Sito ufficiale del Comune di Fucecchio




sabato 7 dicembre 2019

Comunicati stampa marzo 2017

  • Danneggiamenti al Parco Corsini, anche la polizia municipale sarà impegnata nelle indagini per risalire ai colpevoli

    Distrutti i cordoli dei camminamenti. Il sindaco: “E’ il nostro patrimonio storico, occorre maggiore senso civico da parte di tutti”

    FUCECCHIO, 1° MARZO 2017. I camminamenti lungo i giardini rappresentano, insieme alle torri della Rocca, uno degli aspetti più belli del Parco Corsini, il complesso di origine medievale che domina Fucecchio. Dal controllo quotidiano del parco è emerso, purtroppo, che alcuni vandali non hanno trovato di meglio da fare che distruggere alcuni dei cordoli che delimitano i camminamenti che si snodano lungo le siepi. Molti dei mattoni, in passato già riposizionati dagli operai del cantiere comunale, sono stati letteralmente smurati.
    L’amministrazione comunale interverrà nuovamente per riparare i danni ma intanto il sindaco ha chiesto alla polizia municipale di accertarsi della presenza di alcune persone sul posto anche attraverso le testimonianza dei volontari dell’Auser che spesso sono presenti per effettuare piccoli interventi di manutenzione ordinaria del verde.
    “E’ insopportabile – dice il sindaco Spinelli – vedere uno degli angoli più belli di Fucecchio, il fiore all’occhiello del nostro patrimonio storico, preso a calci da alcuni soggetti che non hanno minimamente a cuore i beni pubblici del proprio territorio. Si chiedono continuamente controlli ma ritengo che se, tutti insieme, non facciamo un salto di qualità per quanto riguarda il senso civico sia difficile contrastare questi fenomeni. Il mio appello vuol essere un richiamo verso tutti, nessuno escluso. Occorre crescere molto da questo punto di vista. Non si può pensare di sconfiggere tutto con la repressione anche perché le forze dell’ordine, purtroppo, sono impegnate in controlli e indagini più importanti. Ci vuole una crescita complessiva del livello di civiltà che faccia capire anche a questi ragazzi che ciò che stanno distruggendo è la loro casa, è il loro passato ma anche il loro futuro”.
    “Intanto – conclude Spinelli – dovremo distogliere personale del cantiere comunale da altri impieghi per riparare i danni. Contemporaneamente cercheremo anche di risalire ai colpevoli coinvolgendo la polizia municipale, i volontari dell’Auser e i gestori del pub La Limonaia che si trova a poche decine metri da dove sono stati commessi gli atti vandalici”.

  • Fucecchio, inizia la raccolta firme per chiedere maggiore sicurezza allo Stato

    Da sabato 4 marzo i cittadini potranno recarsi in Comune per sottoscrivere la petizione promossa dal sindaco Alessio Spinelli

    FUCECCHIO, 2 MARZO 2017. Da sabato 4 marzo tutti i cittadini potranno sottoscrivere la petizione promossa dal sindaco Alessio Spinelli per chiedere agli organi dello Stato misure più efficaci per contrastare la criminalità che nel territorio di Fucecchio si è resa protagonista nell’ultimo periodo di una lunga serie di furti che hanno creato allarme e preoccupazione tra i cittadini. Nella richiesta, che verrà inviata agli organi preposti alla sicurezza pubblica come la Prefettura di Firenze, e alle più alte cariche della Stato, dal Presidente della Repubblica al Ministro degli Interni passando per il Presidente del Consiglio, si fa riferimento anche a quelle che sono le principali problematiche per quanto riguarda il controllo del territorio e a tutte quelle misure che l’amministrazione ha messo in campo ma che, da sole, non possono essere sufficienti a reprimere un fenomeno delinquenziale come quello dei furti.
    “Per lanciare questa petizione – spiega il sindaco Spinelli – sono ripartito dalla delibera n°51 del consiglio comunale del 29 settembre 2015 nella quale venne approvata all’unanimità una mozione sulla sicurezza. Questo documento, che chiedo a tutti di sottoscrivere, è politicamente trasversale perché sentirsi protetti fa piacere ed è un diritto di tutti. Tutti possono riconoscersi nelle richieste che vengono fatte e che mirano esclusivamente ad avere una maggiore protezione per i cittadini”. Da sabato prossimo, quindi, sarà possibile firmare il documento recandosi in Comune (all’URP - servizio accoglienza, nell’atrio del palazzo comunale) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, il martedì e giovedì anche dalle 15 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 12.
    Sarà inoltre possibile firmare anche nell’ufficio comunale distaccato della frazione di Querce il martedì dalle 10,30 alle 12,30.
    Per favorire un maggior numero possibile di adesioni, inoltre, il sindaco Spinelli sta cercando di coinvolgere associazioni e attività commerciali per fare in modo che i registri si possano trovare in vari punti del territorio. Il sindaco stesso, poi, nel corso dei prossimi giorni incontrerà i cittadini di Fucecchio e delle frazioni recandosi nei locali pubblici per invitare a sottoscrivere la petizione.

  • Cimiteri comunali, cambiano le modalità di gestione del servizio di illuminazione delle lampade votive

    Dal 4 marzo uno sportello utenza sarà aperto tutti i sabati dalle 9 alle 12
    Verrà realizzato un impianto fotovoltaico a servizio del cimitero del capoluogo e verranno sostituite tutte le lampadine ad incandescenza con nuove lampadine a led

    FUCECCHIO, 1° MARZO 2017. Dal 2017 sono cambiate le modalità di gestione del servizio di illuminazione delle lampade votive dei sette cimiteri comunali di Fucecchio (Fucecchio capoluogo, San Pierino, Ponte a Cappiano, Torre, Querce, Massarella e Galleno).
    L’amministrazione ha infatti approvato un nuovo progetto di gestione del servizio affidandolo per dieci anni, a seguito di procedura di gara di concessione aperta a tutte le ditte specializzate, alla ditta G. Paoli Elettroimpianti s.r.l. di Lucca.
    Oltre alla gestione degli impianti già attivi saranno realizzati una serie di interventi ed attività per rendere il servizio più efficiente e qualitativamente migliore, utilizzando e mettendo a disposizione nuove tecnologie impiantistiche e servizi amministrativi al servizio degli utenti, tra i quali:
    - l'apertura di uno sportello/recapito per l'utenza in Fucecchio
    - la realizzazione di un impianto fotovoltaico a servizio del cimitero del capoluogo
    - la sostituzione delle lampadine ad incandescenza attive con lampadine a tecnologia LED Nuovo sportello utenza
    Per semplificare le richieste di allacciamento, di stipula del contratto e di tutte le eventuali successive variazioni, è stato infatti istituito uno SPORTELLO UTENZA dedicato attivo presso il Comune di Fucecchio – Servizio URP-Accoglienza aperto ogni sabato dalle ore 9 alle 12 a partire dal 4 marzo.
    Lo sportello resterà aperto anche ogni martedì del mese previsto per il pagamento del canone di abbonamento (per il 2017 martedì 7, 14, 21 e 28 marzo dalle ore 15 alle 18), il martedì dell’ultima settimana di ottobre e della prima di novembre, sempre dalle ore 15 alle 18.
    Presso lo sportello i cittadini, oltre a svolgere tutte le operazioni legate al servizio di illuminazione votiva, potranno richiedere informazioni, presentare segnalazioni e reclami, effettuare pagamenti a mezzo pos con carta bancomat/credito e/o contante, riconsegnare il contratto di servizio ricevuto per posta.
    Sono comunque a disposizione altre modalità di contatto.
    Per le richieste di operazioni legate del servizio:
    - sito internet www.paolielettroimpianti.it, compilando on-line la richiesta;
    - posta elettronica info@paolielettroimpianti.it
    - fax n. 0583/316810 Per le richieste di informazioni, segnalazioni e reclami:
    - numero verde 800980521 (tutti i giorni lavorativi ore 9.00/12.30 – 15.00/18.00).
    Per il pagamento delle tariffe:
    - servizio di Poste Italiane o banco posta on-line;
    - bonifico bancario utilizzando codice IBAN riportato sul bollettino;
    - servizio CBILL utilizzando la home-banking, sportello bancomat “intelligenti” o presso gli sportelli degli istituti di credito/banche;
    - servizio circuito BANCA ITB a disposizione in numerosissime tabaccherie;
    - addebito diretto SEPA previa autorizzazione da parte dell’utente compilando l’apposito modulo

  • Solidarietà per Norcia, tutto esaurito ieri sera al Teatro Pacini di Fucecchio

    Grande successo dell’iniziativa organizzata dagli Amici del Poggio e dalla Pro Loco

    FUCECCHIO, 3 MARZO 2017. Quando si tratta di solidarietà Fucecchio si dimostra come sempre assoluta protagonista: la dimostrazione di ciò si è avuta nuovamente ieri sera al Teatro Pacini, quando l’associazione Amici del Poggio, con la collaborazione della Pro Loco e il patrocinio del Comune di Fucecchio, hanno messo in scena la commedia brillante “Pensione ‘o Marechiaro” per raccogliere fondi da destinare alla cittadina di Norcia, gravemente colpita dai recenti eventi sismici.
    I biglietti per assistere allo spettacolo sono andati esauriti in pochi giorni, difatti ieri sera il teatro era completamente esaurito a dimostrazione che Fucecchio è ancora una realtà molto solidale e propositiva. La vicinanza con Norcia andrà oltre ai 1500 euro raccolti, infatti le iniziative di sostegno la cittadina umbra proseguiranno grazie ai contatti allacciati da alcuni fucecchiesi facenti parte dell’associazione Amici del Poggio.
    Durante la serata è stato particolarmente significativo il collegamento con il sindaco di Norcia Nicola Alemanno che si è intrattenuto per un lungo saluto e per ringraziare tutti i fucecchiesi per il loro gesto di solidarietà. Anche il Comune di Fucecchio ha contribuito alla serata, concedendo gratuitamente il teatro Pacini agli organizzatori e mettendoli in contatto l’amministrazione nursina. Sul palco sono intervenuti il sindaco Alessio Spinelli e l’assessore alla cultura Daniele Cei.
    “E’ un’immagine veramente molto bella – ha detto il sindaco – quella che Fucecchio dà di se stessa con questa iniziativa. Siamo molto attivi ed abbiamo un approccio molto positivo ad ogni vicenda: anche stavolta ci distinguiamo nel sostenere le persone e le città colpite dal terremoto con una bello spettacolo che ha riempito il Teatro Pacini”.

  • Barbara Cupiti confermata alla guida del Comitato Gemellaggio Fucecchio-Nogent sur Oise

    Rinnovate le altre cariche: la vicepresidente sarà Danielle Latapie, in consiglio entrano anche Francesco Dei e Carla Gagna

    FUCECCHIO, 3 MARZO 2017. Barbara Cupiti è stata confermata alla presidenza del Comitato Gemellaggio Fucecchio-Nogent Sur Oise. A tre anni esatti dalla nascita del comitato, sono state rinnovate le cariche con l’elezione di un nuovo vicepresidente, Danielle Latapie, e di due nuovi consiglieri Francesco Dei (presidente della Pro Loco di Fucecchio) e Carla Gagna. L’altro posto nel consiglio è poi riservato al sindaco Alessio Spinelli che ha delegato l’assessore alla cooperazione internazionale Antonella Gorgerino. Si tratta di persone già attive nella promozione delle iniziative che il comitato ha portato avanti dal 2014 ad oggi.
    Il consiglio intanto sta già lavorando ad altri eventi da condividere con il comune francese che si trova pochi chilometri a nord di Parigi, nella regione della Piccardia. Il 14 luglio, in occasione della festa nazionale francese, un gruppo di artisti fucecchiesi (Laura Leonardi, Enzo Marconcini, Maria Grazia Morini, Paolo Matteoni, Claudio Occhipinti), autori della mostra “Linguaggi/Langages”, presentata lo scorso dicembre, esporrà nella cittadina francese. Altre occasione di incontro sono poi allo studio, in ambiti come lo sport, la musica e il turismo, e vedranno il coinvolgimento delle scuole e delle attività commerciali di Fucecchio.
    A maggio, inoltre, si ripeterà la tradizionale visita dei cittadini di Nogent che saranno a Fucecchio per assistere al Palio delle Contrade, come avviene oramai da alcuni anni.
    Ricordiamo che chiunque può aderire al comitato Fucecchio-Nogent e partecipare alle iniziative e alle opportunità che nascono attraverso gli scambi culturali e di altra natura. Per maggiori informazioni consultare le pagine www.comune.fucecchio.fi.it/site/gemellaggi.asp e www.facebook.com/groups/gemellaggio.fucecchionogent

  • Fucecchio crocevia dello sviluppo turistico della Via Francigena

    Il sindaco: “Il nostro comune sarà uno dei quattro enti capofila insieme a Siena, Lucca e Pontremoli”

    FUCECCHIO, 4 MARZO 2017. Si prospetta un ruolo strategico e fondamentale per Fucecchio nel futuro sviluppo turistico della Via Francigena in Toscana.
    Al convegno regionale sull’antico cammino che dalla Francia conduceva a Roma, in programma ieri e oggi a San Miniato, è intervenuto anche il sindaco Alessio Spinelli, chiamato sul palco al pari dei rappresentanti delle altre tre città indicate come comuni capofila – Pontremoli, Lucca e Siena (Massa presiederà la conferenza dei sindaci) - per la futura suddivisione in quattro aree della via Francigena in Toscana. Una riorganizzazione che si pone l’obiettivo di promuovere in modo coordinato ed in forma unitaria la Via Francigena come “Prodotto turistico omogeneo” e di garantire la percorribilità dell'itinerario secondo gli standard essenziali definiti dalla Regione stessa ed adottati dalla Associazione Europea delle Vie Francigene, quale organismo rèseau porteur del Consiglio d'Europa. Fucecchio avrà così un ruolo di primo piano andando a formare insieme a tre comuni della Provincia di Pisa (Castelfranco di Sotto, San Miniato e Santa Croce sull’Arno) e a tre comuni della Città Metropolitana di Firenze (Castelfiorentino, Gambassi Terme e Montaione) l’aggregazione centro-sud.
    “A Fucecchio – commenta il sindaco Alessio Spinelli – è stato riconosciuto un ruolo centrale che lo pone, nello sviluppo della Via Francigena, sullo stesso piano di realtà importanti, due delle quali capoluoghi di provincia come Siena e Lucca. Questo conferma, inoltre, il ruolo di Fucecchio come comune cerniera, anche da un punto di vista turistico, tra l’area del valdarno inferiore e quello dell’empolese valdelsa. Andremo a riappropiarci di quel ruolo strategico che in passato avevamo proprio grazie agli antichi cammini dei pellegrini che qui si incontravano, la Via Francigena e la Via Romea Nonantolana, attraversando l’Arno sull’unico ponte presente tra Firenze e Pisa nel X secolo”. “Per noi – sottolinea l’assessore alla cultura e al turismo Daniele Cei – è la conferma che gli sforzi mossi in questi ultimi anni nella direzione della promozione del territorio iniziano a dare i frutti sperati. L’itinerario culturale della Via Francigena rappresenta, nelle intenzioni della Regione Toscana, un ulteriore veicolo di valorizzazione e promozione dei nostri territori e uno strumento di attrazione turistica di notevole importanza. L’assessore regionale Stefano Ciuoffo, durante il convegno, ha speso importanti parole di elogio nei nostri confronti. Parole che rappresentano una gratificazione ma anche un onere che vogliamo assolvere nel miglior modo possibile”.

  • Commemorazione con gli studenti per ricordare gli operai della Saffa di Fucecchio deportati nel 1944

    Mercoledì 8 marzo alle 11,30 in Via Dante di fronte alla lapide

    FUCECCHIO, 6 MARZO 2016. Mercoledì 8 marzo alle ore 11,30 l’amministrazione comunale di Fucecchio ricorderà con una commemorazione gli 8 operai della Saffa (la ex fabbrica di fiammiferi attiva a Fucecchio fino alla fine degli anni ‘70) che l’8 marzo 1944 furono deportati nei campi di concentramento di Mauthausen ed Ebensee per aver manifestato contro il regime fascista. Altre 3 persone residenti a Fucecchio, nelle stesse circostanze, furono deportate e non fecero più ritorno a casa. Alla cerimonia, durante la quale verrà deposta una corona di alloro ai piedi della targa che ricorda i nomi dei deportati in Via Dante, sono state invitate le associazioni del territorio e una rappresentanza degli studenti fucecchiesi.
    “Ritengo che quando vi siano queste ricorrenze – ha spiegato il sindaco Alessio Spinelli – sia necessaria la presenza dei giovani. Per questo motivo, ogni qual volta se ne presenta l’occasione, invitiamo una rappresentanza delle nostre scuole. E’ fondamentale tramandare la conoscenza di quei fatti, atrocità che avvennero anche tra le nostre case, alle giovani generazioni perché la memoria del nostro passato può aiutarci a comprendere meglio il presente”.

  • A Fucecchio il prossimo sarà già un “Weekend di Primavera”

    Sabato 11 e domenica 12 marzo nelle vie del centro mercatini, street food e giochi per bambini

    FUCECCHIO, 6 MARZO 2017. A Fucecchio è già tempo di….primavera. Sabato 11 e domenica 12 marzo, grazie alla volonta del Centro Commerciale Naturale “Città di Fucecchio”, Piazza Montanelli e le vie del centro si animeranno con “Weeekend di Primavera”, una serie di iniziative commerciali e di altro tipo che vanno dai mercatini allo street food fino ai giochi per bambini.
    Sabato i banchi dei fiori coloreranno la piazza facendo da cornice al mercatino del modernariato e dell’artigianato, ai banchi dello street food, alle giostra e ai giochi per bambini. A tutto questo domenica 12 si aggiungerà anche un mercatino delle arti e dell’ingegno.
    Due giorni di festa che accompagneranno l’apertura dei negozi del centro facendo vivere l’atmosfera della primavera ai fucecchiesi e a tutti coloro che sceglieranno il centro della città di Montanelli per trascorrere qualche ora all’insegna dello shopping, alla ricerca di oggetti curiosi o semplicemente per degustare qualche prelibatezza del cibo di strada.

  • “Parole di Donna”, in occasione della Giornata Internazionale della Donna

    Sabato 11 marzo spettacoli teatrali, letture, proiezioni, percorsi guidati e attività ludiche per bambini

    FUCECCHIO, 7 MARZO 2017. “Parole di Donna” è il titolo dell’evento promosso dall’assessorato alle pari opportunità e dalle commissione elette e nominate del Comune di Fucecchio, in collaborazione con il Comitato Marea.
    Sabato 11 marzo dalle ore 16, in vari locali del Complesso Corsini, si svolgeranno, col contributo di numerose associazioni, eventi molto coinvolgenti a partire dallo spettacolo teatrale “Parole di Donna”, che dà il titolo a tutta l’iniziativa, per giungere a vari momenti in cui storie, immagini e parole racconteranno il ruolo della donna attraverso il tempo.

  • Studenti e associazioni alla commemorazione per ricordare gli operai della Saffa e gli altri deportati fucecchiesi dell’8 marzo 1944

    Il sindaco Alessio Spinelli ha ricordato i tragici fatti di fronte ad una platea di giovani

    FUCECCHIO, 8 MARZO 2017. I ragazzi delle classi 3a A e 3a G della scuola media Montanelli Petrarca e i rappresentanti delle associazioni del territorio (Anmil, Anpi, Associazione Nazionale Carabinieri, Auser, Pubblica Assistenza, SPI-CGIL) sono intervenuti questa mattina alla commemorazione dedicata agli 8 operai della Saffa (la ex fabbrica di fiammiferi attiva a Fucecchio fino alla fine degli anni ‘70) e agli altri deportati che l’8 marzo 1944 furono catturati e trasferiti nei campi di concentramento di Mauthausen ed Ebensee per aver manifestato contro il regime fascista. Deportati che ogni anno vengono ricordati dall’amministrazione comunale di fronte alla lapide posta in via Dante dove aveva sede la fabbrica nella quale lavoravano.
    Il sindaco Spinelli, nel richiamare alla memoria il sacrificio di quelle persone che videro la propria vita annullata solo per aver chiesto la tutela di alcuni diritti contro l’oppressione del regime, ha messo in evidenza, soprattutto rivolgendosi agli studenti, come ancora oggi sia necessaria tenere alta la guardia contro tutte le forme di oppressione e soprattutto contro quelle forme di sopraffazione che pervadono la società. “Dovete rifiutare – ha detto rivolgendosi ai ragazzi – ogni forma di discriminazione e di prevaricazione attraverso la violenza. La storia, in questo senso, può insegnarci molto anche nell’affrontare fenomeni come il bullismo che apparentemente sono distanti dai fatti che ricordiamo oggi ma che hanno lo stesso comune denominatore: quello della violenza”.

  • Tutte le insegnanti delle scuole materne e le educatrici dei nidi coinvolte in un grande progetto formativo voluto dall’amministrazione comunale

    L’Assessore Donnini: “A Fucecchio tutte le maestre sono protagoniste attive della propria formazione, in un continuo scambio di ruoli”

    Il tema della continuità tra i servizi prescolari, da zero a sei anni, è di stringente attualità, anche per effetto dei recenti decreti attuativi della legge 107/15- la Buona Scuola - del gennaio 2017.
    Il Comune di Fucecchio ha destinato molta attenzione al tema della continuità verticale e alla scambio comunicativo e curricolare tra i nidi e la scuola dell’infanzia. Le iniziative sono state molte, dal far condividere esperienze di gioco e laboratoriali ai bambini, alla partecipazione comune e diffusa a iniziative del comune con le famiglie. Recentemente, in piena continuità con il lavoro svolto fin qui dalle istituzioni comunali e scolastiche, il progetto pedagogico comunale ha evidenziato nuovamente la centralità dell’argomento e la “costruzione” di un Sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita fino a 6 anni , per garantire – citiamo la nuova normativa del gennaio 2017 - “ai bambini e alle bambine pari opportunità di educazione, istruzione, cura, relazione e gioco, superando disuguaglianze e barriere territoriali, economiche, etniche e culturali”.
    Ma sicuramente l’iniziativa più rilevante per la nostra comunità e pedagogicamente più importante è la formazione che si sta realizzando dal mese di gennaio e che, per la prima volta nel nostro territorio, coinvolge tutte le insegnanti di ogni scuola materna di Fucecchio, e ogni educatrice dei nidi del sistema pubblico e privato. Un aggiornamento, teorico e pratico, che avrà una grande e fruttuosa ricaduta nella qualità dei servizi del nostro territorio.
    Una formazione comunale, voluta e promossa dall’assessore alla politiche educative e vicesindaco Emma Donnini, condivisa dalle dirigenti Maria Elena Colombai, del Circolo Didattico di Fucecchio, e Tommaso Bertelli, dell’Istituto Comprensivo “Montanelli Petrarca”, che per la prima volta sta coinvolgendo in maniera attiva, molto sentita e partecipata, tutte le maestre in un percorso di aggiornamento auto-riflessivo sul tema della continuità e del curricolo “I servizi all’infanzia tra curricolo e continuità. Osservare e documentare in una prospettiva comunicativa”. “Il corso - spiega l’assessore Donnini - è tenuto dalla coordinatrice pedagogica comunale Roberta Baldini ma, visto il taglio operativo e di incontro, un percorso di riflessione condivisa, si può dire che tutte le maestre sono protagoniste attive della propria formazione, in un continuo scambio di ruoli. E’ un momento formativo tanto sentito, necessario e partecipato che la chiusura del corso, prevista in questo mese, verrà posticipata di due mesi, su richiesta delle stesse insegnanti che vogliono continuare il confronto e la riflessione su tutti i più importanti temi educativi della continuità. Non solo. Abbiamo detto di un’immediata e positiva ricaduta nella qualità dei servizi; l’obiettivo del corso è infatti sottoscrivere Un manifesto della qualità dei servizi 0-6 anni e una carta etica della continuità che tenga presente e assieme i diritti dei bambini, delle famiglie, i doveri degli operatori in un concetto nuovo, culturale e valoriale del fare educazione”.
    Questo progetto si realizza già in buone pratiche che valorizzano la partecipazione delle famiglie e l’esperienza di lettura ; ogni anno viene scelta una storia comune e il libro, costruito dalle famiglie e dai bambini, diventa l’oggetto transizionale da portare a settembre alla materna, che dedicherà appunto alla lettura l’accoglienza. Quest’anno il tema proposto ai bambini è quello dell’amicizia e dell’accettazione delle differenze nell’altro, tema del libro “Io mi mangio la luna” di Grejniec Michael. Ma certamente - in tutto questo progetto di qualità - va sottolineata l’importanza determinante della Commissione Continuità Comunale, un gruppo di lavoro e d’incontro stabile, coordinato dalla coordinatrice comunale e partecipato da quattordici insegnanti dei servizi educativi e scolastici, che già da un anno si ritrova periodicamente e che ha dato vita allo Spazio comunale di documentazione educativa, presso la Biblioteca Comunale. Uno spazio dove raccogliere progetti e documentazioni dei servizi per costruire appunto una memoria cittadina sull’educazione in continuità e la cultura dell’infanzia e dei suoi servizi. Il prossimo appuntamento è previsto per giovedì 16 marzo, dalle 17 alle 19, nei locali della scuola secondaria di primo grado Montanelli.

  • Palio di Fucecchio: due importanti appuntamenti a Pisa per la promozione dell’evento

    FUCECCHIO, 9 MARZO 2017. Domenica 12 marzo una rappresentativa di circa 70 figuranti, musici e sbandieratori del Palio di Fucecchio porteranno l’atmosfera e i colori del corteo storico all'ippodromo di San Rossore, in occasione delle gare ippiche HP Premio F. Regoli - Trofeo Goffs UK e Premio Galileo Galilei.
    I costumi, le bandiere e i tamburini faranno da contorno ad un importante pomeriggio ippico sfilando nel parterre dell'ippodromo e rimanendo con gli appassionati di cavalli anche durante le corse.
    “L’ippodromo di San Rossore – commenta Daniele Cei, assessore al palio del Comune di Fucecchio – ogni domenica ospita oltre mille appassionati di corse e di cavalli. Per il Palio di Fucecchio è un’occasione per farsi conoscere e per invitare tutti gli appassionati alla nostra manifestazione che si terrà il prossimo 21 maggio. Credo molto nella valorizzazione del palio anche al di fuori dei nostri confini e ho visto nelle corse di San Rossore un palcoscenico ideale per mostrare il fascino della nostra sfilata storica”.
    Quella di San Rossore non sarà l’unica sfilata nel mese di marzo dei figuranti del palio. Sabato 25 marzo, infatti, una seconda “uscita” promozionale verrà effettuata in occasione delle celebrazioni del Capodanno Pisano. La corse che si svolgono domenica prossima a San Rossore saranno visibili in diretta anche su UnireSat, canale 220 di Sky.

  • “Professionisti delle vacanze”, incontro informativo sulle professioni del settore turistico

    Proseguono gli incontri dell’Informagiovani rivolti agli studenti e a tutti coloro che sono in cerca di occupazione volti alla promozione e alla conoscenza delle figure professionali

    FUCECCHIO, 10 MARZO 2017. L'Informagiovani e Servizio Territoriale per l'lmpiego del Comune di Fucecchio continua, dopo il successo di “Professioni al Centro”, con gli incontri rivolti a studenti ma anche a disoccupati e a tutti coloro che sono in cerca di prima occupazione volti alla promozione e alla conoscenza delle figure professionali.
    Con la prossima iniziativa lo sguardo si concentrerà sui “Professionisti delle vacanze”, questo il titolo della giornata di orientamento organizzata dall'Informagiovani di Fucecchio il prossimo 14 marzo alle ore 15,30 per presentare ai giovani le nuove opportunità lavorative del settore.
    Un’occasione unica per orientarsi nel mondo del turismo, tanto affascinante quanto complesso, e costruire il proprio futuro. L’azienda fucecchiese Prometeo Animazione e Spettacolo, forte dell’esperienza maturata in tanti anni di attività, metterà le proprie competenze e la propria esperienza in campo turistico a disposizione dei partecipanti, fornendo loro tutte le informazioni necessarie per compiere una scelta lavorativa coerente con le proprie inclinazioni.
    Il turismo rappresenta, infatti, un settore ricco di opportunità professionali ma estremamente macchinoso in cui spesso non è facile districarsi tra le molteplici figure professionali: per aiutare i giovani ad orientarsi nel corso dell’incontro saranno illustrate le principali professioni turistiche, le relative attività e i possibili sbocchi occupazionali in vista di una eventuale propria candidatura per la prossima stagione estiva.
    Per informazioni: Centro InformaGiovani & Servizi per l'Impiego, Piazza La Vergine 21 Fucecchio, tel. e fax 0571 23331.

  • “Con le donne”, guida ai servizi e agli sportelli informativi

    FUCECCHIO, 10 MARZO 2017. In occasione della Giornata Internazionale della Donna, l’assessore alle pari opportunità Antonella Gorgerino e la presidente della Commissione Elette e Nominate del Comune di Fucecchio Sabrina Mazzei, in collaborazione con l’Urp, hanno provveduto ad aggiornare e ristampare la guida “Con le donne”, un opuscolo informativo sui servizi e sui principali sportelli e centri aiuto che offrono sostegno, ascolto e consulenza alle donne. All’interno si possono inoltre trovare i riferimenti normativi sulla maternità, sulla parità uomo-donna, sull’imprenditoria femminile e contro la violenza.
    “Riteniamo che questo opuscolo – dicono Gorgerino e Mazzei - possa essere uno strumento molto utile. Faremo in modo di diffonderlo a quante più donne possibile per far sì che, in caso di necessità, possano avere tutti i riferimenti e gli indirizzi utili ai quali rivolgersi”. Ricordiamo che il Comune di Fucecchio in occasione della Giornata Internazionale della Donna, ha organizzato, attraverso l’assessorato alle pari opportunità e alla commissione elette e nominate, una serie di iniziative che si svolgeranno domani, sabato 11 marzo, al parco Corsini.

  • L’Infiorata di Fucecchio protagonista a Malta

    Una delegazione ha realizzato un quadro di infiorata all’interno della cittadella di Victoria

    FUCECCHIO, 11 MARZO 2017. Il Comune di Fucecchio, membro dell’Associazione Città dell'Infiorata, è stato invitato dalla Commissione Internazionale di Arte Effimera ad un evento nella città di Victoria, capoluogo dell’isola di Gozo (Malta) dal 9 al 12 Marzo intitolato "Una meraviglia del mondo".
    Visto il rilievo internazionale dell’avvenimento il sindaco Alessio Spinelli ha ritenuto opportuno che partecipasse una piccola delegazione del Gruppo dell'Infiorata della Pro Loco di Fucecchio che, insieme agli amici infioratori del Comune di Gerano, ha realizzato un quadro di infiorata. Nel corso della manifestazione, un centinaio di infioratori – oltre alla delegazione fucecchiese, erano presenti altri gruppi italiani, spagnoli, messicani, belgi e maltesi - hanno realizzato all'interno della cittadella di Victoria (patrimonio Unesco) diverse opere di arte effimera. Il presidente della Pro Loco Francesco Dei, dichiarandosi soddisfatto per l’iniziativa in terra maltese, ricorda che l'Infiorata a Fucecchio si svolgerà il 18 giugno e il tema sarà “Da un piccolo seme può crescere un albero dal tronco possente”, una frase di Eschilo per sottolineare l'importanza sempre crescente dell'associazionismo: per l’occasione, essendo il trentennale, la manifestazione sarà presieduta dal Vescovo di San Miniato, S.E. Rev.ma Mons. Andrea Migliavacca.
    “Essendo aumentato il numero dei partecipanti alle uscite del gruppo di infioratori di Fucecchio – sottolinea Dei - la Pro Loco Fucecchio è alla ricerca di uno sponsor per realizzare altre tute”.

  • “Operazione boschi puliti”, il Comune di Fucecchio promuoverà eventi con cittadini e associazioni di Galleno per contrastare il degrado

    Il sindaco Spinelli: “Un gruppo di residenti è già al lavoro, estenderemo l’impegno anche ad altri cittadini e ci occuperemo di far smaltire i rifiuti: è un modo per prevenire e combattere ulteriormente le attività illecite in quella frazione”

    FUCECCHIO, 14 MARZO 2017. Un nuovo modo per fare prevenzione, per combattere il degrado e, di conseguenza, anche tutte le attività illecite che nel degrado proliferano. E’ quello che alcuni residenti di Galleno stanno già mettendo in atto pulendo periodicamente i boschi della zona, molti dei quali di proprietà di privati, per evitare che si diffondano ulteriori attività illecite portando altro degrado. Il Comune di Fucecchio intende sostenere l’azione di questi cittadini, facendosi promotore e coordinatore di iniziative specifiche che possano coinvolgere anche le associazioni del territorio.
    “Quello che abbiamo in mente – spiega il sindaco Alessio Spinelli – è di creare una serie di eventi ispirati all’iniziativa “Puliamo il Mondo”. Una sorta di “Puliamo i boschi” che coinvolga cittadini e associazioni e li porti più volte in primavera a combattere il degrado causato dalla presenza, in quei luoghi, di soggetti dediti ad attività illecite. Stare tutti insieme nei nostri boschi per renderli più puliti e più belli sarà un modo per fare prevenzione sul territorio contro i fenomeni criminosi. E’ un’altra delle azioni che l’amministrazione comunale intende mettere in campo, condividendola con il Comune di Castelfranco di Sotto, nell’ambito delle misure di contrasto alla criminalità. D’altronde io non ho la possibilità di militarizzare il nostro territorio: posso però cercare di far sì che la gente si riappropri di questi luoghi. A questo fine sono già in contatto con associazioni venatorie, sportive e di cavalieri, che vogliono collaborare. Raccoglieremo i rifiuti abbandonati e li convoglieremo in alcuni punti di raccolta. Per lo smaltimento sono già d’accordo con Publiambiente, che provvederà poi a rimuovere tutto quanto. Credo che la presenza di cittadini sul territorio per iniziative di questo tipo sia un modo proficuo per stare insieme e non lasciar spazio ad altri soggetti, certamente molto meno graditi”.
    La volontà di realizzare queste iniziative era già emersa durante gli incontri che il sindaco Spinelli aveva avuto con i cittadini e con Gabriele Toti, sindaco di Castelfranco di Sotto, l’altro comune che condivide con Fucecchio il territorio di Galleno.

  • “Professionisti dell'informatica”, conoscere la figura dell'app developer

    Proseguono all’InformaGiovani di Fucecchio gli incontri volti alla conoscenza delle nuove figure professionali e dedicati a coloro che sono in cerca di prima occupazione

    FUCECCHIO, 15 MARZO 2017. L’Informagiovani e Servizio Territoriale per l'lmpiego del Comune di Fucecchio continua, dopo il successo di “Professionisti delle Vacanze”, con gli incontri rivolti a studenti, disoccupati e a tutti coloro che sono in cerca di prima occupazione volti alla promozione e alla conoscenza delle nuove figure professionali. L'iniziativa che si terrà all'Informagiovani di Fucecchio (Piazza La Vergine) il prossimo 21 marzo alle ore 15,30 è stata pensata come focus sulla figura dell' app developer. Andrea Ceccherini di AeffeGroup parlerà di una delle figure professionali emergenti quella degli sviluppatori di app, o come preferiscono definirsi, all’inglese, app developer.
    Le App sono programmi informatici scaricabili su cellulari di nuova generazione e tablet per aggiungere nuove funzionalità: sarà l'occasione per confrontarsi sul tipo di formazione che deve avere un'app developer, partendo dal fatto che i professionisti del settore devono avere competenze tecniche ma anche di comunicazione, e in certi casi anche umanistiche. Alla base di tutto però deve esserci la passione e l’attitudine a lavorare coniugando comunicazione e tecnologia. Sarà un appuntamento curioso e stimolante sia per indirizzare la propria futura formazione post diploma per tutti gli studenti che per indirizzare gli sforzi di tutti coloro che sono inoccupati o in cerca di prima occupazione.
    Il calendario degli incontri proseguirà poi giovedì 30 marzo alle 16,30 con le Professioni del benessere grazie alla partecipazione della Scuola Italiana di Naturopatia Classica di San Miniato e ancora martedì 4 aprile con un incontro con le Professioni del Turismo.
    Per informazioni: Centro InformaGiovani & Servizi per l'Impiego, Piazza La Vergine 21 Fucecchio, tel. e fax 0571 23331.

  • Grande partecipazione all’iniziativa “Parole di Donna”

    Centinaia di persone al Complesso Corsini per la Giornata Internazionale della Donna promossa dal Comune di Fucecchio

    FUCECCHIO, 15 MARZO 2017. Grande affluenza di pubblico lo scorso weekend all’evento promosso dall’assessorato alle pari opportunità e dalla commissione elette e nominate del Comune di Fucecchio, in occasione della Giornata Internazionale della Donna.
    Centinaia di persone hanno preso parte agli incontri e agli spettacoli organizzati dalle numerose associazioni coinvolte. Associazioni di varia estrazione che, attraverso storie, immagini e parole, hanno raccontato il ruolo della donna nel tempo. Particolarmente suggestivo lo spettacolo degli studenti dell’istituto Superiore “Checchi” e la proiezione di quelli della Scuola Media “Montanelli Petrarca” che hanno confermato il ruolo di primo piano dei ragazzi nella promozione delle pari opportunità. “L’iniziativa – commenta la presidente della commissione elette e nominate Sabrina Mazzei – si è rivelata un grandissimo successo. Questo dimostra che la strada intrapresa è quella giusta e che la rete creata tre anni fa tra istituzioni, associazioni e centri antiviolenza, anche col coinvolgimento delle scuole, sta divenendo una realtà consolidata. Siamo molto soddisfatti della partecipazione che c’è stata. In tema di pari opportunità, noi, oggi, abbiamo il dovere di raccontare anche il passato per dare ai giovani gli strumenti per crearsi un futuro”.
    “Sono soddisfatta del successo ottenuto da questa iniziativa – aggiunge l’assessore alle pari opportunità Antonella Gorgerino – che si è svolta grazie al fondamentale contributo delle associazioni partecipanti. Un ringraziamento particolare – conclude – all’avvocato Lorenzo Calucci per aver partecipato in prima linea a questo evento”.

  • Gianluca Sgherri L’immagine della pittura a cura di Ilaria Mariotti

    Museo di Fucecchio - Palazzo delle Arti
    Piazza Vittorio Veneto 26/a, Fucecchio Inaugurazione sabato 18 marzo 2017 ore 17.30
    18 marzo - 9 aprile
    dal martedì al venerdì 10 – 13
    sabato e domenica 16 - 19

    Sabato 18 marzo alle ore 17,30 al Museo di Fucecchio - Palazzo delle Arti - si inaugura la mostra di Gianluca Sgherri L’immagine della pittura, a cura di Ilaria Mariotti e promossa dal Comune di Fucecchio.
    Su due piani del Museo Sgherri organizza un percorso che coinvolge opere prodotte dalla fine degli anni Ottanta alla sua produzione recente: dipinti, sculture e installazioni. La mostra prende il titolo da un’opera composta da teli stampati con alcuni soggetti dei dipinti dei primi anni del Duemila. Nel dialogo tra opere la pittura manifesta la tensione dell’oggetto dipinto, la sua relazione con la realtà, la possibilità di partire dal dato reale per trasfigurarlo e donare al quotidiano una dimensione metafisica che ha sempre a che fare, per Sgherri, con la sospensione del giudizio, con l’ambiguità dell’immagine, con lo spaesamento che nasce dal riconoscere alle cose una dimensione familiare per proiettare su un orizzonte poco domestico.
    I soggetti della pittura creano ora situazioni immersive, ambienti della pittura, ora si stampano su carte che avvolgono pacchi regalo diventando oggetto che reca oggetti rappresentati, ora riacquistano il loro posto sulla parete.
    La seconda opera cardine del percorso, esposta al secondo piano del Museo, è costituita da Quadro, una parete di dipinti realizzati tra il 2013 e il 2017 montati su griglie da cantiere, che si dispongono sbieche rispetto alla superficie del muro, ingombrano lo spazio, aggettano verso chi guarda.
    Immagini ribaltate, dipinti che assemblano piani diversi in merito allo svolgimento della narrazione, creature bizzarre, tazzine decorate scagliate nello spazio e che incontrano lettere di un rutilante e insensato alfabeto, personaggi che scavano in paesaggi glaciali: tutto questo chiede a chi guarda di sbarazzarsi delle logiche dell’ordinario.
    Info: Museo civico di Fucecchio tel. 0571 268262 - 268229 L’assessore alla cultura Daniele Cei ha dichiarato:
    “Ho avuto modo di conoscere le opere di Sgherri molti anni fa, durante una personale che fu allestita a Roma nel 1998 presso l’associazione culturale “L'attico” di Fabio Sargentini. Sono sempre rimasto colpito dall’estetica di questo artista nato a Fucecchio e vissuto a lungo in terra toscana, che riprendeva oggetti della quotidianità e per astrarli dal contesto e posizionarli all’interno di quadri dipinti minuziosamente, senza cornice, senza titolo, senza appigli. Una realtà trasfigurata che lascia all’interlocutore la possibilità di interpretare a sua volta, raccogliendo gli stimoli di una creatività mai scontata. Dopo aver vissuto a lungo a Milano, Sgherri è rientrato in Toscana e ha recuperato certi linguaggi e certi segni carichi di significati dal respiro contemporaneo.
    L’ala del Museo Civico di Fucecchio, nella rinnovata vocazione di vero e proprio “Palazzo delle Arti”, si è mostrata luogo ideale per ospitare l’opera di Sgherri. Sviluppandosi su più stanze e livelli, il palazzo ha offerto all’artista spunti, spazi e condizioni per diventare, esso stesso, veicolo per trasmettere messaggi e amplificarne la forza.
    Ecco che i quadri si sono trasformati in installazioni, hanno acquisito tridimensionalità, sono usciti dalla tela per diventare altro e cogliere un obiettivo dell’artista: lasciare aperti i confini dell’arte, creare vuoti per farli riempire da uno sguardo altro, evocare, suggerire, sussurrare”.
    Gianluca Sgherri
    Nato a Fucecchio (FI) nel 1962, si è diplomato in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Ha iniziato ad esporre presso la Galleria Margiacchi di Arezzo nel 1990. Trasferitosi a Milano nel ’95 ha collaborato con lo Studio d’Arte Cannaviello presentando le mostre personali nel ’94, ’96, 2000, 2002 e 2012. Negli stessi anni espone anche presso Galleria L’attico di Roma, In Arco a Torino e nel 2009 alla Galleria Arte 92 di Milano. Ha partecipato a importanti mostre collettive in Italia e all’estero tra cui: Ultime Generazioni, XII Quadriennale d’Arte di Roma; Prima linea, Trevi Flash Art Museum; Immagini Italiane, Medienmeile am Hafen, Dusseldorf; Ultimi quarant’anni: Pittura Iconica, Galleria d’Arte Moderna di Bologna; Arte Italiana 1968-2007. Pittura, Palazzo Reale, Milano. Attualmente vive e lavora a Santa Croce sull’Arno.

  • Piano del Traffico, lavori al via

    FUCECCHIO, 16 MARZO 2017. Nella prima decade di aprile partiranno i lavori per l’attuazione del Piano del Traffico nel centro storico di Fucecchio. La ditta aggiudicatrice dell’appalto è ormai pronta per iniziare la posa in opera della cartellonistica, il disegno della nuova segnaletica orizzontale e l’istallazione dell’arredo urbano connesso al progetto approvato dalla giunta comunale. Così come pronta è la ditta che ha vinto al gara per l’installazione dei varchi elettronici, indispensabili per controllare gli accessi alla ZTL. “Siamo al rush finale – dichiara l’assessore alla polizia municipale e al traffico Alessio Sabatini – per centrare uno degli obiettivi strategici di questa consiliatura: riqualificare il centro storico riducendo l’afflusso di veicoli e valorizzando quegli scorci, come Piazza Vittorio Veneto, che lo rendono unico. Di pari importanza sono la messa in sicurezza dei pedoni (creando percorsi protetti e limitando la velocità dei veicoli a 30 km/h) e degli stessi residenti (creando le condizioni per il libero transito dei mezzi di soccorso). Verrà inoltre regolamentato anche l’accesso al Poggio Salamartano - altro punto di pregio del nostro Paese Alto - in modo da garantire l’attività connessa alle funzioni religiose e, allo stesso tempo, evitare l’afflusso incontrollato di veicoli che in passato si è più volte verificato. Infine, come misura volta a migliorare la qualità dell’aria, in tutto il centro storico verrà vietato l’accesso ai veicoli Euro 0 (ed Euro 1 e 2 diesel), salvo alcune eccezioni espressamente previste dalla delibera di giunta”.
    “Dopo la sistemazione di corso Matteotti e via Sauro – prosegue il sindaco Alessio Spinelli – avvieremo tutte le restanti fasi del progetto. Partendo da piazza Vittorio Veneto e proseguendo su tutte le altre vie del centro storico, a cui si andranno ad aggiungere le zone dei Seccatoi e delle Buche, oggetto di specifici interventi. Con una recente delibera di giunta, inoltre, facendo seguito ad osservazioni formulate in occasione di alcuni incontri pubblici, abbiamo apportato una modifica alla viabilità della ZTL su vicolo delle Carbonaie, Poggio Alberighi, via Soldaini e piazza Cavour. Rimarrà il senso di marcia attuale, quindi via delle Carbonaie costituirà un altro punto di accesso al centro storico”.
    La piccola rivoluzione, quindi, è alle porte.
    “Ci sarà modo –conclude il sindaco – di sperimentare e di far prendere confidenza con la nuova regolamentazione. Le disposizioni entreranno in vigore dopo che saranno ultimati i lavori della segnaletica, ma i varchi elettronici verranno accesi secondo le disposizioni del Ministero dei Trasporti, che ha disposto un periodo di prova”.

Segue >>


Comune di Fucecchio - Via Lamarmora, 34 - 50054 FUCECCHIO (FI) - P.IVA 01252100480 - Codici IBAN
Cod.Istat 048019 - Cod.Catasto D815 -

Tel. 0571 2681 - Fax 0571 268246 - Skype

PEC - Posta Elettronica Certificata

Redazione: URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico