Sito ufficiale del Comune di Fucecchio




martedì 10 dicembre 2019

Comunicati stampa febbraio 2017

  • “WhatsApp Fucecchio” marcia verso i mille iscritti

    Circa 100 nuovi utenti al mese per il servizio di messaggistica del Comune

    FUCECCHIO, 2 FEBBRAIO 2016. Nato lo scorso maggio, il servizio di messaggistica WhatsApp Fucecchio ha già raccolto circa 900 iscritti, con una media di circa 100 nuovi utenti al mese. Si tratta di nuovo canale di comunicazione gratuito che l’amministrazione comunale ha attivato per rendere più semplice, capillare e tempestiva l'informazione nei confronti del cittadino. I servizi comunali, tramite WhatsApp, diffondono informazioni di pubblica utilità, scadenze, modifiche alla viabilità, eventuali stati d’emergenza, iniziative ed eventi in programma sul territorio. In questi primi 9 mesi sono state 57 le informazioni inviate dal comune agli utenti.
    Per iscriversi a WhatsApp Fucecchio è necessario inserire tra i contatti, sulla rubrica dello smartphone, il numero 338.5368133 (ad esempio registrando il numero sotto la voce "Comune di Fucecchio") e inviare un messaggio attraverso WhatsApp con la parola ISCRIZIONE. Con l’invio del messaggio di iscrizione, l’utente, oltre a dichiarare di aver letto e accettato la policy, autorizza il Comune di Fucecchio a trasmettere al proprio numero di telefono messaggi, immagini e documenti. L’utente riceverà in seguito un messaggio di conferma dell’avvenuta iscrizione al servizio. Per rimuovere la propria iscrizione al servizio, sarà sufficiente inviare un messaggio con la parola CANCELLAZIONE. A tutela della privacy, i messaggi vengono inviati in modalità broadcast: nessun utente può cioè vedere gli altri contatti iscritti al servizio.
    Il numero di cellulare 338.5368133 è valido solo per il servizio descritto. Non può ricevere messaggi o telefonate.
    Per qualsiasi comunicazione del cittadino verso il Comune restano pertanto confermati i canali tradizionali. Per le segnalazioni, ad esempio, sono in vigore il numero dedicato 0571.268.268 e la mail segnalazioni@comune.fucecchio.fi.it.
    Le informazioni e la policy del servizio Whatsapp Fucecchio sono consultabili alla pagina www.comune.fucecchio.fi.it/site/whatsapp.asp.

  • Interruzione idrica e variazione temporanea della viabilità a Fucecchio

    Dal 6 febbraio a causa di un intervento alla rete idrico-fognaria del centro storico

    FUCECCHIO, 3 FEBBRAIO 2017. Da lunedì 6 febbraio fino a venerdì 10, per un intervento di manutenzione e miglioramento della rete idrica nel centro storico di Fucecchio, realizzato da Acque spa, sarà istituito il divieto di transito in via Mario Sbrilli dal lato di piazza Vittorio Veneto. Sarà inoltre possibile circolare in via Borgo Valori in doppio senso con diritto di precedenza ai veicoli provenienti da via La Marmora e piazza Niccolini. I veicoli provenienti da piazza Cavour e da piazza Niccolini potranno svoltare in direzione di via Donateschi.
    Fino alla fine dell’intervento vi sarà la sospensione della zona a traffico limitato in via Donateschi e in via Nelli. Tutti gli ulteriori dettagli e le eventuali modifiche sono disponibili sul sito www.comune.fucecchio.fi.it
    Acque spa informa che martedì 7 febbraio dalle ore 8,30 alle ore 17, a causa dell’intervento, sarà interrotta l’erogazione dell’acqua in un’ampia area del centro storico: corso Matteotti, via Porta Raimonda, piazza Amendola, piazza Montanelli, piazza Vittorio Veneto, via Checchi, vicolo del Carbonaie, via del Cassero, via della Greppa, via Donateschi, via San Giovanni, via La Marmora, via Manzoni, via Nelli, via Martini, via Soldaini, vicolo delle Scarelle, via Trieste, via Landini Marchiani (dal civico 1 al 41 e dal civico 2 al 36) e via Sbrilli (dal civico 2 al 26 e dal civico 1 al 43).
    Su richiesta del Comune di Fucecchio, Acque spa garantirà l’approvvigionamento idrico durante i lavori, grazie a due autocisterne posizionate in piazza Vittorio Veneto e piazza Montanelli.
    In caso di condizioni meteorologiche avverse l’intervento sarà rinviato al giorno successivo, ovvero a mercoledì 8 febbraio con le stesse modalità.
    Si informa che per ogni ulteriore chiarimento o aggiornamento è possibile contattare il numero verde di Acque Spa 800 983 389.

  • A Fucecchio il Campionato Regionale Indoor di tiro con l'arco

    Appuntamento al palazzetto dello sport sabato 11 e domenica 12 febbraio per eleggere i campioni toscani 2017

    Nei giorni di sabato 11 e domenica 12 febbraio presso il Palazzetto dello Sport di Fucecchio, in Piazza Pertini, si svolgerà il Campionato Regionale Indoor di tiro con l'arco: oltre 200 atleti provenienti da tutta la Toscana si sfideranno su due turni nelle categorie di arco olimpico, arco nudo e arco compound, singolo e a squadre, per eleggere i Campioni Toscani 2017 nelle diverse specialità.
    L'evento è organizzato dalla Compagnia Arcieri del Poggio, associazione sportiva fucecchiese riconosciuta dalla FITArco e attiva dal 2009, con un bel settore giovanile in grande crescita e che sta portando interessanti risultati, come la qualificazione di un atleta ai prossimi Campionati Nazionali. Collabora alla realizzazione della manifestazione la Compagnia Arcieri Città di Pescia, nata nel 1981 da un gruppo di appassionati al tiro con l'arco ed anche dietro alla spinta emotiva del Palio storico cittadino, che si disputa appunto con una gara di tiro con l'arco. L'evento è patrocinato dal Comune di Fucecchio, che ancora una volta offre le sue strutture sportive, particolarmente efficienti ed accoglienti, ed ha ottenuto il supporto della ProLoco Fucecchio, sempre attiva per promuovere la splendida cornice della cittadina toscana anche come paesaggio per una manifestazione sportiva di grande rilevanza.

    La competizione si svolgerà nelle due giornate di sabato 11 e domenica 12 febbraio, dalle ore 9,00 alle ore 18,00 con ingresso libero per il pubblico che potrà assistere a tutte le fasi delle gare da comode posizioni rialzate. Nella struttura è presente anche un piccolo punto bar ristoro per caffè, snack e bibite.

  • “Molta partecipazione e spese ridotte al minimo” Il presidente Bonfantoni comunica i dati del consiglio comunale

    Nelle 9 sedute del 2016 presenze superiori all’85%

    FUCECCHIO, 4 FEBBRAIO 2017. Nell’ottica di una sempre maggior trasparenza e visibilità del consiglio comunale di Fucecchio, il presidente dell’assemblea Francesco Bonfantoni ha presentato la relazione annuale dell'attività consiliare relativa al 2016.
    Le sedute del consiglio comunale, nel periodo in esame, sono state complessivamente 9, la presenza dei consiglieri è stata superiore all’85%. Sette quelli che non hanno mai saltato un appuntamento, oltre al sindaco Spinelli: il presidente Francesco Bonfantoni, il vicepresidente Emanuele Cripezzi, i consiglieri Ido Banti, Fabio Gargani, Marco Padovani, Romina Proietti, Irene Pagliaro.
    L’ammontare dei gettoni di presenza erogati per la partecipazione alle sedute del consiglio nel 2016 è stata di 2.258,87 euro, a cui vanno aggiunti quelli per le commissioni (Affari generali, bilancio e tributi – Politiche sociali, lavoro, scuola, cultura e sport – Lavori pubblici ed urbanistica – Commissione comunale delle elette e nominate), portando la spesa complessiva a 4.395,75 euro. A questo si aggiunge l’indennità del presidente del consiglio comunale, ridotta del 25% rispetto alle passate legislature. Tanti i temi affrontati nel corso dell’anno dall’assemblea e dalle varie commissioni. Tra i più attuali e significativi c’è senz’altro quello della legalità e della sicurezza.
    “Da tutte le forze politiche – spiega il presidente Francesco Bonfantoni – è stato approvato un documento per dare mandato al sindaco affinché portasse la voce del consiglio comunale in Prefettura al fine di affrontare con maggior valenza il problema della sicurezza. Questo è stato un passo significativo, penso, verso l’elevazione a tenenza della stazione dei carabinieri di Fucecchio che, grazie all’intervento di ristrutturazione che il Comune realizzerà, troverà sede nell’ex scuola Landini Marchiani. L’elevazione a tenenza comporterà un aumento di uomini e mezzi che saranno impiegati esclusivamente sul territorio comunale di Fucecchio. (Questo permetterà di trovare una nuova collocazione anche ai nostri vigili urbani che avranno sede nella ex caserma di Piazza Montanelli). A questo riguardo intendo rivolgere, anche a nome del consiglio comunale, un sentito ringraziamento alle forze dell’ordine che quotidianamente sono impegnate nel contrasto alla criminalità attraverso continui pattugliamenti in zone come quelle delle Cerbaie che, per la conformazione del territorio, sono tutt’altro che semplici da controllare”.
    Un altro tema di stretta attualità su cui il consiglio comunale ha lavorato nel 2016 è quello del miglioramento delle strade provinciali.
    “In altre zone – sottolinea Bonfantoni – stanno valutando addirittura la possibilità di chiudere alcune strade provinciali viste le condizioni precarie in cui sono ridotte; da noi invece, grazie anche all’incessante pressione che tutti gli organi politici hanno fatto sulla Città Metropolitana di Firenze, stiamo iniziando a raccogliere i frutti con gli interventi di riasfaltatura che hanno preso il via sulla SP 15 Romana Lucchese e sulla SP 11 Pisana per Fucecchio. Seppur parziale - visto che all’elenco purtroppo mancano altre strade come la provinciale Pesciatina - è comunque un successo: siamo riusciti a far rientrare Fucecchio e il suo territorio tra quelli al centro dell’attenzione della Città Metropolitana”.
    C’è poi il tema della riqualificazione del centro cittadino. “Alcune opere – aggiunge il presidente - come la nuova Torre del Palazzo della Volta sono già state inaugurate, altre, come il grande intervento di riqualificazione che interesserà Piazza Montanelli, Via Checchi e Piazza Amendola, partiranno nel corso del 2017. Tanti i temi affrontati e tanti obiettivi raggiunti, tanti speriamo di raggiungerli in futuro visto che siamo a metà consiliatura”.
    Bonfantoni intende anche rivolgere un sentito ringraziamento alla giunta comunale. “La ringrazio soprattutto perché tra le tante problematiche che ogni giorno deve affrontare spesso l’amministrazione di Fucecchio deve farsi carico anche di situazioni per le quali sarebbero altri gli enti preposti.
    Un ringraziamento particolare lo voglio infine rivolgere agli uffici comunali che forniscono assistenza al consiglio e alle commissioni consiliari perché grazie alla loro disponibilità permettono ai consiglieri di svolgere il loro lavoro nel miglior modo possibile in considerazione dei continui aggiornamenti e variazioni che lo Stato impone”.

  • Giornata contro le mutilazioni genitali femminili

    L’assessore Antonella Gorgerino: “Lottiamo per dei diritti inalienabili”

    FUCECCHIO, 6 FEBBRAIO 2017. Oggi, lunedì 6 febbraio, si celebra la Giornata Mondiale contro le Mutilazioni Genitali Femminili. Ancora oggi questa pratica costituisce una forma di violenza di genere comprendente tutte le procedure che comportano la rimozione parziale o totale dei genitali femminili esterni o altre lesioni agli organi genitali femminili per motivazioni non terapeutiche. Le mutilazioni genitali vengono generalmente eseguite su bambine piccole, addirittura in alcuni popoli già pochi giorni dopo la nascita. Si stima che siano 200 milioni le donne e le bambine che vi sono state sottoposte in circa 30 paesi (dati UNICEF, 2016), nell’Unione Europea sono circa 500.000 le donne e le bambine che sono state sottoposte a mutilazioni genitali (stime UE, 2016). Ogni anno si calcola che chiedano asilo in Europa circa 20.000 le donne e le bambine provenienti da paesi che praticano mutilazioni genitali, come Somalia, Eritrea e Guinea, il 20% di tutte le richiedenti asilo. Secondo i dati Istat del 2015 le donne residenti in Italia provenienti da paesi a tradizione escissoria sono 161.457 e rappresentano il 6,1% sul totale delle donne straniere, numero che non comprende le migranti che hanno cittadinanza italiana, i migranti irregolari e richiedenti asilo.
    Il Comune di Fucecchio è da sempre attento a queste tematiche e, insieme all’associazione NosOtras di Firenze, da anni attivo sul territorio nazionale per sensibilizzare su queste tematiche, e al movimento Shalom, organizzerà a breve un incontro per sensibilizzare la cittadinanza.
    "La mutilazione genitale femminile – spiega l’assessore alle politiche sociali e all’immigrazione Antonella Gorgerino - viola il diritto fondamentale della bambina e della donna di essere in salute, ledendo la loro integrità fisica e psichica. È una forma di tortura ed in quanto tale è necessario divulgare quanto più possibile nelle comunità che la praticano, che in Italia la MGF è proibita, non per discriminazione o avversione verso la loro cultura, ma in nome dei principi universali di libertà, d’uguaglianza, di dignità e di integrità della propria persona. Queste sono le ragioni per cui, in qualità di assessore alla politiche sociali, ho a cuore la sensibilizzazione su questo tema e porterò avanti la campagna contro le mutilazioni genitali femminili, sostenendo le iniziative delle associazioni Nosotras e Shalom ed invitando la cittadinanza fucecchiese agli eventi in programma. Infine tutti noi cittadini dovremmo chiederci per cosa vale la pena lottare se non per dei diritti inalienabili."

  • “Sulla rottamazione dei crediti Testai parla senza conoscere minimamente le norme”

    Il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli interviene sul decreto fiscale

    FUCECCHIO, 6 FEBBRAIO 2017. “Simone Testai ha perso una grande opportunità”. Il sindaco Alessio Spinelli replica al capogruppo di Forza Italia sulla questione della cosiddetta rottamazione dei crediti.
    “Ancora una volta – dice il sindaco – Testai dimostra palesemente di non conoscere minimamente le norme e gli argomenti di cui parla finendo così per ingannare i cittadini. Continua a diffondere notizie false: dice che il Comune non darebbe la possibilità ai cittadini di usufruire delle agevolazioni di Equitalia. Ma Testai lo sa che quella è una norma nazionale e che non c’è alcuna necessità di aderire da parte del Comune e che, di conseguenza, la giunta non si è espressa in nessun modo sull’argomento? A Fucecchio, come in ogni altra parte d’Italia, i cittadini possono usufruire di quella opportunità. Come fa Testai a dire che il Comune non lo consente?” Ricordiamo la norma. Il decreto fiscale 193 del 2016 prevede che per i carichi affidati ad Equitalia negli anni dal 2000 al 2016, i debitori possono estinguere il debito senza corrispondere le sanzioni comprese in tali carichi, gli interessi di mora e le somme aggiuntive.
    L’estinzione del debito può anche essere dilazionata in rate sulle quali sono dovuti, a decorrere dal 1° agosto 2017, gli interessi di dilazione. Per questo Equitalia ha predisposto anche un modello che gli interessati devono utilizzare entro il 31 marzo 2017.
    Altro tema è quello relativo alle ingiunzioni. “Anche su questo – aggiunge il sindaco – Testai dimostra di non conoscere l’argomento. Le ingiunzioni sono un sistema di riscossione che il Comune di Fucecchio ha scelto a partire dal 2015, rinunciando ad usufruire di Equitalia visti gli scarsi risultati ottenuti in termini di incasso. E la scelta è risultata opportuna come dimostra proprio il decreto fiscale 193/2016 che, di fatto, ha ufficializzato lo scioglimento di Equitalia. Il Comune aveva la facoltà di equiparare le ingiunzioni alla “rottamazione fiscale” ma l’amministrazione, avendo iniziato a utilizzare questo sistema di riscossione soltanto dalla seconda metà del 2015 e trattandosi di somme esigue, ha evitato l’equiparazione per non creare una disparità di trattamento tra i cittadini che nel 2016 hanno regolarmente pagato la loro cartella e quelli che invece, applicando la rottamazione su pagamenti recentissimi, non la avrebbero pagata quest’anno. Si tratta quindi di equità fiscale, voluta in maniera palese da questa amministrazione”. “Testai - conclude il sindaco Spinelli – vorrebbe premiare i furbetti e “tirare uno schiaffo” a chi nel 2016 ha fatto il proprio dovere pagando quanto dovuto? E poi, il capogruppo di Forza Italia non si è accorto che nessun comune delle zone limitrofe, dall’Empolese Valdelsa alla Valdera, ha scelto di questa opzione? Non è accettabile che una persona che riveste un ruolo di responsabilità in un partito come Forza Italia possa fare disinformazione a questi livelli dimostrando di non conoscere per niente l’argomento di cui sta parlando”.

  • Al Teatro Pacini di Fucecchio arriva la comicità di Natalino Balasso

    Domenica 12 febbraio alle ore 21,30 il meglio di 10 anni di comicità in un’unica performance

    FUCECCHIO, 7 FEBBRAIO 2016. Basta un microfono vintage, la luce fissa di un occhio di bue e lui, il comico, in piedi, in puro stile stand up.
    Natalino Balasso porta in scena il meglio di 10 anni di comicità, concentrati in un’unica Performance senza fronzoli che raccoglie una carrellata di battute, monologhi tragicomici, modi di dire, ragionamenti sul filo dell’assurdo, riflessioni indignate contro il mondo e Interpretazione dei difetti che appartengono a tutti noi. Lo spettacolo è una vera e propria antologia comica in cui l’attore gioca con tutte le varianti comiche della risata: da quella sottile nata dai doppi sensi e dai giochi di parole, a quella più amara che sottolinea le miserie e i difetti umani, fino a quella di pancia, per cui si ride fino alle lacrime. Una valanga verbale travolgente, scagliata contro il pubblico come un vero e proprio tsunami di comicità assoluta, con un unico filo conduttore: raccontare in che assurdo mondo viviamo.
    Appuntamento domenica 12 febbraio alle 21,30 al Teatro Pacini di Fucecchio, in piazza Montanelli.

  • Fucecchio commemora le vittime delle foibe

    Venerdì 10 febbraio l’amministrazione comunale celebrerà il “Giorno del Ricordo”

    FUCECCHIO, 8 FEBBRAIO 2017. Venerdì 10 febbraio alle ore 11, in occasione del “Giorno del Ricordo”, il Comune di Fucecchio commemorerà tutte le vittime delle foibe e dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra azione. La cerimonia si terrà in piazza XX Settembre dove, il sindaco Alessio Spinelli deporrà una corona di alloro di fronte al Monumento ai Caduti. All’iniziativa, aperta ai cittadini, sono state invitate le associazioni del territorio. Interverrà anche una rappresentanza degli studenti della suola primaria Carducci.
    “Il nostro obiettivo – commenta il sindaco – non è soltanto quello di ricordare una delle tante tragedie legate alla seconda guerra mondiale, e quindi di commemorare i caduti, ma anche quello di far conoscere ai giovani i terribili avvenimenti del secolo scorso e l’odio che accompagnò l’umanità in quel triste periodo”.

  • Modifiche alla circolazione a Galleno per un intervento di potatura dei platani

    Da lunedì 13 a venerdì 17 febbraio in via Romana Lucchese

    FUCECCHIO, 9 FEBBRAIO 2017. Proseguono gli interventi di manutenzione sul verde pubblico da parte del Comune di Fucecchio che, la prossima settimana, si farà carico di sistemare i platani che si trovano lungo la strada provinciale Romana Lucchese, nella frazione di Galleno.
    Da lunedì 13 a venerdì 17 febbraio sono previste modifiche temporanee alla circolazione per consentire i lavori da parte della ditta incaricata dall’amministrazione comunale: saranno istituiti il divieto di circolazione e il divieto di sosta, con rimozione coatta su ambo i lati di via Romana Lucchese, nel tratto compreso fra via delle Pinete e via della Colonna, nella parte delimitata di volta in volta dall’apposita segnaletica in relazione allo stato di avanzamento dell’intervento. I divieti avranno validità dalle ore 8 alle 18 con esclusione della fascia oraria dalle 12 alle 13. “Anche in questo caso – commenta il sindaco Spinelli – per motivi di sicurezza siamo costretti a farci carico di un intervento su una strada che non è di nostra competenza. E’ una situazione che, purtroppo, si sta ripetendo troppo spesso ma quando si tratta di sicurezza non possiamo fare a meno di intervenire”.

  • Foibe, a Fucecchio una commemorazione con associazioni di volontariato e studenti

    Il sindaco Spinelli: “Non possiamo dimenticare questa tragedia”

    FUCECCHIO, 10 FEBBRAIO 2017. E’ stata una cerimonia particolarmente toccante quella che si è svolta questa mattina a Fucecchio in occasione del Giorno del Ricordo, la solennità civile nazionale italiana, celebrata il 10 febbraio di ogni anno (istituita con la legge 30 marzo 2004, figlia di un disegno di legge del senatore della Margherita Willer Bordon) con il compito di tener viva la memoria su tragici fatti che, alla fine della seconda guerra mondiale, colpirono la popolazione italiana della Venezia Giulia, dell’Istria e della Dalmazia, con le sofferenze dell’esodo forzato e l’orrore degli oltre 10 mila morti, tra quelli deceduti nei campi di concentramento e quelli gettati nelle foibe.
    All’invito dell’amministrazione comunale, presente in Piazza XX Settembre con il sindaco Alessio Spinelli e con l’assessore alle politiche sociali Antonella Gorgerino, hanno risposto i Carabinieri della Stazione di Fucecchio, numerose associazioni di volontariato e una folta rappresentanza delle scuole primarie Carducci. Il sindaco Spinelli ha ricordato a tutti i presenti quanto sia imprescindibile per la nazione ricordare questa tragedia che per troppi decenni è stata dimenticata, soprattutto per colpa di opportunismo politico e pregiudiziali ideologiche: citando i Presidenti della Repubblica Sergio Mattarella, Giorgio Napoletano e Carlo Azeglio Ciampi ha inoltre sottolineato come, oltre all’imperdonabile orrore contro l’umanità, vada stigmatizzata anche la “congiura del silenzio” di cui questi drammatici eventi storici sono stati vittime.
    Il primo cittadino poi ha ammonito gli studenti sulla necessità di un impegno quotidiano da parte di tutti per conservare la pace.
    “Come ha scritto il presidente Mattarella – ha ricordato Spinelli – la storia e la memoria comune possono fornire un grande aiuto per guardare al futuro e per scacciare dal destino dei nostri figli ogni pulizia etnica e ogni odio razziale.

  • Controlli sulle strade, a Fucecchio due automobiliste fermate per eccesso di velocità e patente falsa

    La prima rischia la sospensione della patente perché viaggiava in Via dei Cerchi a 116 km/h, la seconda è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Firenze

    FUCECCHIO, 11 FEBBRAIO 2017. Continuano i controlli sulle strade del Circondario Empolese Valdelsa da parte della Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni. Due importanti operazioni sono state condotte ieri, venerdì 10 febbraio, dal NOPS, il nucleo operativo di polizia stradale, istituito recentemente.
    Durante un controllo programmato, gli agenti hanno “pizzicato” a Fucecchio una signora che alla guida della propria vettura percorreva Via dei Cerchi alla velocità di 116 km/h. La conducente, alla quale è stata ritirata la patente, è stata multata di 532 euro. Adesso rischia fino a 3 mesi di sospensione della patente.
    Sempre durante lo stesso controllo a Fucecchio, gli uomini della polizia municipale hanno fermato una vettura accertando che la conducente, una cittadina di origine georgiana, circolava con una patente bulgara falsa. La patente è stata sequestrata e la signora, denunciata alla procura della Repubblica di Firenze per falsificazione di documento, è stata sanzionata per 5.000 euro per guida senza patente. Il veicolo, inoltre, è stato sottoposto a fermo amministrativo per 3 mesi. “Sono alcuni risultati della riorganizzazione della Polizia Municipale dell’Unione – commenta soddisfatta la comandante Annalisa Maritan-. Questi controlli dimostrano come sia sempre più necessario avvalersi di nuclei specializzati. Per riuscire ad individuare una patente straniera falsa, infatti, è indispensabile avere una formazione specifica”.
    “Preoccupa particolarmente – aggiunge Alessio Spinelli, sindaco di Fucecchio e delegato alla Polizia Municipale per l’Unione dei Comuni – la crescita di casi di cittadini che circolano con patenti false o con vetture prive di copertura assicurativa. E’ un fenomeno estremamente allarmante. Le nostre amministrazioni ritengono che questo tipo di controllo debba rappresentare una priorità per la Polizia Municipale anche per il futuro. Questo, ovviamente, senza limitare tutti gli altri servizi che gli agenti svolgono anche in ambiti altrettanto importanti come il commercio, l’edilizia o quello dei reati ambientali”.

  • Presentate al Museo di Fucecchio le prime fasi di restauro di tre importanti dipinti del XVII secolo

    Intervento finanziato dal Rotary Club Fucecchio - Santa Croce sull’Arno

    FUCECCHIO, 13 FEBBRAIO 2017. Prosegue, grazie anche alle tante iniziative in corso, l’incremento di presenze e di interesse per il Museo civico di Fucecchio. Sabato scorso, i soci e il presidente del Rotary Club Fucecchio - Santa Croce sull’Arno, Carlo Taddei, sono stati accolti, insieme ad un numeroso pubblico, dall’assessore alla cultura, Daniele Cei, dal direttore del museo, Andrea Vanni Desideri e dalla restauratrice Sandra Pucci, in occasione della presentazione delle prime fasi di restauro di tre dipinti del XVII secolo, secondo un progetto redatto dalla direzione del Museo. Progetto che è stato possibile realizzare, in accordo con il funzionario Cristina Gnoni della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio della Città Metropolitana di Firenze, grazie al Rotary Club Fucecchio - Santa Croce sull’Arno che ha interamente finanziato il restauro. I tre dipinti, messi in sicurezza anni addietro per interessamento dell’allora assessore alla cultura, Aurora Del Rosso, ma rimasti in attesa di restauro, sono di proprietà del Comune di Fucecchio cui sono giunti come parte del patrimonio dell’Opera Pia Landini Marchiani, istituita per volontà testamentaria di Carlo Landini Marchiani (1835-1892), ultimo esponente della famiglia. Le opere facevano parte degli arredi della villa che la famiglia possedeva presso Ponte a Cappiano e un’iscrizione sul telaio di una di esse le indica come provenienti dalla importantissima collezione del conte Sampieri di Bologna. L’autore delle due tele raffiguranti trionfi, che la stessa iscrizione identifica con l’allievo di Guido Reni, Francesco Gessi (Bologna 1588-1649), è stato invece individuato dal Professor Daniele Benati dell’Università di Bologna, proprio in occasione delle fasi preliminari del restauro, in Giovanni Maria Tamburini (Bologna 1575-1660), anch’esso allievo del Reni.
    Due delle opere sono state evidentemente concepite come coppia di trionfi di intento moraleggiante, uno che descrive i vizi, l’altro che celebra le virtù, popolati di personaggi e elementi allegorici sullo sfondo di paesaggi montani con vedute di città e castelli di grande suggestione.
    Le opere schiudono interessanti prospettive di studio, in primo luogo la lettura della complessa iconografia e i soggetti dei due trionfi che vanno ad arricchire il corpus della produzione del Tamburini ma anche, in prospettiva più locale, sulla proprietà originaria delle opere (è noto che Carlo Landini beneficiò della cospicua eredità del suo tutore Stefano Marchiani nel 1864) e sulle modalità con queste giunsero a Fucecchio, attraverso una delle due famiglie e forse proprio nel momento della dispersione della collezione Sampieri.
    Come si vede, una serie di elementi che contribuiscono a fare di questo gruppo di opere un notevole incremento del patrimonio comunale conservato nel Museo civico di Fucecchio.

    Un particolare ringraziamento al Rotary e all’attuale presidente Carlo Taddei lo rivolge l’assessore alla cultura Daniele Cei per il sostegno alle iniziative di valorizzazione del Museo. “Al termine del restauro - commenta l'assessore - altre opere di pregio saranno a disposizione dei cittadini e dei turisti che vorranno visitare il museo. Con il Rotary Club Fucecchio - Santa Croce sull’Arno abbiamo in cantiere altre iniziative e altre idee da sviluppare per la valorizzazione di Fucecchio e del centro storico. Intanto è con grande soddisfazione che vediamo aumentare l’attenzione attorno al nostro museo che è ricco di arte e di storia e che si distingue anche per le particolarità delle opere ospitate all’interno”.

  • Spinelli: “Interramento e fauna non autoctona i principali problemi del Padule di Fucecchio”

    Il sindaco risponde alla richiesta di installare telecamere contro l’abbandono di rifiuti

    FUCECCHIO, 14 FEBBRAIO 2017. “L’opera dei volontari per pulire il Padule di Fucecchio è meritoria ed è giusto sottolinearla come un esempio molto positivo ma l’appello ai comuni e la richiesta di installare le telecamere non mi trovano d’accordo”.
    Il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli interviene sul tema dei rifiuti nell’area nautralistica all’indomani dell’uscita dell’associazione Amici del Padule che chiede l’installazione di un sistema di videosorveglianza. Intanto Spinelli vuol far chiarezza su quali siano i soggetti da chiamare in causa su questo tema. “Principalmente è la Regione – dice – soprattutto dopo l’apertura del tavolo di confronto sul sistema delle riserve naturali del Padule di Fucecchio e del Lago di Sibolla istituito il 5 dicembre scorso. Non ha senso chiedere l’intervento dei singoli comuni quando c’è uno strumento regionale, creato appositamente, per promuovere forme di concertazione tra enti ed acquisire le istanze e le proposte dei portatori di interesse sul territorio. Le telecamere poi non mi sembrano proprio lo strumento più adatto, ammesso che ve ne sia uno efficace, per controllare un’area di quasi 2 mila ettari”. Anche sulla tipologia dei rifiuti il sindaco di Fucecchio esprime alcuni dubbi. “Sicuramente – afferma ci sono anche persone che abbandonano rifiuti voluminosi all’interno dell’area, ma una quantità ingente arriva in Padule durante l’inverno quando dalle colline che circondano l’area, attraverso torrenti e fossi, le acque trascinano molta spazzatura a valle. Bottiglie, flaconi e altri oggetti, inopinatamente abbandonati ai margini delle strade o nei campi, finiscono così per arrivare nella riserva naturalistica. Credo che sull’inquinamento un miglioramento potremmo averlo con l’attuazione dell’accordo di programma per la depurazione delle acque, che prevede anche la realizzazione di arginature, e con il sistema di fitodepurazione”.
    Quello dei rifiuti e dell’inquinamento ambientale non è però l’unico problema di questa importante area naturalistica. “Anzi – dice Spinelli – secondo me non è neppure il più urgente. Da tempo in ogni occasione ho fatto appello a enti e onlus che si occupano del Padule di Fucecchio di studiare ed occuparsi di altri due fenomeni che a mio avviso sono ancora più preoccupanti. Il primo è quello dell’interramento: ogni anno con le piogge arrivano in Padule terra e detriti che vanno ad accumularsi sul fondo provocando l’innalzamento del terreno. Se non poniamo rimedio a questa situazione il Padule, così come lo conosciamo adesso, tra alcuni decenni rischia di non esistere più. L’altro grande problema è quello delle specie animali non autoctone. Gamberi killer e nutrie hanno trasformato rapidamente questa zona: i primi lo hanno fatto cancellando alcune specie che da sempre popolavano il Padule, le seconde causando ingenti danni alle sponde. Ecco, a questi problemi occorre porre rimedio prima possibile, poi potremmo pensare a tutti i progetti di sviluppo a finalità turistiche che vogliamo”.

  • La polizia municipale ferma un trentenne non in regola col permesso di soggiorno

    Scoperto durante un controllo sul rispetto delle norme per lo smaltimento dei rifiuti
    E’ stato accompagnato al Commissariato di Empoli per la foto segnalazione

    FUCECCHIO, 16 FEBBRAIO 2017. Durante una verifica sul rispetto delle norme sullo smaltimento dei rifiuti da parte della Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa, ed in particolare dal Nops (Nucleo Operativo di Polizia Stradale) e dagli agenti del Comando Territoriale di Fucecchio, è stata accertata la presenza di un cittadino di nazionalità nigeriana non in regola con le norme sull’immigrazione e, per questo motivo, è stato accompagnato alla Questura per gli adempimenti di legge.
    Il trentenne stava caricando elettrodomestici usati su un autocarro insieme ad alcuni connazionali nella zona industriale a ridosso della strada provinciale “Pisana per Fucecchio” quando è scattata la verifica da parte della polizia locale dell’Unione. Solo il trentenne, che risulta abitare in una frazione del Comune di Empoli, era privo di documenti. I controlli effettuati dagli uomini del Nops tramite le banche dati della centrale operativa unica hanno permesso di accertare che il medesimo non aveva rinnovato da diversi anni il permesso di soggiorno ed aveva altresì precedenti penali per piccoli reati legati a sostanze stupefacenti.
    Per questi motivi è stato accompagnato al Commissariato di Empoli per il foto segnalamento e la relativa identificazione.
    “Siamo soddisfatti – commenta Alessio Spinelli, sindaco di Fucecchio e delegato alla Polizia Municipale per l’Unione dei Comuni – dei risultati che sta dando la riorganizzazione della polizia locale. Si tratta di un processo che stiamo portando avanti con grande impegno secondo gli indirizzi degli 11 sindaci dell’Unione. La creazione di un corpo specializzato come il Nops e la costante presenza degli agenti sul territorio, voluta da noi sindaci dell’Empolese Valdelsa, potrà farci raggiungere risultati ancora maggiori quando la riorganizzazione sarà completata con le assunzioni che abbiamo previsto e che serviranno a completare l’organico. E’ un percorso difficile ma necessario che intendiamo proseguire con fermezza perché, come vediamo anche da queste ultime operazioni, può dare un significativo contributo anche sul versante della sicurezza”.

  • Realizzazione di un attraversamento pedonale e lavori alla rete idrica: modifiche alla viabilità in Piazza della Ferruzza da lunedì 20 febbraio

    Mercoledì 22 febbraio è prevista anche l’interruzione dell’erogazione idrica in alcune strade della zona

    FUCECCHIO, 17 FEBBRAIO 2017. Per consentire la realizzazione di un attraversamento pedonale rialzato e i lavori di manutenzione della rete idrica a cura di Acque Spa, da lunedì 20 febbraio il tratto di Piazza della Ferruzza compreso tra la rotatoria e l’intersezione tra Via 1° Settembre e Via Bonaparte sarà chiusa al traffico.
    Una volta conclusi i lavori per la realizzazione dell’attraversamento pedonale, la strada sarà riaperta a senso unico fino alla conclusione dell’intervento alla rete idrica. Per quest’ultimo intervento, inoltre, si renderà necessario interrompere l’erogazione idrica dalle ore 8.30 alle 17 di mercoledì 22 febbraio nelle seguenti strade: viale Colombo (dal civico 2 al civico 8), via Bonaparte (da incrocio con via dei Lavatoi fino a piazza Ferruzza), via I Settembre (da incrocio con via Galvani a via Bonaparte), via XXV Aprile, viale Buozzi (da piazza Ferruzza ad incrocio con via Leopardi), via Maestro da Fucecchio, via Nuova della Ferruzza, via Vecchia della Ferruzza.
    Il ripristino del servizio potrà essere accompagnato da fenomeni di intorbidamento dell’acqua destinati comunque a scomparire in breve tempo. In caso di condizioni meteorologiche avverse l’intervento alla rete idrica sarà rinviato al giorno successivo con le stesse modalità.
    Scusandosi per i possibili disagi, Acque SpA informa che per ogni ulteriore chiarimento o aggiornamento è possibile contattare il numero verde 800 983 389.

  • “M’illumino di meno”, il Comune di Fucecchio aderisce alla campagna di sensibilizzazione per il risparmio energetico

    L’assessore Tarabugi: “La razionalizzazione dei consumi al centro del nostro programma con azioni concrete”

    FUCECCHIO, 17 FEBBRAIO 2017. Non basta spegnere le luci un giorno. Il risparmio energetico è un tema che occorre affrontare 365 giorni all’anno. Il Comune di Fucecchio da tempo è impegnato su questo fronte con tutta una serie di interventi sia sull’illuminazione pubblica che sui sistemi di riscaldamento degli edifici scolastici.
    E’ importante, però, anche sensibilizzare i cittadini su un argomento che è sempre più di stretta attualità. Per questo motivo, anche quest’anno, l’amministrazione comunale aderisce a “M’illumino di meno”, la campagna sulla razionalizzazione dei consumi energetici ideata da Caterpillar, storico programma in onda su Radio 2 RAI. In occasione della giornata del risparmio energetico, venerdì 24 febbraio, il Comune di Fucecchio spegnerà le luci sui principali monumenti cittadini.
    “Lo faremo – spiega l’assessore all’ambiente Silvia Tarabugi - per richiamare l’attenzione sul tema del risparmio energetico, un argomento che sta particolarmente a cuore a questa amministrazione e che ci vede impegnati in tanti progetti sia sugli edifici scolastici che nel rinnovamento dei corpi illuminanti della pubblica illuminazione. Anche tutte le ultime opere inaugurate e quelle che stiamo per inaugurare, come Viale Colombo e Piazza della Ferruzza, sono caratterizzate da un sistema illuminante a risparmio energetico”. Quella del prossimo 24 febbraio sarà la tredicesima edizione della campagna “M’illumino di Meno”. Oltre agli spegnimenti, quest’anno i promotori dell’iniziativa invitano tutti coloro che aderiscono a compiere un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse. E’ dimostrato, infatti, come la più grande dispersione energetica sia causata dallo spreco in tutti ambiti dei nostri consumi: alimentari, trasporti, comunicazione.

  • Furti nelle abitazioni, il sindaco Spinelli chiede un incontro urgente al prefetto

    “Siamo stanchi di vedere delinquenti a piede libero che agiscono indisturbati. Chi ha competenza in materia di sicurezza deve mettere in campo maggiori sistemi di protezione per garantire i nostri cittadini. Il Comune di Fucecchio ha fatto tutti gli sforzi possibili”.

    FUCECCHIO, 21 FEBBRAIO 2017. Un nuovo incontro, urgente, per chiedere un maggiore controllo del territorio alle forze dell’ordine. E’ quello che il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli ha chiesto, in una lettera, al Prefetto di Firenze Alessio Giuffrida a seguito della nuova ondata di furti nelle abitazioni che in questi giorni si è verificata a Fucecchio.
    “Di fronte a questi ripetuti furti – ha scritto Spinelli - mi sento impotente come cittadino e come amministratore pubblico. La giunta comunale ha messo in campo tutta una serie di azioni per migliorare i sistemi di protezione ma questo non è sufficiente. Occorre sgombrare il campo da malintesi e fare chiarezza su un punto: la sicurezza dei cittadini è un ambito che compete alle istituzioni dello Stato e alle forze dell’ordine. Noi come Comune stiamo fornendo un contributo e un supporto. Le azioni che abbiamo messo in campo sono tantissime. Abbiamo ceduto gratuitamente un immobile dove realizzare la nuova Tenenza dei Carabinieri, abbiamo stanziato fondi per adeguare quello stesso immobile, abbiamo posizionato sul territorio 20 telecamere di videosorveglianza e altre 18 ne aggiungeremo a breve nelle frazioni collinari. Abbiamo favorito la nascita di gruppi di controllo di vicinato, abbiamo organizzato incontri con i cittadini e le forze dell’ordine per informare e per aiutare la popolazione anziana a difendersi dalle truffe. Sfido chiunque a trovare altre amministrazioni comunali che abbiano messo in campo tutte queste azioni in pochissimo tempo come abbiamo fatto a Fucecchio. Con i poteri di cui dispongo, onestamente, è molto difficile fare di più. Per questo motivo ho chiesto un incontro urgente al Prefetto. Vorrei capire se esistano e quali siano le azioni che possono essere messe in campo per frenare questa ondata di furti che stanno generando insicurezza in tutta la popolazione del nostro Comune”. Le ripetute intrusioni nelle abitazioni private da parte di malviventi che, anche in orario diurno, non si fanno scrupoli si sono ripetute negli ultimi giorni e non riguardano più soltanto le frazioni collinari ma anche le zone residenziali del centro.
    “La situazione – prosegue Spinelli - anche rispetto all’ultimo incontro che ho avuto col Prefetto a Empoli, mi pare si stia aggravando ulteriormente. Vedo sempre più vicino il rischio che questo contesto porti alcuni cittadini all’esasperazione. La situazione sta diventando insostenibile, a conferma dei numeri che vedono il territorio del nostro comune come uno di quelli nei quali i furti in abitazione sono in maggior crescita. E’ vero che il numero complessivo dei reati nel 2016 è stato in leggera diminuzione (-5%) ma i furti negli appartamenti sono aumentati in maniera significativa e questo genera una situazione di insicurezza diffusa. La sicurezza dei cittadini per me rappresenta una priorità assoluta. In attesa della nuova Tenenza dei Carabinieri e dell’attuazione del decreto Minniti, che darà maggiori poteri ai sindaci, lo Stato deve scoraggiare questi malviventi con un maggiore controllo del territorio, anche con misure di protezione preventive oltre che repressive. Siamo stanchi di vedere delinquenti a piede libero che agiscono indisturbati”.

  • “Cesvot vicino a te” sabato 25 febbraio a Fucecchio

    Un incontro sul volontariato in Toscana

    FUCECCHIO, 21 FEBBRAIO 2017. Sabato 25 febbraio alle ore 10 nella sala consiliare del palazzo comunale di Fucecchio si svolgerà “Cesvot vicino a te”, uno dei 37 incontri con associazioni ed enti locali nelle aree decentrate della Toscana organizzato da Cesvot - Centro Servizi Volontariato Toscana: gli incontri sono aperti a cittadini, volontari e amministratori locali e hanno lo scopo di avvicinare il Cesvot al territorio, a chi ogni giorno svolge attività di volontariato nelle aree rurali e periferiche della regione e a chi in quelle aree amministra Comuni ed enti pubblici.
    Ogni incontro vedrà la partecipazione di rappresentanti delle Delegazioni territoriali di Cesvot e delle amministrazioni comunali e rappresenterà un’importante occasione per conoscere i servizi di Cesvot e la sua attività a sostegno del volontariato toscano: a Fucecchio saranno presenti il sindaco Alessio Spinelli, l'assessore alle politiche sociali Antonella Gorgerino e Andrea Panelli, presidente della delegazione Cesvot di Empoli. “Fucecchio – spiega l’assessore Gorgerino – ha un tessuto associativo molto diffuso e attivo. Il volontariato è una risorsa fondamentale nel nostro territorio e per questo motivo invito tutte le associazioni all’incontro con il Cesvot in programma sabato prossimo”.

  • Risate e solidarietà: una serata di teatro amatoriale dedicata a Norcia A Fucecchio giovedì 2 marzo spettacolo della compagnia “Gli amici del Poggio”

    FUCECCHIO, 22 FEBBRAIO 2017. Fucecchio per Norcia. Giovedì 2 marzo alle ore 21,30 la compagnia teatrale “Amici del Poggio”, in collaborazione con la Pro Loco di Fucecchio e l’amministrazione comunale, dedicherà una serata di teatro amatoriale alla città umbra colpita, al pari di altre località dell’Italia centrale, dal dramma del terremoto. Lo farà mettendo scena al Nuovo Teatro Pacini la brillantissima commedia “Pensione ‘o marechiaro”, dell’autore e regista Valerio di Piramo. Si tratta di uno spettacolo divertente con un susseguirsi di spassosi equivoci e colpi di scena che porteranno ad un finale veramente sorprendente. “L’intero ricavato dell’iniziativa - sottolinea Enzo Pasqualotto, rappresentante della compagnia - sarà devoluto in beneficenza. Invitiamo i cittadini fucecchiesi ad assistere a questo bello spettacolo che unisce cultura e solidarietà. Vogliamo dedicare alla città di Norcia questo nostro impegno e una serata divertente per aiutare coloro che, invece, in questi ultimi mesi hanno dovuto convivere con drammi, distruzioni, emergenze e soccorsi. Si tratta di un piccolo gesto che speriamo, insieme alla solidarietà che Norcia ha ricevuto da tutta Italia, possa aiutare a rimettere in carreggiata la vita di chi ha dovuto iniziare tutto da capo”. Proporre uno spettacolo e una serata di solidarietà è anche un modo per sensibilizzare il pubblico fucecchiese che comunque si sta dimostrando già molto generoso considerato che in questi primi giorni di prevendita i biglietti sono quasi terminati.
    “A tutti coloro che vogliono partecipare a questa bella iniziativa – conclude Pasqualotto – consiglio vivamente di affrettarsi perché i biglietti sono quasi esauriti”.
    Per informazioni e prenotazioni: tel. 334 6822258.

  • Derattizzazione, interventi anti-zanzare e contenimento dei piccioni: il Comune di Fucecchio prepara una serie di azioni in vista della primavera

    FUCECCHIO, 24 FEBBRAIO 2017. In vista della prossima primavera, il Comune di Fucecchio sta pianificando una serie di interventi antilarvali per combattere la zanzara tigre, di derattizzazione e di contenimento dei piccioni.
    Zanzara Tigre. Per quanto riguarda gli interventi antilarvali, a partire dal mese di aprile, secondo uno specifico calendario che sarà pubblicizzato sul sito www.comune.fucecchio.fi.it, saranno trattate tutte le caditoie stradali con un prodotto biologico specifico non dannoso per l'ambiente, composto dall'associazione tra Bacillus sphaericus e Bacillus thuringiesnis var. isralelensis che agisce per ingestione esclusivamente sulle larve di zanzare e non sugli altri organismi presenti in ambiente acquatico. Si tratta dello stesso prodotto che è stato oggetto di sperimentazione lo scorso anno. Oltre a questo, verrà ampliata la campagna informativa sui corretti comportamenti da tenere per evitare di favorire la proliferazione delle zanzare. Nel mese di maggio saranno organizzate due riunioni con la cittadinanza e saranno distribuiti nelle scuole elementari e medie cd-rom informativi che attraverso un cartone animato spiegano come prevenire e proteggersi dalla zanzara tigre. Saranno poi sperimentate nei campi estivi delle trappole per il monitoraggio e la cattura delle femmine adulte di zanzara urbana e tigre impiegate in combinazione con un potente attrattivo artificiale che simula l'odore del corpo umano. Infine, sulle aree verdi, prima dell'inizio di eventi e manifestazioni estive saranno organizzate disinfestazioni adulticide circoscritte alle sedi degli eventi.
    Topi. Sul territorio comunale sono attive 155 postazioni per la derattizzazione che verranno monitorate mensilmente. I servizi di monitoraggio e controllo delle postazioni fisse, da quest'anno saranno registrati anche su un sistema informatizzato che permette di raccogliere i dati relativi agli interventi svolti con memorizzazione del risultato del monitoraggio e relativa archiviazione.
    La gestione delle postazioni sarà inoltre regolata dalle nuove indicazioni riportate sui prodotti rodenticidi, che vietano il loro impiego in maniera permanente.
    Le 155 postazioni presenti sul territorio sono state rifornite delle esche biocide nel mese di febbraio e saranno monitorate nel mese di marzo, dopodiché, nel mese di aprile, le esche tossiche saranno eliminate dalle postazioni non visitate e sostituite con esche non tossiche. Nel mese di maggio saranno di nuovo monitorate al fine Due volte l'anno, nei mesi di luglio e dicembre, sarà effettuata anche una derattizzazione straordinaria della rete fognaria del centro storico.
    Inoltre, la ditta incaricata del servizio, nel mese di marzo elaborerà uno studio e una mappatura di tutte le aree che potrebbero essere focolai di sviluppo di roditori in aree private.
    Piccioni. Per quanto riguarda il contenimento dei piccioni, quest’anno il Comune sperimenterà su un edificio di proprietà comunale degli innovativi dispositivi di dissuasione ottica e olfattiva, innocui, ma in grado di allontanare i piccioni. Si tratta di un gel che per un'illusione ottica, appare agli uccelli come una fiamma accesa. La deterrenza visiva, inoltre, è ulteriormente rinforzata da selezionati oli naturali che sono ripugnanti all'olfatto e al gusto degli uccelli. Il prodotto è stato sperimentato con buoni esiti sui monumenti di altre città toscane. “L’amministrazione comunale – commenta l’assessore all’ambiente Silvia Tarabugi - è sensibile a questo tipo di problematiche ed è sempre alla ricerca di soluzioni, anche innovative, per migliorare la situazione su questo versante. Siamo consapevoli che l’eccessiva presenza di certi animali, oltre che un fastidio per i cittadini, può essere foriera di degrado e causare danni anche agli edifici, come nel caso dei piccioni”.

Segue >>


Comune di Fucecchio - Via Lamarmora, 34 - 50054 FUCECCHIO (FI) - P.IVA 01252100480 - Codici IBAN
Cod.Istat 048019 - Cod.Catasto D815 -

Tel. 0571 2681 - Fax 0571 268246 - Skype

PEC - Posta Elettronica Certificata

Redazione: URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico