinascendo come il Palio o come l’Infiorata.
    Per questo motivo nel 1982 si costituì un Comitato Promotore, presieduto dall’Avv. Carla Billi Lucci, allo scopo di istituire una Pro Loco proprio nel territorio del Comune.
    Dopo cinque anni, nel 1987, nacque l’Associazione Pro Loco di Fucecchio grazie alla determinazione di 12 cittadini fucecchiesi che ne sottoscrissero l’atto costitutivo e lo statuto: Giuseppe Galleni, Piero Malvolti, Alvaro Borgioli, Spartaco Gozzi, Clara Cecchi,
    Carla Billi, Mario Catastini, Nino Cecconi, Ervaldo Cecconi, Francesco Briganti, Giampiero Alvisi e Stefania Bassini. Oggi l’associazione presieduta da Francesco Dei è inserita nella storia generale delle Pro Loco italiane (migliaia, raggruppate nell’UNPLI, Unione Nazionale delle Pro Loco Italiane) e fa parte dell’Associazione Nazionale Infiorate Artistiche partecipando ogni anno a numerose rassegne artistiche dell’Infiorata promosse in tutta Italia. Organizza annualmente manifestazioni di successo come la “Fiera del Gusto” e “Fucecchio Alta in Festa”, e collabora con l’amministrazione comunale e le altre associazioni del territorio per organizzare molti altri eventi e iniziative tese alla valorizzazione turistica, culturale e sociale del capoluogo.
    Per questo motivo domani sera alle 20,30 (venerdì 14 luglio) alla cena sul Poggio Salamartano ci saranno anche tanti rappresentanti delle altre associazioni a festeggiare i trent’anni di attività della Pro Loco di Fucecchio.

  • Fucecchio meta prediletta dei collezionisti di trattori Porsche

    Dal 14 al 16 luglio tre giorni tra le colline delle Cerbaie e il Padule

    FUCECCHIO, 13 LUGLIO 2017. Dall’Alto Adige, ma anche dalla Germania. Arriveranno venerdì 14 luglio a Fucecchio gli appassionati e i collezionisti di trattori Porsche che si sono ritrovati a Merano per affrontare un lungo viaggio che lì porterà fino ad Assisi.
    Un percorso affrontato interamente con i loro trattori d’epoca e che vede oramai in Fucecchio una delle mete predilette. Tutto questo grazie all’infaticabile lavoro del Dott. Giuseppe Beconcini, il collezionista fucecchiese che presiede la Fondazione D’Appiano e che ogni anno, dal 2006, organizza questo ritrovo.
    Si tratta di un raduno monomarca di trattori unico al mondo che ospita numerosi appassionati e che consente ai partecipanti di conoscere e apprezzare le bellezze del territorio. Le scopriranno “passeggiando lentamente” con i loro mezzi lungo i sentieri di campagna tra le colline delle Cerbaie e il Padule di Fucecchio ma anche visitando il centro cittadino dove sabato 15 luglio alle ore 18 esporranno i loro mezzi in piazza Vittorio Veneto partecipando anche ad una cerimonia di premiazione che sarà impreziosita anche da un bellissimo omaggio floreale realizzato dalla Pro Loco. Come è già avvenuto nelle passate edizioni anche quest’anno sono attesi a Fucecchio numerosi appassionati del marchio Porsche, sia di auto che di trattori.
    Dopo la tre giorni fucecchiese (dal 14 al 16 luglio) gli ospiti con i loro trattori ripartiranno lunedì mattina 17 luglio diretti verso Assisi.

  • Richiedenti asilo, la situazione a Fucecchio e nell’Empolese Valdelsa

    FUCECCHIO, 15 LUGLIO 2017. “Sul tema dei richiedenti asilo che giungono nel nostro paese ritengo fondamentale il ruolo dell’informazione”. Inizia così il sindaco Alessio Spinelli a parlare della questione sollevata dall’annunciato arrivo di 20 richiedenti asilo che sarebbero prossimamente ospitati in un immobile situato nel centro di Fucecchio.
    “Occorre spiegare ai cittadini – dice Spinelli – come avvengono le assegnazioni e quali sono i soggetti titolari delle decisioni. La ripartizione nei comuni dei richiedenti asilo che arrivano in Toscana (il 7% del totale nazionale) viene decisa dal Ministero dell’Interno e dalle Prefetture attraverso dei bandi che assegnano la gestione a soggetti privati che hanno i requisiti necessari. Tutto questo avviene senza concordare alcunché con i Comuni. L’amministrazione comunale viene soltanto informata e si limita a prenderne atto. Le strutture interessate dall’accoglienza non sono pubbliche ma sono nella disponibilità dei soggetti privati. Quindi i sindaci e le amministrazioni possono svolgere soltanto una funzione di controllo quando le decisioni sono già state prese. E questo compito le nostre amministrazioni lo stanno svolgendo con la massima premura tanto che, l’unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa è l’unico soggetto sul territorio nazionale ad aver sottoscritto un protocollo d’intesa per la verifica della qualità dei servizi erogati nei centri di accoglienza”. I dati dell’Empolese Valdelsa. Quanti sono i richiedenti asilo assegnati agli 11 comuni dell’Empolese Valdelsa e quanti sono quelli effettivamente arrivati?
    Secondo i dati aggiornati al mese di giugno negli 11 comuni ci sono 701 richiedenti asilo su un totale di 995 posti previsti dal bando. Presenti Quota bando
    Capraia e Limite 20 44
    Castelfiorentino 52 100
    Cerreto Guidi 40 62
    Certaldo 85 92
    Empoli 217 275
    Fucecchio 71 135
    Gambassi Terme 23 28
    Montaione 37 21
    Montelupo Fiorentino 44 81
    Montespertoli 33 77
    Vinci 79 80 A Fucecchio i 71 richiedenti protezione internazionale rappresentano lo 0,29% del totale dei residenti e l’1,6% del totale dei cittadini stranieri (che a Fucecchio sono circa 4 mila). La dislocazione sul territorio finora è avvenuta in maniera molto omogenea con piccoli centri collocati sia nel capoluogo (uno nel centro storico, uno in zona Ferruzza, uno in via Mistieta e uno in via Cairoli) sia nelle frazioni (San Pierino, Ponte a Cappiano, Botteghe).
    “Il timore che queste poche persone – commenta il sindaco – possano mettere a rischio la nostra identità o i nostri valori obiettivamente è del tutto infondato. Si tratta di numeri molto piccoli che possono creare criticità solo qualora si decida di concentrarli in maniera eccessiva. Ecco in questo senso condivido la preoccupazione di chi teme che mettere 20 persone in un unico alloggio nel centro, a fianco dei negozi, possa essere una scelta sbagliata. Ma credo anche che, senza entrare nel merito delle politiche di accoglienza che l’Europa e la comunità internazionale stanno portando avanti, la preoccupazione dei cittadini derivi soprattutto dal fatto che queste persone troppo spesso sono lasciate in questi centri senza alcun impegno, senza occupazioni da svolgere. Il vero ostacolo all’integrazione nella società è la crisi economica. E‘ il fatto che molti cittadini purtroppo vivono in condizioni difficili proprio come i migranti. Se la situazione economica e occupazionale del nostro paese fosse migliore e queste persone che arrivano da paesi lontani fossero inserite in percorsi di occupazione sociale anche la loro presenza nelle nostre città sarebbe sicuramente meno appariscente. A Fucecchio è quello che ci stiamo sforzando di fare con impegno e attraverso la collaborazione con il mondo del volontariato e della scuola”.

  • Una serata di festa per i 30 anni della Pro Loco di Fucecchio

    FUCECCHIO, 15 LUGLIO 2017. Grande successo di partecipazione per la cena organizzata della Pro Loco di Fucecchio che ieri sera ha festeggiato i 30 anni di attività. Tantissimi cittadini presenti all’interno della splendida cornice di del Poggio Salamartano dove si è celebrata un’associazione impegnata fin dal 1987 a promuovere Fucecchio con il suo patrimonio storico e artistico e le sue tradizioni. Il presidente Francesco Dei ringrazia tutte le associazioni per la collaborazione fornita alla buona riuscita della serata e l’amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Alessio Spinelli e dagli assessori. Erano presenti anche l’arciprete della Collegiata, Don Andrea Cristiani, e i rappresentanti regionali dell’Unione Nazionale delle Pro Loco Italiane, il presidente Mauro Giannarelli e il segretario Nicola Lo Gatto.
    All’interno della serata è stato consegnato alla Fondazione In Cammino, che svolge la propria attività di ricerca all’interno del Cesat, il cento artroprotesico di Fucecchio, un contributo economico raccolto con l’iniziativa “Cispia Party” che si è tenuta il mese scorso. Un ringraziamento è stato poi rivolto ai soci fondatori presenti che 30 anni fa con il loro impegno diedero avvio a quest’avventura che oggi prosegue con un’attività fitta di impegni e di iniziative.
    A conclusione della serata il sindaco ha consegnato al presidente della Pro Loco una targa celebrativa per ringraziare la Pro Loco del proprio impegno.

  • Da Fucecchio verso Assisi, è ripartita la carovana di trattori Porsche

    Si è concluso il 12° ritrovo organizzato dalla Fondazione D’Appiano

    FUCECCHIO, 17 LUGLIO 2017. Sono ripartiti questa mattina alla volta di Assisi, dopo aver soggiornato per tre giorni a Fucecchio, i collezionisti di trattori Porsche provenienti dalla Germania e dall’Alto Adige. Con i loro trattori d’epoca si sono messi in marcia dopo aver salutato e ringraziato per l’ospitalità la Fondazione D’Appiano che ha organizzato a Fucecchio il 12° ritrovo di trattori Porsche, il sindaco Alessio Spinelli e tutti quei cittadini e quelle associazioni che li hanno accompagnati in questo weekend alla scoperta del territorio. Da venerdì 14 a ieri hanno preso parte a varie iniziative alcune anche nei comuni limitrofi come a Ponte Buggianese e a Cerreto Guidi. A Fucecchio, oltre a percorrere numerose strade e sentieri tra il Padule e le Cerbaie, sono stati protagonisti di vari momenti conviviali tra i quali sicuramente uno dei più suggestivi è stato quello di sabato scorso con l’arrivo in Piazza Vittorio Veneto e l’esibizione dei trattori di fronte alla scalinata della Collegiata di San Giovanni Battista. L’incontro, tra l’altro, è stato impreziosito dalla splendida realizzazione floreale dello stemma Porsche con il quale gli infioratori della Pro Loco li hanno accolti.

  • Fucecchio vicina al popolo Saharawi, donata la cittadinanza onoraria simbolica a dieci piccoli “ambasciatori”

    FUCECCHIO, 17 LUGLIO 2017. Anche quest’anno il Comune di Fucecchio ha accolto dieci bambini saharawi nel proprio territorio: un progetto iniziato negli anni ’90, sfociato nel gemellaggio con la tendopoli di Bir Enzaran e portato avanti negli anni per sostenere la causa di autodeterminazione del popolo Saharawi. Un’iniziativa particolarmente sentita dall’amministrazione comunale e dalle associazioni del territorio per regalare a dei bambini qualche settimana di svago e divertimento; un modo diverso per sostenere un popolo che, nonostante le difficoltà, non ha mai abbandonato la propria terra di origine.
    L'intento dei comuni coinvolti nel progetto è quello di andare a portare un aiuto umanitario concreto, così da rendere le condizioni di vita migliori e permettere loro di difendere la propria causa nei territori del Sahara con una prospettiva futura più dignitosa e senza dover fuggire verso altri paesi.Per consacrare ufficialmente questa vicinanza, il vicesindaco di Fucecchio Emma Donnini e il vicesindaco di San Miniato Chiara Rossi, pochi giorni fa, nella sala consiliare del Comune di Fucecchio, hanno consegnato insieme gli attestati simbolici di cittadinanza onoraria ai dieci bambini saharawi ed al loro accompagnatore. Una cerimonia formale che ha reso protagonisti questi giovani “ambasciatori”, piccoli ma grandi nell'affrontare ogni giorno la drammaticità della situazione del loro popolo. Tutto questo grazie all'Associazione Hurria, che da sempre si occupa dell'organizzazione e della coordinamento del progetto di soggiorno in Italia, e alle altre numerose associazioni locali che ogni anno coinvolgono gli ospiti saharawi in iniziative e attività sempre nuove.
    Anche quest'anno infatti il gruppo, oltre alle visite ed ai controlli medici specifici, ha avuto la possibilità di vivere il nostro territorio, scoprendo attività che ogni bambino fucecchiese può svolgere durante l'anno, sentendosi così parte della comunità.
    Un doveroso ringraziamento va anche a tutte quelle persone che spontaneamente hanno scelto di dare una mano e di essere parte di un'iniziativa così bella, ed umanamente importante.
    I bambini resteranno ancora qualche giorno a Fucecchio, per poi proseguire verso altri comuni toscani prima di tornare nella loro terra, con la speranza che ci sia per loro un futuro migliore.

  • All’anagrafe di Fucecchio arriva la carta di identità elettronica (CIE)

    Il rilascio non sarà più immediato ma avverrà entro 6 giorni lavorativi.
    Per evitare disagi ai cittadini che necessitano del documento in tempi rapidi il nuovo formato verrà introdotto a partire dal 18 settembre

    FUCECCHIO, 18 LUGLIO 2017. Il 18 settembre, anche all’anagrafe di Fucecchio, partirà il rilascio della carta di identità elettronica (CIE). La CIE non sarà emessa e consegnata direttamente allo sportello al momento della richiesta, come avveniva finora per il documento in formato cartaceo, ma verrà spedita entro 6 giorni lavorativi all’indirizzo indicato dal richiedente. Il costo del documento sarà di 22,20 euro.
    Le carte di identità in formato cartaceo già rilasciate manterranno comunque la loro validità fino alla scadenza indicata sul documento.
    “Il Comune di Fucecchio – spiega il sindaco Alessio Spinelli – sarebbe già da adesso in grado di passare alla carta d’identità elettronica ma abbiamo preferito rinviare a settembre perché in questo periodo molti cittadini rinnovano il proprio documento in vista della partenza per le vacanze. Il rilascio della nuova tessera, non essendo più immediato, avrebbe potuto causare difficoltà a coloro che sono in partenza o che si sono accorti all’ultimo momento che il documento è scaduto e deve essere rinnovato. Fino al 18 settembre quindi coloro che necessitano della carta d’identità riceveranno ancora il vecchio documento in formato cartaceo al costo di 5,40 euro con consegna immediata allo sportello”. Il nuovo documento d'identità, invece, avrà le dimensioni di una carta di credito e conterrà la foto, i dati del cittadino ed elementi di sicurezza per evitarne la contraffazione. Sarà dotata di un microprocessore che memorizzerà le informazioni necessarie alla verifica dell'identità del titolare, compresi elementi biometrici come le impronte digitali, consentirà l’autenticazione in rete per fruire dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni e abiliterà all’acquisizione di identità digitali sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID).
    Quando sarà a pieno regime l’attività di emissione della nuova carta di identità elettronica, non sarà più possibile emettere documenti cartacei, salvo per casi eccezionali debitamente documentati. Ulteriori informazioni nel sito del Governo www.cartaidentita.interno.gov.it.

  • Una delegazione di Fucecchio alla Festa Nazionale Francese Allo studio nuovi progetti insieme a Nogent sur Oise

    FUCECCHIO, 19 LUGLIO 2017. Anche quest'anno una delegazione di fucecchiesi ha rinnovato il gemellaggio con i francesi di Nogent sur Oise, facendo visita i giorni scorsi alla loro città. Un viaggio questa volta ancora più emozionante, in quanto l'assessore Antonella Gorgerino, la presidente del Comitato gemellaggio Barbara Cupiti ed altri cinque membri del Comitato hanno avuto il piacere di presenziare alle celebrazioni del 14 luglio per la Festa Nazionale francese.
    L'assessore Gorgerino per l'occasione è stata invitata dal sindaco e dall'amministrazione comunale francese a prenderne parte in veste ufficiale, indossando la fascia tricolore, così da celebrare ancora di più la vicinanza delle due città.
    “Un’esperienza emozionante - afferma la Gorgerino – che rafforza i rapporti di amicizia sanciti attraverso il gemellaggio, e che deve servire alle amministrazioni comunali come confronto costruttivo e scambio reciproco di esperienze per poter crescere e migliorarsi insieme. L'accoglienza in famiglia è stata poi ospitale e affettuosa; questo ha sicuramente favorito la costruzione di un rapporto diverso, più intimo, che fa assaporare la quotidianità ed avvicina ancora di più le persone. E' stato quindi un incontro utile per continuare l'approfondimento della conoscenza del territorio, oltre a consolidare e rinnovare gli scambi culturali, economici e commerciali tra i due Paesi.”
    La delegazione fucecchiese nel breve soggiorno ha avuto modo di confrontarsi sui porgetti futuri, per avviarne nuovi e portare avanti quelli passati. Entrambe le parti hanno trovato un accordo sul proporre e sviluppare tre diversi progetti. Il primo progetto è un accordo di scambio di buone pratiche nei settori dei servizi sociali e delle pratiche sanitarie. La seconda proposta è un “viaggio della memoria” che verrà fatto il prossimo anno in occasione dei 100 anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale, andando a toccare e visitare insieme i principali luoghi della memoria.
    L'ultimo progetto è invece legato alle produzioni artigianali, nel quale i rappresentanti di attività fucecchiesi andranno a Nogent sur Oise a proporre laboratori per insegnare loro i segreti della propria arte.
    Come ringraziamento dell'accoglienza ricevuta, l'amministrazione Comunale di Fucecchio, insieme all'Associazione Palio delle Contrade, hanno donato alla città francese un quadro raffigurante il Cencio del Palio in Piazza Vittorio Veneto.
    Omaggio particolarmente gradito dai francesi, insieme ai due libri di Giancarlo Carmignani sul vernacolo fucecchiese donati al Comitato del Gemellaggio da Carlo Taddei, membro del Rotary Club Fucecchio-Santa Croce sull'Arno.
    Il prossimo incontro si terrà a Fucecchio i primi giorni di settembre quando la delegazione francese sarà ospite in occasione della festa medievale Salamarzana.

  • Festa delle Contrade, un altro trionfo per “Sere d'Estate”

    FUCECCHIO, 20 LUGLIO 2017. Grande soddisfazione a Fucecchio per il successo ottenuto ieri dal quarto appuntamento con la rassegna “Sere d'estate” che ha visto protagoniste le Contrade del Palio.
    Dieci contrade hanno riproposto nel centro cittadino le feste e le iniziative che durante l’anno organizzano nelle loro sedi. Ognuna ha dato il proprio contributo con impegno e partecipazione, animando le piazze e le strade del centro.
    La partecipazione dei cittadini è stata numerosa, con un grande afflusso di giovani e famiglie che hanno potuto passare una serata passeggiando tra le vetrine dei negozi aperti e gli stand delle contrade facendosi coinvolgere dalla musica della “Large Street Band”. “E’ una grande soddisfazione - afferma Patricia Giannoni, presidente del CCN – vedere la nostra città così piena di persone. Tutto questo grazie alle attività commerciali e, in questo caso, alle dieci contrade che hanno aderito alla nostra proposta e si sono messe in gioco con entusiasmo per realizzare un evento di successo. Per me è una stagione piena di gratificazioni, dopo l'impegno messo nel cercare e nel coinvolgere tante eccellenze fucecchiesi. Dalla prima serata con Federico Scavo, alla Festa delle Contrade di ieri, passando per la serata dello sport e per lo spettacolo di Gianmarco Puccinelli, abbiamo messo in campo una serie di iniziative che la città ha mostrato di apprezzare molto”.
    Ogni mercoledì (fino al 2 agosto) si rinnova a Fucecchio questo evento a base di shopping, sport e spettacoli che riesci a far vivere il centro di Fucecchio rafforzando il senso di comunità cittadino.
    “Anche ieri - aggiunge il Sindaco Alessio Spinelli – è stata una serata davvero importante. Grazie all’organizzazione del CCN e alla collaborazione che forniamo come amministrazione comunale, è stato possibile mostrare un’eccellenza associativa, quella legata al Palio, che dal 1981 dà lustro alla nostra realtà. Ieri sera abbiamo visto ancora una volta come sia forte tra la gente la volontà di vivere la nostra città, la volontà di uscire di casa per stare insieme nelle nostre piazze. Spero vivamente che gli ultimi due appuntamenti chiudano in bellezza una stagione così piena di soddisfazioni”.
    I prossimi mercoledì, 26 luglio e 2 agosto, il CCN porterà in piazza l'arte, la cultura ed il buon vino.

  • Il ricordo di Indro Montanelli a 16 anni dalla scomparsa

    FUCECCHIO, 22 LUGLIO 2017. Questa mattina, in occasione del sedicesimo anniversario della scomparsa di Indro Montanelli (Fucecchio, 22 aprile 1909 – Milano, 22 luglio 2001), il sindaco di Fucecchio, Alessio Spinelli, e il presidente della Fondazione Montanelli Bassi, Alberto Malvolti, hanno deposto alcuni mazzi di fiori nella cappella della famiglia Montanelli proprio sotto l’urna che contiene le ceneri di Indro, nel cimitero comunale di Fucecchio. Si è trattato di una cerimonia semplice ma molto sentita che ha reso omaggio alla figura di Montanelli ricordando l’importante contributo dato al mondo del giornalismo, della storia e della cultura dal fucecchiese più illustre del ventesimo secolo.

  • Impianti sportivi, grazie al partenariato con i privati arrivano importanti lavori alla palestra della scuola media

    La Folgore Pallacanestro investirà 150 mila euro per la tensostruttura di via Leonardo da Vinci e per altre migliorie

    FUCECCHIO, 23 LUGLIO 2017. La partnership pubblico-privato porta nuovi frutti per quanto riguarda l’impiantistica sportiva del Comune di Fucecchio. Dopo il rifacimento completo dei campi da tennis di San Pierino e del terreno di gioco del campo sportivo di Botteghe, l’amministrazione comunale ha sottoscritto un nuovo accordo per la gestione delle strutture sportive della Scuola Media Montanelli Petrarca, a seguito di un avviso pubblico, che porterà la G.S. Folgore Fucecchio Pallacanestro ha investire quasi 150 mila euro per la completa ristrutturazione della tensostruttura, uno dei due spazi, assieme alla palestra, utilizzati quotidianamente della scuola e nelle quali la sera svolgono la propria attività molte società sportive. L’accordo sottoscritto prevede che la società sportiva fucecchiese sostituisca la vecchia copertura, per il quale sono già iniziati i lavori, e riporti a nuova vita anche il campo di gioco. Ma i lavori a carico della Folgore Pallacanestro non si esauriranno in questo impianto. L’accordo, infatti, prevede anche la realizzazione di un nuovo manto polifunzionale alla palestra della scuola primaria Pascoli.
    “Questo percorso che abbiamo intrapreso – spiega il sindaco Alessio Spinelli – con la creazione di partnership con società sportive ci sta portando ottimi risultati. Stiamo pian piano ristrutturando molti impianti sportivi evitando di spendere soldi pubblici. L’idea di aprirsi a investitori privati, all’interno di un accordo che prevede la gestione degli impianti da parte delle società sportive, si sta rivelando una scelta vincente. Una scelta che era contenuta nel mio programma elettorale e che adesso, con l’amministrazione comunale, stiamo attuando ad un ritmo crescente. Quest’ultimo intervento alla scuola media, per il quale sono già in corso i lavori, va a sommarsi a quelli già realizzati a San Pierino e a Botteghe e ad altri minori. E’ la strada giusta. Non perché il Comune non voglia spendere sull’impiantistica sportiva o perché non la ritenga importante, anzi. Ma perché grazie agli investimenti dei privati le risorse pubbliche possono essere dirottate in altri ambiti, come i servizi sociali e i servizi scolastici che, in un momento di difficoltà per le famiglie, devono avere obbligatoriamente una corsia preferenziale”.
    “La prossima settimana – annuncia Stefano Fagioli, presidente della G.S Folgore Pallacanestro - inizieranno i lavori per la copertura della struttura. Andremo ad inserire un telone isolante doppio con uno stratificatore che distribuirà l’aria in maniera uniforme. Ma questo è soltanto uno dei tanti lavori che stiamo facendo su questo impianto. Abbiamo rivisitato l’intera struttura portante, abbiamo realizzato un nuovo impianto elettrico con 12 faretti a led a basso consumo, abbiamo sistemato i cordoli in cemento, creeremo un atrio a fianco della struttura per il deposito di materiali tecnici, e infine, saranno intonacati e imbiancati gli spogliatoi con la sostituzione di tutti i pannelli attualmente presenti. Contiamo di terminare i lavori alla suola media, così come quelli alla scuola Pascoli, nella prima settimana di settembre. Questo accordo che abbiamo sottoscritto con l’amministrazione comunale lo ritengo molto positivo anche se per noi rappresenta un impegno economico veramente oneroso, considerato che siamo una società sportiva e non un’impresa privata. Avremo al gestione dell’impianto per 9 anni ma la scelta che abbiamo compiuto l’abbiamo fatta soprattutto perché abbiamo a cuore l’attività sportiva di tanti ragazzi e vogliamo che si possa svolgere in impianti idonei. Sulla struttura della scuola media gravitano attualmente 16-17 società sportive, che praticano le più svariate discipline sportive e che rappresentano una grande risorsa per Fucecchio”.

  • Via Francigena, ufficializzato stamani il ruolo di capofila per Fucecchio nell'area centro-sud della Toscana

    Fucecchio, 25 luglio 2017. Fucecchio come un importante crocevia medievale. Non solo sui libri di storia. L'accordo siglato questa mattina a Firenze, nella Sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati, riconosce al Comune col Leone Rampante un ruolo strategico nella promozione turistica della Via Francigena, uno dei più importanti itinerari escursionistici d'Europa. Fucecchio sarà una delle quattro realtà capofila in Toscana, insieme a Pontremoli-Massa, Lucca e Siena, a guidare i 39 Comuni interessati nella creazione di un prodotto turistico omogeneo. Il sindaco Alessio Spinelli e l'assessore alla cultura Daniele Cei, insieme ai rappresentanti delle altre amministrazioni comunali, hanno siglato la convenzione questa mattina nel corso del convegno dal titolo ‘La Francigena. L’impronta sostenibile della Toscana e dei territori protagonisti’.
    Ai comuni firmatari sono state affidate le funzioni in materia di gestione dell’accoglienza e dell’informazione turistica, di promozione e comunicazione del prodotto turistico, di manutenzione ordinaria degli itinerari escursionistici e di monitoraggio ed analisi dei flussi turistici.
    La convenzione siglata individua 4 aggregazioni di Comuni. L’aggregazione nord (Pontremoli, Filattiera, Villafranca in Lunigiana, Bagnone, Licciana Nardi, Fosdinovo, Aulla, Carrara, Massa, Montignoso), centro-nord (Seravezza, Pietrasanta, Camaiore, Massarosa, Lucca, Capannori, Porcari, Montecarlo, Altopascio, Ponte Buggianese), centro-sud (Fucecchio, Santa Croce, Castelfranco, San Miniato, Castelfiorentino, Montaione, Gambassi) e sud (San Gimignano, Colle di Val d’Elsa, Monteriggioni, Siena, Monteroni, Buonconvento, Montalcino, San Quirico d’Orcia, Castiglione d’Orcia, Radicofani, San Casciano dei Bagni, Abbadia San Salvatore). I comuni si avvarranno della collaborazione di enti quali Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana per la promozione del prodotto turistico, dell'Irpet per l'analisi dei dati sui flussi turistici e di un soggetto tra quelli partecipanti all'Associazione Europea delle Vie Francigene per l’attività di manutenzione ordinaria necessaria per garantire la percorribilità integrale ed omogenea lungo tutto il tracciato.
    "Stamani - spiega il sindaco Alessio Spinelli - si è aperto ufficialmente il tavolo operativo, adesso occorre mettersi rapidamente a lavoro per fare la nostra parte con grande impegno. Questa convenzione e questo modo di intendere la Francigena, come un prodotto turistico omogeneo in tutta la Regione, potrebbe portare importanti occasioni di sviluppo e quindi anche la creazione di nuovi posti di lavoro. E' evidente che ci sono anche importantissime implicazioni culturali e spirituali nella valorizzazione dell'itinerario ma il nostro interesse prevalente è quello dello sviluppo turistico e di conseguenza anche occupazionale".
    "Abbiamo lavorato - aggiunge l'assessore Daniele Cei - per ottenere questo importante riconoscimento di capofila dell'area centro-sud. L'assegnazione di questo ruolo testimonia il peso che il nostro Comune ha nello sviluppo turistico dell'area. L'importanza di Fucecchio, in particolare per quanto riguarda i cammini medievali, è dimostrata anche dalla nostra presenza nello sviluppo di un'altra risorsa escursionistica come la Romea Strata, un percorso di 800 km che da Tarvisio si unisce con la Via Francigena proprio a Fucecchio".

Segue >>


Comune di Fucecchio - Via Lamarmora, 34 - 50054 FUCECCHIO (FI) - P.IVA 01252100480 - Codici IBAN
Cod.Istat 048019 - Cod.Catasto D815 -

Tel. 0571 2681 - Fax 0571 268246 - Skype

PEC - Posta Elettronica Certificata

Redazione: URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico