Sito ufficiale del Comune di Fucecchio




lunedì 14 ottobre 2019

Comunicati stampa aprile 2017

  • Obiettivo sviluppo e formazione: a Fucecchio bel successo di partecipazione

    Il primo workshop dedicato alla lingua inglese ha visto la presenza anche di editori e scuole provenienti da Gran Bretagna e Irlanda

    FUCECCHIO, 1° APRILE 2017. Nella giornata di ieri si è tenuto a Fucecchio, presso l’auditorium La Calamita, la prima edizione del Workshop "Obiettivo Sviluppo e Formazione" organizzato da Barbara Cupiti - Studio di Servizi Linguistici e Iter Mentis, con il patrocinio del Comune di Fucecchio e della Città Metropolitana di Firenze. L’evento (completamente gratuito) ha visto come protagonista la lingua inglese. L'iniziativa, rivolta a docenti di ogni ordine ma anche a famiglie, studenti e centri per la formazione, ha visto un buon numero di iscritti. Sono stati circa 60 infatti i partecipanti, soprattutto studenti e docenti di scuole secondarie e università, sia di Fucecchio che provenienti da altri luoghi (sono pervenute iscrizioni da Pisa, Lucca, Pistoia, Empoli, San Miniato, Pescia, Montecatini Terme, Cerreto Guidi, Castelfranco di Sotto, Bientina, Capraia e Limite). Per l'occasione sono intervenute le organizzazioni che si occupano dell'apprendimento della lingua inglese all'estero e che collaborano con Iter Mentis e Barbara Cupiti attraverso il progetto Next Stop (attraverso il quale viene offerto un supporto e servizio di orientamento a coloro che desiderano effettuare soggiorni-studio all’estero). Sono stati presenti editori, scuole da Londra, dal Kent, organizzazioni au-pair, studio-lavoro in Irlanda. L’iniziativa era organizzata con una prima parte di presentazione e informazioni generali, introdotta da Barbara Cupiti (Studio Servizi Linguistici) e Giovanni Malvolti (Iter Mentis) e quindi con i veri e propri workshop, ben 5 a disposizione ovvero: a cura di Oxford University Press – “Using a Puppet in the Primary Classroom” –che si è tenuto presso Libreria Blume; a cura di Loxdale English Centre – “A question of phonemes” How and why to use phonetics in the English classroom.”; quindi con Kaplan International. – “CLIL – Content and Language Integrated Learning” ; Richmondes English School – “Using poetry to help improve rhythm, stress and intonation” e infine: Melton College – “Getting out of the classroom – How using your location makes a great language course!” Oltre a questi, erano presenti desk informativi sia delle sopraccitate organizzazioni che di altri partner tra cui, oltre a Iter Mentis e Libreria Blume di Fucecchio, Equipe People (Irlanda), Follow Your Experience (Ferrara) ed English Language Centre (Brighton).
    Stando ai primi ‘feed-back’ l’iniziativa è ben riuscita e molto apprezzata da parte dei partecipanti, perché oltre a dare la possibilità di effettuare un’esperienza con docenti madrelingua, si sono creati anche momenti di condivisione di esperienze e informazioni, conoscenze e arricchimento personale (non sono mancanti collaborazioni con amici e ospiti da Austria- presente un esposizione di opere dell’artista Clarissa Vokan- Ungheria, Perù e altri Paesi). Senz’ombra di dubbio è stato un buon punto di partenza: ci sono sicuramente i presupposti per far crescere la manifestazione e creare altre occasioni di incontro e apprendimento.

  • Impianti di risaldamento a biomassa, il futuro è nei boschi delle Cerbaie?

    Ieri incontro con i cittadini nella frazione di Querce per presentare il progetto di teleriscaldamento

    E’ stato un incontro partecipato e ricco di indicazioni utili quello che si è svolto ieri sera nella scuola elementare di Querce (Fucecchio), per presentare il progetto per la realizzazione di impianti di riscaldamento a biomassa forestale a servizio degli edifici scolastici delle frazioni di Pinete e Querce che potrebbero essere estesi anche alle abitazioni private, che in queste zone non sono raggiunte dalle rete del metano.
    Alla base del progetto c’è la collaborazione tra Comune di Fucecchio, Consorzio Forestale delle Cerbaie e IBIONET, una società legata all'Università di Firenze e specializzata nella promozione di impianti a biomassa derivanti da progetti di filiera corta bosco-legno-energia. All’incontro sono intervenuti Alessio Spinelli, sindaco di Fucecchio, Silvia Tarabugi, assessore all'ambiente, Andrea Bernardini, direttore del Consorzio Forestale delle Cerbaie, e Giovanni Ciniero, presidente del Consorzio Forestale di Villa Basilica, comune della provincia di Lucca dove è già stato attuato con successo un progetto analogo con la creazione di un impianto che serve 60 famiglie del luogo. La presenza di Giovanni Ciniero ha consentito ai cittadini intervenuti di poter avere informazioni dettagliate sui risultati ottenuti con la creazione di questa tipologia di impianto e sulle modalità di utilizzo.
    La creazione di piccole reti di teleriscaldamento locale, alimentate dal cippato proveniente dal legno, in località circondate da boschi come le frazioni di Querce e Pinete, avrebbe molti aspetti positivi per le comunità locali.
    RISPARMIO PER LE FAMIGLIE. Innanzitutto quello di permettere alle famiglie collegate alla rete di riscaldare la propria abitazione con un notevole risparmio rispetto ai costi attuali. “Si calcola che con questo sistema che abbiamo illustrato nell’incontro di ieri sera – spiega l’assessore all’ambiente Silvia Tarabugi – mediamente una famiglia potrebbe risparmiare fino al 40% rispetto ai sistemi tradizionali che prevedono l’uso di gpl o di gasolio”.
    RICADUTA ECONOMICA NELLA ZONA. Un altro aspetto molto significativo del progetto è dato dal fatto che potrebbe portare ad una positiva ricaduta economica nella zona. Intanto perché i proprietari dei boschi vederebbero crescere il valore dei propri terreni. Ma non solo. “Le ditte forestali – spiega Andrea Bernardini - potrebbero riconvertire la propria produzione per fornire le aziende locali creando un ciclo virtuoso che potrebbe vederebbe al proprio interno anche le segherie della zona, con l’utilizzo degli scarti di lavorazione. Inoltre si creerebbero anche professioni legate alla manutenzione degli impianti. Si andrebbe a realizzare, insomma, una microeconomia di zona molto positiva”.
    FILIERA CORTA VUOL DIRE RISPARMIO AMBIENTALE. La novità più significativa, anche uscendo dall’ottica strettamente locale, sarebbe quella di creare una rete autonoma di riscaldamento che funziona attraverso un prodotto, il cippato dei boschi, disponibile sul territorio. Questo potrebbe far pensare che si tratti di un ritorno al passato. “E invece non è così – dice il sindaco Spinelli.- Rendersi autonomi è quanto di più moderno e innovativo ci possa essere. Rappresenta il futuro perché ci svincola dall’utilizzo di risorse fossili che vengono importate dall’estero e che hanno costi legati a variabili economiche e politiche internazionali. Senza contare poi l’impatto ambientale che attraverso un sistema di filiera corta sarebbe praticamente annullato”.

  • Con il nuovo SIT le cartografie e gli strumenti urbanistici del Comune di Fucecchio sono consultabili on line

    Venerdì 7 aprile presentazione pubblica alle ore 11 in sala del Consiglio

    FUCECCHIO, 3 APRILE 2017. Venerdì 7 aprile alle ore 11 nella sala del Consiglio, il Comune di Fucecchio presenterà il nuovo Sistema Informativo Territoriale (SIT) e la consultazione attraverso mappe interattive degli strumenti urbanistici comunali (Piano Strutturale e Regolamento Urbanistico).
    Il nuovo SIT è stato realizzato allo scopo di facilitare l'accesso pubblico alle informazioni geografiche del Comune di Fucecchio. Le informazioni, i dati e le cartografie pubblicate hanno carattere principalmente divulgativo. Le informazioni sono organizzate in tre sezioni tematiche: le prime due, “Urbanistica” e “Altre carte tematiche”, contengono dati di fonte comunale, mentre la terza sezione, “Link utili”, collega alla fonte dati della Regione Toscana e di altri enti. Gli strumenti urbanistici principali, Piano Strutturale (PS) e Regolamento Urbanistico (RU), sono consultabili attraverso mappe interattive che riguardano le tavole di progetto più significative. Nella specifica sezione urbanistica è inoltre possibile avere una visione completa di tutti gli elaborati in formato pdf. Tra le carte tematiche è possibile consultare importanti documenti come, ad esempio, il piano della mobilità e del traffico urbano, il piano di classificazione acustica o il piano del commercio su aree pubbliche.
    “Con questa nuova sezione del sito del Comune - dichiara l’assessore all’urbanistica Alessio Sabatini - diventano facilmente consultabili molte banche dati relative al nostro territorio. Con pochi click, da casa o dal proprio ufficio, sarà possibile ottenere indicazioni sui dati catastali, sulla numerazione civica, sui vincoli sovraordinati, sulle zonizzazioni urbanistiche, e su altro ancora, per ogni singolo terreno o fabbricato del territorio comunale. E con lo stesso click saranno fornite anche alcune indicazioni normative che regolano quella data particella di terreno o quel dato edificio, per avere un primo riferimento su cosa è possibile o non possibile fare sull’immobile. Di notevole ausilio sarà anche l’opportunità di consultare le foto aeree dal 1954 ad oggi su tutto il territorio comunale. Un utile strumento per aiutare a capire, per esempio, l’epoca di costruzione dei fabbricati”.
    Il nuovo S.I.T. rappresenta un valido strumento soprattutto per i tecnici del settore, ma che può interessare anche i semplici cittadini, e per questo motivo venerdì prossimo è stata organizzata dall’amministrazione comunale un presentazione pubblica alla presenza del sindaco Alessio Spinelli, dell’assessore all’urbanistica Alessio Sabatini e dei tecnici del Comune. E’ un ulteriore passo avanti dell’amministrazione comunale sul percorso della semplificazione e della trasparenza.

  • “L’immagine della pittura”, ultimo weekend per ammirare a Fucecchio le opere di Gianluca Sgherri

    L’esposizione è al Palazzo delle Arti in Piazza Vittorio Veneto
    Sabato e domenica aperto dalle 16 alle 19

    FUCECCHIO, 5 APRILE 2017. Ultimo weekend a Fucecchio per ammirare i dipinti, le sculture e le installazioni di Gianluca Sgherri. Al Palazzo delle Arti (Museo - Piazza Vittorio Veneto) la mostra L’immagine della pittura, curata di Ilaria Mariotti e promossa dal Comune di Fucecchio, si snoda su due piani in un percorso che coinvolge opere prodotte dalla fine degli anni Ottanta fino alla sua produzione recente.
    L’esposizione di Sgherri, inaugurata lo scorso 18 marzo, si è rivelata particolarmente apprezzata fino ad oggi tanto da portare a Fucecchio anche visitatori provenienti da fuori regione.
    La mostra prende il titolo da un’opera composta da teli stampati con alcuni soggetti dei dipinti dei primi anni del Duemila. Nel dialogo tra opere la pittura manifesta la tensione dell’oggetto dipinto, la sua relazione con la realtà, la possibilità di partire dal dato reale per trasfigurarlo e donare al quotidiano una dimensione metafisica che ha sempre a che fare, per Sgherri, con la sospensione del giudizio, con l’ambiguità dell’immagine, con lo spaesamento che nasce dal riconoscere alle cose una dimensione familiare per proiettare su un orizzonte poco domestico.
    I soggetti della pittura creano ora situazioni immersive, ambienti della pittura, ora si stampano su carte che avvolgono pacchi regalo diventando oggetto che reca oggetti rappresentati, ora riacquistano il loro posto sulla parete. La seconda opera cardine del percorso, esposta al secondo piano del Museo, è costituita da Quadro, una parete di dipinti realizzati tra il 2013 e il 2017 montati su griglie da cantiere, che si dispongono sbieche rispetto alla superficie del muro, ingombrano lo spazio, aggettano verso chi guarda.
    Immagini ribaltate, dipinti che assemblano piani diversi in merito allo svolgimento della narrazione, creature bizzarre, tazzine decorate scagliate nello spazio e che incontrano lettere di un rutilante e insensato alfabeto, personaggi che scavano in paesaggi glaciali: tutto questo chiede a chi guarda di sbarazzarsi delle logiche dell’ordinario.

  • In Tandem imparare le lingue straniere

    All'Informagiovani di Fucecchio tre incontri rivolti a coloro che vogliono approfondire la conoscenza dell’inglese e del francese

    FUCECCHIO, 5 APRILE 2017. L’Informagiovani e Servizio Territoriale per l'lmpiego del Comune di Fucecchio organizza una nuova serie di incontri per studenti, disoccupati e tutti coloro che sono interessati alla conoscenza e al miglioramento delle lingue straniere.
    Martedì 11 e 18 aprile e giovedì 27 aprile dalle 15,30 alle 18 all'Informagiovani di Fucecchio si terranno i primi incontri del TANDEM LINGUISTICO in inglese e francese, promosso dalla Cooperativa Sociale Sintesi e dalla Cooperativa Sociale La Pietra D'Angolo.
    Un opportunità per conoscere e approfondire le lingue straniere attraverso l'apprendimento non formale. Il tandem linguistico è proprio questo, incontrarsi di persona per parlare di vari argomenti, dei propri interessi, con un madrelingua della lingua che si desidera imparare, e che a sua volta vuole imparare la nostra lingua madre. Il tandem si basa proprio su questa reciprocità, sul fatto che due persone mettano a disposizione un po’ del proprio tempo per aiutare l’altro a imparare la propria lingua, avendo in cambio la stessa cosa.
    I vantaggi sono molteplici, come è facile immaginare: si possono imparare espressioni colloquiali, di uso comune; si è stimolati avendo di fronte una persona come noi, che sta affrontando le difficoltà di imparare una nuova lingua, della quale non avremo soggezione perché è per noi insegnante e allieva, a turni alterni. Infine, last but not least, è totalmente gratuito.
    Per informazioni: Centro InformaGiovani & Servizi per l'Impiego, Piazza La Vergine 21 Fucecchio, tel. 0571 23331

  • Stroncato un giro di prostituzione nei boschi delle Cerbaie, il sindaco plaude l’operato dei carabinieri di Fucecchio

    FUCECCHIO, 6 APRILE 2017. Un’operazione dei carabinieri di Fucecchio ha posto fine ad un giro di prostituzione organizzato dal marito di una di due sorelle albanesi che attiravano clienti nei pressi della frazione di Galleno e da altre due persone, un cittadino italiano ed un altro di nazionalità albanese. I tre sono stati arrestati per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.
    Il sindaco Alessio Spinelli si congratula con i carabinieri della stazione di Fucecchio per l’operazione conclusa brillantemente che ha portato al fermo dei tre e ha posto fine allo sfruttamento che peraltro ha visto coinvolta anche una ragazza di giovane età. “Le operazioni che le forze dell’ordine stanno mettendo a segno nella zona delle Cerbaie – commenta soddisfatto il sindaco Alessio Spinelli - sono sempre più frequenti. Combattere fenomeni come quello dello sfruttamento della prostituzione è fondamentale per eliminare quelle situazioni di degrado e d’illegalità che hanno portato nella stessa zona anche un fiorente mercato della droga. L’azione dei carabinieri, insieme ad una serie di iniziative civiche promosse dalla mia amministrazione comunale, dalle associazioni del territorio e dai cittadini, vuol restituire a questo territorio quella tranquillità che alcuni fenomeni, tra cui quello dei furti, hanno messo a dura prova negli ultimi mesi. Si tratta di fenomeni criminosi che si sono particolarmente concentrati nell’ultimo periodo e che possono essere debellati esclusivamente che una massiccia azione di polizia che alle indagini faccia seguire denunce e arresti, proprio come è avvenuto in questo caso”.

  • Via Francigena: una variante tra Altopascio, Ponte Buggianese e Fucecchio per apprezzare le bellezze naturalistiche del Padule e del Lago di Sibolla

    Sottoscritto oggi dai tre comuni un protocollo d’intesa per chiedere alla Regione Toscana l’approvazione di un percorso alternativo che andrebbe ad aggiungersi a quello originario

    FUCECCHIO, 7 APRILE 2017. Tre comuni - Altopascio, Ponte Buggianese e Fucecchio - di tre diverse province – Lucca, Pistoia e Firenze – hanno sottoscritto questa mattina un protocollo d’intesa per chiedere alla Regione Toscana l’approvazione di un percorso alternativo, una sorta di variante aggiuntiva, alla tappa regionale numero 7 della Via Francigena.
    L’obiettivo è quello di consentire ai pellegrini che percorrono l’antico tracciato tra Canterbury e Roma di poter apprezzare le bellezze naturalistiche del Padule di Fucecchio e del Lago di Sibolla, attraverso percorsi pedonali, ciclabili e lungo le vie d’acqua.
    L’accordo è stato siglato questa mattina a Fucecchio dai sindaci Pier Luigi Galligani (Ponte Buggianese - comune capofila del progetto), Sara D’Ambrosio (Altopascio) e Alessio Spinelli (Fucecchio). Questo progetto accrescerebbe anche l’utilizzo da parte dei pellegrini di alcune strutture di ospitalità che si trovano lungo il percorso, sia sul tracciato storico, come quelle presenti ad Altopascio e a Ponte a Cappiano, sia sul percorso alternativo come la Dogana del Capannone. Come hanno ricordato anche i tre sindaci in conferenza stampa, qualora la Regione approvasse la richiesta i pellegrini avrebbero la possibilità di usufruire di un percorso che in gran parte si snoda lontano dalle strade ad alta intensità di traffico veicolare, fatto principalmente di camminamenti arginali, e che permette di osservare paesaggi unici come le sfagnete del Lago di Sibolla (le più a sud in Europa) e gli specchi d’acqua del Padule di Fucecchio, popolati nel periodo primaverile da oltre 200 specie di uccelli.
    Si tratta quindi si un percorso che rappresenterebbe un valore aggiunto per la via Francigena andando ad arricchire l’offerta turistica e culturale della tappa 7 e dell’intero tracciato toscano.

  • All’Istituto Checchi di Fucecchio ospite la vicepreside della Riga English Grammar School

    Il contatto tra le due scuole è avvenuto grazie al portale europeo ETwinning che permette a docenti di tutta Europa di di condividere materiale didattico, programmi e progetti europei

    FUCECCHIO, 10 APRILE 2017. L’Istituto Superiore “Arturo Checchi” di Fucecchio ha ospitato dal 4 all’8 aprile un’insegnante proveniente dalla Lettonia, Daina Toropova, docente di lingua inglese e vice preside della Riga English Grammar School. Il contatto tra le due scuole è avvenuto grazie al portale europeo ETwinning che permette a docenti di tutta Europa di mettersi in contatto al fine di condividere materiale didattico, programmi e partecipare a progetti finanziati dall’UE. La scuola lettone è risultata lo scorso anno vincitrice di un fondo europeo per l’aggiornamento del personale docente nella modalità di job shadowing, ovvero affiancamento di un insegnante durante l’attività didattica; la dirigenza della scuola lettone ha dunque contattato l’istituto di Fucecchio per chiedere di poter svolgere questo progetto con i nostri insegnanti. L’Istituto di Riga, come la maggior parte delle scuole delle repubbliche baltiche, si caratterizza per accogliere studenti dai 7 ai 19 anni: l’istruzione primaria, media e superiore si compie in un'unica struttura. La Prof.ssa Toropova, oltre ad assistere alle lezioni dei vari percorsi di studi dell’Istituto Checchi, ha visitato anche le scuole primarie Carducci e le scuole medie Montanelli - Petrarca informandosi sulle modalità di insegnamento, i contenuti, i programmi delle varie discipline. Molti ancora i punti di confronto tra le due realtà come i piani didattici rivolti agli studenti disabili, le attività sportive, le valutazioni, gli esami e i diplomi previsti dal sistema di istruzione italiano. Un confronto, questo, che potrebbe concretizzarsi, nei prossimi anni, con scambi tra studenti su temi che siano da collante tra le due scuole come la musica o lo sport; lingua veicolante ovviamente l’inglese, in cui gli studenti lettoni sviluppano fin da piccoli ottime competenze. "E' stato un grande piacere – ha detto Emma Donnini, assessore alla pubblica istruzione del Comune di Fucecchio - poter ospitare un’insegnante che ci offra l'opportunità di uno scambio culturale. Ringrazio la professoressa Antonella Convalle dell'istituto Checchi che ha accompagnato la collega nella visita delle nostre scuole, del nostro museo e della nostra città. Spero che la conoscenza con la professoressa Toropova possa aprire nuove possibilità per i nostri ragazzi fin dalla scuola primaria”.

  • Centri di accoglienza, al via un corso di formazione per gli operatori con l’obiettivo di uniformare la gestione

    FUCECCHIO, 10 APRILE 2017. Lo scorso 9 novembre a Firenze gli undici comuni dell’Empolese Valdelsa e la Prefettura di Firenze sottoscrissero un protocollo d’intesa per la verifica della qualità dei servizi erogati nei centri di accoglienza per richiedenti asilo.
    A cinque mesi di distanza, l’Unione dei Comuni, attraverso l’ASEV, la propria agenzia per lo sviluppo, ha dato il via ad un corso di formazione rivolto agli operatori delle associazioni che sul territorio gestiscono i centri di accoglienza.
    Si tratta di un corso di 140 ore che si propone di qualificare ulteriormente il personale e di attivare un confronto tra operatori e servizi pubblici (Comuni, Asl, ecc) anche con l’obiettivo di produrre un vademecum che faciliti il lavoro degli operatori stessi garantendo, alle stesso tempo, l’accesso ai diritti. La formazione attiverà anche un gruppo di operatori dei centri di accoglienza per rilevare le questioni più ostiche e allo stesso tempo per cercare possibili soluzioni. Altri gruppi di lavoro invece avranno al proprio interno operatori di servizi pubblici per fare formazione su aggiornamento normativo e procedure di accesso a documenti.
    “Gli obiettivi di questo corso di formazione – spiega Alessio Spinelli, sindaco di Fucecchio e delegato per l’Empolese Valdelsa alle politiche migratorie – sono quelli di rendere le pratiche di accesso ai servizi più semplici e uniformi su tutto il territorio dell’Empolese Valdelsa, di aprire un confronto stabile tra gli operatori dei centri di accoglienza per rilevare le criticità e sviluppare possibili soluzioni. E’ una scelta che va nella direzione di quanto abbiamo sottoscritto a novembre con la Prefettura di Firenze per verificare l'ottemperanza in maniera omogenea delle convenzioni stipulate tra ente gestori dei centri e Stato. L'obiettivo è arrivare ad una reale integrazione, l'unica che serve e sulla quale occorre lavorare di più per evitare situazioni di disagio sociale e andare nella direzione di una vera accoglienza, nel rispetto della legalità”.
    Il corso coinvolgerà, oltre all’Asev (che gestisce direttamente il centro di prima accoglienza di Lucignano, nel Comune di Montespertoli), altre 10 associazioni, sia laiche che di estrazione religiosa: Co&So, la Pietra d’Angolo, Shalom, Associazione Differenze Culturali, Multicons, Caritas Firenze, Oxfam e le Misericordie di Empoli, Certaldo e Cerreto Guidi.

  • Raccolta alimentare, la generosità dei fucecchiesi porta alle famiglie bisognose quasi due tonnellate e mezzo di prodotti

    Ottimo risultato per l’iniziativa “Alimenta la Solidarietà”

    FUCECCHIO, 11 APRILE 2017. Sabato scorso si è svolta a Fucecchio, presso il supermercato di via Fucecchiello, la giornata "Alimenta la Solidarietà", la raccolta alimentare del progetto COOndividiamo, promosso dalla Fondazione Il cuore si scioglie di Unicoop Firenze a favore di Caritas e delle associazioni di volontariato del territorio.
    I prodotti raccolti grazie alla solidarietà di tanti cittadini sono stati portati presso i magazzini del Re.So onlus a Empoli, la rete solidale che raccoglie i volontari delle sezioni soci Unicoop e quelli delle associazioni del territorio, che a Fucecchio sono coordinate dalla Consulta del Volontariato. Si tratta di una rete attiva da alcuni anni che si occupa di raccogliere prodotti alimentari nei vari punti vendita e di distribuirli successivamente alle persone e alle famiglie che si trovano in difficoltà.
    Sabato scorso a Fucecchio hanno partecipato i volontari della Pubblica Assistenza, dell’associazione Hurria, della Caritas, dell’Auser e di altre associazioni che hanno consentito che si potesse effettuare la raccolta per l’intera giornata. Grande aiuto è stato fornito anche da parte dei soci coop con la presenza di molti consiglieri. Il presidente della sezione soci di Unicoop Fucecchio, Moreno Bachini, e l'assessore alle politiche sociali del Comune, Antonella Gorgerino, hanno espresso viva soddisfazione per il risultato: “Sono stati raccolti 2430 Kg di generi alimentari a lunga scadenza: Fucecchio, anche in questo caso, ha dimostrato che quando si tratta di unirsi per aiutare il prossimo è sempre capace di uno sforzo unitario di grande generosità. Ringraziamo tutti coloro che accettano di contribuire a questa iniziativa che riesce a dare una grossa mano a numerose famiglie in difficoltà”.

  • A Fucecchio si rinnova l’appuntamento con la “Fiera del Gusto”

    Il 25 aprile 13a edizione della vetrina mercato della norcineria toscana

    FUCECCHIO, 11 APRILE 2017. La Pro Loco di Fucecchio, con il patrocinio dell’amministrazione comunale e dell’Unpli Toscana (L’Unione Nazionale delle Pro Loco), organizza la tredicesima edizione della Fiera del Gusto, la vetrina mercato della norcineria toscana.
    Martedì 25 aprile dalle ore 9 alle ore 20 esposizione di prodotti di tutti i generi alimentari di qualità con particolare interesse per gli antichi sapori e le tradizioni culinarie. Negli stand che verranno allestiti in piazza Montanelli a Fucecchio sarà possibile degustare prodotti tipici artigianali locali. Un attenzione particolare sarà rivolta ai norcini ma parteciperanno anche produttori di formaggi, vini, miele, produttori artigianali di panetteria e dolci. Tra i protagonisti anche gli operatori fucecchiesi del settore. “Uno degli aspetti più originali della nostra manifestazione – spiega il presidente della Pro Loco Francesco Dei - è la premiazione dei prodotti della norcineria, come il Miglior Prosciutto Toscano (valutazione della giuria alle ore 12, premiazione alle ore 14,45), per valorizzare e promuovere il territorio facendo conoscere ai visitatori anche questa parte del nostro patrimonio culturale. Fucecchio vivrà una giornata all’insegna del gusto, del profumo e dei sapori della tradizione”.
    Lo Slow Food, Condotta Empolese Valdelsa e Condotta Zona del Cuoio, organizzeranno due laboratori: alle ore 16 quello sullo zuccherino, dolce tipico fucecchiese del periodo di carnevale, e alle 17 quello sulle verdure di stagione.
    Anche gli studenti delle scuole elementari saranno protagonisti dell’evento con un laboratorio di Infiorata alle ore 11 e un saggio di musica, a cura della scuola della Filarmonica Mariotti, alle ore 15. Per l’intera giornata a Fucecchio ci sarà l’apertura straordinaria dei negozi e sarà realizzato un mercatino dell'ingegno e dell'artigianato per le vie del centro.
    Per informazioni e prenotazioni:
    Pro Loco Fucecchio - Corso Matteotti 61/c Fucecchio- tel. 0571242717
    E-mail info@prolocofucecchio.it - www.prolocofucecchio.it

  • Uso dei defibrillatori, la Pubblica Assistenza organizza un corso gratuito rivolto ai commercianti di Fucecchio, Querce e Galleno

    Iscrizioni entro giovedì 20 aprile per partecipare alla giornata formativa dell’8 maggio

    FUCECCHIO, 12 APRILE 2017. La Pubblica Assistenza di Fucecchio organizza un corso gratuito di 5 ore sull’utilizzo dei dispositivi DAE, i defibrillatori, rivolto ai commercianti di Fucecchio e delle frazioni di Querce e Galleno.
    Il corso, della durata di 5 ore, si terrà lunedì 8 maggio dalle ore 18,30 alle 23,30 ma per partecipare è necessario iscriversi entro giovedì 20 aprile contattando gli uffici della Pubblica Assistenza al numero telefonico 0571.22.222 (interno 3 – dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 15 alle 18). Il corso sarà tenuto da personale specializzato che fornirà tutte le indicazioni necessarie per l'addestramento teorico-pratico all’uso del defibrillatore. La scelta di rivolgersi in particolare agli operatori commerciali del centro di Fucecchio e delle frazioni di Querce e Galleno nasce dalla collocazione sul territorio dei due dispositivi DAE gestiti dalla Pubblica Assistenza: il primo si trova in Piazza Montanelli, il secondo in via di Ferretto a Querce. Si tratta di due defibrillatori frutto di altrettante donazioni che la Pubblica Assitenza gestisce occupandosi anche della manutenzione, in accordo con il Comune di Fucecchio che fornisce la corrente elettrica alle due teche termoregolate.
    Il dispositivo posizionato in Piazza Montanelli fu donato dalla scuola primaria Pascoli grazie all’impegno e allo spirito d’iniziativa dei rappresentanti dei genitori della che raccolsero i fondi grazie ad una iniziativa in concomitanza delle festività natalizie al Palazzetto dello Sport.
    Quello di Querce, invece, fu donato dagli organizzatori del Cispia Party, grazie alla raccolta fondi promossa nell’estate scorsa durante l’evento cittadino.

  • Un nuovo evento di Street Food a Fucecchio, il 5, 6, e 7 maggio in Piazza Montanelli

    Un viaggio tra i sapori di tutta Italia presentati su ruote dagli chef itineranti

    Fucecchio Street Food, uno nuovo evento dedicato al cibo di strada, si terrà nei giorni 5, 6 e 7 maggio 2017 in Piazza Montanelli a Fucecchio.
    L’evento è organizzato da Better Food Festival, circuito specializzato nello street food su ruote, e vedrà protagonisti 14 tra i migliori food truck italiani, ottima musica da ascolto e birra commerciale e artigianale. Sarà una grande festa della durata di tre giorni dedicata ai cittadini di Fucecchio e in generale al pubblico della zona che potrà godere di buon cibo, divertimento e grande qualità gastronomica.
    I food truck sono delle vere e proprie cucine itineranti che presentano cibi particolari e molto apprezzati dal pubblico. Negli ultimi anni lo street food è diventato oggetto di un seguito sempre maggiore perché unisce il design dei truck, cibo veloce ma curato e di qualità e un’atmosfera informale di festa. Tra i food truck che parteciperanno ci sarà BBQ Valdichiana (gli storici operatori di street food con il burger della Valdichiana), Panzero (da Pisa, uno dei fritti migliori dello street food italiano), Eat Emilia con i suoi prodotti tipici emiliani, Holland Street Food con le sue specialità olandesi, Patatruck con la sua paella e molti altri truck con specialità presentate con gusto e stile. Vi aggiorneremo sulle nostre pagine social presentandovi la lista finale dei truck presenti prestissimo.
    Per seguire il programma, tutte le varie tappe e conoscere tutti i protagonisti della manifestazione, seguite la pagina BetterFood Festival su Facebook (www.facebook.com/BetterFoodFestival) e la pagina dell’evento Fucecchio Street Food.

  • Fucecchio, il Teatro si fa scuola per oltre 3.700 ragazzi!

    FUCECCHIO, 14 APRILE 2017. Si è conclusa questa settimana la terza edizione della rassegna “Ambarabà – la Scuola va a Teatro”, organizzata dall’associazione culturale Teatrino dei Fondi all’interno del Nuovo Teatro Pacini di Fucecchio.
    Un percorso iniziato a novembre per coinvolgere tutte le scuole del Comune di Fucecchio e dei Comuni limitrofi che ha raggiunto un totale di 3.709 presenze, tra studenti ed insegnanti. Le adesioni dei plessi scolastici sono state talmente numerose, da dover aggiungere altri tre spettacoli alla programmazione iniziale, fino ad arrivare alla messa in scena di dodici spettacoli in 21 mattine.
    Il Nuovo Teatro Pacini ha realizzato così una media dell’88% della sua capienza per ogni spettacolo; numeri importanti che hanno confermato la varietà e l’alta qualità delle proposte presentate dal direttore artistico Enrico Falaschi. La novità del percorso “Educazione alla visione” è stato poi l'originale strumento utilizzato per arricchire l'esperienza teatrale attraverso la formazione del pubblico. Le classi che hanno aderito alla rassegna Ambarabà hanno infatti avuto l'opportunità di incontrare gratuitamente tre dei nostri operatori per prepararsi alla visione dello spettacolo ed essere in grado di rielaborare poi a scuola l'esperienza teatrale.
    Uno strumento prezioso a supporto sia dei ragazzi, che degli insegnanti delle 163 classi coinvolte; delle quali 121 provenienti dalle scuole del Comune di Fucecchio.
    Il prossimo 29 Aprile si concluderanno inoltre i percorsi educativi pomeridiani realizzati all'interno del Nuovo Teatro Pacini, con il sostegno della Fondazione CARISMI.
    Un totale di 154 ore laboratoriali realizzate da Claudio Benvenuti e Sergio Bulleri; che hanno coinvolto i ragazzi dai 4 ai 18 anni nel periodo da ottobre ad aprile, con l'intento di avvicinare le nuove generazioni alla bellezza dell'arte teatrale.
    Grande soddisfazione per i numeri raggiunti è stata espressa da Emma Donnini, assessore alla pubblica istruzione e vicesindaco del Comune di Fucecchio.
    "Il teatro - ha aggiunto - è uno strumento comunicativo molto efficace per i bambini fin dai primi anni di vita e, soprattutto, è una forma di educazione ai sentimenti".

  • Da Biagi a Montanelli, le sculture di Marco Puccinelli dedicate ai grandi del giornalismo

    Sabato 22 aprile a Fucecchio inaugurazione dell’opera intitolata “La libertà in un nastro”

    FUCECCHIO, 18 APRILE 2017. L’amicizia che legava Indro Montanelli e Enzo Biagi era di lunga data. Un toscano e un emiliano tanto diversi nei modi e tanto uniti da una stima reciproca che li ha accompagnati fino agli ultimi giorni di vita. Il fucecchiese di nascita e il fucecchiese d’adozione. Biagi ricevette la cittadinanza onoraria dal paese di Indro nel 2002.
    Un legame resistente come l’acciaio. A Fucecchio sarà proprio l’acciaio ad unire idealmente questi due giganti del giornalismo italiano. In acciaio è la scultura dedicata a Enzo Biagi, inaugurata nel 2008 e intitolata “La pace in una penna”, e in acciaio è quella che verrà scoperta sabato prossimo alle ore 11,30, dedicata a Indro Montanelli. L’occasione sarà l’inaugurazione del rifacimento di piazza della Ferruzza a Fucecchio, realizzato dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alessio Spinelli e impreziosito dall’opera intitolata “La libertà in un nastro – Lettera 22”. A realizzarla è stato lo stesso autore di quella dedicata a Biagi, lo scultore fucecchiese Marco Puccinelli.
    Come e quando è nata l’idea di una scultura dedicata a Montanelli?
    E’ nata nel 2008, subito dopo la realizzazione dell’opera per Biagi. Io sono nato a Fucecchio, Montanelli era di Fucecchio, mi è sembrata una conseguenza naturale dedicare una scultura al nostro concittadino più illustre. Da parte mia però voglio sottolineare che non si tratta soltanto di un aspetto campanilistico, c’è una grande stima verso il Montanelli scrittore e giornalista, secondo me il più grande. Ma Montanelli in vita ha ricordato più volte di non gradire un monumento.
    La mia opera non rappresenta la sua immagine ma il suo pensiero, i fatti che raccontava e le sue idee, a volte scomode. Tutto questo imprigionato nel nastro della macchina da scrivere come se fosse per me la tavolozza con i colori e i pennelli. La mia opera è una sintesi del suo pensiero. Non ho cercato assolutamente una raffigurazione dell’immagine.
    Come mai per Biagi e Montanelli hai scelto di utilizzare l’acciaio inox?
    Perché è un materiale eterno, come è eterno il pensiero di Montanelli. E’ stato un uomo libero nelle sue idee e grazie al lui il nome di Fucecchio è conosciuto ovunque.

  • Fucecchio, una giornata all'insegna del gusto

    Martedì 25 aprile appuntamento con la vetrina-mercato dei sapori promossa dalla Pro Loco

    FUCECCHIO, 19 APRILE 2017. Anche quest'anno la Pro Loco di Fucecchio si propone di stuzzicare il palato di tutti con la Fiera del Gusto. Protagonisti saranno la norcineria toscana, i produttori di formaggio, vini, miele, e i produttori artigianali di panetteria e dolci, tutti uniti per far riscoprire gli antichi sapori e le tradizioni culinarie toscane.
    Una giornata ricca di eventi che coinvolgerà l'intera città; dagli operatori fucecchiesi del settore, ai negozi in apertura straordinaria che si vedranno animare le vie del centro con il mercatino dell' antiquariato e dell'ingegno. Piazza Montanelli sarà protagonista dalle 9 alle 20 di diverse manifestazioni, culinarie e non:
    - ore 11 Laboratorio di Infiorata per le scuole elementari
    - ore 14, 45 Premiazione del “Miglior Prosciutto Toscano”
    - ore 15 Saggio di musica della scuola della Filarmonica Mariotti
    - ore 16 Laboratorio culinario sullo “Zuccherino”, dolce tipico fucecchiese
    - ore 17 Laboratorio culinario sulle verdure di stagione
    La Fiera del Gusto di Fucecchio è un luogo per valorizzare e proteggere quei profumi e quei sapori della tradizione che rendono unico il nostro patrimonio culturale. Per informazioni e prenotazioni:
    Pro Loco Fucecchio – Corso Matteotti 61/c Fucecchio – tel. 0571 242717
    info@prolocofucecchio.it – www.prolocofucecchio.it

  • Fucecchio riscopre le proprie radici

    Dal 22 aprile le vie del paese saranno intestate anche ai fucecchiesi più meritevoli e avranno uno stradario virtuale dedicato
    L’iniziativa della Pro Loco, fortemente sostenuta dall’amministrazione comunale e totalmente gratuita, celebrerà i cittadini di Fucecchio che si sono distinti per il propri

    FUCECCHIO, 20 APRILE 2017. I fucecchiesi avranno un motivo in più per riscoprire la loro identità e il senso di appartenenza alla città: sabato 22 aprile alle ore 11.30, con l’inaugurazione della rotatoria intestata a Indro Montanelli in Piazza della Ferruzza e la presentazione della scultura in sua celebrazione, prende il via il progetto “Local Heroes Fucecchio”. Agli attuali nomi delle vie del paese, a poco a poco, saranno affiancati i nomi dei fucecchiesi che si sono distinti per particolari meriti e capacità. I nomi saranno scelti dagli stessi cittadini attraverso una piattaforma online, e valutati da una commissione creata appositamente per questo progetto. Il progetto nasce dalla collaborazione tra Pro Loco e amministrazione comunale. Si partirà con la rotonda intitolata a Indro Montanelli, giornalista e scrittore che prese i natali proprio da Fucecchio, e si proseguirà via via nell’affiancamento con nuovi nomi agli attuali nomi di piazze e strade. Attraverso il sito www.local-heroes.it, sarà chiesto a tutti i cittadini fucecchiesi di indicare i nomi dei concittadini che meritano di essere celebrati con l’intitolazione di una strada. La suddetta commissione controllerà man mano le proposte e in una prima fase assegnerà solo virtualmente le strade ai fucecchiesi che raccoglieranno il più alto livello di consenso.
    Successivamente, gli attuali cartelli di indicazione delle vie saranno prima affiancati, e poi sostituiti nel rispetto delle normative vigenti, con la nuova segnaletica interattiva: in questo modo, sarà possibile conoscere in tempo reale la storia dei personaggi a cui è intitolata la strada semplicemente usando il proprio smartphone con l’aiuto di testi, foto, audio guide e video. La strada principale del paese, poi, porterà un doppio cartello, e il secondo cartello sarà assegnato a una persona in vita, per celebrare il personaggio dell’anno. Per il fruitore - fucecchiese o meno - sarà come camminare in un libro di storia locale a cielo aperto. Dietro a questa iniziativa, che non costerà 1 euro per l’amministrazione comunale, si cela un obiettivo molto nobile e di rilevanza per la società civile di tutto il paese: partire da Fucecchio, per promuovere la storia di un paese e dei suoi abitanti, perché rimanga immortale e sia conosciuta dalle nuove generazioni, nell’attesa che anche altre città del Bel Paese aderiscano all’iniziativa e l'identità locale dei piccoli paesi italiani sia salvaguardata e tutelata per il futuro.
    Commenta il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli: “Attraverso questa proposta, vogliamo ispirare i nostri concittadini con le storie di personaggi locali che hanno costruito qualcosa di importante, non solo per Fucecchio ma per tutta la storia d’Italia, con l’obiettivo di rafforzare il senso di appartenenza al territorio e l’orgoglio per le proprie radici. Tanti frammenti della storia d’Italia sono stati costruiti anche dai nostri concittadini, e siamo felici di trasferire questo concetto alle future generazioni”.
    Qui il link al video racconto del progetto: https://www.youtube.com/watch?v=ac59CeSmgas&feature=youtu.be

  • Libri e letture, tante attività promosse dalla biblioteca comunale di Fucecchio

    In occasione della Giornata mondiale del libro l’assessore alla cultura Daniele Cei sottolinea l’impegno dell’amministrazione locale per la promozione della lettura

    FUCECCHIO, 22 APRILE 2017. In occasione della Giornata mondiale del libro patrocinata dall’UNESCO, che si celebra domenica 23 aprile, l’assessore alla cultura del Comune di Fucecchio Daniele Cei fa il punto sulle attività di promozione della lettura organizzate dalla Biblioteca comunale.
    “L’elenco delle attività che organizziamo – dice Cei - è ampio. Dal “Circolo di lettura”, dove due volte al mese i lettori più appassionati si ritrovano per commentare libri, all’appuntamento, organizzato in collaborazione con la Sezione soci Coop, con “Scrittori tra la gente” dove si possono incontrare scrittori locali che presentano le loro opere. Ovviamente una fetta significativa degli eventi si rivolgono ai più giovani e si svolgono nella sezione ragazzi della biblioteca comunale, l’Albero Fatato: tutti i sabati con “L’Ora del racconto “ e “Un nido sull’albero” ci sono letture ad alta voce rivolte ai bambini, sia piccolissimi che più grandi, accompagnate da laboratori a tema. E poi gli appuntamenti con “Leggo & gioco”, con i “Baby M-Assaggi di lettura”, con “Pagine di F.I.L.: Felicità Interna Lorda”. Molte attività di promozione si svolgono in accordo con le scuole: gli studenti al mattino si recano in biblioteca con gli insegnanti per il prestito dei libri e per le attività di laboratorio, con percorsi ovviamente legati e supportati da letture.
    In questi giorni sono poi esposti nei locali del Palazzo delle Arti, al museo, i lavori delle scuole ispirati ai laboratori sui libri, realizzati nel corso dell’anno. Nel prossimo fine settimana, dal 27 al 30 aprile, la mostra sarà aperta a tutto il pubblico e accompagnata da tante attività, incontri e aperture straordinarie per l’evento “Libri in cerca di amici”.
    La biblioteca mette a disposizione novità editoriali e originali percorsi di lettura con vetrine organizzate a tema, con un impegno quotidiano del personale bibliotecario per far apprezzare la lettura a tutti e cercando di offrire “ad ogni lettore il suo libro” e “ad ogni libro il suo lettore”.

  • Fucecchio, festa per la nuova Piazza della Ferruzza con la scultura dedicata a Indro Montanelli

    L'intervento di riqualificazione e l'opera dedicata al grande giornalista sono state inaugurate questa mattina in contemporanea con la presentazione del progetto "local heroes"

    FUCECCHIO, 22 APRILE 2017. Una folla festante ha accolto questa mattina la presentazione della scultura dedicata a Indro Montanelli (proprio nel giorno del suo compleanno) che, posta al centro della rotatoria, caratterizza l'intervento di riqualificazione di Piazza della Ferruzza, una delle porte d'accesso alla città di Fucecchio. Si tratta di un'opera in acciaio alta 6 metri, realizzata dalla scultore Marco Puccinelli e intitolata "La libertà in un nastro - Lettera 22", che completa l'intervento realizzato dall'amministrazione comunale e cofinanziato dalla Regione Toscana. Un intervento che ha regalato a quest'angolo di Fucecchio una piazza tutta nuova con aiuole spartitraffico, piste ciclabili e pedonali. Alla cerimonia inaugurale hanno presenziato il sindaco Alessio Spinelli, il presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani, l'onorevole Dario Parrini, il presidente della Fondazione Montanelli Bassi Alberto Malvolti, il fondatore del Movimento Shalom e Arciprete di Fucecchio Don Andrea Cristiani e lo scultore Marco Puccinelli. Tantissimi i cittadini intervenuti per l'occasione, insieme a molte associazioni e a rappresentanti di istituzioni civili e religiose, per vedere per la prima volta la scultura in un contesto riqualificato e di grande importanza da un punto di vista della viabilità.
    E' stato proprio il sindaco Spinelli a sottolineare l'importanza dell'intervento di recupero per il quale l'amministrazione comunale ha investito circa 500 mila euro con un risparmio di quasi 50 mila euro rispetto alle previsioni iniziali. Il sindaco ha ringraziato anche l'impresa Colibazzi che ha realizzato l'opera, la famiglia che ha finanziato la realizzazione della scultura sostenendo le spese per i materiali e per la costruzione in officina, e l'autore, Marco Puccinelli, per aver donato gratuitamente alla città questo segno tangibile dell'affetto che Fucecchio nutre per la figura di Indro Montanelli. Parole significative sull'importanza della giornata sono venute anche da Eugenio Giani e da Alberto Malvolti che hanno ricordato la figura di Montanelli sottolineando anche come l'opera vada a collocarsi uno un punto cruciale per la città, tra la Via Francigena e la Via per Pistoia, luogo da dove, intorno all'anno mille arrivarono i conti Cadolingi per far erigere il castello di Salamarzana, primo nucleo dell’insediamento fucecchiese. Anche Don Cristiani e Puccinelli si sono concentrati sul ricordo di Indro Montanelli e sul suo fortissimo legame con le radici fucecchiesi, un legame saldo nonostante il lavoro di giornalista lo avesse portato a girare tutto il mondo ed a rimanere lontano dalla terra natia.
    La festa è stata poi completata dalla presentazione del progetto "local heroes", un'iniziativa nata dall'idea del pubblicitario fucecchiese Giovanni Settesoldi e sposata dall'amministrazione comunale e dalla Pro Loco di Fucecchio con l'obiettivo di riscoprire le radici e la storia di quei personaggi che hanno contributo a valorizzare Fucecchio intitolando loro vie e piazze con una segnaletica interattiva. Il progetto è stato presentato ai cittadini attraverso un maxi-schermo dalla società Publicis di Milano che, in collaborazione col colosso del web Google, si occupa della realizzazione definitiva.

  • L’associazione Hurria e le amministrazioni comunali preparano l’accoglienza dei bambini saharawi

    Tanti amministratori e associazioni presenti alla cena di solidarietà per la raccolta fondi

    L'associazione di solidarietà con il popolo saharawi Hurria ha organizzato venerdì scorso 21 aprile a Castelfiorentino una partecipatissima cena di solidarietà per raccogliere fondi a sostegno dell'accoglienza di un gruppo di 10 bambini saharawi che saranno nell’Empolese Valdelsa dall’ 8 luglio al 19 agosto. Alla cena erano presenti amministratori e associazioni dei comuni di Fucecchio e Castelfiorentino.
    ”I bambini – spiega Antonella Gorgerino, assessore alla cooperazione internazionale del Comune di Fucecchio - vengono accolti dai nostri comuni da quasi 25 anni, a seguito di patti di amicizia e gemellaggi stipulati negli anni dalle varie amministrazioni comunali. La prossima estate saranno accolti nei comuni di Fucecchio, Empoli, Certaldo e Castelfiorentino, con la collaborazione del comune di San Miniato”. In questi giorni, e fino al 25 aprile, sono ospiti dell’associazione Hurria alcuni cittadini saharawi provenienti dai territori occupati del Marocco.

Segue >>


Comune di Fucecchio - Via Lamarmora, 34 - 50054 FUCECCHIO (FI) - P.IVA 01252100480 - Codici IBAN
Cod.Istat 048019 - Cod.Catasto D815 -

Tel. 0571 2681 - Fax 0571 268246 - Skype

PEC - Posta Elettronica Certificata

Redazione: URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico